Advertising home TOP

Collapse

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

" Un viaggio nelle emozioni...Victoria, i ricordi rivivono nella splendida realtà."

Collapse
This topic is closed.
X
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • #46
    Originariamente Scritto da giada50 Visualizza Messaggio
    Lo sapevo che questo sarebbe stato un diario favoloso.... i
    Originariamente Scritto da Gabriele C. Visualizza Messaggio
    Molto bello, Manlio!
    Coinvolgente e suggestivo questo viaggio nella storia.
    Grazie!!

    Originariamente Scritto da capricorno Visualizza Messaggio
    Questa è la parte nascosta, misteriosa, in parte sconosciuta di questa terra , una Sardegna che ha molti tesori forse non valorizzati in pieno.
    Su questo occorrerebbe aprire una parentesi, tra un attimo ne parliamo..

    Originariamente Scritto da capricorno Visualizza Messaggio
    Una civiltà molto antica tutta da scoprire, ma che è lì davanti ai nostri occhi con simboli strani, costruzioni megalitiche particolari che a prima vista possono non dire nulla ma che nascondono linguaggi antichi.
    Spesso ci passiamo davanti e neanche vediamo, come purtroppo accade in troppi casi..

    Originariamente Scritto da capricorno Visualizza Messaggio
    È vero, è proprio vero che le pietre parlano....
    In Sardegna in particolare..

    Intanto iniziamo da un riepilogo, dove siamo?

    Siamo ad Olbia, alla Basilica di San Simplicio, qui descritta da Wikipedia

    https://it.wikipedia.org/wiki/Basilica_di_San_Simplicio

    Proprio sotto la chiesa c'è la Necropoli, ci si arriva, curiosamente, passando dentro un parcheggio..

    http://www.lanuovasardegna.it/olbia/...716?refresh_ce

    La chiesa è dell'anno mille, mentre la Necropoli va dal 200 AC al 300 DC, come riporta una spiegazione:

    "Lo scavo, che ha restituito circa 450 tombe di età romana databili dal 200 a.C. al 300 d.C., rappresenta una stratificazione di fasi di culto extraurbano e necropoli che attraversa i primi 2000 anni della storia della città di Olbia, dalla sua nascita con i Fenici fino al Medioevo."

    (http://www.aspo.it/necropoli-san-simplicio/)

    Come ci siamo arrivati? Questo mette in risalto luci ed ombre della nostra Italia..

    Chi eravamo?

    Poco prima della partenza, giusto quando l'ultima Gomena stava per essere staccata dalla nave, quatta quatta, zitta zitta, è salita anche LA76, che ha condiviso con noi questo viaggio, ed a Olbia, se lo ricordate, vive Guardacoste, un bravissimo ragazzo che tra le altre cose partecipò, appunto come Guardacoste, alle emergenze dell'allagamento di Olbia ed ai soccorsi per la Concordia.
    Il quartetto che ha visitato San Simplicio è proprio Manlio/Laura e Guardacoste (Piero) con la moglie..

    Le luci e le ombre?

    A tra un attimo..

    Un saluto!
    Manlio

    Comment


    • #47
      Manlio: "Pronto?"

      Operatore: "Museo Archeologico di Olbia"

      Manlio: "Salve, una domanda, siete aperti il lunedì 4 Giugno?"

      Operatore: "No, mi dispiace.. PERO' PROVO AD AIUTARLA, MI FACCIA PARLARE CON.. "

      Se sei un appassionato di storia navale

      https://forum.crocieristi.it/showthr...ie-del-passato

      Non puoi non sapere che ad Olbia sono state trovate delle navi risalenti al 400/500 DC in ottime condizioni, e che il locale museo espone alcune parti delle stesse uniche al mondo..

      Se poi sei appassionato di storia sai che quello è comunque un bel posto da visitare..

      http://www.olbiaturismo.it/Museo-1.html

      Purtroppo il destino strano ha fatto si che non ci sei riuscito, ma rimane quel "PERO' PROVO AD AIUTARLA" che è stato ben più di una promessa al vento, bensì un fatto, che quasi risolveva, una volontà di venirti incontro che ti lascia bene..

      Non è stato l'unico limite di questa visita, ma i ''Provo ad aiutarla'' , magari con successo, hanno risolto alcuni dei problemi..

      Quante volte, specie in Italia, uno come me, specializzato nel trovare siti chiusi, musei interdetti ecc. si è trovato davanti un 'Proverò' invece che una alzata di spalle?

      Tante, direi addirittura troppe..

      Troppe nel senso che la volontà delle persone ripara alle mancanze, spesso colpevoli e quasi gratuite, delle organizzazioni..

      Volevo lasciare questa riflessione un pò a tutti, non lamentiamoci con il personale, anzi apprezziamo i loro sforzi, e magari proviamo a ragionare su quale spreco, in tutta Italia, facciamo delle risorse che abbiamo in casa.

      Qui ad Olbia io e Laura non abbiamo preso le bellissime escursioni proposte da Costa, perchè quelle che ci interessavano non hanno avuto alcuna adesione degli Italiani, dei Francesi e dei Tedeschi si, ma nessun Italiano.. ed anche questo fa un pochino pensare..

      Avevamo già deciso di incontrare Piero/Guardacoste, ma abbiamo fatto prima un bellissimo giro con il bus turistico, che ha toccato come punto di massima distanza Golfo Aranci, poi passato il pomeriggio con loro.. che ringrazio della bellissima compagnia..

      Dopo questa premessa metterò altre immagini..

      Un saluto
      Manlio

      Comment


      • #48
        Originariamente Scritto da pmanlio Visualizza Messaggio
        ..../...Non puoi non sapere che ad Olbia sono state trovate delle navi risalenti al 400/500 DC in ottime condizioni, e che il locale museo espone alcune parti delle stesse uniche al mondo.....
        A volte giriamo il mondo per visitare luoghi antichi e vedere reperti che testimoniano il grado di civiltà raggiunta dall'uomo in quel periodo ma spesso dimentichiamo che il nostro Paese è ricco di tutto ciò e rimane sconosciuto ai più... forse perchè l'erba del vicino è sempre più verde? O perchè fa più "in" dire: "sai, sono stato a......". Chissà!!

        Gianni
        “Ama tutti, credi a pochi e non far del male a nessuno.”

        Comment


        • #49
          Sono stata su Victoria solo una volta, nel lontano 2009, un periodo per me un po' particolare. Stamattina ho voluto fare un tuffo indietro nella memoria.
          Non ho grandi ricordi della nave, fu la mia prima cabina con balcone e ci ho passato tanto tempo a leggere nei pomeriggi di navigazione in Adriatico.
          Ricordo di aver preso il mare peggiore (a oggi) della mia storia di navigatrice, non si riusciva a camminare diritti nel corridoio.
          Ricordo la meravigliosa cena al buffet di poppa mentre la nave era in rada a Mykonos
          Ricordo la direttrice di crociera che dice " il teatro è Appoppanaaveee"
          Ricordo i meravigliosi dolci e le infinite variazioni di pasta al pomodoro
          Ricordo la lunga passeggiata esterna con gli oblò e il giardino d'inverno.
          Non vedo l'ora di leggere e vedere il seguito
          Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare Seneca

          Comment


          • #50
            Originariamente Scritto da Didia Visualizza Messaggio
            Sono stata su Victoria solo una volta, nel lontano 2009, un periodo per me un po' particolare. Stamattina ho voluto fare un tuffo indietro nella memoria.
            Non ho grandi ricordi della nave, fu la mia prima cabina con balcone e ci ho passato tanto tempo a leggere nei pomeriggi di navigazione in Adriatico.
            Ricordo di aver preso il mare peggiore (a oggi) della mia storia di navigatrice, non si riusciva a camminare diritti nel corridoio.
            Ricordo la meravigliosa cena al buffet di poppa mentre la nave era in rada a Mykonos
            Ricordo la direttrice di crociera che dice " il teatro è Appoppanaaveee"
            Ricordo i meravigliosi dolci e le infinite variazioni di pasta al pomodoro
            Ricordo la lunga passeggiata esterna con gli oblò e il giardino d'inverno.
            Non vedo l'ora di leggere e vedere il seguito
            Benvenuta tra i ricordi.... benvenuta a bordo...
            Oriana

            ### Moderatrice del forum ###

            " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

            Comment


            • #51
              Originariamente Scritto da pmanlio Visualizza Messaggio
              Manlio: "Pronto?"

              Operatore: "Museo Archeologico di Olbia"

              Manlio: "Salve, una domanda, siete aperti il lunedì 4 Giugno?"

              Operatore: "No, mi dispiace.. PERO' PROVO AD AIUTARLA, MI FACCIA PARLARE CON.. "

              Se sei un appassionato di storia navale

              https://forum.crocieristi.it/showthr...ie-del-passato

              Non puoi non sapere che ad Olbia sono state trovate delle navi risalenti al 400/500 DC in ottime condizioni, e che il locale museo espone alcune parti delle stesse uniche al mondo..

              Se poi sei appassionato di storia sai che quello è comunque un bel posto da visitare..

              http://www.olbiaturismo.it/Museo-1.html

              Purtroppo il destino strano ha fatto si che non ci sei riuscito, ma rimane quel "PERO' PROVO AD AIUTARLA" che è stato ben più di una promessa al vento, bensì un fatto, che quasi risolveva, una volontà di venirti incontro che ti lascia bene..

              Non è stato l'unico limite di questa visita, ma i ''Provo ad aiutarla'' , magari con successo, hanno risolto alcuni dei problemi..

              Quante volte, specie in Italia, uno come me, specializzato nel trovare siti chiusi, musei interdetti ecc. si è trovato davanti un 'Proverò' invece che una alzata di spalle?

              Tante, direi addirittura troppe..

              Troppe nel senso che la volontà delle persone ripara alle mancanze, spesso colpevoli e quasi gratuite, delle organizzazioni..

              Volevo lasciare questa riflessione un pò a tutti, non lamentiamoci con il personale, anzi apprezziamo i loro sforzi, e magari proviamo a ragionare su quale spreco, in tutta Italia, facciamo delle risorse che abbiamo in casa.

              Qui ad Olbia io e Laura non abbiamo preso le bellissime escursioni proposte da Costa, perchè quelle che ci interessavano non hanno avuto alcuna adesione degli Italiani, dei Francesi e dei Tedeschi si, ma nessun Italiano.. ed anche questo fa un pochino pensare..

              Avevamo già deciso di incontrare Piero/Guardacoste, ma abbiamo fatto prima un bellissimo giro con il bus turistico, che ha toccato come punto di massima distanza Golfo Aranci, poi passato il pomeriggio con loro.. che ringrazio della bellissima compagnia..

              Dopo questa premessa metterò altre immagini..

              Un saluto
              Manlio
              Se sei appassionato di storia.... è un guaio si!

              Un guaio perché non sempre si riescono a trovare determinati siti aperti, visibili a volte visibili a metà, o peggio....

              Nel peggio riunisco tutte quelle eccezioni che esulano dalla chiusura ad esempio del lunedì ,che poi in questo caso si sono dimostrati attentissimi ad una richiesta...infatti la frase " provo ad aiutarla" è di grande conforto.

              Perché pur nella impossibilità ' istituzionale' denota di aver capito, compreso che anche se una piccola goccia nel mare, ciò che hanno di valore, artistico, storico è importante, per primo per loro stessi e poi nella bellezza di divulgarlo ad altri... cioè voi.

              Difficile trovare persone così? Non credo. Credo invece che il nostro patrimonio artistico abbia bisogno di persone così, che riescano ad amare il proprio paese, il proprio lavoro...persone competenti che facciano in qualche modo rivivere il passato...che facciano cultura, divulgazione.

              Sulle escursioni Costa, tra l' altro alcune bellissime ed interessanti verso l' interno dell' isola, alla scoperta delle antiche civiltà...bhe, non mi racconti nulla di nuovo....si, bisognerebbe riflette sul perché non sono state prese in considerazione da nessuno.

              Sarebbe una riflessione amara....

              Mi ricordo di Guardacoste e ho piacere che abbiate trascorso una splendida giornata.

              Bhe, Manlio...datti una mossa, sono curiosa di vedere cosa avete visto tu e Laura, spero non l' avrai portata a vedere solo tombe....


              Un saluto!

              Ps: il link al TD - Tra tecnica ed arte le meraviglie del passato - è bellissimo , grazie!!
              Oriana

              ### Moderatrice del forum ###

              " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

              Comment


              • #52
                Dopo aver letto la diretta con domande e risposte, ecco che ho scoperto questo splendido diario. Sulla Victoria ho fatto la prima crociera e quindi tanti ricordi mi tornano in mente....buon proseguimento!
                prof

                Comment


                • #53
                  In attesa delle foto di Manlio, pubblico questo post, scritto da tempo e lasciato a parte in attesa.....

















                  Il viaggio continua...






                  " L' incantesimo finisce uno squillo al cellulare della guida ci avvisa che il prossimo traghetto è prenotato tutto per noi. Si scende a Palau.

                  La traversata è molto breve, ho cercato di dare uno sguardo, mentre il traghetto si allontanava, come ci aveva indicato la guida. Si sarebbe potuta scorgere distintamente la sagoma dell' orso, in piena luce e come dice lui ..." A guardia su Palau", ma il traghetto pieno sino all' inverosimile, limitava i movimenti.

                  Qualche scatto rubato in condizioni estreme...non sono un granché, ma il blu del mare mi pareva un sogno!!


























                  ***************







                  " Siamo il regno ininterrotto del lentisco,
                  delle onde che ruscellano i graniti antichi,
                  della rosa canina, del vento,
                  dell'immensità del mare....."


                  ( G.Deledda)






                  - Sabbia dorata... acqua turchese...





                  " Sabbie chiare, acque limpide, fondali da sogno che solo posso immaginare vedendo i colori della superficie del mare.
                  Quelle sfumature rosa delle scogliere a pelo d'acqua, levigate dall'incessante movimento del mare.
                  Baie piccole, frastagliate, protette da dove si avverte ancor più il profumo del mirto.
























                  " Un sole caldo, inequivocabilmente estivo, ci accarezza già da subito, appena scesi dal traghetto.

                  Ed è voglia di mare, voglia di sole, voglia di togliersi di dosso tutto il fumoso grigiore dell' inverno.....respiriamo a piene mani, questa grazia paradisiaca."








                  " La piccola isola è veramente piccola, la guida si consulta con l' autista, anch'esso una splendida persona. Si consultano, guardano i tempi, è così che si fa!
                  Direte: ...." Ma quanto pignola ed impicciona sono!...bhe, si , lo sono. Amo l' ordine la perfezione per quanto sia possibile, non è certo comunque fissazione la mia, ma a discolpa non potevo non notare, ero nei primi sedili vicinissima a loro.

                  Ogni tanto girandosi verso di me, mi chideva :.." Domande? ".....sorridendo....me lo leggeva negli occhi, me lo leggeva negli occhi che ero avida di notizie!


                  Percorriamo così le strade deserte che costeggiano tutto il perimetro dell' isola in vista delle piccole baie e fermandoci laddove lo consentiva, perché lui stesso ne restava estasiato, lui stesso ci diceva :

                  - " ma guardate, guardate che colori, oggi sono ancor più belli di ieri..."-


                  Si vede che ama la sua terra...e come non lo si può capire...ne sono già persa io che ancora non ho visto nulla.

                  Il percorso è suggestivo, a tratti s' inerpica sempre attraverso il verde, il verde smagliante della macchia mediterranea, inframezzata da rocce, ma qui sono diverse, meno crude, più dolci. Sembrano assecondare la dolcezza del paesaggio, levigato dall'incessante movimento del mare e dal frustare dei venti.
















                  Una similitudine, un profumo mi porta indietro....il ricordo....

                  Le mie estati assolate passate sull'isola d'Elba, il mio piccolo mondo estivo; la stessa luce mediterranea, lo stesso sole caldo, l' aria tersa e asciutta....quel sale, che senti sulle labbra senza essere entrata in acqua...ed il profumo, di mirto, di lentisco, di ginepro erbe mediterennanee che accomunano tutte le nostre isole.

                  Zizzagando per le strade deserte, intravediamo piccoli casolari, mimetizzati tra il verde; anch'essi hanno il colore della sabbia, delle rocce...quel rosa particolare che si accende al sole caldo del tramonto.


















































                  Un fuori programma da parte dei nostri Ciceroni, una deviazione ed il bus sale...
                  Sull' alto di un pendio, ferma il bus e ci dice:

                  - " Tutti giù!
                  La vostra escursione non comprende Caprera, ma io volevo comunque farvela vedere, da un punto speciale in modo che, non potrete non aver voglia di tornare qui..."-
























                  Davanti a noi...eccola è vicinissima ed è collegata con un ponte.
                  Di nuovo si prodiga in spiegazioni, con il dito puntato : " Ecco, ecco lì è la casa di Garibaldi...l' edificio, quello basso lungo, non potete sbagliare, è il museo...ricordate, ricordate la prossima volta che verrete qui.."


                  Che dire!!! Non ho mai visto una persona così, così innamorata del suo lavoro, della sua terra.


                  Abbiamo percorso tanta strada il tempo volato, si ritorna al piccolo centro di Maddalena, si ammirano gli ultimi scorci. Nelle baie già le prime barche....i primi turisti.























                  " C'è tempo, c'è abbastanza tempo prenderemo il prossimo traghetto, quindi siamo sciolti, liberi di perlustrare la zona. Chi si incamminera' con lui, chi si disgreghera'. Noi per un po' restiamo, perché è veramente un piacere la sua compagnia, poi lo lasciamo e ci avventuriamo alla scoperta di questo piccolo porticciolo marinaro







                  Questi borghi sebbene abbiano tanto in comune, hanno una loro impronta ben precisa. Li adoro! E quando posso , cerco di scovarne qualcuno di nuovo, di originale, di sconosciuto.
                  Cosa lì accomuna : sebbene il territorio sia diverso, lì accomuna il senso di appartenenza alle proprie radici, alle tradizioni del luogo cercando di valorizzare ciò che c'è nel territorio.

                  Fortunatamente non è stagione piena, ma immagino come possa essere in estate La Maddalena.

                  Uno sguardo alla chiesa, ordinata, pulita, semplice.....





























                  E poi, senza una vera meta che in pratica non serve, come di solito dico io: " Si naviga a vista.."....per ciò che mi piace di più, per ciò che catturano i miei occhi, la mia fantasia....























                  È scopro così i colori di un' artigianato locale....






























                  Riscopro mille similitudini...le stradine strette......le scalinate, molto simili alla ' mia' Marina di Campo all'Elba, quasi gli stessi colori......



















                  .....le case semplici con le persiane socchiuse.....





                  ....un cancelletto in ferro battuto...e poi...e poi...i fiori....
















                  ....cascate di bouganville, identiche come a quelle nascoste nei giardini di Liguria o nelle stradine di Mykonos..ed il profumo, il profumo intenso dei gelsomini...di Corfù, lassù al monastero di Paleokastritsa....ci sarete stati anche voi, a quel monastero....
                  Quanti piccoli dettagli ci possono catapultare indietro nel tempo...

                  Tempo che ci porta ad ora, a questo bellissimo borgo, quest'isola nell' isola, fatta di sabbia rosa, mare turchese di acqua chiara.....

                  Un piccolo assaggio di questo paradiso che di sicuro vedrà un mio ritorno.... perché non ci si può non innamorare di luoghi così!


                  Ritornati a Palau ci avviamo sulla via del rientro....ma credete che ci porterà subito in nave?..... Conoscendo l' indole dei nostri accompagnatori, direi proprio di no......







                  .....onde che ruscellano i graniti antichi,
                  della rosa canina, del vento
                  dell'immensità del mare.....
                  Oriana

                  ### Moderatrice del forum ###

                  " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

                  Comment


                  • #54
                    Originariamente Scritto da capricorno Visualizza Messaggio
                    In attesa delle foto di Manlio, pubblico questo post, scritto da tempo e lasciato a parte in attesa.....
                    Allora, faccio una premessa, poi scrivo il post..

                    La giornata Sarda mia e di Laura non è piena di immagini, perchè abbiamo fatto un giro con il city seeing, da cui non era possibile fare più di tanto, e non abbiamo poi potuto fare un giro bis (come era nelle nostre intenzioni) in cui fermarci con comodità, questo per i motivi relativi all'organizzazione, di cui vi parlavo. Ciò non toglie, sia chiaro, che è stata una bellissima giornata, e per me piena di ricordi.
                    I ricordi associati a questa parte della Sardegna risalgono però soprattutto ai periodi della pellicola e sono sparsi tra gli amici, almeno per le cose che vorrei proporvi.. invece altri, più recenti, ve li proporrò dopo..

                    La mia idea è di mostrarvi a volo d'uccello delle immagini di questa terra, ma preferirei prenderle da Internet, per poi farvi vivere una giornata nell'isola di Pietro, San Pietro, tra le altre cose la stupenda isola dei falchi..

                    Per quanto riguarda Caprera, Budelli, La Maddalena, ed il giro fatto da Oriana, lascio a lei l'onere del lavoro..

                    Io, con Laura, vi invito a bordo di un Bus che viaggia nello spazio e nel tempo..

                    Lo prendiamo e ci allontaniamo da Olbia, verso Golfo Aranci.. il paesaggio ci parla..



                    E' un posto che confonde mare e terra..



                    E' quello dove la solitudine diventa poesia..



                    ed allora la mente torna indietro, in questo Fiocco Rosa immerso nel Mediterraneo si torna su quei monti..



                    Su quelle sorgenti..



                    (Su Gologone - http://www.ilquerceto.com/it/querceto/su-gologone/)



                    (Su Gologone - https://www.sardegnaturismo.it/it/esplora/su-gologone)

                    La nostalgia ti prende, e la mente vola verso il mare.. la splendida Calaluna



                    (https://www.carrentalinsardinia.com/blog/cala-luna/)





                    Ricordi? Ci camminavi sopra..



                    Proprio su quelle rocce..



                    (http://www.escursionicalagonone.it/e...cala-luna.html)

                    Ma se pensi a Calaluna, non puoi non pensare alle grotte.. quelle del Bue Marino..



                    In cui entri dal mare con la barca..





                    (http://www.sentierinatura.it)

                    Quelle di Nettuno, certamente..



                    (http://vacanzenellanatura.com/visita...tuno-sardegna/)

                    Ma anche quelle, eccezionali e meno note, di Ispinogoli



                    (http://www.dorgaligonone.net/notizie...-di-ispinigoli)

                    con la loro immensa colonna alta 38 metri.

                    Ma la mente non può dimenticare la storia, e vola a Nora..









                    (http://www.italianways.com/nora-mito...o-di-sardegna/)

                    Ma se Nora è Romana, non puoi far torto ai Fenici, ed allora Tharros?



                    (http://culture-routes.net/photo-gall...enicians-route)

                    Ed i Nuragici? Barumini.. ad es.



                    (http://www.mediterraneaonline.eu/a-b...le-in-sardegna)

                    (Proprio qui, nel 1994, a Barumini, iniziò la mia maledizione dei siti Archeologici/Museali chiusi, che ovviamente ha colpito più volte anche in questo viaggio ndr)

                    La mente ne ricorda ancora tante, Alghero per es.



                    (Sito FB della città)

                    E quelle figure? l'Orso, l'Elefante..



                    (https://www.borghimagazine.it/it/cur...de-janas-.html)

                    Il turbinìo dei ricordi non è neanche iniziato davvero, ma lo scrittore sa che c'è una misura per tutto..

                    E vi da appuntamento, questa volta con immagini proprie, nell'Isola di Pietro..



                    Volete venirci?

                    Un salutone!
                    Manlio

                    Comment


                    • #55
                      Tu lo sai già......sono già in volo, come quelle splendide creature dell'ultima tua foto...sò, che ci mostrerai un altro volto della Sardegna, un volto particolare....





                      Nell'attesa vi voglio portare attraverso quell'immenso cielo che si è fatto acqua...il cielo in terra, il Paradiso.

                      Pronti ad immergervi?...si vola e ci si tuffa dove il mare non ha limiti....





                      Tutti i video presi in rete.




                      .....dove il blu ha dell'irreale......











                      .......rocce rosa in un immenso blu......









                      ...e per ultimo, vi invito ad ascoltare il " rumore " della natura....









                      Ed è solo l'inizio dei ricordi....
                      Oriana

                      ### Moderatrice del forum ###

                      " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

                      Comment


                      • #56
                        Oriana, è un viaggio in sintonia..

                        Prima di sbarcare sull'Isola di San Pietro volevo rendere un omaggio allo spirito dei Sardi, in particolare ai Cagliaritani, ed alla 'luce' magica che troviamo nell'isola..

                        Vicino Cagliari esisteva una zona industriale, dove si produceva il sale da millenni. alla fine della guerra mondiale, per vari motivi, la zona iniziò a degradare..

                        Oggi non si può non pensare a Cagliari senza i suoi fenicotteri..



                        Ed ecco altri abitanti delle saline..

                        Sempre pronti a scrutare l'acqua..



                        ed a gettarsi sulla preda..







                        Il degrado è divenuto magia



                        Ormai le Saline sono una parte della vita della Città, i bambini partecipano negli anni alle procedure di inallenamento dei Fenicotteri, la gente va a pescare, è nata una generazione locale di fotografi naturalisti, tutta una comunità partecipa al mantenimento di un equlibrio molto delicato, non perchè sia delicata la natura stessa, ma troppo spesso invadente e sporco l'essere umano.
                        Ci vuole una civiltà, una educazione, un senso sociale, per mantenere i piccoli e grandi paradisi che vivono dentro ed intorno a Cagliari..

                        "Era un sogno, poteva solo essere sussurrato, perché qualunque cosa più forte di un sussurro l'avrebbe fatto svanire."

                        (Il Gladiatore)



                        Un sogno realizzato.. da tutti, dalla gente..

                        Poi ce ne andremo in un altro ricordo/sogno, l'Isola di Pietro..

                        Un saluto
                        Manlio

                        Comment


                        • #57
                          Sono scatti veramente belli, Manlio....

                          Una zona sensibile, fragile che va sicuramente protetta. È sorprendente vedere quanto la natura sa fare, in questo caso diventa habitat ideale per migrazioni e anche per dimora effettiva di queste meravigliose creature.

                          Ora attendo di varcare veramente la soglia di quel bellissimo mondo......bhe, si! ...direi che siamo in sintonia...

                          Ciao.
                          Oriana

                          ### Moderatrice del forum ###

                          " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

                          Comment


                          • #58


                            Prendo questa foto....
                            Questo aspetto della Sardegna è affascinante. Si gira il mondo per trovare l' esotico e lo si ha a pochi passi da casa.

                            Se la guardo...ci vedo la savana, ci vedo un mondo incontaminato, allo stato brado...non ci vedo una discarica per intenderci. Eppure lì il lavoro dell'uomo ha dato frutti, è stato recuperato un territorio e la natura poi ha fatto il resto....ed è bellissimo.






                            Immagine emblematica....anche qui è la meraviglia, di ciò che col tempo madre natura ha fatto, per riconquistare i il suo spazio.
                            Colori fantastici!....come pure quelli dell'ultima foto...




                            Bisognerebbe che vengano fatti conoscere questi interventi.

                            Sardegna non è solo spiagge, luoghi acclamati da tutti, per la movida, il divertimento sfrenato, la Sardegna offre angoli suggestivi , ricchi di tutto.
                            Importane anche dal punto di vista migratorio....quante specie passano di qui, e quante hanno trovato ' casa'.
                            Non sono la persona più qualificata per spiegarvi, lo farà Manlio, con il suo viaggio alla scoperta di un mondo particolare, ma ultimamente ho seguito diversi documentari...haime' sempre più una rarità nei palinsesti televisivi, ma che mi hanno fatto conoscere diversi aspetti, sul mondo naturalistico, del nostro Paese.

                            Saluti e a presto.
                            Oriana

                            ### Moderatrice del forum ###

                            " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

                            Comment


                            • #59
                              Originariamente Scritto da capricorno Visualizza Messaggio
                              Se la guardo...ci vedo la savana
                              Si, richiama alla mente la Savana, anche se in realtà è molto diversa..

                              Originariamente Scritto da capricorno Visualizza Messaggio
                              Sardegna non è solo spiagge, luoghi acclamati da tutti, per la movida, il divertimento sfrenato, la Sardegna offre angoli suggestivi , ricchi di tutto.
                              No, non lo è, e non è solo Nuraghi.è davvero tanto, ma tanto..

                              Originariamente Scritto da capricorno Visualizza Messaggio
                              Importane anche dal punto di vista migratorio....quante specie passano di qui, e quante hanno trovato ' casa'.
                              Tantissime, tra di esse alcune, come i Fenicotteri, grazie all'amore dei Sardi, hanno deciso di non emigrare più.. anche questo è un piccolo miracolo della volontà e dell'amore per la natura.

                              La tua domanda mi permette di porre una piccola introduzione, la carta mostra la posizione dell'Isola di San Pietro rispetto alla Sardegna.





                              Questo angolo di Paradiso si trova proprio in mezzo alle rotte migratorie di uccelli dalle dimensioni medio/piccole (come l'Upupa), ed è per questo che i Falchi della Regina, che poi vedremo, l'hanno scelta come luogo di nascita dei loro piccoli, e per farli nascere vengono qui dal Madagascar.

                              Tra un attimo ci andiamo..

                              Manlio

                              Comment


                              • #60
                                Isola di San Pietro, una mattina di Ottobre, ore cinque e trenta..



                                Qualcosa, tra gli anfratti..



                                Mentre la luce sorge..



                                appare..



                                E' una mamma? E' un Papà? Di sicuro ha un pezzo di cuore a cui provvedere..

                                Ed allora va..





                                Mentre la luce si alza, da un'altra parte, qualcuno..



                                Si giura amore eterno..
                                E lo dice a tutti!!





                                Il sole avanza..





                                E nella luce..



                                I piccoli iniziano, timidi, a scopire il mondo..



                                Timidi, ma apparentemente fierissimi rapaci..



                                E le loro incertezze ci portano alle mente vecchie strofe..

                                "Io vorrei, non vorrei ma, se vuoi"

                                "Come può uno scoglio"




                                "Arginare il mare.
                                ."



                                "Anche se non voglio.."



                                "Torno già a volare"





                                "Le distese azzurre"





                                "E le verdi terre"



                                "Le discese ardite"





                                "E le risalite"



                                "Su nel cielo aperto"



                                "E poi giù il deserto"





                                "E poi ancora in alto"



                                "Con un grande salto"



                                Mentre il tempo passa..



                                SI fa sera..





                                Spuntano gli astri..



                                Ed è il mondo, una parte dell'Universo, del tutto..



                                a salutarci..



                                ......

                                Rigraziamenti

                                Spettacolo offerto dagli asili nido



                                e dagli insegnanti ed allievi delle scuole primarie di volo..









                                dell'Isola di San Pietro..

                                La terra delle ali..



                                del cielo..



                                e della poesia..



                                Un saluto!
                                Manlio

                                Comment

                                Working...
                                X