Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Celestyal Olympia - Recensione

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Celestyal Olympia - Recensione

    La storia della Celestyal Olympia inizia ad essere molto lunga. Entrata in servizio nel 1982 per la Royal Caribbean Cruise Line, con il nome di Song of America, ha operato, spesso nei Caraibi, sino al 1999 quando è passata alla Sun Cruises con la denominazione di Sunbird. Dal 2004 è stata noleggiata da Thomson Cruises che l’ha mantenuta, con il nome di Thomson Desteny, sino al 2012. L’acquisto da parte di Louis Cruises ha provocato un altro cambio di nome, Louis Olympia, finalmente Celestyal Olympia dal 2014.
    Sia per le strutture che per gli arredi, ma anche parzialmente nei servizi offerti, Olympia è una nave che dimostra la sua età. In 33 anni il mondo delle crociere ha subito un’evoluzione straordinaria, della quale probabilmente l’Olympia non ha saputo tenere il passo. Oggi la nave si presenta abbastanza curata ma senza dubbio non può competere con le esigenze del crocierista più moderno.







    Con i suoi 12 ponti può ospitare sino a 1611 passeggeri in cabine per interne ed esterne con finestra nella maggior parte con due letti singoli separati. Molto pochi i balconi disponibili e riservati alle Suite e Grand Suite.







    La ristorazione a bordo è offerta in tre diversi locali.
    Il ristorante principale, con servizio di open sitting alla carta, Aegean , si trova al ponte 4 Poseidon. È molto grande e ospita due linee buffet centrali per la prima colazione. Offre pranzo e cena alla carta con menu con specialità greche. L’apparecchiatura è essenziale e rispecchia la semplicità delle taverne greche. Il servizio mediamente lento. Pochissimi i tavoli da due persone (10 per l’esattezza), tutti gli altri in genere molto grandi. Per il numero di passeggeri a bordo la soluzione dell’open sitting si rivela sbagliata in quanto non si riesce ad offrire la possibilità a tutti di usufruire del ristorante, spesso chiuso perché completo. I piatti sono presentati piuttosto bene ma la qualità non eccelle ed i sapori sono piuttosto confusi.

















    Il ristorante alternativo è quello a buffet Leda Casual Dining. Si trova al Ponte 9 Hera, zona poppiera. L’arredamento è veramente molto essenziale ed il servizio molto approssimativo. Le pietanze offerte sono delle insalate di vario genere da poter comporre, dei secondi piatti con contorni, una zuppa, dei dolci e frutta, alcuni vari patè o paste fredde. Ad un angolo cottura si preparano dei primi piatti espressi, molto carenti in qualità e varietà.
    Nelle prime due fotografie si vede la zona buffet, sospesa sul ponte 8 e l’ingresso, situato al ponte 9.

















    Infine, aperto solo per il pranzo, l’Aura Grill, piccolo buffet situato sul Lido al ponte 9, che offre verdure, pizza, gyros greci, feta e olive, hamburgher e patatine, alcuni dolci.

















    Scorrendo i ponti dall’alto verso il basso si incontrano poi tutti gli altri locali pubblici della nave.
    Al ponte 14, la circonferenza sopraelevata ben visibile dal profilo della nave, si trova l’Horizon Bar. Uno spazio molto bello per la posizione con vista sulla nave, arredato in modo molto semplice. In navigazione subisce purtroppo delle vibrazioni molto forti ed il rumore disturba la possibilità di trascorrervi qualche piacevole mezzora.







    Al ponte 10 Zeus, nella zona prodiera, si trova il Thalassia Bar. Un ambiente all’aperto molto simpatico, con tavoli e sedie in legno in stile greco e vista sull’intero lido della nave. Dietro di esso si apre un ampio spazio aperto al pubblico sulla prua della nave.









    Il 9 Hera è il ponte Lido. A poppa, come già visto, si trova il Leda Buffet. Poco più avanti si ha l’Horizon Bar, un punto di somministrazione all’aperto senza tavoli o banconi per sostarvi. Si prende da bere per portarlo ai lettini o nei tavoli a bordo piscina. Le due piscine sono abbastanza ampie e profonde (180cm) e gli spazi piuttosto fruibili e proporzionati al numero di passeggeri. Acciai e legni rivelano una manutenzione piuttosto superficiale.





    Al ponte 8 Apollo si trovano la palestra e la sauna. La prima molto essenziale, con macchinari aerobici e qualche manubrio. Lo spazio è assai piccolo.





    Al ponte 7 si hanno cabine con vasca da bagno e vista ostruita dalle lance. Nella parte centrale della nave si trovano il Kid’s Club e l’Eclipse Bar, un ambiente dall’arredo molto obsoleto dove si tiene musica dal vivo. Esternamente si apre una bella passeggiata sulle due fiancate nave.







    Al ponte 6 Venus si hanno solamente delle cabine, sia interne che esterne, nella parte prodiera.
    Al ponte 5 Dionyssos si hanno parimenti cabine nella parte prodiera ed una serie di locali nella parte centrale e poppiera.
    A centro nave il Muses Lounge, un salone molto grande che alla sera si trasforma in teatro con spettacoli di folklore greco o varietà.







    Seguono poi la Photo Gallery ed il Casinò ancora a centro nave. La prima è assai piccola e attraversa la nave dal lato di dritta a quello sinistro. Il Casinò è invece parimenti piccolo ma molto carino e ben tenuto.







    Poco dopo si incontrano il Bar Argo, lato dritto nave, ed il Sana Beauty Center, lato sinistro nave. Il primo è uno degli ambienti più caratteristici della nave, seppur semplice, ed arredato in stile marinaro. Le vibrazioni fortissime lo rendono impraticabile durante la navigazione.









    Due paralleli corridoi introducono poi al Selene Launge, altro grande salone adibito a bar durante il giorno e trasformato in discoteca alla sera. Nella parte posteriore alcuni tavoli e un grande schermo realizzano una saletta carte e TV.













    Il ponte 4 Poseidon ospita, come si è visto, il Ristorante Aegean nella zona di poppa. A centro nave si hanno i negozi, con vendita di bigiotteria, gioielleria, cosmetici e le solite merci comuni, l’internet Cafè, la Reception, l’ufficio escursioni, la piccolissima biblioteca. Nella parte di prua altre cabine interne ed esterne.













    I ponti 2 e 3 sono interamente dedicati alle cabine. Il ponte 1 ospita la gangway ed il centro medico. Gli ambienti comuni della nave, come scale e corridoi, riportano il tema delle carte nautiche o della Grecia. Sono semplici ma nel complesso gradevoli, mentre gli arredi dei locali, come anticipato, rendono la nave complessivamente un po’ troppo antiquata.







    Sebbene si offrano anche alcune simpatiche accortezze, i servizi risentono di una certa disorganizzazione, dimostratasi soprattutto in occasione della consegna dei numeri di sbarco per le lance (un solo addetto per l’intera nave) e per la somministrazione della cena (ristorante alla carta completo, ristorante buffet con grandissima fila e nessun tavolo disponibile).



    L’esperienza a bordo non è particolarmente entusiasmante ma Celestyal ha il vantaggio, esclusivo, di offrire itinerari brevi nel Mediterraneo in estate e offre scali davvero interessanti in tempi brevissimi. A titolo di esempio, in questa stagione sta offrendo crociere di tre notti dal Pireo con scali a Mykonos, Kusadasi, Patmos, Heraklion e Santorini. Un’opportunità per un giro fra queste meravigliose isole senza troppe pretese a bordo.
    Last edited by Magellano; 31-July-2015, 01:44.
    Gabriele


    "Allora c'erano molti spazi in bianco sulla Terra, e quando ne vedevo uno che sulla carta mi sembrava invitante [...] ci puntavo il dito e dicevo: da grande andrò qui".
    Conrad J., Cuore di Tenebra, 1902

    Aida - Azamara - Royal - P&O - Costa - Msc - TUI - Cunard - Celestyal - Silversea - Oceania - Princess

  • #2
    Ciao e grazie per queste tue considerazioni e foto!
    Aspettavo di leggerle perché quest'estate avremmo voluto fare tour Grecia più questa crociera. Avrei alcune domande che appunto mi incuriosivano...
    1.avevo letto che non vengono dati i teli mare
    2. Per le bevande come funziona?
    3. A vedere le foto del buffet pare che per 4 giorni si possa sopravvivere calcolando poi i molteplici scali.. Invece mi sembra di leggerti un po' deluso. Forse in bassa stagione può essere meglio? Oppure non la consiglieresti?
    Grazie

    Comment


    • #3
      I teli mare sono consegnati in cabina e vanno portati con sé durante il giorno. Il cabinista li sostituisce su richiesta.
      Personalmente ho fatto l'all inclusive, un buon pacchetto piuttosto completo. Fuori da questo i prezzi delle bevande sono leggermente inferiori alla media e non esiste la percentuale di servizio.
      Assolutamente si, una mini si può fare ed approfittare dell'itinerario. Non la consiglierei per una crociera che sia una vera e propria vacanza all'insegna del relax e del buon trattamento.
      Gabriele


      "Allora c'erano molti spazi in bianco sulla Terra, e quando ne vedevo uno che sulla carta mi sembrava invitante [...] ci puntavo il dito e dicevo: da grande andrò qui".
      Conrad J., Cuore di Tenebra, 1902

      Aida - Azamara - Royal - P&O - Costa - Msc - TUI - Cunard - Celestyal - Silversea - Oceania - Princess

      Comment


      • #4
        Si vede che la nave ha i suoi anni, ma direi che conserva ancora qualche scorcio piacevole e nell'insieme non mi sembra "mal tenuta".
        Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

        Rodolfo
        ### Moderatore Globale ###

        Comment


        • #5
          Grazie Gabriele per la tua recensione.
          Devo dire che gli interni li trovo molto piacevoli, peccato per le carenze riscontrate.

          Comment


          • #6
            Però, nel complesso, conserva ancora il suo fascino...
            Francesco Carucci. giugno 1991 Costa Marina; maggio 2009 Costa Serena; giugno 2010 MSC Splendida; agosto 2013 Costa Magica; luglio 2015 Costa Deliziosa; agosto 2016 Costa Favolosa "Le terre dei Vichinghi"; luglio 2017 Costa Diadema; luglio 2018 Costa Luminosa.

            Comment


            • #7
              Una nave datata mi sembra che assomigli alla "Costa Europa", certe carenze evidenziate da Magellano mi sembrano molto "gravi".
              Magellano il Costo della crociera?

              Comment


              • #8
                bella nave, spaziosa e aperta al mare.

                La prima di Ensisminor se non ricordo male . Quanto al cibo mi sembra più o meno lo stesso che si trova su altre compagnie.
                2005CarnivalVictory2006ExplorerOtS-VoyagerOtS2007EmpressOtS-SplendourOtS2008JewelOtS-CelebrityGalaxy2010NavigatorOtS2011MarinerOtS-Noordam2012AnastasiaOftheSeas2013MSCMagnifica2014CostaPacifica-CelebrityReflection2015NCLStar2016CostaDiadema-Eurodam2017MajesticPrincess2018MSCMeraviglia-CrownPrincess-CrownPrincess2019MSCSeaView

                Comment


                • #9
                  Grazie per la risposta Magellano!

                  Comment


                  • #10
                    Anche io curiosa di sapere il costo della crociera

                    Comment


                    • #11
                      Grazie Gabriele per le tue preziose informazioni e ti diro' che una nave così non mi dispiacerebbe provarla, e poi gli itinerari, anche se sono ripetitivi, sono sempre belli da rivedere.
                      La mia prima crociera negli anni 90 la feci su una nave quasi simile,non era della stessa compagnia, e quasi quasi ritornavo indietro nel tempo.

                      Complimenti per le belle foto e per il tuo diario che hai fatto durante la crociera, l'ho seguito con piacere
                      Buona giornata!

                      Comment


                      • #12
                        Grazie Gabriele! Con la tua recensione corredata da tante e belle foto hai reso a tutti noi più chiari i pro e i contro di una nave e soprattutto di una mini crociera nell'egeo che da qualche anno punto a fare. Così ora ho molti parametri per scegliere. Sicuramente i prezzi competitivi facilitano anche una crociera in suite.
                        Il più bel viaggio che possiamo fare è quello di andare l'uno verso l'altro. Paul Morand

                        Comment


                        • #13
                          Originariamente Scritto da tiziano Visualizza Messaggio
                          Una nave datata mi sembra che assomigli alla "Costa Europa", certe carenze evidenziate da Magellano mi sembrano molto "gravi".
                          Magellano il Costo della crociera?
                          Una finestra, con vista ostruita a prua, attorno alle 600,00 euro all inclusive escluso. Per la qualità ed i servizi mi sembra troppo alto.

                          Originariamente Scritto da Cokj72 Visualizza Messaggio
                          bella nave, spaziosa e aperta al mare.

                          La prima di Ensisminor se non ricordo male . Quanto al cibo mi sembra più o meno lo stesso che si trova su altre compagnie.
                          Come tipologia si ma qualitativamente siamo al di sotto, soprattutto al ristorante.

                          Originariamente Scritto da agra Visualizza Messaggio
                          Grazie Gabriele! Con la tua recensione corredata da tante e belle foto hai reso a tutti noi più chiari i pro e i contro di una nave e soprattutto di una mini crociera nell'egeo che da qualche anno punto a fare. Così ora ho molti parametri per scegliere. Sicuramente i prezzi competitivi facilitano anche una crociera in suite.
                          Dato il costo non so quanto valga la pena collocarsi in suite. Senz'altro come cabine saranno più spaziose e con balcone ma gli arredi sono comunque piuttosto antiquati e consunti.
                          Gabriele


                          "Allora c'erano molti spazi in bianco sulla Terra, e quando ne vedevo uno che sulla carta mi sembrava invitante [...] ci puntavo il dito e dicevo: da grande andrò qui".
                          Conrad J., Cuore di Tenebra, 1902

                          Aida - Azamara - Royal - P&O - Costa - Msc - TUI - Cunard - Celestyal - Silversea - Oceania - Princess

                          Comment


                          • #14
                            Grazie Magellano per la risposta.

                            Comment


                            • #15
                              Grazie per il reportage, diciamo che la nave non è poi molto cambiata dagli anni 80....
                              Roberto
                              M'affaccio alla finestra e vedo il mare: vanno le stelle, tremolano l'onde. Vedo stelle passare, onde passare: un GUIZZO chiama, un palpito risponde. Ecco sospira l'acqua, alita il vento. (Giovanni Pascoli)

                              Comment

                              Working...
                              X