Advertising home TOP

Collapse

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Eurodam " Mediterranean Empires" da Venezia 17-29 luglio

Collapse
This topic is closed.
X
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • #31
    Venerdì 22 arriviamo ad Atene per le 8, la sosta sarà lunghissima , fino all 23 e siccome ci è saltata la visita privata , con calma facciamo colazione e poi scendiamo in direzione della biglietteria degli autobus. Optiamo per il biglietto giornaliero che permette l'utilizzo di tutti i mezzi pubblici ad un costo di 5 euro a persona e aspettiamo l'arrivo del famoso bus X80 per raggiungere l' Acropoli.Evidentemente non viene rispettato l'orario e quando arriva si è formato un gruppo abbastanza consistente di turisti e la salita a bordo del bus è abbastanza difficoltosa. Dopo circa 30 minuti passati in piedi ( e per fortuna almeno in piedi c'era posto) , arriviamo sotto l'Acropoli e ci mettiamo pazientemente in coda per l'ingresso; fa veramente caldo ma del resto è quello che ci aspettavamo. L'ingresso costa 20 euro e i ragazzi minorenni non pagano ( gli studenti maggiorenni provvisti di tessera dello studente pagano il 50%). Avevo letto che dentro il sito , si potevano trovare delle guide turistiche che dietro pagamento di un compenso, facevano fare la visita guidata, ma purtroppo non ne abbiamo trovata nessuna disponibile. Sarà un mio limite, ma preferisco visitare le areee archeoligiche e culturali in genere, con il supporto di una guida perchè il ricordo che poi mi resta di quell'esperienza è più forte .
    Iniziamo la salita all'Acropoli in autonomia e ad un certo punto incontriamo un ragazzo italiano che accompagna 2 signore e ci viene spontaneo chiedergli se è una guida e se possiamo eventualmete aggregarci . Scopriamo essere l'organizzatore di un gruppo di turisti torinesi e ci invita ad aggiungerci a loro per proseguire la visita con il supporto della loro guida. Così ci troviamo a fare "GLI IMBUCATI" (neanche fossimo italiani) .


    E 'meglio sapere dove andare e non sapere come , che sapere come andare ma non sapere dove.(don Mazzi)

    Comment


    • #32
      Salutiamo e ringraziamo il gruppo che gentilmente ci ha ospitato e proseguiamo la visita di Atene nella Plaka e nel mercatino delle pulci . Ci spostiamo poi verso l'arco di Adriano , ma il caldo e la stanchezza cominciano a farsi sentire e così prendiamo metropolitana e treno e rientriamo al Pireo. Oggi dalle 18 alle 21 è in programma un party alla Sea View Pool e così rientriamo a bordo per 18.30. Doccia e poi tutti sul ponte .
      Buffet veramente ottimo , con una scelta gastronomica incredibile . Per l'occasione abbiamo a bordo anche un gruppo di musicisti e cantante greci e danzatrice del ventre ( secondo noi , ormai era stata ingaggiata per le tappe turche ).
      Restiamo sul ponte fino al tramonto e poi , siccome non andiamo a cena al ristorante , ci ritiriamo in cabina a leggere e a guardare un film.


      Last edited by nadia e famiglia; 05-September-2016, 15:59.
      E 'meglio sapere dove andare e non sapere come , che sapere come andare ma non sapere dove.(don Mazzi)

      Comment


      • #33
        Devo dire che ho trovato Atene migliorata rispetto lo scorso anno. Il centro è più pulito e ordinato e molti negozi sono in fase di riapertura. L'unica nota nota stonata, i tanti cani randagi all'imbarco del Pireo , alcuni anche veramente aggressivi.
        E 'meglio sapere dove andare e non sapere come , che sapere come andare ma non sapere dove.(don Mazzi)

        Comment


        • #34
          Nadia, domandona: Hai fatto caso se il vetro della prima cabanas nella piscina lido era rotto durante la tua crociera?
          2005CarnivalVictory2006ExplorerOtS-VoyagerOtS2007EmpressOtS-SplendourOtS2008JewelOtS-CelebrityGalaxy2010NavigatorOtS2011MarinerOtS-Noordam2012AnastasiaOftheSeas2013MSCMagnifica2014CostaPacifica-CelebrityReflection2015NCLStar2016CostaDiadema-Eurodam2017MajesticPrincess2018MSCMeraviglia-CrownPrincess-CrownPrincess2019MSCSeaView

          Comment


          • #35
            Originariamente Scritto da Cokj72 Visualizza Messaggio
            Nadia, domandona: Hai fatto caso se il vetro della prima cabanas nella piscina lido era rotto durante la tua crociera?
            Non te lo so dire , anche perchè ci sono stata solo un paio di volte e di passaggio.
            E 'meglio sapere dove andare e non sapere come , che sapere come andare ma non sapere dove.(don Mazzi)

            Comment


            • #36
              Sabato 23 , 7° giorno ,si fa scalo a Mykonos. L' attracco è in rada e la discesa in tender;nessuna fila per accedere e così per le 8 ci troviamo a terra . A parte i passeggeri di HAl , non ci sono ancora turisti , i locali hanno aperto da poco e si stanno rifornendo ed i negozi sono ancora chiusi. Ci aggiriamo per i vicoli senza una meta precisa e saliamo sulla collina per ammirare il paesaggio e la nostra nave dall'alto.Per oggi non abbiamo programmato nulla , l'idea è quella di gironzolare un pò, fermarsi un' oretta in una spiaggia libera e rientrare in nave , pranzare e poi rilassarci al sole del ponte 9 fino alla partenza.
              E 'meglio sapere dove andare e non sapere come , che sapere come andare ma non sapere dove.(don Mazzi)

              Comment


              • #37
                Il vecchio porticciolo



                Eurodam



                i vicoli deserti




                panoramiche








                Last edited by nadia e famiglia; 07-September-2016, 09:13.
                E 'meglio sapere dove andare e non sapere come , che sapere come andare ma non sapere dove.(don Mazzi)

                Comment


                • #38
                  Il pomeriggio lo passiamo al sole al Lido , in attesa dell' ultimo tender che fatica a rientrare a causa del forte vento e del mare mosso.
                  Tutto a posto, si lascia Mikonos e si fa rotta per Rodi.Al rientro in cabina prima di cena, troviamo l'ennesima comunicazione di cambio dell'itinerario:lunedi invece di essere a Creta, saremo a Santorini dalle 8 alle 23 invece che dalle 7 alle 16, il tutto (questa è stata la giustificazione) per permetterci di godere del tramonto da questa isola e per non trovare in rada altre navi.

                  Eccoci al nostro giorno n°8 , è domenica e devo dire che la discesa a Rodi è comodissima : si attracca a ridosso delle mura della città e in pochi minuti si raggiungono le porte di ingresso al centro storico.





                  Le vie sono ancora poco frequentate, I negozianti stanno cominciando ad aprire e noi ci dirigiamo verso il Palazzo dei Gran Maestri passando per la Via Gotica dei Cavalieri.




                  L’ingresso al palazzo costa 5 euro e permette l’accesso alle 2 mostre permanenti alloggiate al piano terra dell’edificio :Rodi dal IV secolo alla conquista turca e Rodi antica,2400 anni di storia . Il castello è stato ricostruito dagli italiani durante il periodo fascista per divenire residenza estiva di Mussolini e di Vittorio Emanuele III, anche se in realtà nessuno di loro vi ha mai messo piede.










                  Al piano superiore è visibile l’impronta della grandeur fascista , con la presenza di statue , mobili e le stanze pavimentate con mosaici originali ellenistici appositamente “trapiantati” da Kos.



















                  Finita la visita del palazzo , volevamo entrare alla moschea di Solimano il Magnifico, ma purtroppo era chiusa, così ci siamo un pò aggirati per vicoli secondari e per le 14 abbiamo fatto ritorno in nave.








                  E 'meglio sapere dove andare e non sapere come , che sapere come andare ma non sapere dove.(don Mazzi)

                  Comment


                  • #39
                    Lunedì 25 luglio, tappa n°9 . Arrivo a Santorini in rada, come promesso siamo quasi soli, molto più defilata è ancorata Windstar e un pò più vicino Celestial. Zero coda per scendere con il tender e in pochi minuti siamo a terra . Oggi abbiamo deciso di trascorre la giornata in veliero e quindi , appena l'agenzia apre, ci procuriamo i biglietti per la nostra escursione che durerà dalle 10.30 alle 16.30. Le tappe previste sono la caldera , gli Hot Springs e l'isola di Thirassia.




                    La prima sosta è all'isola del vulcano , l'ingresso è a pagamento e non compreso con il tour (2euro). La nostra guida ci porta alla sommità dell'isola e ci mostra i fori da dove si vede che il vulcano è ancora attivo e ci fa toccare la terra caldissima. il percorso è tutta pietraia e chi non vuole salire, può aspettare nelle vicinanze della barca.Ci fermiamo circa 1 ora e poi risaliamo a bordo per dirigerci alle sorgenti di acqua calda e fermarci per un bagno.












                    Ad essere sincera credevo che l’acqua fosse più calda e sedermi nella fanghiglia , non mi ha entusiasmato più di tanto.



                    Si riparte alla volta di Thirassia, un’ Isola quasi disabitata dove faremo tappa per poter riposare o mangiare, perchè a parte qualche caratteristico ristorante , il posto non offrre molto. A meno che non si decida di affrontare i 300 gradini che portano alla sommità , da dove si gode di un panorama fantastico .



                    E così sotto il sole delle 13 , iniziamo la salita e arriviamo sino in cima . Scattiamo un pò di fotografie ( sono di rigore, se no che ci siamo venuti a fare?) e poi giù e risalita a bordo.









                    La nostra gita in veliero si conclude in orario , aspettiamo il tender e facciamo rientro in nave.
                    Doccia e poi al Lido , oggi dalle 17.30 alle 21.00 il buffet è allestito per il tuor culinario “ Flavors of Europe” e devo dire che anche stavolta Holland è all’ altezza della situazione . C’ è veramente ogni ben di Dio . Aspettiamo sino al tramonto , scattiamo le ultime fotografie e ci ritiriamo prima che la nave molli l’ormeggio. E’ stata una bella giornata .










                    E 'meglio sapere dove andare e non sapere come , che sapere come andare ma non sapere dove.(don Mazzi)

                    Comment


                    • #40
                      Giorno 10 : mercoledì 26 luglio Creta.
                      E’ la prima volta che facciamo tappa in questa isola ecosì abbiamo deciso di andare a vedere il sito archeologico di Cnosso. Scendiamo abbastanza presto, una pausa nei locali del porto per sfruttare la wifii free e poi via verso la biglietteria dei bus , a due passi dall’uscita del porto.
                      L’addetta, molto gentile , ci informa sul n° del bus da prendere per arrivare al palazzo e ci consiglia il biglietto giornaliero che permette di muoversi in libertà . Il tragitto è di circa 30 minuti e all’arrivo la coda per l’ingresso ,anche se notevole , scorre velocemente. Facciamo I biglietti e appena dopo l’ingresso veniamo intercettati da una donna che ci propone la visita con una guida parlante italiano , dietro pagamento di un supplemento.Si forma il gruppo e subito Costantina( il nome della nostra guida ) con una certa enfasi tutta minoica , si mette subito al lavoro e ci coinvolge in una entusiasmante scoperta di ciò che resta di questa antichissima civiltà . La visita dura 2 ore , ma l’energia che Costantina ha messo nella sua esposizione, fa risultare questo tour veramente appassionante.







                      Al ritorno , ci fermiamo nel centro di Iraklion per una passeggiata e siccome stasera sarà serata di gala, ne aprroffitto per manicure e pedicure ( a bordo sono proibitive).
                      Facciamo rientro in nave verso le 17.00 e troviamo Oosterdam ormeggiata a ridosso di Eurodam. In cabina ci è stato consegnato un invito per la serata successiva: un cocktail per i clienti che hanno fatto 2 o più crociere consecutive con Holland.Sempre un occhio di riguardo……
                      La cena è ottima , come del resto lo è stata durante tutta la crociera.


                      E 'meglio sapere dove andare e non sapere come , che sapere come andare ma non sapere dove.(don Mazzi)

                      Comment


                      • #41
                        Mercoledì 27 siamo ad Argostoli, la nave attracca alle 12 così pranziamo con calma la ristorante principale e poi verso le 14 scendiamo a terra. E' la terza volta che visitiamo questo paese e così stavolta decidiamo di passeggiare un pò e di raggiungiamo il monumento eretto dopo l'eccidio dei nostri soldati alla fine della 2° guerra mondiale .



                        Facciamo poi una passeggiata per il paese ma il caldo è veramente tanto e così rientriamo per prepararci al cocktail per i clienti affezionati.
                        In cabina troviamo l'invito, per il giorno successivo, al brunch per i membri del Mariner Society.




                        L'aperitivo si tiene al Lido Pool , vengono offerti stuzzichini di vario genere , champagne e cocktail analcolici: un modo carino per sottolineare che il cliente è al centro delle loro attenzioni.

                        E 'meglio sapere dove andare e non sapere come , che sapere come andare ma non sapere dove.(don Mazzi)

                        Comment


                        • #42
                          Giovedì 28 è giorno di navigazione , ci piacerebbe goderci l' ultimo giorni di vacanza rilassandoci , senza guardare l'orologio,ma il brunch è fissato per le 11.30 e così, dopo colazione e aver preso un pò di sole, via di corsa doccia e cambio pre presenziare al pranzo dei soci.Il menù è lo stesso dello scorso anno e tutto si svolge con una velocità impressionante e dopo il solito discorso di ringraziamento, un antipasto , un primo , dolce e brindisi, fuori tutti con in mano la nostra piastrellina ricordo .



                          Al pomeriggio approfittiamo del tempo spettacolare e restiamo fino a tardi al Lido e poi valigie , cena e nanna.Dimenticavo: in cabina troviamo la spilla che attesta il nostro passaggio di grado nel Mmariner Society



                          Per lo sbarco abbiamo scelto l' ultimo orario e così faccio colazione con calma e alle 9.30 , a malincuore scendiamo. Anche per quest' anno le nostre vacanze sono terminate e non ci resta che rientrare e sognare una nuova partenza.
                          E 'meglio sapere dove andare e non sapere come , che sapere come andare ma non sapere dove.(don Mazzi)

                          Comment


                          • #43
                            Vorrei chiudere il mio diario facendo alcune considerazioni.A bordo tutto è stato come sempre e come ci aspettavamo fosse . L' imbarco un pò più lento degli altri anni ma comunque abbastanza veloce. Fare i primi 2 giorni di crociera a Venezia anzichè gli ultimi, non mi è piaciuto molto: al rientro, secondo il mio parere, prolungano il gusto della vacanza. Il cambio di itinerario a 24 ore dalla partenza , per me è stato un brutto colpo . Devo però ammettere che tutti i cambi di programma che ci sono stati , anche in corso, non hanno avuto ripercussioni negative sull' organizzazione degli sbarchi nelle varie tappe e che tutto è si è svolto con la massima efficienza e professionalità,tipici di Holland. I vari buffet a tema che sono stati offerti durante la crociera, li ho trovati molto validi: la qualità del cibo , la varietà e la quantità, hanno evidenziato che per la ristorazione HAL non certo effttuato tagli , come invece avevo letto su qualche recensione .Il personale è sempre stato presente , ma mai invadente .
                            Un commento: al rientro in Italia , ho inviato una lettera di reclamo per lamentarmi della decisione di sopprimere Istanbul il giorno prima dell' imbarco , ma a tutt' oggi , non ho ancora ricevuto nessuna risposta. Questa mi sembra l' unica nota stonata di questa crociera.
                            E 'meglio sapere dove andare e non sapere come , che sapere come andare ma non sapere dove.(don Mazzi)

                            Comment

                            Working...
                            X