Advertising home TOP

Collapse

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

"Delizioso" Incanto sul Bosforo - Costa Deliziosa - Giugno/Luglio 2014

Collapse
This topic is closed.
X
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • "Delizioso" Incanto sul Bosforo - Costa Deliziosa - Giugno/Luglio 2014

    Preannuncio il diario in arrivo a breve (il tempo di dare ordine e criterio alle foto).

    Sono rientrato ieri e il primo pensiero va a porgere le mie scuse a tre colleghi di forum e compagni di crociera per non aver rispettato l'appuntamento organizzato da me stesso (luogo e orario) nella sezione "incontriamoci a bordo".
    Ci saremo visti a bordo chissà quante volte, ma non ho mai avuto il piacere di conoscervi di persona.

    A presto, con tutti gli altri, per il diario.

  • #2
    Interessatissima a questo diario!!

    Comment


    • #3
      Aspetto questo diario, anche perché salirò su deliziosa a settembre.

      Comment


      • #4
        Cap. 1 - La genesi

        10 anni di matrimonio sono insieme tanti e pochi. E' passata una vita da quel lontano 2004 ed, allo stesso tempo, il tempo è volato in questi 10 anni. Eravamo soli, quindi in due, dopo 10 anni in quattro.

        Bisognava festeggiare adeguatamente la ricorrenza... e, perché no, ripercorrere un po' il passato, rievocando quel viaggio di nozze in crociera che tanto ci aveva emozionato.

        10 anni fa, salimmo su Costa Atlantica, il giro era "Capitali nordiche" (Copenhagen, Stoccolma, Helsinki, San Pietroburgo, Tallinn) e fu sicuramente una bella esperienza: per la crociera - per noi era un'assoluta novità - e per le città meravigliose che abbiamo visitato. Ma una macchia ce la siamo sempre portati addosso: non ci fu mai un giorno di sole, mai una occasione per stare in piscina. All'arrivo a Copenhagen c'erano 13 gradi (26 Giugno) e il nostro primo acquisto furono dei pesanti maglioni in pile, che ci accompagnarono in quasi tutte le discese a terra.

        Così, quando mia moglie espresse il desiderio della crociera, mi disse "fai tu" con la precisa direttiva: "Mediterraneo"! E pochi secondi dopo, prima ancora che iniziassi a ipotizzare scenari di romantici tête-à-tête, sorseggiando cocktail di fronte alla luna piena che si specchia sul mare e con musica da piano bar in sottofondo, giunse - velata ed impietosa - la seconda direttiva: "I bambini si divertiranno!". Amen.

        La scelta cadde sul lato orientale quasi subito: le isole greche, Istanbul… ma eravamo ancora a Febbraio, la certezza delle ferie sarebbe arrivata solo 3 mesi dopo. Quindi via con i preventivi, le alternative, le opzioni, vantaggi e svantaggi dei singoli itinerari, ecc… Ad Aprile le crociere interessanti oscillavano fra i 3.200 e i 4.500 euro: non bruscolini, il gioco varrà la candela? MSC e Costa avevano circa lo stesso prezzo, con la Costa che aveva anche qualche crociera più lunga per poco più. Ma ce n’era una che mi affascinava sempre un po’ più degli altri… Santorini, Atene e… 2 giorni interi ad Istanbul: come un weekend in cui la nave diventa albergo.

        In cuor mio la scelta era già fatta, appena visto l’itinerario. Nel frattempo, la Costa inizia a mettere su offerte dopo offerte, invece la MSC esauriva le cabine e i prezzi non scendevano. A fine Maggio, 3 settimane dalla partenza, l’offerta è buona, le ferie confermate, le cabine si vanno esaurendo, e quindi… via! Nel giro di una mattina, blocco la crociera in agenzia, prendo i voli per Torino e mentalmente sono già a fare la foto con il capitano durante la serata di gala.

        Ed è lì che salta fuori crocieristi.it ed inizio a scoprire questo forum, pianificando le escursioni e scoprendo un po’ di quello che mi aspetterà di lì a poco. Il primo concetto con cui vengo a contatto nel forum è che la crociera e la crociera Costa in particolare non è più quella di 10 anni fa. Vabbè, lo vedremo.

        Il resto è un lungo avvicinarsi al giorno della partenza, con qualche ostacolo a minare il percorso:

        1) l’indomani della prenotazione arriva improvvisamente la riduzione delle ferie: mia moglie deve rientrare al lavoro proprio in concomitanza dell’ultimo giorno di crociera. Panico. Si corre in agenzia, scopriamo la “crociera light”, ovvero un giorno in meno rispetto al programma previsto. Si va da Savona a Roma anziché da Savona a Savona. Conseguenze: una riduzione (imprevista e per certi versi inspiegabile) di circa 400 € sull’intera spesa e, poiché mi trovo a Roma per lavoro 5 o 6 volte l’anno, mi perdo solamente un giorno in cui sarei rimasto probabilmente in nave.

        2) La Meridiana mi gioca uno scherzetto non da poco, riprogrammando i voli della stagione estiva. Il Catania-Torino dell’andata viene posticipato dalle 9.20 alle 21.00. La giornata a Torino con degli amici del luogo salta, li incontriamo alle 23.00 per un’ora con i bambini già ko. Però… oltre al volo sostitutivo, visto che la comunicazione è arrivata solamente 4 giorni prima della partenza, mi spetta – secondo la Carta dei Diritti del Passeggero – un rimborso di 250€ a testa (Si accettano consigli per come fare ad ottenerlo, dopo averlo già segnalato, da tempo), da scalare al conto complessivo della crociera. Il volo di ritorno, invece, lo devo sostituire con un Alitalia di qualche ora prima.

        Ma è tempo di partire. Due adulti verso la quarantina, due bambini di 8 e 4 anni, 3 peluche, due valigie da stiva, 3 bagagli a mano e tanta speranza di passare dodici splendidi giorni insieme.

        Si va!

        Last edited by FoxLF; 09-July-2014, 08:19.

        Comment


        • #5
          Che inizio meraviglioso.....

          Comment


          • #6
            che ottimo inizio! chissà il resto!
            Costa Fortuna - Le terre dei Vichinghi e Grandi Capitali dell'Atlantico - 1 Settembre 2013; Costa Luminosa - Rosso Sangria - 7 Maggio 2014 - 5 gg; Costa Classica - 7 Spiagge in 7 Giorni - 22 Agosto 2014 - 7 gg ; Liberty of the seas - Canada & New England - 27 Agosto 2015 (programmata); Costa Neo Riviera - Emirati da gustare - 3 Gennaio 2016 (programmata)

            Comment


            • #7
              Wow che genesi!!!!! Ti seguo!

              Comment


              • #8
                Cap. 2 – Esodo

                Torino, 27 Giugno 2014, ore 6.15

                La sveglia predica nel deserto. Suona e risuona senza trovare nessuno che ponga fine al suo sforzo, unico suono percepibile in tutto l’albergo per diversi altri minuti. Poi, dalla finestra, il rumore di un tram e le prime connessioni neurali che ti restituiscono tempi, luoghi e aspettative della giornata. Il programma è chiaro: treno alle 10.30 per Savona, arrivo in stazione alle 12.45, taxi per il palacrociere, imbarco verso le 13.30, Incanto sul Bosforo a seguire nei dieci giorni successivi.

                La desuetudine (parola del giorno) a prendere il treno, unita ad un bel po’ di paranoia personale, mi porta ad andare alla stazione da solo, mentre tutti dormono, per verificare l’esistenza effettiva del treno e l’orario esatto di partenza. Sono le 6.35 e buona parte di Torino ancora dorme, come la mia famiglia in albergo.

                La mia ultima visita di Torino risale a 20 anni prima, ma la ricordo bene. Sarà un luogo comune, ma si respira ad ogni angolo del centro la regalità della città, per cui, dopo aver preso i biglietti alla stazione – tutto confermato quanto previsto da casa – si vola per un giro a piedi del centro città, del quale lascio qualche ricordo fotografico veloce.


                Piazza San Carlo



                Palazzo Reale



                La Mole Antonelliana


                Alle 8.20 sono di nuovo in albergo, intento a svegliare la famiglia che fa inspiegabilmente – magari sarò solamente io ad avere la sindrome di Peter Pan - le stesse resistenze di un giorno di scuola e lavoro.
                Via dall’hotel alle 10.00, la formazione è casuale ma persisterà per tutta la durata del viaggio: Io con i due trolley grandi da imbarco, i bambini con un bagaglio a mano a testa da trascinare (si sentivano grandi viaggiatori, compreso il piccolo), mia moglie con zainetto in spalla e soprattutto occhio vigile sui “grandi viaggiatori” di cui sopra.

                Si parte puntuali alle 10.30. Primo treno della loro vita per i bambini: l’entusiasmo dura, si e no, 3 minuti. Al quarto in sequenza veloce: “Papà… quando arriviamo?”, “Mi sto annoiando”, “Mi prendi il computer?”, “Mi manca la zia”, “Mi manca la mia stanzetta” e così via, finché, dopo aver provato a giocare con tutto ciò che ci siamo portati per intrattenerli – e naturalmente aver litigato continuamente perché volevano entrambi simultaneamente la stessa cosa,- non si sono addormentati per sfinimento.

                Il viaggio verso il tanto agognato porto di partenza dura le due ore previste: Savona e il Mar Ligure appaiono luminosi dietro le ultime basse Alpi. La stazione dei taxi è sulla sinistra poco prima delle vetrate che indicano l’uscita della stazione. Il tassista – metallaro – vede le valigie e inizia a metterle nel cofano prima ancora che potessi dirgli qualcosa: le etichette costa parlano chiaro.

                La tariffa Stazione – Palacrociere è fissa, 15 Euro, è ben indicata sul cruscotto del taxi. Un po’ di traffico, sguardi attenti dal finestrino per farsi una prima impressione di una città mai visitata (con i bimbi che, di fronte alla fortezza del Priamar, rimangono sorpresi di vedere un gorilla in mezzo al prato)


                Il gorilla davanti al Priamar (foto presa da internet; soprassediamo sulla la mia, dal taxi in movimento)


                All’arrivo al palacrociere, tutti efficientissimi. Scendiamo dal taxi e arrivano 2 signorine Costa in tailleur giallo, incalzanti: “dove andate, chi siete, cosa volete… un fiorino!” Scherzi a parte, Vi diranno esattamente dove andare, cosa fare, come saranno le procedure di imbarco, vorranno vedere i documenti e vi faranno subito consegnare i bagagli da imbarcare, che rivedrete in cabina nel pomeriggio. In fine vi daranno un numero per le procedure di imbarco, per noi il 10.

                Occhio a non dimenticare nulla nelle valigie: servono le carte di imbarco – essenziali – il biglietto di crociera (che ovviamente noi abbiamo lasciato nella valigia consegnata all’ingresso del palacrociere) e i documenti personali.


                Interno del Palacrociere di Savona


                Il primo contatto lo abbiamo con una signorina in bianco, che consegna ai bambini il programma settimanale dello Squok Club. Mia figlia sentenzia, con gli occhi grandi dell'amore: “tanto non mi interessa, io voglio stare tutto il tempo con voi!”. La guardo con bonaria aria di sfida: ne riparleremo.

                Alle 13.30, esattamente come previsto, chiamano il nostro numero: ci affacciamo per la prima volta a vedere le possenti mura della città galleggiante che ci ospiterà




                Superiamo 3 diversi controlli di sicurezza, in cui si dimostrano sempre gentili e sorridenti soprattutto nei confronti dei bambini, per poi essere bloccati per la rituale foto di salita a bordo, dietro ad un timone, con un membro dell’equipaggio. E poi, altro controllo in cui ti scattano una foto con cui controlleranno, ad ogni salita e discesa della nave, che tu sei effettivamente tu, dirimendo a priori eventuali futuri disturbi della personalità; dopo quest'ultimo momento di identificazione, ti assegnano la tua fedele Carta Costa e ti si spalancano - finalmente - le porte della nave.


                La hall centrale


                Sorrisi e stupore. Siamo di nuovo a bordo dopo 10 anni. Evviva evviva… subito al buffet!




                E mentre dedichiamo le nostre attenzioni al buffet, lanciamo uno sguardo a salutare la terraferma...




                da lì a poco... si parte!





                <continua domani con il Capitolo 3: La nave>
                Last edited by FoxLF; 10-July-2014, 07:19.

                Comment


                • #9
                  Fantastico FoxLF !!!
                  Non dimenticarti di finire il tuo interessantissimo racconto entro il 17.
                  Io il 18 parto per la stessa crociera !!!!
                  Aspetto la tua continuazione con ansia !!

                  ciao

                  JFK

                  Comment


                  • #10
                    Bellissimo racconto, complimenti!! Non vedo l'ora di leggere il resto!!
                    Avrei poi qualche domanda da farti

                    Comment


                    • #11
                      JFK, penso di sostenere il ritmo di un capitolo al giorno, ci potresti arrivare a stento...

                      Billi04, fai pure tutte le domande che vuoi.

                      Comment


                      • #12
                        Ciao Fox,
                        Io e Manu c'eravamo,eh? Forse hai visto il mio piccolo unno scalpitare e hai pensato bene di fuggire????
                        A parte tutto, sono curiosa di leggere se le tue impressioni sono come le mie; penso di scrivere qualche pensiero, qualche nota, non un diario vero e proprio e dettagliato come il tuo.
                        Un salutone e chissà se ci incontreremo sulla prossima nave!!
                        16 giugno 2011 Holy land Mariner of the Seas
                        17 dicembre 2013 Mediterraneo MSC Fantasia
                        27 giugno 2014 Costa Deliziosa

                        Comment


                        • #13
                          L'ho scritto nel primo post della discussione. Sono mortificato per non avervi potuto conoscere.

                          Il cambio d'orario unito alla connessione automatica del telefono/sveglia al GPS ha causato il mio caos. Ho aspettato in sala carte dalle reali 10.45 alle 11.00, credendo che fossero le 10.00. Poi sono salito allo squok club perché apriva alle 10.00. E lì ho visto Manon che scriveva 11.05, comprendendo l'amara verità e l'immensa irrimediabile brutta figura compiuta nei vostri confronti.

                          Magari riesco a ricollegarmi visivamente a voi... turno e tavolo di cena? Noi primo turno e tavolo n. 2 accanto ai due piccoli cinesini.
                          Last edited by FoxLF; 10-July-2014, 15:15.

                          Comment


                          • #14
                            Tranquillo, abbiamo immaginato la confusione generata dal cambio d'ora. Ma non eravamo vicini a tavola. Noi primo turno, appena entrati a sinistra tavolo vicino alla finestra. Piu che altro Dario non passava inossevato, soprattutto dal punto di vista uditivo: biondo,riccioluto e ... urlante!!
                            16 giugno 2011 Holy land Mariner of the Seas
                            17 dicembre 2013 Mediterraneo MSC Fantasia
                            27 giugno 2014 Costa Deliziosa

                            Comment


                            • #15
                              Ecco la prima cosa che volevo chiederti era proprio a che ora era il primo turno di cena; noi partiremo a novembre per lo stesso itinerario, anche io ho una bimba, e generalmente prendevamo il primo turno, ma in agenzia mi hanno avvisata che è stato anticipato alle 18.30, se non anche 18 così però è troppo presto!! Contando però che c'è anche il cambio d'orario...molto indecisa io!!! Voi come vi siete trovati??
                              Inoltre volevo ringraziarti per la prima foto della nave...ho capito come sarà il mio balcone ho scelto la cabina nella parte piu sporgente della nave e temevo che i lati fossero entrambi chiusi, invece no!!!!

                              Comment

                              Working...
                              X