Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Castelli e piccoli borghi, il fascino dell'Italia nascosta.

Collapse
This topic is closed.
X
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Castelli e piccoli borghi, il fascino dell'Italia nascosta.

    - I borghi sono luoghi dove possiamo nasconderci, dove il presente si annulla, dove lo stupore ci avvolge sul calar della sera che scende, in una piazzetta medievale o in un camminamento di ronda.

    Una meraviglia che ci abbraccia, tra mura, torri, palazzi e rocche sperdute nella bellezza delle colline, tra ulivi e cipressi.



    Questa Ŕ un'Italia poco conosciuta ma vera, dove ogni tanto bisogna tornare per riconciliarsi con il mondo.

    Qui non esiste fretta ed Ŕ bello lasciarsi andare e vivere la bellezza e la lentezza, respirando il tempo che passa attraverso queste mura.





    - Da un po' di tempo, tra una crociera e l'altra, mi piace dedicarmi alla visita di questi piccoli tesori nascosti, della nostra Italia.

    Borghi e castelli sono quell'Italia che nell'immaginario degli stranieri Ŕ un'identitÓ italiana, molto ben apprezzata sia per le bellezze dei luoghi, del clima , ma anche per l'ottima cucina.

    Da dove potremmo cominciare?




    ..... dai Castelli!


    - I castelli che abbracciano tutto il territorio disteso tra il Po ed il crinale dell'Appennino: i Castelli del Ducato di Parma e Piacenza.
    - Piccole Corti e piccoli borghi, torri e mura possenti , che nascondono all'interno affreschi sontuosi.....




    ....marmi, stucchi e grandi saloni, sapientemente restaurati che riservano autentiche sorprese....






    ....A dopo, vi aspetto....[emoji6]



    Continua....
    Oriana

    ### Moderatrice del forum ###

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i pi¨ belli, e li conduca nella realtÓ."

  • #2
    Interessante [emoji3]

    Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk

    Comment


    • #3
      Pronta a gustarmi questo bellissimo viaggio....grazie


      Sent from my iPad using Tapatalk

      Comment


      • #4
        Cominciamo dall'ultimo visitato....
        Relativamente vicino, poco pi¨ di 1ora e 30 minuti da Milano.




        Fontanellato - Rocca Sanvitale -








        - Si trova al centro della cittadina, circondata da un fossato che ne accresce il fascino misterioso...

        La sua collocazione Ŕ il fulcro della piazza, che avvolge interamente la dimora......





        ( Visione dall'alto - foto tratta dal web​)


        Questo ci fa capire che il maniero non ha solo la funzione difensiva, ma Ŕ anche una dimora signorile, molto molto incantevole.
        Di primo acchito colpisce l'esterno, molto suggestivo, con le mura che sorgono dall'acqua. Veramente imponenti e slanciate verso il coronamento merlato in cima.....Ed Ŕ ci˛ che ti colpisce, appena svoltato l'angolo di una strada, con case tutt'altro che medievali....
        Improvvisamente hai questa vista.....





















        Il tempo non esiste pi¨, non c'Ŕ pi¨ la piazza, ma solo il castello dinnanzi agli occhi.....ed Ŕ quasi fiaba....







        Giunto a noi ben conservato, la Rocca di Fontanellato Ŕ realmente il fulcro della cittadina, all'ormone al quale si dispongono gli altri monumenti della vita civile e religiosa.





        La chiesa parrocchiale fatta costruire da Gilberto Sanvitale e tutt'intorno file di vecchie e antiche case, compongono una lunga tavolozza di colori, che vanno dai rosso acceso, ai colori delicati : giallo, azzurro, arancio e rosa....
















        Dalla Torre medievale a Residenza rinascimentale.



        - Formato da quattro corpi, collegati tra loro da cortine con merli a coda di rondine, i possenti bastioni affondano le basi nell' acqua verde e ferma del fossato, detto " peschiera".
        Dalle carte d'archivio, risulta che i Conti Sanvitale , pescavano trote, cavedani e gamberi.

        Questo fossato fa parte di quelle condotte idriche di pianura, dette " risorgive", dove affiorano in superficie dalle profonditÓ della terra , le acque sorgive.

        Un tempo, il fossato era collegato e vi si giungeva attraverso le vie d'acqua, ora totalmente invisibili, ricoperte dalle strade. Ancora un condotto Ŕ esistente e permette la circolazione ed il ricambio dell' acqua.











        In questa foto , si vede molto bene il canale di collegamento al fossato.
        Last edited by capricorno; 10-April-2017, 12:46.
        Oriana

        ### Moderatrice del forum ###

        " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i pi¨ belli, e li conduca nella realtÓ."

        Comment


        • #5



          - Inizialmente era formato da una semplice torre, che pi¨ verosimilmente era la prima costruzione di difesa militare. Dopo vari passaggi di proprietÓ i Sanvitale, ricevettero l'investitura del feudo.
          La Rocca di Fontanellato venne, attorno al 400 ristrutturata, disponendo intorno ad un cortile quadrato centrale, delle altre costruzioni.
          La rocca vera e propria, racchiusa da una cortina merlata, con tre torri cilindriche ed una quadrata agli angoli.

          Il Mastio( che nei castelli medievali Ŕ una torre pi¨ alta delle altre) insolitamente Ŕ posto su un lato della facciata e non isolato.

          Un tempo si entrava con un ponte levatoio, sostituito nel 600 da uno in muratura.










          Anche le finestre hanno subito nel tempo delle modifiche, ingentilire da piccoli balconcini in ferro battuto, conferendo al castello l'aspetto di una residenza borghese....












          Continua....
          Last edited by capricorno; 10-April-2017, 13:48.
          Oriana

          ### Moderatrice del forum ###

          " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i pi¨ belli, e li conduca nella realtÓ."

          Comment


          • #6
            Davvero molto interessante....sicuramente lo andr˛ a vedere quanto prima....

            Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk

            Comment


            • #7
              Splendido il castello di Fontanellato, anche all'interno. Per i castelli del parmense posso anche contribuire se vuoi. Ho delle foto del castello di Torrechiara, uno dei vari castelli protagonisti del film "Ladyhawke". Poi ho materiale fotografico del Castello di Carpineti e dovrei avere qualcosa anche del Castello di Felino.
              MSC Magnifica 8/2015 - MSC Orchestra 6/2016 - MSC Meraviglia 6/2017 - MSC Musica 9/2017 - MSC Preziosa 10/2018 - MSC Armonia 1/2019

              Comment


              • #8
                Certamente che puoi!..... sarebbe interessante..
                Oriana

                ### Moderatrice del forum ###

                " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i pi¨ belli, e li conduca nella realtÓ."

                Comment


                • #9
                  Dopo tanti anni rivedo volentieri questo bel castello.
                  L'Italia Ú tutta un tesoro , andrebbe valorizzata molto di pi¨ .
                  Ottima questa discussione.

                  Comment


                  • #10
                    Originariamente Scritto da hornet75 Visualizza Messaggio
                    Splendido il castello di Fontanellato, anche all'interno. Per i castelli del parmense posso anche contribuire se vuoi. Ho delle foto del castello di Torrechiara, uno dei vari castelli protagonisti del film "Ladyhawke". Poi ho materiale fotografico del Castello di Carpineti e dovrei avere qualcosa anche del Castello di Felino.
                    Concordo assolutamente!!
                    I Ducati di Parma e Piacenza hanno dei luoghi davvero preziosi.
                    Torrechiara Ŕ stupendo, particolarissimo perchŔ ci si vive anche dentro e ci si mangia benissimo...beh, del resto, come in tutta l'Emilia Romangan

                    Imponente anche Castell'Arquato, altro sito del film di Ladyhawke, se non erro quello della scena in cui Rutger Hauer entra nella chiesa con il cavallo per salvare la sua Isabeau/Michelle Pfeiffer.
                    Merita anche Vigoleno, piccccolo, ma proprio una bomboniera e anch'esso cinge i suoi abitanti con le mura e i merli
                    ...NÚ rimorsi, nÚ rimpianti...

                    Comment


                    • #11



                      La loggia Belvedere cinquecentesca, si apre sul lato nord del castello. Su ogni capitello delle colonne che la compongono, viene ripetuto lo stemma dei Sanvitale, mentre lo sfondo, viene decorato con affreschi di paesaggi e grottesche.
                      Un genere di decorazione molto in voga nel 500, che mescola immagini ispirate alla natura e alla realtÓ, con figure appartenenti al mito ed alla fantasia.






                      Completiamo il nostro giro perlustrativo degli esterni, tenendo d'occhio l'orologio per la visita guidata che ci attende alle 9,30, sarÓ la prima della mattinata.

                      Ci apprestiamo ad entrate, varcando il monumentale ingresso e puntando l' occhio verso l'alto....





                      ..... la volta del portale d'ingresso, finemente decorata... una vera sorpresa!







                      Ci accoglie la corte interna, in acciottolato che presenta su tre lati un'ampio porticato con sovrastante loggia. I pilastri quadrati su un lato, scandiscono lo spazio e sorreggono le arcate. La presenza del cotto Ŕ ovunque, nei profili delle finestre, nelle cornici degli archi. Le colonne che sorreggono le logge sono tonde... un misto di forme, che non guasta di certo la visione dell'insieme che appare comunque gradevole.... e magica!

                      Le prime luci del mattino e i raggi del sole mandano attorno dei bagliori che mitigano l'austeritÓ di queste mura e donano piacevoli sensazioni..... Sarei rimasta ore in contemplazione del mutare della luce....





























                      Con la guida e fortunatamente pochi altri visitatori, cominciamo la visita del castello, dal giardino pensile.









                      Frutto di una ristrutturazione compiuta dai Sanvitale attorno al 1800, con l'abbattimento di un fabbricato esistente, per ricavarne uno spazio per passeggiare e contemplare il paesaggio circostante, attraverso finestrate aperte tra le mura......














                      La natura pur se non libera e spontanea Ŕ stata coltivata ed in parte artificiosa, ma forniva l'unico spazio di verde del castello per poter appagare i sensi a contatto con la natura.












                      Una piccola fontana con pesciolini.... graziosa!






                      L'unico albero presente..... deve essere bello completamente rivestito di foglie, ed anche unico punto d'ombra presente nel giardino. Chi lo ha pensato non lo ha fatto a caso, tutto studiato per rendere piacevole questo piccolo lembo di natura.





                      Continua.... PerchÚ di sorprese ne riserva ancora questa visita.....
                      Last edited by capricorno; 12-April-2017, 08:02.
                      Oriana

                      ### Moderatrice del forum ###

                      " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i pi¨ belli, e li conduca nella realtÓ."

                      Comment


                      • #12
                        Che bello questo TD

                        Al di lÓ della bellezza delle foto, Ŕ particolare vedere come nel tempo i cambiamenti delle funzioni del castello abbiano influito sullo stile architettonico.
                        Personalmente, amo particolarmente Castell'Arquato, mi capita di andarci spesso. Ed ho avuto modo, grazie ad alcune amicizie, di visitare in forma privata qualche castello Visconteo non aperto al pubblico perchŔ adibito ad altre funzioni. Affascinante.
                        Brava Oriana.

                        Comment


                        • #13
                          Originariamente Scritto da Felix73 Visualizza Messaggio
                          Che bello questo TD

                          Al di lÓ della bellezza delle foto, Ŕ particolare vedere come nel tempo i cambiamenti delle funzioni del castello abbiano influito sullo stile architettonico.
                          Personalmente, amo particolarmente Castell'Arquato, mi capita di andarci spesso. Ed ho avuto modo, grazie ad alcune amicizie, di visitare in forma privata qualche castello Visconteo non aperto al pubblico perchŔ adibito ad altre funzioni. Affascinante.
                          Brava Oriana.
                          Grazie Max.

                          Avremo modo di parlare anche di Castell'Arquato .Questo spazio pu˛ ospitare anche i tuoi contributi se vuoi...
                          Ciao !!
                          Oriana

                          ### Moderatrice del forum ###

                          " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i pi¨ belli, e li conduca nella realtÓ."

                          Comment


                          • #14



                            Continuo con la visita degli interni....

                            Dunque eravamo rimasti al piccolo giardino.

                            Sul fondo, c'Ŕ una porticina in legno scuro, insignificante.....attraverso la quale si accede dentro una torretta angolare.
                            Prima della trasformazione del palazzo era adibita a prigione ed era pi¨ alta.
                            Questa torre chiude sul fondo il giardino, al suo interno ora ospita la " camera oscura".

                            ╚ una curiositÓ scientifica di fine 800, che consente grazie ad una serie di specchi e di prismi e lenti combinate, di osservare ci˛ che succede all'esterno delle mura, in questo caso la piazza, senza essere visti.
                            Praticamente Ŕ l'antenata delle nostre moderne telecamere!

                            Vi mostro una foto, purtroppo non molto chiara ma Ŕ stata fatta velocemente, prima che venissimo "chiusi dentro al buio nella torre"...[emoji1]







                            La guida ci fa entrare nella torre e chiude la porta, al buio, su di uno schermo concavo ( quello che vedete in basso, di colore bianco) ecco che magicamente compare la piazza e le persone che stanno in quel momento passeggiando.

                            La luce e di conseguenza le immagini, con il sapiente gioco di prismi, penetra all'interno da un foro sulla parete alta della torre ( vedete la scatola scura in alto sulla parete) e viene proiettata sul pannello concavo.
                            Sono due gli schermi e due di conseguenza le visioni della piazza.

                            Immaginate lo stupore di allora !! Quando i Sanvitale amavano intrattenere i loro ospiti, mostrando questa " magia"!
                            Ne siamo rimasti stupiti anche noi.





                            Da questa immagine invece, vedete l'esterno della torretta ( la pi¨ bassa all'angolo del fossato di sx) , se osservate prima della merlatura, la parete presenta un foro, Ŕ da lý che penetra la luce che "materializza" le immagini.



                            *********************************


                            - Gli appartamenti dei Sanvitale-


                            Si trovano sia a piano terra che al primo piano della Rocca..... cominciamo dal primo piano.
                            Vi si accede da un lato del cortile in prossimitÓ dell'entrata.
                            Gli ambienti completamente arredati con mobili ed oggetti che vanno dal XVI al XIX sec.; ambienti che non assomigliano ad un museo, ma hanno l"aspetto di ambienti vissuti, come se il proprietario fosse ancora tra quelle mura.

                            Entriamo dunque... nella fiaba....







                            Varcata la porta d'ingresso, il primo salone ed Ŕ magia pura.....

                            " Non vedo pi¨ i presenti...Ma vedo e sento il mormorio di dame e cavalieri ed il fuoco che scoppietta nel camino.
                            Luci soffuse sul calar della sera ed un via vai di servitori che si adoperano a tener il fuoco acceso nel camino e la fiamma sulle candele.
                            Un'aroma intenso ed un calore si sprigiona dalla legna che arde....

                            Uno sguardo in alto e mi immagino lo stupore di chi entrava, accolto dal padrone di casa, nell'ambiente dell'accoglienza....."





                            Pareti decorate a soggetto mitologico e figure di donne reali o simboliche , che denotano il ruolo importante che a casa Sanvitale le donne hanno avuto.

                            ╚ la sala delle armi che ci accoglie, sotto la sua copertura di volta a vela, affrescata con le insegne araldiche dei Sanvitale e dei Lupi di Soragna e dei Gonzaga. Inoltre una lunga scritta in latino cinge tutto il perimetro della sala: una supplica agli dei dell'Olimpo, sul Casato dei Sanvitale.







                            Numerose le figure allegoriche dipinte nelle lunette, Marte, Bacco, Nettuno, Venere, Giove, Apollo ecc. Dunque tutta la mitologia classica nella Corte rinascimentale dei Sanvitale a Fontanellato.
                            Anche il camino in pietra( vedi foto sopra) ha scolpiti gli stemmi della famiglia.
                            Un camino unico nel suo genere, sulla parete di fondo, uno " scalda vivande" per mantenere al caldo le vivande da offrire all'ospite.







                            Alle pareti sono appesi i ritratti di famiglia e lungo i muri e sui tavoli, una raccolta di armi, che vanno dal 600 all'800...Spade, lance, alabarde, pugnali, scudi, archibugi e pistole , oltre a bandiere , stendardi e piccole curiositÓ.

                            Un pezzo particolare tra le curiositÓ Ŕ l'antico forziere, era la cassaforte di famiglia. Un complicatissimo meccanismo di chiusura, inviolabile!!....E anche pesantissimo anzi, impossibile da trasportare....











                            A domani.... Continua....
                            Last edited by capricorno; 12-April-2017, 22:06.
                            Oriana

                            ### Moderatrice del forum ###

                            " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i pi¨ belli, e li conduca nella realtÓ."

                            Comment


                            • #15


                              Da questo ambiente, si passa attraverso questa porta, nella Sala da pranzo...










                              Dove saltano subito all'occhio gli affreschi che l'adornano. Affreschi che illustrano attraverso gli stemmi, i legami dei Sanvitale con le altre casate nobili.
                              Eccole....




                              Dominano l'ambiente le credenze seicentesche ed altri arredi. Alle pareti due nature morte , raffiguranti pesci del pittore Felice Boselli ( opere che ritroveremo in altre sale del castello). Pittore molto apprezzato al suo tempo e maestro nel suo genere, nel rappresentare nei suoi quadri, interni di cucine, dove sulle tavole trionfano composizioni di carni e selvaggina.

                              Una particolaritÓ.... amava firmarsi con Felix, traduzione Latina del suo nome.
                              In analogia al nome, si divertiva ad inserire nelle sue opere dei gatti, quasi una seconda firma....[emoji6]

                              La bellezza di questa sala la rappresentazione reale e completa del " patrimonio" vasaio di famiglia.
                              Una cinquantina di piatti recanti lo stemma Sanvitale.

                              La nostra guida ci spiega usi e costumi dell'epoca. Di come venivano serviti le pietanze a tavola, da cosa era composto il cibo, facendoci vedere la forma di un piatto , concavo e profondo al centro...A mo' di scodella, dove veniva servita una zuppa( piatto principale). La corona di questo piatto era molto larga, atta ad ospitare appunto tutto attorno, le carni, le verdure.
                              Da qui nasce la parola che noi usiamo spesso a tavola : il contorno ( attorno al piatto)[emoji6]

                              Una curiositÓ che ci ha fatto un po' sorridere...

                              Questa sala mi ha piacevolmente colpito ed Ŕ quella che mi Ŕ piaciuta di pi¨, per l'atmosfera di familiaritÓ che vi si respirava...




                              Continua.....
                              Last edited by capricorno; 13-April-2017, 15:15.
                              Oriana

                              ### Moderatrice del forum ###

                              " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i pi¨ belli, e li conduca nella realtÓ."

                              Comment

                              Working...
                              X