Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Falso allarme MOB

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Falso allarme MOB

    Un falso allarme è scattato a bordo della Queen Victoria in navigazione nello Fiordland per la sospetta "caduta" fuori bordo di un "corpo". I sistemi di rilevamento termici ed elettronici, è la prima volta che ne sento parlare di una applicazione a bordo, hanno segnalato un probabile MOB.

    Tutte i passeggeri e i membri equipaggio sono stati sottoposti alla "conta" ma nessuno è risultato mancante. Nel frattempo scattati gli allarmi e mobilitati i sistemi di soccorso di terra con l'invio di un elicottero e la ricerca del naufrago da parte della nave, alla fine, fortunatamente per nulla.

    Ora si tratta di capire l'erronea segnalazione od interpretazione dei rilevamenti, aspetto paventato da più di una compagnia in merito ai falsi allarmi dei sistemi attualmente a disposizione per fronteggiare tali eventi.

    http://www.nzherald.co.nz/nz/news/ar...ectid=11819508
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  • #2
    Potreste spiegare ai profani in che cosa consiste questo sistema di rilevazione e come funziona?
    grazie in anticipo.............nell'articolo si parla di una rilevazione che può riguardare anche un indumento che cade fuoribordo.............
    quale tipo di sensori viene usato?.......quali navi ne sono dotate,oltre alle Cunard ?

    ps.veramente interessante perché permette di dare l'allarme con immediatezza...........

    Comment


    • #3
      Ho perso tutta la risposta al momento dell'invio. Ci riprovo.

      Da tempo esistono sul mercato dei sistemi automatici atti a rilevare eventuali "cadute" fuori bordo; tali sistemi dovrebbero agire "on line" ed allarmare il personale sul ponte di comando per porre in atto le azioni del caso.

      Fino ad ora questi sistemi sono stati osteggiati dalle Compagnie in quanto non offrirebbero le garanzie di funzionamento con conseguenti falsi allarmi, e sarebbe il caso della Victoria. Altri accusano le Compagnie di non investire nell'attrezzare le proprie navi con questi nuovi sistemi, per gli alti costi che si dovrebbero affrontare. Dove sta la verità, difficile da dirsi.

      Ancora nel 2010 il Presidente U.S. Obama aveva firmato il Cruise Vessel Security and Safety Act ( "CVSSA") che richiedeva la dotazione sulle navi operanti dai porti statunitensi di sistemi per la rilevazione automatica di una persona fuori bordo, ma il tutto è stato in parte dribblato.

      Attualmente non so quali e quanti navi siano dotate di tali sistemi, anche perché fino ad ora non se ne è mai parlato specificamente, e proprio il fatto avvenuto su Victoria, come dicevo, è il primo caso citato di nave dotata di tale o simile attrezzatura.

      In genere i sistemi si basano su termocamere ed altri sensori elettronici in grado di determinare un salto nel vuoto. Qui di seguito alcuni di questi prodotti.

      https://marss.com/products/mobtronic

      http://www.puretechsystems.com/man-o...detection.html
      Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

      Rodolfo
      ### Moderatore Globale ###

      Comment


      • #4
        Veramente interessante...........se ne avrò occasione proverò a chiedere altre informazioni a bordo...........

        meno male che l'allarme,questa volta, si è rivelato infondato.............

        Comment

        Working...
        X