Una fin troppo "vivace" protesta da parte dei passeggeri cinesi è avvenuta a bordo di Norwegian Joy a causa della cancellazione della crociera a causa della nebbia. I passeggeri hanno protestato cantando a gran voce l'Inno Nazionale del Paese provocando l'intervento della Polizia. La nave doveva partire per Nagasaki in Giappone martedì e sarebbe dovuta rientrare a Shanghai sabato.

Queste forme di protesta son piuttosto ricorrenti a bordo delle navi ed hanno interessato più unità nel corso degli ultimi anni come la Henna, ex Pacific Sun, la Quantum of the Seas con un nutrito gruppo di ospiti che si rifiutò di sbarcare a termine crociera per la cancellazione di uno scalo, Costa Serena quando oltre tremila passeggeri inscenarono una decisa protesta rifiutandosi di sbarcare nello scalo coreano, Costa Victoria dove un gruppo di 300 crocieristi si ammutinò per 17 ore a causa della cancellazione di uno scalo in Vietnam per l'impossibilità di accedervi a causa di un relitto affondato.

I crocieristi cinesi sono molto determinati ed intransigenti quando le cose non girano per il verso giusto e son problemi difficili da gestire da parte del personale di bordo sia sotto l'aspetto della contesa sia per l'ordine pubblico.

http://www.scmp.com/news/china/socie...riotic-protest