Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Proteste ad Hong Kong contro Voyager otS

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Proteste ad Hong Kong contro Voyager otS

    Anche RCL è dovuta ricorrere alla Polizia dopo che molti passeggeri hanno inscenato una protesta per la modifica dell'itinerario a causa di due tifoni, Goni ed Atsani, che avrebbero interferito con la rotta programmata. La nave avrebbe dovuto scalare Xiamen, Fukuoka and Nagasaki, ma le proibitive condizioni del tempo previste, con onde fino a 10 metri, hanno costretto la Compagnia a modificare l'itinerario puntando sul Vietnam. Da qui le proteste inscenate da circa 200 ospiti con il rifiuto di salire a bordo e la pretesa della restituzione degli importi pagati, oltre ad altre rivendicazioni che si leggono nell'articolo allegato.

    http://www.thestandard.com.hk/news_d...565&con_type=1
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  • #2
    Ma la Compagnia se decide che la nave non navigherebbe in sicurezza, non può cambiare gli scali anche senza preavviso? Insomma la sicurezza dove la mettiamo?

    Comment


    • #3
      Penso solo cosa succederà in caso di un Norovirus a bordo che colpisca un rilevante numero di passeggeri. Per qualsiasi Compagnia naturalmente.
      Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

      Rodolfo
      ### Moderatore Globale ###

      Comment


      • #4
        Le compagnie possono cambiare l'itinerario e gli scali quando vogliono se le condizioni meteo non garantiscono la sicurezza per i passeggeri e la nave stesse. Onde di dieci metri sono muri di acqua capaci di piegare ogni tipo di lamiera.
        La lingua non è sufficiente a dire e la mano a scrivere tutte le meraviglie del mare.

        Comment


        • #5
          Beh, non esageriamo; lo stato del mare con onde tra otto e dieci metri, come riporta l'articolo, è compreso tra il "7" e l"8".
          Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

          Rodolfo
          ### Moderatore Globale ###

          Comment


          • #6
            Originariamente Scritto da Rodolfo Visualizza Messaggio
            Beh, non esageriamo; lo stato del mare con onde tra otto e dieci metri, come riporta l'articolo, è compreso tra il "7" e l"8".
            Va bene Rodolfo, i passeggeri possono pure arrabbiarsi ma resta il fatto che con due uragani non si scherza! Pensi che avranno la possibilità di ricevere qualche indennizzo?

            Comment


            • #7
              Non è la prima volta che in crociere asiatiche i passeggeri hanno comportamenti simili... Gli atti violenti non mi sono mai piaciuti... ci sono altri metodi per far valere i propri diritti... detto questo se i contratti sono uguali in tutto il Mondo hanno pure torto....
              ]Ettore

              Comment


              • #8
                Originariamente Scritto da ettore74 Visualizza Messaggio
                Non è la prima volta che in crociere asiatiche i passeggeri hanno comportamenti simili... Gli atti violenti non mi sono mai piaciuti... ci sono altri metodi per far valere i propri diritti... detto questo se i contratti sono uguali in tutto il Mondo hanno pure torto....
                Penso anch'io...

                Comment


                • #9
                  Originariamente Scritto da Ricca!? Visualizza Messaggio
                  Va bene Rodolfo, i passeggeri possono pure arrabbiarsi ma resta il fatto che con due uragani non si scherza! Pensi che avranno la possibilità di ricevere qualche indennizzo?
                  La Compagnia ha fatto più che bene, mi riferivo all'atto estremo di piegar le lamiere. Son elencati nell'articolo gli indennizzi proposti; da 500 a 800 $ US per cabina.
                  Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

                  Rodolfo
                  ### Moderatore Globale ###

                  Comment


                  • #10
                    Se si salta uno scalo ci si lamenta, ma se la nave rompe gli ormeggi o va addosso alla banchina in fase di ormeggio? Lì sì che sono guai (es Costa Europa, dove ci furono addirittura delle perdite)
                    La sicurezza prima di tutto!
                    Anche a me é successo di saltare uno scalo, non mi sono mica messo a piangere o a urlare!
                    Patrick...
                    MSC Orchestra, Costa Victoria, Costa Serena, Costa Luminosa, Costa Mediterranea, MSC Magnifica, Costa neoRiviera, Costa Fascinosa, Costa Diadema, Costa Magica, Costa Deliziosa, Costa Diadema, Costa Magica

                    Comment


                    • #11
                      Forse mi sbaglio, ma mi pare di ricordare che qualcosa del genere è successo pure da noi, a bordo di navi Costa o MSC, scene di isterismi per cambio di itinerario...ricordo male?
                      Luciana

                      Di fronte al mare la felicità è un’idea semplice. (J. C. Izzo)

                      Comment


                      • #12
                        Probabilmente i contestatori sarebbero stati pronti a fare una class action se la nave si fosse diretta verso l'uragano.
                        Giro di chiglia, giro di chiglia.
                        “L’orizzonte è la linea che sottolinea l’infinito.”
                        Victor Hugo

                        Leonardo Carboni
                        ### Moderatore Globale ###


                        ### Staff Leader Galleria Fotografica ###

                        Comment


                        • #13
                          Originariamente Scritto da elenamaria Visualizza Messaggio
                          Forse mi sbaglio, ma mi pare di ricordare che qualcosa del genere è successo pure da noi, a bordo di navi Costa o MSC, scene di isterismi per cambio di itinerario...ricordo male?
                          Isterismi francamente non ne ricordo...proteste sì, tante...compreso il lamentarsi che si era scelta la crociera proprio per lo scalo saltato anche se normalmente è uno di quelli meno importanti e considerati della crociera.
                          L'episodio più brutto che ricordo è stato quando a bordo di (favolosa?) era "caduta" in mare una ballerina vicino a Istanbul e, per le ricerche, avevano poi saltato lo scalo di Dubrovnik...e ovviamente la crociera era stata scelta proprio per visitare Dubrovnik...
                          Laura

                          "...Lei restava a guardar le navi, a interessarsi alla vita di bordo......E sollevando con gli occhi tutta l'anima a guardare nell'ultima luce la punta degli alti alberi, i pennoni, il sartiame, provava in sè con una gioia ebbra di freschezza e uno sgomento quasi di vertigine, l'ansia del tanto cielo e del tanto mare che quelle navi avevano corso, partendo da chissà quali terre lontane." (L. Pirandello)

                          Comment


                          • #14
                            Grazie del link Rodolfo.
                            Noi siamo un mercato "più maturo" e pronto (non sempre come sottolinea Luciana ) ad accettare le "cause di forza maggiore ".
                            I protagonisti di questa vicenda sono cittadini di Hong Kong.... gente abituata agli affari.... che non accetta, non tanto il cambiamento d'itinerario. .. ma il fatto di non essere rimborsati totalmente.
                            Per loro, molto semplicemente, non fare ciò per cui hanno pagato automaticamente dovrebbe portare ad un rimborso totale. Come in qualsiasi altro contratto.
                            Ovviamente sbagliano.
                            Comunque. ... 500 dollari di indennizzo .... non sono noccioline. Ma è proprio il principio che per me fatichera' a passare......
                            Last edited by Felix73; 20-August-2015, 18:43.

                            Comment


                            • #15
                              Secondo me cause di forza maggiore, documentate, non devono dar diritto a nessun indennizzo

                              Comment

                              Working...
                              X