Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 345
Risultati da 61 a 74 di 74

Discussione: Castelli e piccoli borghi, il fascino dell'Italia nascosta.

  1. #61
    Utente livello Gold L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    4,054
    Città
    Milano
    Crociere effettuate
    15
    Grazie Raffaella, per le foto e per le preziose informazioni.
    Oriana

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i piu' belli, e li conduca nella realta'."


    • Pubblicità


        
       

  2. #62
    Utente livello Gold L'avatar di Alcia
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    2,221
    Città
    Genova
    Crociere effettuate
    17
    Citazione Originariamente Scritto da capricorno Visualizza Messaggio
    Grazie Raffaella, per le foto e per le preziose informazioni.
    Forse un po' OT ma ...gustose, che dite ?!??

    ...Né rimorsi, né rimpianti...

  3. #63
    Utente livello Gold L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    4,054
    Città
    Milano
    Crociere effettuate
    15
    Citazione Originariamente Scritto da Alcia Visualizza Messaggio
    Forse un po' OT ma ...gustose, che dite ?!??

    Senza alcun dubbio....
    Oriana

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i piu' belli, e li conduca nella realta'."

  4. #64
    Utente livello Gold L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    4,054
    Città
    Milano
    Crociere effettuate
    15
    Eccomi, dopo un po' a riscrivere in questo td.
    Ringrazio ancora Raffaella per le stupende immagini di questo piccolo borgo, aggiungo magari qualche nozione in più, a quanto già raccontato.

    Prendo a prestito le sue foto, per meglio illustrare...




    Il borgo ed il Castello di Vigoleno, sono tra i luoghi più affascinanti della provincia di Piacenza.
    Esempio di perfetta logica abitativa del Medioevo, giunto sino a noi integro nelle strutture e fitto di testimonianze storiche.
    Il borgo venne edificato su un crinale che divide le valli dei torrenti Ongina e Stirione.
    Le origini del borgo sono molto antiche, risalgono all' età romana, pare sia stato un luogo consacrato a Bacco.

    Un castello, destinato a fungere da avamposto verso Parma, a difesa delle strade verso un' altra fortezza, quella di Bardi e Borgotaro, doveva già esistere, secondo le testimonianze, già dal X sec.
    Attorno al 1141, Vigoleno entrava a fare parte del sistema difensivo del comune di Piacenza. Appartenne alla famiglia Pallavicino ed in seguito, tra il Duecento e Trecento alla potente famiglia Scotti.

    Gli Scotti ne fecero un punto di forza della loro autorità politica. Dopo vicissitudini varie, lotte di potere, guerre e distruzioni, gli Scotti ebbero da Odoardo Visconti i diritti su Vigoleno, che appartenne quasi ininterrottamente a quella sola famiglia ( caso raro nella storia italiana).

    Quello che vediamo ora nel borgo è frutto del rifacimento quattrocentesco, nonostante qualche trasformazione, ha ancora un grande fascino e potenza evocativa.
    Le tracce degli Scotti, lì ritroviamo negli stemmi gentilizi, scolpiti sia sopra al portale d' ingresso del borgo, sia su altre strutture.
    L' intero borgo è di forma elissoidale, chiuso da imponenti mura merlate, percorse da un cambiamento di ronda. L' accesso al borgo avviene attraverso un rivellino e si entra così nella piazza della fontana.









    La struttura è dominata dal mastio quadrangolare, che ospitava apparati informativi è da cui si va alla seconda Torre del borgo, presso cui sorge la parte residenziale.
    Sulla piazza si affaccia l' oratorio della Madonna delle Grazie.

    Il sito è annoverato tra i borghi più belli d' Italia ed è parzialmente aperto al pubblico.
    Dal castello è possibile visitare: il mastio, il camminamento di ronda sud, la torre sud. Nel borgo: la chiesa Romanica e l' oratorio della Madonna delle Grazie.








    Un video molto bello,non mio ma trovato in rete, vi permetterà di capire meglio l'impianto urbanistico e le bellezze paesaggistiche di questa zona.





    Ultima modifica di capricorno; 20-July-2017 alle 15:52
    Oriana

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i piu' belli, e li conduca nella realta'."

  5. #65
    Utente livello Gold L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    4,054
    Città
    Milano
    Crociere effettuate
    15
    Sono riuscita a ripristinare parte delle foto perse con il problema comune a molti di Photobuket, quindi posso continuare, inserendo altri magnifici borghi e castelli, del nostro immenso patrimonio artistico e culturale.
    A presto....sempre se vorrete leggermi.
    Oriana

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i piu' belli, e li conduca nella realta'."

  6. #66
    Utente livello Junior L'avatar di Demy RC
    Data Registrazione
    Jun 2017
    Messaggi
    36
    Città
    Reggio Calabria
    Crociere effettuate
    11
    ottima iniziativa, complimenti!!!
    Dovremmo avere tutti una vita vista mare.

  7. #67
    Utente livello Gold L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    4,054
    Città
    Milano
    Crociere effettuate
    15
    Il Castello di Gropparello.

















    - Potremmo cominciare col dire....


    ....." C'era una volta....un principe...una principessa?...... Un castello incantato!!

    - La magica frase che evoca alla mente scenari inconsueti, ricordi ....di un' infanzia scandita dalle parole lette su un libro di fiabe....quando la mente ed il cuore, si perdevano tra le pagine e vedevi ovunque, fate turchine....fate madrine, folletti e streghe cattive...
    Sino al raggiungere del lieto fine, quando con un sospiro di sollievo....chiudevo il libro...felice!

    - Ecco, ora sto per arrivare ad un castello che sembra uscito da un libro di fiabe....
    Se non fosse per la strada, le auto....vedendolo da lontano per un' attimo, perché la strada che ti porta su è a tornanti, e la vegetazione fitta lo nascondono alla vista....

    Ma la sua breve visione da lontano, mi porta a fantasticare e vado indietro nel tempo.....

    ......Immagino....il silenzio della campagna rotto dallo scalpiccio di un cavallo ed un cavaliere, che al galoppo raggiunge la sua meta....e la sua amata!
    ......Fantasie....che mi accompagnano, ma il contesto, il luogo ed il maniero sono da fiaba!!!

    - Appena varcato il cancello, non hai ancora la percezione di dove sei, né ancora di ciò che troverai....ti trovi in un luogo bello, si! Bello! ....e fiorito , tanto fiorito malgrado l' autunno che incombe.
    - Mentre aspetto, mi aggiro in mezzo a questi fiori....rose rosa, che nell' aria fresca del mattino sanno di rugiada....e poi ecco ad un tratto le torri!

    - Le vedi, sono reali...non è un libro di fiabe, ma nella fiaba ci sei !!!!


















    - Il percorso tra la vegetazione fitta è un susseguirsi di raggi di sole velati, che filtrano attraverso le fronde degli alberi, creando magnifici giochi di luce, che illuminano qua e là la radura sottostante...

    Bagliori....nebbie improvvise, impalpabili....impercettibili, ma che ti penetrano dentro....come la dolcezza infinita....fino al cuore, quando finalmente e come d' istinto, voltando a destra....lo vedi!!!









































    - Lo vedi ma ancora si cela, dietro una cortina di mistero....

    - Il bosco, le sue ombre, le sue luci gli donano un fascino misterioso....non so cosa mi attende, al di là di quel ponte levatoio...non so...la voglia di entrare è tanta.
    Non incute timore, non è un castello austero, non credevo fosse così...romantico.
    È l' aggettivo più appropriato, un castello uscito dalle pagine di un libro di fiabe....






    - Ho il tempo di girare nel bosco. Stupendo !!....nelle prime ore del mattino, mi riporta alle fiabe incantate, ai Principi azzurri alle Belle addormentare....alle scarpette di cristallo, perse nella fuga di mezzanotte!!

    - Le foglie degli alberi luccicano, ancora bagnate dall' aria fresca ed umida della mattina.
    I colori sono stupendi!! ...non è ancora autunno, ma si intravedono le prime foglie gialle.
    Scendo nella radura sottostante e mi trovo così, ai piedi della rocca dove sorge il castello. Alzò lo sguardo e vedo sopra il profilo severo del fortilizio, costruito sulla pietra viva. Le mura ripide accrescono il senso di grandiosità, la sua posizione è spettacolare!





    - L' area tutt' attorno è una fitta boscaglia, intercalata da speroni rocciosi. Il castello è in posizione isolata, a picco , sotto scorre un torrente che ha scavato una gola profonda , tra le sue rocce " l' orrido" , una profonda gola , dove l' acqua scende impetuosa.






    - E' fortemente aggrappato alla roccia che lo sostiene. Passo sotto il ponte levatoio, qui la luce filtra poco....e resto incantata dai colori e dalla vegetazione, ancor più fitta e rigogliosa!

    È verde....verde in tutte le sue tonalità, a tratti cupo a tratti di una tenerezza...disarmante!
    Un' oasi?...si, penso....un prato di delicate felci, uno smeraldo incastonato tra le rocce, in un' aria fresca e pulita....
































    Continua.....
    Ultima modifica di capricorno; 21-July-2017 alle 16:44
    Oriana

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i piu' belli, e li conduca nella realta'."

  8. #68
    Utente livello Gold L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    4,054
    Città
    Milano
    Crociere effettuate
    15






    Qui i raggi del sole non riescono a penetrare....ombre furtive si aggirano attorno a me, non sono fantasmi...sono elfi!!

    Figuranti in costume medievale, escono per magia dal fitto del bosco, daranno vita ad un percorso itinerante chiamato " parco delle fiabe " ; dove i bambini, vestiti da cavalieri rivivono le loro fiabe, scoprendo le tracce del passaggio delle fate, dei folletti degli elfi ...

    ".....sì aggirano attorno a me , in una dimensione fantasticamemte irreale!!...mi lascio trasportare da questa stupenda sensazione e li seguo, come attratta da una misteriosa forza magnetica, che mi spinge inesorabilmente e fortemente verso di loro..."




    Immaginatevi una scena così....




    Tratto da...." Il Signore degli anelli".




    Mi risveglio all' improvviso da questo sogno è ora di tornare al ponte levatoio è l' ora della nostra visita.






    Nei pressi dell' ingresso la nostra guida ci attende.

    Un ragazzo vestito con abiti medievali , con uno strano medaglione al collo, del tipo " società segreta" per intenderci!....ci spiega che è il distintivo di riconoscimento degli addetti autorizzati alla guida al castello.
    Mentre comincia a parlare ed a spiegarci sommariamente le origini della dimora, mi rendo conto che non siamo i soli ma un gruppo di circa 25 persone. Non molti, ma vorrei far foto in santa pace! Decido così di precederli all' ingresso appena viene tolto il cordone.....e, simpaticamente l' addetto mi chiede dove vado!....gentilmente, spiego del mio desiderio di fare foto possibilmente in solitaria, o prima o dopo ...che decida lui!
    ....allora sorride e mi fa entrare....


    Venite con me.....




























    Resterò sempre indietro rispetto a tutto il gruppo, sempre ultima anche all' uscita ma questo mi ha dato modo di vedere quasi in solitaria e potermi soffermare più tempo in ogni locale del maniero...


    L' interno della dimora non ha un aspetto austero ed imponente, l' aria che si respira nel cortiletto e negli ambienti visitati, è un' atmosfera di quiete, di tranquillità di raccoglimento, sia negli spazi esterni, racchiusi entro questo piccolo cortile, che interni....


    Mi immagino... Rosania, la giovane castellana, passeggiare nelle sere d' estate o nei pomeriggi assolati, per questo cortile....con la mente rivolta altrove, nell' attesa del ritorno del suo amato....








    L' ingresso con il suo ponte levatoio è la parte destinata alla difesa, ed è anche la più inaccessibile dall' esterno; contraddistinta da forti contrafforti e spesse mura, questa parte è stata costruita ed integrata perfettamente sullo sperone roccioso, anzi parte dell' androne del corpo di guardia fortificato è roccia viva!

    Inespugnabile anche per la salda composizione degli elementi che la compongono, si tratta di serpentina verde, una roccia di cui è formato lo sperone e che forma con il corpo di guardia un tutt'uno. Da qui si passa nel cortile molto raccolto, dove ha sede la parte abitata ( non visitabile).....in effetti, ancora non vi ho detto che il castello è abitato....e la parte più antica, dove siamo entrati noi.

    Oltre agli abitanti in carne ed ossa, ci sono presenze strane in questo castello......ma ve ne parlerò più il là....




    A domani.... continua....
    Ultima modifica di capricorno; 25-July-2017 alle 00:20
    Oriana

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i piu' belli, e li conduca nella realta'."

  9. #69
    Utente livello Gold L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    4,054
    Città
    Milano
    Crociere effettuate
    15
    Vi devo una precisazione...

    Avevo già scritto queste ultime pagine in un diario precedente, ma le foto purtroppo non sono più leggibili....per il problema noto a tutti di Photobuket, che ha " sequestrato" le immagini.

    Sono riuscita a salvarle e ora lo ripropongo qui...solo ed esclusivamente perché sono luoghi....è un luogo bellissimo e ne vale la pena visitarlo.

    Ora... continuo....








    Immerso nelle gole del Vezzeno, il Castello di Gropparello è un significativo esempio di castello guelfo, perfettamente conservato che si affaccia su un' orrido di grande interesse geologico e paesaggistico.

    Situato sulle colline piacentine il castello rimane forse uno dei complessi che conservano il fascino della fortificazione medievale.
    L' accesso alla fortezza avviene solo attraverso i due ponti levatoi, uno carrabile ed uno pedonale. L' eleganza sobria delle sue sale medievali, l' ampiezza monumentale dei suoi camini, e la luce velata che filtra dalle finestre, donano al maniero un' atmosfera magica.

    Prima di passare agli interni...facciamo un giro tutto attorno, attraverso il " percorso di ronda".....molto bello e suggestivo...













    È molto suggestivo con angoli molto, molto particolari....























    .....e giochi di luce....improvvisi...








    Immersi nel verde, con il tempo che si ferma inesorabilmente in una dimensione fantastica....
    Il percorso ci riporta all' ingresso da cui si passa nel piccolo cortile dove c'è una finestra.....







    ....la prima di sinistra, da cui a volte si manifestano strane apparizioni...ma oggi, non è il mio giorno fortunato....







    Guardando verso l' alto....il Mastio!....impressionante, chiamato anche " dongione": di forma quadrata venne allargato nell' 800. La sua base è parte integrante con il resto degli edifici, si innalza nel cortile a ridosso dell' ingresso.










    Saliamo....







    Giochi di luce e ombre sulle pareti....













    L' ingresso e subito ci accoglie una cappelletta e ai lati, una scala.....











    ....ci porta sempre più su, tra un piano e l' altro alcuni ambienti....










    Sino al raggiungimento della sommità, attraverso una ripidissima scala a chiocciola e finalmente sono sul Torrione.


























    Il profilo severo e le merlature guelfe a filo, accrescono la grandiosità che la sua posizione ispira; a 360° tutto attorno fitte boscaglie. Dall' alto si vede molto bene " l' orrido" scavato tra le rocce dal torrente e sull'altura fronte a me, un manufatto in pietra, riconducibile alla funzione di altare sacrificale di origine celtica.





    Eccolo.....






    L' aria quassù è frizzantina e il paesaggio è di una bellezza struggente.....ritorniamo a " terra" ....qui sembra di star sulle nuvole...


    In attesa che tutto il gruppo di ricomponga, scatto altre foto alla finestra....























    .....ma nulla...non compare nulla......










    Continua......
    Ultima modifica di capricorno; 25-July-2017 alle 16:04
    Oriana

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i piu' belli, e li conduca nella realta'."

  10. #70
    Utente livello Gold L'avatar di crociera
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    3,032
    Crociere effettuate
    7
    Belle fotografie, che fascino i castelli.

  11. #71
    Utente livello Gold L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    4,054
    Città
    Milano
    Crociere effettuate
    15


    Per tutto il 300 furono i Fulgosio i Signori del castello, divenuti proprietari dal Vescovo Filippo Fulgosio che lo lasciò in eredità ai propri eredi.

    Rosania Fulgosio la giovane castellana, nel 1258, venne murata viva dal marito Pietrone da Cagnano, tra le mura del castello, colpevole di averlo tradito con il capitano dell' esercito, Lancillotto Anguissola.
    In certe notti di tempesta si può sentire il lamento angoscioso della donna...

    Questa vicenda, alimento' la leggenda di continue apparizioni del fantasma della giovane al castello.



    Vi propongo questo video.....in cui viene intervistato e compare il proprietario.








    E queste foto.....






    La porta!
    Dietro questa porta c' è una lunghissima scala in pietra, molto ripida che porta nei sotterranei, e da questi, nelle mura di fondamenta del castello, dove si dice ci sia la camera segreta, dove fu murata viva Rosania....

    Vi mostro anche il resto dell' ambiente, un po' tetro....che non mi ha messo a mio agio, forse suggestioni tanto dai racconti della nostra guida....










































    Gli studiosi del paranormale in questi locali con le loro strumentazioni, hanno notato un' energia particolarmente intensificare in prossimità di alcuni angoli di questo ambiente..... probabilmente al di sotto vi è la camera segreta.....

    Per me è difficile credere ai fantasmi, ad una dimensione di mezzo, dove le anime vagano nell' attesa di passare oltre....
    Penso piuttosto che magari ci siano suggestioni della mente, condizionata da situazioni particolari, ad esempio, la visita dei castelli che può predisposti a vedere certi fenomeni, poi per carità...tutto può essere.



    Usciti finalmente con mio grande sollievo, ci predisponiamo alla visita dei locali interni che mi sono particolarmente piaciuti.



    Sì sale la scala in pietra e si entra in un grande ambiente....














    Eccolo.....il locale delle feste!



















    Il locale delle feste o delle armi.
    Un'ampio salone con splendide armature e stemmi araldici alle pareti, un bellissimo camino, un soffitto a cassettoni in legno scuro con borchie dorate.







    In questo salone avvenivano i banchetti. Gli ospiti sedevano attorno ad un grande tavolo, scaldato dal fuoco del camino...unica fonte di calore.
    Solitamente a tavola, in posizione più vicina al camino, stava il Signore del castello è con lui, le personalità più importanti. Era un segno di distinzione e riguardo per l' ospite....
    Chi entrava nel salone capiva il grado d'importaza delle persone , dal loro posto a tavola!


    Da questo salone si passa ad un altro salottino e poi un altro ancora i locali si susseguono uno dopo l'altro.

















    I camini sono molto particolari....pensate che in uno di questi spicca una formello di Giulio Romano, importante artista che lavorava in queste zone. Presentano ancora in qualche tratto, segni di colore a denota che un tempo non si presentavano così ma bensì colorati.

    Per ultimo abbiamo una sala particolare, ora adibita a sala della musica, ma anticamente era la camera da letto dei Signori del castello e quindi di Rosania.













    Quando si entra in questi ambienti, ma in ogni locale o sala di qualsiasi dimora antica....guardate in alto...i soffitti a quel tempo erano affrescati....autentiche meraviglie!!

























    Da questo ambiente si passa al successivo...ultimissimo ambiente : lo studiolo.












    Una storia legata a questo studio ....

    I padroni di casa, gli attuali padroni i sigg. Ghibelli, quando effettuarono la ristrutturazione degli ambienti nel riordino, proprio tra gli scaffali di questa libreria, trovarono alcuni testi antichi. Tra questi un diario antichissimo in cui si narravano storie di varie casate e persone, storie intrecciate e legate a questo luogo.

    Il proprietario stesso lo ripose e col passare del tempo, non lo ritrovò più.....alla fine lo dimentico' e non se ne curò più....
    Anzi pensò proprio si trattasse di una svista, di uno sbaglio....
    A distanza di tempo si ricredette.
    Venne in visita al castello una signora e nel parlare del più e del meno, di luoghi e di storie, fece cenno a quel diario.....con grande sorpresa del proprietario!!....che, a quel punto di rende conto che non si trattava di un sogno, di uno sbaglio di una stranezza della mente....ma che era realmente esistito.

    Anche questo fa parte dei misteri di questo castello.....

    Il proprietario, persona molto affabile, vi potrà spiegare tutti questi piccoli dettagli ed è sempre presente alle visite, noi abbiamo avuto il piacere d'incontrarlo.

    In questo ambiente ci sono stata parecchio, mi spiaceva andar via, perché sapevo che la visita era al termine.

    Qualche scatto, strada facendo verso l' uscita....

































    Cosa dirvi ancora, avete visto il luogo, i colori, le luci le suggestioni....mi piacerebbe tornare qui in un altro periodo dell' anno, in inverno ad esempio per vederlo imbiancato e con il ghiaccio per vederlo brillare. Come se una mano invisibile spargesse porporina d' argento come i paesaggi invernali dei bigliettini d' auguri natalizi.

    Non ho catturato fantasmi, non avevo l' attrezzatura adatta.....
    Vi ripropongo la foto che mi ha emozionato di più....









    Pian piano ci avviciniamo all' uscita nel salire in macchina mi accorgo di aver perso un' orecchino. Sorrido e penso...a Cenerentola.
    Perse la scarpetta di cristallo ed un Principe andò a cercarla.... chissà se un Principe ritroverà il mio orecchino....








    Grazie a tutti e termino qui...in attesa del prossimo castello...un saluto.
    Ultima modifica di capricorno; 26-July-2017 alle 13:44
    Oriana

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i piu' belli, e li conduca nella realta'."

  12. #72
    Utente livello Gold L'avatar di crociera
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    3,032
    Crociere effettuate
    7
    Grazie Oriana, come sempre un bellissimo reportage.

  13. #73
    Utente livello Gold L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    4,054
    Città
    Milano
    Crociere effettuate
    15
    Grazie a voi!!

    Avevo scritto che mi sarebbe piaciuto molto vedere questo luogo in pieno inverno, con la neve....bhe, non ho resistito!
    Ho cercato in rete e ho trovato una foto, Ve la voglio proporre è troppo bella!!






    ..... è pura magia!!!






    Ciao, alla prossima!
    Oriana

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i piu' belli, e li conduca nella realta'."

  14. #74
    Utente livello Gold L'avatar di crociera
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    3,032
    Crociere effettuate
    7
    Davvero bello, ancor più affascinante con la neve.


    • Pubblicità


        
       

Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 345

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •