Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Strage di uccelli

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Strage di uccelli

    Si susseguono nel mondo notizie pi¨ o meno vere di improvvise stragi di uccelli. Fra tutte degli ultimi giorni, quella della Germania con undicimila volatili trovati morti o ammalati, cui si aggiungono in queste ore le immagine di questa nave da crociera.

    http://crew-center.com/hundreds-bird...hip-open-decks
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  • #2
    La mortalitÓ anomala di uccelli in Germania sembra essere dovuta ad un batterio proprio degli uccelli e totalmente innocuo per l'uomo; molto contagioso e in grado di causare polmoniti. Altre indagini sono in corso. Altre foto e notizie che circolano sul web riguardano un caso di pochi giorni fa quando a Roma a causa del forte vento alcuni volatili sono stati sbattuti contro muri, alberi e altre superfici e sono morti o rimasti feriti per i traumi subiti. La scorsa settimana anche io ho visto un beccaccino andare a sbattere contro un muro nel mio giardino per una forte raffica di vento. Altre foto si riferiscono a casi di mortalitÓ verificatisi nel 2019 e 2018 che nulla hanno a che vedere con il coronavirus. Entrando pi¨ nell'aspetto tecnico-scientifico gli Spike virali per poter aderire alla superficie delle cellule ed infettarle devono trovare sulle stesse dei recettori caratterizzati da specifici aminoacidi. L'omologia tra i recettori umani a cui aderisce il coronavirus e quelli degli uccelli Ŕ prossima a 0. Quindi Ŕ molto poco probabile che il Sars2 responsabile della Covid 19 possa colpire gi uccelli. Si tratterebbe di un ulteriore salto di specie possibile solo se il virus avesse cambiato quasi completamente le caratteristiche degli spikes che per˛, a questo punto, sarebbero adatti a legarsi alle cellule degli uccelli ma non pi¨ a quelle umane.

    Inviato dal mio WAS-LX1 utilizzando Tapatalk

    Comment


    • #3
      Magari, fusse che fusse la volta buona che c’Ŕ ne liberiamo n

      Comment


      • #4
        Grazie gimale della spiegazione molto interessante

        Comment

        Working...
        X