Concordia: medaglia al valor civile per Giuseppe Girolamo, batterista ed eroe 5 novembre, 2014
Una mozione presentata da Gambetta Vianna (Più Toscana), sottoscritta da tutti i gruppi, ricorda il giovane musicista morto dopo aver ceduto il suo posto sulla scialuppa di salvataggio ad un bambino

Avrebbe avuto un posto sulla scialuppa di salvataggio, ma rinunciò per lasciare quel posto a un bambino che così ha avuto salva la vita dall’inferno della Concordia. Lui invece, Giuseppe Girolamo, giovane batterista e bassista che lavorava sulla nave crociera, la vita l’ha perduta insieme agli altri rimasti intrappolati nell’inferno consumato davanti all’isola del Giglio. Ora Giuseppe Girolamo merita di essere onorato e ricordato, per quel suo gesto da eroe. Ad affermarlo la mozione presentata da Antonio Gambetta Vianna (Più Toscana), sottoscritta da tutti i gruppi e oggi approvata all’unanimità dal Consiglio regionale.

La mozione ricorda i fatti che accaddero il 13 gennaio 2012 davanti all’Isola del Giglio: Girolamo, al momento del naufragio, suonava mentre gli ospiti della nave stavano cenando. Dopo che fu dato l’ordine di abbandonare la nave, quando il transatlantico era ormai piegato su un fianco, solo una parte delle scialuppe di salvataggio era rimasta funzionante. Giuseppe rinunciò al suo posto sulla scialuppa, lo cedette a un bambino, e fu tra coloro che non riuscirono più ad abbandonare la nave e lì morirono.

La mozione impegna il presidente della Giunta e gli assessori competenti ad attivarsi perché la Presidenza della Repubblica conferisca la medaglia al valor civile; e ad attivarsi perchè anche la Regione conferisca una delle proprie onorificenze a Giuseppe Girolamo.

http://www.notizieinunclick.it