Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Costa Magica - Dolci Piccole Antille 14/02/2020-29/02/2020

Collapse
This topic is closed.
X
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Costa Magica - Dolci Piccole Antille 14/02/2020-29/02/2020

    Ciao a tutti,scusate l'assenza prolungata ma come saprete il periodo non è stato dei migliori,mannaggia al coronavirus.
    Oltretutto il telefono con tutte le foto si è rotto appena tornati dalla crociera e l'assistenza a milano lo ha tenuto per 3 mesi, fortunatamente non ho perso nessuna foto!!
    Facciamo una premessa,grazie al contributo di questo forum, io e mia moglie abbiamo programmato la nostra luna di miele alla grande e nonostante qualche contrattempo (legge di murphy) ce la siamo goduta alla grande!!
    Per chi volesse fare escursioni autonomamente,come noi abbiamo principalmente fatto, ecco alcuni consigli :
    Acquistare una guida aggiornata tipo Lonely Planet e portarla sempre con se...i contatti di emergenza,numeri di telefono utili,controvalore delle valute locali e altre info utilissime saranno sempre a portata di mano anche se non avete internet a disposizione.
    Abbiamo fatto scorta di dollari alla posta centrale in italia nel nostro comune,la commissione è stata minima ed il cambio è riferito al valore giornaliero di quella valuta, inoltre al ritorno abbiamo ricambiato i dollari avanzati anche se in parte qualche dollaro non è stato preso (dipende dai seriali,soprattutto taglio piccolo).
    Non dimenticate alcun cavetto,specialmente se di vecchio tipo....scordato il cavo di ricarica della Gopro e per trovarlo è stata una vera impresa anche nei bazar locali che vendevano di tutto!
    Protezione solare 50+ anche se nuvoloso (vi accorgerete che il meteo varia in un minuto e non disperate se al mattino piove un pò, in dieci minuti potete ritrovarvi col sole a picco e nemmeno una nuvola intorno)..il sole dei caraibi picchia forte!!
    Procediamo dunque con il nostro racconto......

    14/02/2020 Malpensa - Pointe a Pitre (Guadalupe)
    Si parte puntuali dopo il controllo dei bagagli (fiscale quello del bagaglio a mano,nessun problema con quello da stiva) e in attesa di imbarcarci con gli altri crocieristi cominciamo a fare un pò di amicizia. Il volo, effettuato con Neos, è stato piacevolissimo e veramente comodo...l'apparecchio di recentissima costruzione è dotato di molti comfort tra i quali oblò auto-oscuranti, monitor con vari multimedia per ogni passeggero, personale di bordo molto presente e cortese,anche il cibo è stato gradevole.
    Dopo circa 10 ore di volo atterriamo a Pointe a Pitre, tempo così così (sarà una costante della crociera il meteo ) e subito l'assistenza Costa ci indica la direzione da seguire per salire sui Bus che ci porteranno fino a sotto la Magica. Una volta arrivati al porto e aver effettuato i controlli Covid-19 (temperatura e questionario obbligatorio) ritiriamo le nostre card e iniziamo finalmente la nostra avventura.
    La Magica ha qualche annetto ma se li porta tutto sommato bene, il suo fascino magico è ancora molto presente nonostante moquette vissuta e molti viaggi fatti.
    [IMG] [/IMG]

    Giorno 2 - 15/02/2020
    Giornata intera in navigazione con destinazione Tortola
    Passare dal freddo di Milano al caldo dei Caraibi è stato veramente piacevole anche se il vento è stato a tratti fastidioso ed in navigazione l'effetto è sicuramente maggiore.
    Mentre facciamo conoscenza della nave e dei suoi comfort (bere-mangiare-rilassarcisottoilsole), il viaggio ha subito uno spiacevole contrattempo. A quanto pare una signora è caduta in zona piscina e deve venire a recuperarla l'elisoccorso....navigazione quindi rallentata e nave che di sera aumenterà follemente il passo per recuperare il tempo perduto (mal di mare che si farà sentire parecchio)




    Last edited by Rockandlove; 04-June-2020, 15:04.

  • #2
    Giorno 2

    Giorno 2 - 15/02/2020
    Giornata intera in navigazione con destinazione Tortola
    Passare dal freddo di Milano al caldo dei Caraibi è stato veramente piacevole anche se il vento è stato a tratti fastidioso ed in navigazione l'effetto è sicuramente maggiore.
    Mentre facciamo conoscenza della nave e dei suoi comfort (bere-mangiare-rilassarcisottoilsole), il viaggio ha subito uno spiacevole contrattempo. A quanto pare una signora è caduta in zona piscina e deve venire a recuperarla l'elisoccorso....navigazione quindi rallentata e nave che di sera aumenterà follemente il passo per recuperare il tempo perduto (mal di mare che si farà sentire parecchio)
    Last edited by Rockandlove; 04-June-2020, 14:56.

    Comment


    • #3
      Giorno 3 - 16/02/2020 Tortola
      Dopo una "movimentata notte di navigazione" arriviamo finalmente sulla terraferma...lo spettacolo che ci dona Tortola è indescrivibile!
      Avevamo optato per visitare l'isola di Jost Van Dyke e l'opzione più affidabile è stata quella di fare escursione con la Costa.
      Prendiamo dunque il traghetto che ci porta in un'ora nemmeno su questo paradiso che è Jost....il tempo è così così ma come già accennato,in poco è spuntato un sole magnifico e cocente e il colore del mare è diventato meraviglioso.
      Avendo tutto il giorno a disposizione (lettini,pranzo e cocktail di benvenuto inclusi) decidiamo di crogiolarci al sole e mettere finalmente in funzione la tanto agognata action-cam.
      Essendo il primo bagno ai Caraibi ci accorgeremo solo dopo di aver visitato una delle spiagge più belle e poco contaminate dal turismo di massa anche se all'ora di pranzo abbiamo assistito all'arrivo di decine di imbarcazioni (quasi tutte u.s.a) che hanno letteralmente occupato buona parte della spiaggia.
      Le riprese subacquee si sono rivelate bellissime,compreo l'incontro con una tartaruga e il ritrovamento del tesoro di 10 Dollari durante l'immersione!!!
      Nel primo pomeriggio riprendiamo il traghetto per Tortola (organizzazione a cura di Costa) per essere puntuali al rientro in nave e alla merenda rifocillante!!!
      In serata ci aspetterà l'abito elegante come indicato dal giornale di bordo.






      Comment


      • #4
        Ciao ti seguo
        Volevo sapere se c'è scritto sul daily del primo giorno a che ora inizia l'imbarco?
        Volevo saperlo perché io arrivo qualche giorno prima in guadeloupe.
        Grazie Maria


        Envoyé de mon FIG-LX1 en utilisant Tapatalk

        Comment


        • #5
          Giorno 4 Saint Martin 17/02/2020

          Paradiso vero e proprio,tenore di vita che si possono permettere in pochi....avevamo prenotato un Tour completo dell'isola via mare (in lingua inglese) da un famoso capitano che si trova facilmente sul web e molto ben recensito, la scelta si è rivelata ottima perchè abbiamo potuto vedere quasi ogni angolo dell'isola nonostante il tempo non fosse dalla nostra ed il mare in alcuni punti fosse veramente mosso (non adatto ai meno giovani). Le soste in alcuni posti da estasi sono state più lunghe rispetto ad altre, il nostro timoniere non ha mai avuto fretta di concludere il tour (che comprendeva anche cibo e bevande ghiacciate).
          Menzione particolare va fatta per l'isola di Tintamarre, sia il mare che la sabbia sono di una bellezza paradisiaca e la vastità dei pesci (razze incluse) che si possono vedere sotto acqua è magnifica...anche Ilet Pinel è stata una bellissima meta,molto più movimentata per i suoi bar sulla spiaggia che preparano a pagamento dei cocktail "super".
          Dopo aver visto mega yachts, ville degli attori famosi e la spiaggia degli aerei (simpson bay) , facciamo veloce ritorno al molo causa tempo in netto peggioramento...da lì al porto sarà una veloce passeggiata bagnata!









          Comment


          • #6
            Originariamente Scritto da maria73 Visualizza Messaggio
            Ciao ti seguo
            Volevo sapere se c'è scritto sul daily del primo giorno a che ora inizia l'imbarco?
            Volevo saperlo perché io arrivo qualche giorno prima in guadeloupe.
            Grazie Maria


            Envoyé de mon FIG-LX1 en utilisant Tapatalk
            Se non ricordo male l'orario di imbarco è indicato nel biglietto di crociera.

            Comment


            • #7
              Giorno 5 - 18/02/2020 Antigua

              Bella e selvaggia, con forte presenza di italiani anche perchè un nostro famoso Cavaliere ex Premier ha una parte di Isola praticamente inaccessibile ai poveri mortali.
              Escursione fai da te sui taxi collettivi (stazione dei taxi a 5 minuti a piedi dal porto) in mezzo al caos ed al mercato locale...nonostante una povertà marcata, nessuno ci ha mai infastiditi anzi, il trattamento riservato ai turisti è di assoluto riguardo...molto insistenti le offerte di spinello/marijuana in lingua italica ma dopo aver gentilmente declinato l'offerta nessuna ulteriore insistenza ed un augurio di buona vacanza nella loro bellissima isola (detta anche l'isola dalle 365 spiagge).
              Taxi collettivo a pochi dollari e stop a FFryes beach, indicata dalla Lonely Planet come una delle spiagge più belle ma poco affollate....è stato proprio così,lettini ed ombrellone con una decina di dollari, personale sempre gentile e disponibile e mare incredibile (strano ai caraibi,vero?)...pranzo a base di pesce fresco e rum di ottima qualità.
              Giornata finalmente assolata (dio benedica la protezione 50) e rientro al porto nel pomeriggio con i soliti taxi collettivi, basta fare un cenno quando passano per la strada..un minimo di contrattazione e via....giro più approfondito dei dintorni del porto,strapieno di bazar e bancarelle,locali con musica caraibica e crocieristi in cerca di sconti sulle calamite.
              A nostro parere Antigua è un'isola che andrebbe scoperta in più giorni...una di quelle in cui sarebbe bello tornare!





              Comment


              • #8
                Giorno 6 - 19/02/2020 St. Vincent e Grenadines
                Tappa quasi obbligata a Bequia, Princess Margareth Beach....avremmo voluto andarci in autonomia ma il servizio di traghetti non ci è sembrato affidabile come orari (ehi,siamo ai Caraibi...relax) quindi abbiamo optato per escursione Costa tutto compreso.
                Traghetto organizzato per Bequia con rum punch inclusi (una volta assaggiato,non si può più farne a meno) con due piccole soste al villaggio dei pescatori e al porto di Bequia (molto caratteristico) , trasferimento con sosta lunga con pranzo alla spiaggia della principessa Margareth.
                Nel pomeriggio cocktail da Jack's, uno dei migliori cocktail bar dei Caraibi; dopo la Pina Colada non sarà più la stessa!
                Rientro a St.Vincent col traghetto Costa, musica a bordo ed altro giro di Rum punch,allegriaaaa!
                A bordo in serata ci aspetterà la serata a tema caraibico,toda gioia!!















                Comment


                • #9
                  Giorno 7 - 20/02/2020 Martinica

                  Giorno che ricorderemo a lungo per il tragicomico inconveniente che ci è capitato (i rischi del fai da te più la legge di murphy).
                  Giornata dedicata all'escursione fai da te, pianificata con largo anticipo ma, come dicono gli anglosassoni, Shit Happens!
                  Infatti dopo aver comodamente preso il ferry fino a Anse -a- l'Ane, dovevamo salire su un comodo Uber dei Caraibi (prenotato con apposita app in largo anticipo) che ci avrebbe portato a Grande Anse d'Arlet (pochi km di distanza)....nessun taxi è mai arrivato. Ci organizziamo di conseguenza e decidiamo di prendere il Bus in buona compagnia di altri crocieristi Italiani (mai compagnia fu più benedetta) ...purtroppo siamo ai caraibi e gli orari della compagnia di trasporto pubblico sono a piacere.
                  Arriviamo finalmente in spiaggia che è quasi ora di pranzo dopo la mattinata sotto il sole in attesa decidiamo di mangiare subito per poi rilassarci sulla spiaggia poichè a metà pomeriggio sarebbe dovuto passare il bus di ritorno...sarebbe,condizionale......non è più passato un bus nonostante anche il sito internet della compagnia prevedeva più corse nel pomeriggio.
                  La comitiva di crocieristi appiedati contava ben 7 prodi cavalieri che decisero di farsi una camminata di alcuni km col caldissimo sole del meriggio fino ad una fermata intermedia del bus,con la colpevole pretesa di riuscire a trovare almeno lì una corsa per il molo del ferry....a pochi minuti dal penultimo ferry, i prodi cavalieri decisero dunque di fermare una macchina in mezzo alla strada implorando con non poca vergogna un passaggio ad una povera sconosciuta.....morale della favola,auto stracolma di italiani (7+1) ,mancia di 50 euro alla nostra salvatrice e per fortuna ultimo traghetto per la salvezza preso giusto in tempo.
                  Provate ora a chiederci come sono i mezzi pubblici in Martinica??!!
                  Oltretutto la spiaggia è stata carina ma nulla di esaltante, sembrava di essere in costa azzurra per tipologia di spiaggia e locali.

                  Comment


                  • #10
                    Giorno 8 - 21/02/2020 Guadalupe
                    Giro di boa e un pò di tristezza comincia ad affiorare (una settimana è volata di già) ma abbiamo ancora parecchi posti bellissimi da visitare,dunque forza e coraggio!
                    Nonostante l'escursione fai da te del giorno prima sia stata una brutta sconfitta, non ci siamo lasciati abbattere anche perchè una fiammante citroen ci attendeva all'autonoleggio per meno di 40 euro. Una volta sbrigate le pratiche amministrative , finalmente ci consegnano una citroen nuovissima e una volta a bordo partiamo con destinazione spiaggia di Sainte-Anne (una 20ina di km).
                    La giornata è ottima come meteo e troviamo agevolmente parcheggio a due passi dalla spiaggia...gli dèi del crocierista oggi ci sorridono!!
                    Prendiamo un paio di baguette farcite appena sfornate e ci fiondiamo in spiaggia,dobbiamo recuperare la giornata precedente.
                    Sainte-anne è veramente da cartolina, nonostante sia molto affollata c'è spazio per tutti, chioschi a portata di mano e un mare caldo e cristallino da far paura...scelta assolutamente azzeccata!!
                    Oggi siamo completamente autonomi,decidiamo di goderci quasi tutta la giornata e così facciamo....quando il sole comincia a calare, torniamo all'autonoleggio non prima di aver fatto il pieno.
                    Piccolo consiglio,se fate come noi pagate il pieno con il bancomat così avete ricevuta del pagamento e possibilmente sapete quanti litri avete messo...sarà di aiuto a voi e non creerà problemi con il noleggiatore se l'indicatore del carburante non dovesse funzionare bene.
                    Dopo controllo della vettura molto approfondito, hanno stornato la caparra dalla mia carta di credito e ci siamo salutati....ritorno a Pointe a Pitre che di sera non è molto piacevole da visitare (una ragazza ci ha consigliato di metter via telefoni e altro e di far ritorno rapido in nave...perchè non ascoltarla??)





                    Comment


                    • #11
                      Giorno 9 - 22/02/2020 Navigazione
                      Sveglia presto per prendere i posti migliori in piscina...finalmente trovo un gentilissimo compagno di crociera che ha il cavetto per caricare la Go-pro...non mi sembra vero!!!
                      Giornata dedicata all'ozio in tutte le sue forme,la nostra comitiva è ormai consolidata e le risate ci accompagnano dalla mattina alla sera...ricordi indelebili nei nostri cuori!






                      Comment


                      • #12
                        Giorno 10 - 23/02/2020 Tobago
                        Una delle mete più attese per noi,sia sul forum che in nave in moltissimi ci avevano descritto Tobago come una delle più belle isole del nostro Tour ed avevano assolutamente ragione...unica pecca il meteo che per tutto il giorno è stato incerto e variabilissimo.
                        Taxi dal molo fino a Pigeon Point (spiaggia statale ma a pagamento tenuta in maniera eccellente), concordiamo con Jerry l'orario di ritorno (sarà puntualissimo!) e nonostante le nuvolacce sopra di noi ci accingiamo a goderci uno dei mari più belli del nostro viaggio.
                        Pranzo in spiaggia in uno dei tantissimi chioschi molto ben riforniti tutto sommato a buon prezzo (gamberi grandi e saporiti con riso e verdure) e qualche rum punch di accompagnamento...anche qui appena sentono la lingua italiana offrono con tutta serenità l'ormai famosissimo "spinello-marijuana" e addirittura "Pure coke from Venezuela" e non intendiamo la bevanda in lattina rossa e bianca
                        Decliniamo ovviamente l'offerta con un sorriso e non c'è ulteriore insistenza da parte loro.
                        In tarda mattinata arriva anche l'escursione della Costa così ci ritroviamo con i nostri compagni di merenda,sole e mare fino al pomeriggio ed infine rientro al porto col fidato jerry!
                        Unico rimpianto è stato il meteo ballerino perchè quando il sole splendeva in cielo, tutti i colori del mare e della spiaggia diventavano unici!










                        Comment


                        • #13
                          Giorno 11 - 24/02/2020 Grenada
                          Non avevamo moltissime aspettative ed invece ci siamo dovuti assolutamente ricredere....Grenada si è dimostrata una meta bellissima sia per lo stile coloniale e il vivace centro cittadino che per la bellissima spiaggia ed il mare di una bellezza mozzafiato!
                          Taxi autorizzati a prezzo fisso che prima di portarci a Grande Anse ci ha deliziato con un mini tour della cittadina...il sole era presente e gli scorci cittadini hanno assunto un'immagine veramente caratteristica, sembrava quasi di essere in un'isola dei pirati durante il periodo coloniale.Pur parlando un inglese "biascicato" e non molto comprensibile ,il nostro taxista ci ha spiegato un pò la storia dell'isola e del duopolio franco-inglese che ha caratterizzato così tanto l'architettura e il modo di vivere degli isolani...in generale ci è sembrata meno povera e più dignitosa di altre isole...ma questa è ovviamente l'apparenza.
                          Grande Anse è una infinita lingua di sabbia bianca lambita da acque turchesi che dopo un dolce declinare si rivelano subito abbastanza profonde,ottimo per la varietà di specie marine Barracuda compresi!
                          Pur non essendo vicinissimi allo snodo centrale dei chioschi,ogni minuto c'è un rapido vai e vieni dei ragazzi degli stessi chioschi che non perdono un secondo per accaparrarsi i clienti con molta simpatia e furbizia...panino con hamburger di ottima carne e birre fresche sempre a disposizione nel cestello del ghiaccio a prezzi molto abbordabili.
                          La zona è piena di Resort alcuni dei quali veramente belli e ovviamente tenuti in maniera eccelsa....è stata veramente una giornata piacevole e di continue scoperte.
                          Al ritorno infatti il taxi ci ha lasciato all'inizio della zona commerciale coperta che arriva fino al dock della Costa, qui rum e sigari a mio parere sono da comprare per l'ottimo rapporto qualità prezzo...dunque giornata conclusa con shopping di sigari,calamite e souvenir vari!!















                          Town







                          Comment


                          • #14
                            Giorno 12 - 25/02/2020 Barbados

                            Ci abbiamo lasciato il cuore....di tutti i posti meravigliosi visti in queste due settimane per noi Barbados ha il primo posto!
                            Intanto la giornata è stata climaticamente perfetta,culinariamente eccelsa,alcolicamente raffinata e non c'è un ricordo perso di questa giornata per noi stupenda.
                            Lasciamo la Magica dopo la solita abbondante colazione e scendendo a terra ci accoglie un sole meraviglioso ed un porto vivace e assolutamente caraibico.
                            Inconfondibile l'odore dolciastro nell'aria, a quanto pare è la melassa che serve per il Rum e a Barbados c'è la prima distilleria di Rum del mondo,dal 1703 infatti Mount Gay produce qui il suo eccezionale Rum.
                            Prendiamo velocemente un taxi senza contrattare molto,i taxisti sono moltissimi ma non sembrano farsi concorrenza ....difatti Barbados ci è sembrata un'isola benestante ,le strade e la popolazione,le moltissime banche ed in generale il tenore di vita è sembrato migliore di altre parti...probabilmente la loro lontananza dalla fascia degli uragani gli ha permesso nei secoli di non dover ricostruire tutto da zero ( cosa che anche alla fabbrica di rum ci hanno indirettamente confermato,le loro piantagioni non sono mai state distrutte dalla natura o comunque in maniera minore rispetto ad altre isole caraibiche).
                            In porto ci sono altre navi da crociera e come dicevamo, ci affrettiamo per raggiungere il Mount Gay visitor centre che dista qualche minuto dal porto.
                            Attendiamo il nostro turno di visita dentro la Lounge con aria condizionata, wifi e ovviamente rum di benvenuto, dopodichè una simpatica e giunonica signora ci accompagna in un tour di un'ora all'interno della struttura...si assaggia la melassa,visione di un breve filmato sulla storia della distilleria e infine cantine con assaggio e storia dei loro rum.
                            Al termine si esce in direzione shop per acquistare delle bottiglie per regalo che in nave ci verranno prese e restituite a fine viaggio.
                            Visto che si è fatta quasi ora di pranzo,riprendiamo il taxi in direzione Carlisle Bay e il famoso ristorante di aragoste sulla spiaggia.
                            Eccellente pranzo a cui è seguito relax totale (il rum è un ottimo alleato ) sulla spiaggia di Carlisle bay,sabbia bianca quasi accecante e mare caldo e meravigliosamente cristallino...tipica cartolina da paradiso tropicale!!
                            Tornare in nave è stato veramente triste, ci è venuta veramente voglia di mollare tutto e trasferirci li, purtroppo non si può!












                            e ancora







                            Comment


                            • #15
                              Giorno 13 - 26/02/2020 St. Lucia (annullata per Covid-19)
                              Ecco che la situazione che in Italia cominciava ad essere drammatica, ci colpisce direttamente dall'altra parte del mondo.
                              Arriviamo in orario a St.Lucia ma ci accorgiamo che la Magica non entra in porto e rimane davanti alla costa dell'isola per un bel pò.
                              Non senza difficoltà da parte della Costa, dopo parecchie ore ci viene comunicato che l'autorità portuale dell'isola ci negava lo sbarco causa chiusura della frontiera a persone provenienti dall'Italia.Penso siano stati momenti difficili per tutti, anche per la stessa Costa perchè non vi era stato alcun problema fino alla sera prima.
                              Giornata intera in navigazione,Costa rimborserà una quota pro capite per scusarsi dell'inconveniente di cui non aveva assolutamente colpa ed escursione prenotata con fai da te annullata....peccato perchè era una delle escursioni a cui tenevamo moltissimo,avevamo perfino il vulcano da visitare...ci ha fatto compagnia l'animazione Costa ed il Buffet per tutto il giorno. Purtroppo il malumore cominciava ad aggirarsi per la nave e avevamo preoccupazione sia per i restanti giorni che ovviamente per il rientro in patria che sembrava flagellata da un virus subdolo e altamente contagioso.

                              Comment

                              Working...
                              X