Advertising home TOP

Collapse

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

NEW: F1 a Montecarlo e Festival di Cannes in una sola crociera

Collapse
This topic is closed.
X
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • NEW: F1 a Montecarlo e Festival di Cannes in una sola crociera

    Vostra moglie è appassionata di cinema e vorrebbe andare al Festival di Cannes?





    Voi invece siete patiti di Formula Uno e vorreste assistere al Grand Prix di Montecarlo?

    Last edited by prof; 09-August-2017, 14:17.
    prof

  • #2
    Nota bene: ripropongo questo diario con la scritta NEW perché avevo dovuto interrompere il precedente per i noti problemi con Photobucket per l'inserimento delle foto. Adesso sto recuperando il tutto con Google Photo. Un benvenuto ai nuovi lettori che non lo conoscevano. E per chi l'aveva già cominciato spero che sia un piacevole ripasso.

    F1 a Montecarlo o Festival di Cannes? Ecco una crociera che risolve tutti i problemi di questo genere. La nave è la lussuosa Spirit della compagnia Silversea



    Partenza da Barcellona il 22 maggio, tappa nella piccola Sete in Francia, poi overnight a Cannes durante il Festival per gustare le proiezioni e soprattutto l'atmosfera frizzante della Croisette con i paparazzi che inseguono attori e vip. Una pausa ad Ajaccio ed ecco l'altro overnight a Montecarlo il 27 e il 28 (domenica) in coincidenza con il Grand Prix, quest'anno baciato dalla fortuna con la doppietta Ferrari (primo Vettel, secondo Raikkonen). Si prosegue con Portofino e Livorno fino allo sbarco a Civitavecchia. Che dite? Comincia il racconto, concentriamoci sulle due tappe principali.
    prof

    Comment


    • #3
      IL FESTIVAL DI CANNES
      L'intera città si prepara per mesi alla grande kermesse del Festival che attira addetti ai lavori, appassionati di cinema e curiosi da tutto il mondo. In particolar modo quest'anno si è celebrato il 70° anniversario della rassegna ed è stata scelta come foto simbolo quella dell'italiana Claudia Cardinale che balla scatenata su una terrazza di Roma nel '59 (con qualche ritocco al photoshop...). L'immagine campeggia sul Palazzo del Festival e in tutti i poster sparpagliati per Cannes.
      Altro omaggio alla bellezza italiana è stata la scelta della madrina Monica Bellucci (nella foto col regista Pedro Almodovar presidente della giuria).

      prof

      Comment


      • #4
        Due consolazioni, in realtà, per l'Italia che quest'anno non aveva film in concorso e il cinema del nostro Paese ha avuto - in generale - poco spazio. Anche se va ricordato almeno "Sicilian Ghost Story" di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, dedicato alla tragedia del piccolo Giuseppe Di Matteo ucciso dalla mafia.
        Ma come funziona la grande giostra di Cannes? E come fare per partecipare e avvicinarsi al red carpet (foto)?


        Ecco qualche "istruzione per l'uso" se vi dovesse capitare di passare da quelle parti. Continueremo poi parlando della nave e delle tante "eccellenze" del servizio a bordo....
        prof

        Comment


        • #5
          La Spirit è all'ancora e si scende con i tender per i due giorni di permanenza. La prima cosa da fare è, ovviamente, gustarsi la Croisette, il viale tra i più famosi al mondo che costeggia le spiagge di Cannes.
          prof

          Comment


          • #6
            Si susseguono una lunga serie di negozi delle migliori griffe e famosi alberghi come il Carlton.

            prof

            Comment


            • #7
              Quest'ultimo ospita davanti all'ingresso maxi-schermi e immagini pubblicitarie 3D di film in arrivo come in questo caso "Assassinio sull'Orient Express" (uscirà a novembre, è il rifacimento kolossal del famoso film del 1974 di Sidney Lumet).
              prof

              Comment


              • #8
                Oppure il nuovo blockbuster dedicato all'Uomo Ragno: "Spiderman: homecoming", che ovviamente si è "arrampicato" sugli ultimi piani (uscito con grande successo il 6 luglio in Italia, è il film che recupera le atmosfere adolescenziali dei primi fumetti di Stan Lee e Steve Ditko).
                prof

                Comment


                • #9
                  Ma in tutta la città si trovano grandi cartelloni affissi sui palazzi con foto e locandine d'epoca e cartonati delle star di Hollywood per le strade per la foto di rito. Sempre in tema di passeggiate, da non perdere la rue d'Antibes (parallela alla Croisette) con altri negozi di grandi catene ma più abbordabili come prezzo. Sia sulla Croisette che qui (e un po' ovunque) imperdibili punti per le foto dedicate ai cinefili.
                  prof

                  Comment


                  • #10
                    Immancabile poi un giro nel centro storico (Suchet) con le sue viuzze e localini. Il nome significa appunto "collina, sommità" e arrivati in cima il Suchet regala splendide viste sulla baia con gli yacht e il Palazzo del Festival.




                    prof

                    Comment


                    • #11
                      Ma, vi starete chiedendo, come partecipare al Festival? Bisogna avere ben chiaro che l'ingresso al Palazzo e al famoso "red carpet" è consentito solo per chi ha l'invito o l'accredito stampa alla manifestazione. Qui si svolgono le proiezioni dei film in concorso oppure delle pellicole ospiti fuori concorso, le conferenze stampa etc. Avere un badge stampa non sempre è sufficiente: i giornalisti accreditati sono circa 4 mila e quindi alle proiezioni più importanti hanno la precedenza coloro che hanno i badge dei colori con la priorità.
                      Invece altre rassegne di Cannes (la Settimana della critica, Quinzaine de Realisateurs) prevedono la normale vendita di biglietti (7 euro per ingresso) per le sale della città.
                      Questa è la biglietteria:
                      prof

                      Comment


                      • #12
                        Attenzione però: il biglietto è open. Cioè permette l'ingresso in qualunque sala che ospita le rassegne aperte al pubblico e a qualunque ora ...se trovate posto. Occorre quindi arrivare al cinema in largo anticipo se non volete fare una fila inutile. Tenete sempre a portata di mano il programma ufficiale e molti buoni film potrete quindi goderveli (in lingua originale con sottotitoli). Infine c'è anche l'arena sulla spiaggia, dove di sera - su maxi-schermo - si possono rivedere capolavori del passato.

                        prof

                        Comment


                        • #13
                          In realtà il divertimento maggiore è rimanere sulla Croisette e attendere. Che cosa? Il "vip watching". Nel giro di qualche minuto (soprattutto vicino agli alberghi extra-lusso o ai ristoranti al top) vedrete folle di fotografi e operatori tv appostarsi in attesa dell'auto giusta con i vip di turno, attori o registi. Seguite loro e siete sicuri di portare a casa la foto-ricordo. La sera dalle 19 in poi piazzatevi all'ingresso del Palazzo del Festival col teleobiettivo e potrete godervi gli abiti e le "mise" più audaci delle signore in lungo. E soprattutto le starlette in cerca di gloria con i loro vestiti succinti spesso indossati senza biancheria intima...
                          Sul red carpet invece ecco la modella Bella Hadid


                          E c'è pure il vecchio Arnold che scherza con i fotografi



                          Ci sono anche due maxi-schermi che inquadrano il red carpet e i fotografi hanno le loro scalette per piazzarsi più in alto possibile. In diretta anche tutte le conferenze stampa (nella foto quella di Sofia Coppola e del suo cast)
                          prof

                          Comment


                          • #14
                            Non siete riusciti a fotografare Nicole Kidman? Non vi preoccupate: in appositi baracchini l'organizzazione vende la mattina dopo le foto ufficiali della rassegna con tutti i primi piani e i sorrisi di rito (perché non approfittare?).

                            Se preferite Uma Thurman, eccola


                            Immancabile anche una sosta sul marciapiede (vicino al Palazzo) dove attori e registi hanno impresso nel cemento le impronte delle loro mani (come a Los Angeles).
                            C'è infine un merchandising notevole in ogni dove che può soddisfare qualunque voglia di souvenir di Cannes.
                            Per la cronaca la giuria presieduta dal regista Pedro Almodovar ha assegnato la Palma d'Oro alla satira sul mondo dell'arte contemporanea "The Square" del regista svedese Ruben Ostlund. Riconoscimento all'attrice italiana Jasmine Trinca, miglior interprete nella sezione "Un Certain Regard" per il ruolo in "Fortunata" di Sergio Castellitto. Ma le protagoniste vere sono state Sofia Coppola (miglior regia per The Beguiled) e Nicole Kidman (presente con 4 film) con un premio speciale alla carriera per il 70° del Festival.
                            Solo "polvere di stelle"? A giudicare dalle migliaia di persone che sciamano per le strade e si accalcano sulle transenne comunque un appuntamento mondano che non conosce crisi. Nella foto: i paparazzi appostati con le loro scalette all'ingresso del Palazzo
                            prof

                            Comment


                            • #15
                              LA COMPAGNIA SILVERSEA

                              Prima di trasferirci a Montecarlo per il Gran Premio, mi sembra opportuno spendere qualche parola per la compagnia Silversea, che propone questa crociera con i due overnight. A torto poco conosciuta sul mercato italiano e invece apprezzatissima (e pluripremiata) in quello di lingua inglese (in particolare Usa, UK e anche Australia), si colloca nel segmento luxury delle crociere con 9 navi. Silversea offre a bordo ogni genere di comfort con un rapporto passeggeri/equipaggio quasi pari a uno/uno. Le navi Wind, Shadow, Whisper, Spirit e Muse (inaugurata ad aprile) offrono crociere in tutti i Continenti. A queste si aggiunge la flotta Expedition, composta da Explorer, Galapagos, Discoverer e da fine anno anche dalla Silver Cloud, ristrutturata per l'occasione con altissimi standard per questo genere di crociere con itinerari naturalistici in tutto il mondo.
                              La filosofia Silversea investe tutto il prodotto crociera. A bordo c'è un all inclusive che include davvero tutto, persino lo champagne e le marche di liquori più raffinate. Sono comprese le mance e ogni extra. La qualità della cucina è assicurata dalle collaborazioni con Relais&Chateaux e Slow Food. Conferenze a bordo di docenti universitari e il coordinamento del National Geographic danno la certezza anche di un prodotto culturalmente elevato e di escursioni mozzafiato. Con l'obiettivo di soddisfare tutti coloro che cercano la crociera ancora come una vacanza esclusiva, con atmosfere da grande yacht, e non come un fenomeno di massa.
                              Negli ultimi anni Silversea ha anche dedicato al mercato italiano uno sforzo particolare: se la lingua di bordo ufficiale è l'inglese, "ambasciatori" internazionali di madre lingua italiana offrono assistenza a bordo, così come si possono trovare menù e programmi giornalieri (Chronicles) in italiano. Nella foto la nuova ammiraglia Silver Muse.

                              prof

                              Comment

                              Working...
                              X