Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 19

Discussione: Msc Magnifica, da Genova a Venezia, 6 Maggio 2019

  1. #1
    Utente livello Gold L'avatar di Blueyes
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    2,045
    Città
    Chioggia (VE)
    Crociere effettuate
    10

    Msc Magnifica, da Genova a Venezia, 6 Maggio 2019

    Bene, inizio questo diario solo testuale dell'ultima crociera fatta, a bordo di MSC Magnifica.

    Crociera un po particolare, con partenza da Genova il 6 Maggio 2019 e arrivo a Venezia passando per Civitavecchia, Corfù, Cattaro e Spalato.

    Tutto inizia un lontano ottobre 2018, dove a conti fatti le due crociere precedenti avevamo un po esagerato con le spese (Cuba/Messico/Giamaica/Cayman una e Dubai/Abu Dhabi/Khasab/Muscat/Sir Bani Yas l'altra).
    Decidiamo per un economico giro del "Mediterraneo de noiartri", a prezzi stracciati e cabina esterna vista scialuppa. Polpo non pervenuto
    Nel tempo verrà poi automagicamente variata dalla Compagnia Crocieristica in esterna balcone ponte 8 e poi esterna balcone ponte 12 al lato di dritta.
    La cabina era la 12126, e la diffidenza per la posizione (sotto il ponte del buffet, proprio la prima alla uscita dell'ascensore) si tramuterà in una vera e propria divinazione per il silenzio e la perfetta posizione tattica.
    Pacchetti pagati in anticipo:
    Acqua (l'ultimo... poi non ce ne saranno più!);
    QDS con "riduzione della pena" (le avrei pagate full, ma mi son rifatto dei danni ai vestiti avuti dalla lavanderia l'anno precedente);
    Escursione a Corfu (nessuna voglia di sbattermi con bus, taxi, auto a noleggio) comprendente Paleokastritsa, unica meta nel "desiderata".

    Poi, inizia il solito lavoro d'ufficio ("organizzazione Filini" per biglietterie varie pre e post crociera, che si dipanerà in un transfer in bus Chioggia-Venezia, Frecciarossa Premium Venezia-Milano, Intercity prima classe Milano Genova, passeggiata da Genova Porta Principe al Terminal Crociere.
    Per il rientro, un economicissimo bus di linea di "Arriva" basterà ed avanzerà.


    6 maggio - Genova

    Se l'organizzazione è stata in "stile Filini" ovviamente la partenza non poteva essere altro che in stile Fantozzi, durante giorni di violenti nubifragi/tempeste di neve/grandinate che a confronto i paesi amazzonici sono il Sahara e il Nepal una ridente località balneare!!!

    Alla fine arriviamo a Genova nella tarda mattinata del 6, e subito troviamo una bellissima (e scopriremo inutile) hostess MSC piazzata sotto il bandierame vario della Compagnia all'ingresso dell'edificio principale che ci indica vagamente l'accesso alla MSC Magnifica (eh si, lei deve solo gestire gli ospiti della Seawiew, presente lo stesso giorno, lei!).
    Ovviamente i "pochi passi" saranno una maratona (stavolta alla Lino Banfi) di 700 metri, con trolley e quant'altro tra marciapiedi sconnessi o praticamente inesistenti.
    NOTA: Giornata di freddo e vento, ma quei 15 minuti, ovviamente, una specie di tempesta solare si è scagliata su di noi, che ci siamo sciolti in quanto vestiti da Inuit!

    Arriviamo alla tanto agognata meta del pier ove la Magnifica ci attende in tutto il suo splendore, consegniamo i bagagli e ci viene dato il n° 10 per l'accesso alla nave.
    Scopriremo poi che i numeri vengono dati "a simpatia", ad altre persone arrivate molto dopo vengono assegnati il 7, il 5 o addirittura il 2!
    Intanto facciamo il check-in (che avevo già fatto a casa), liscio come l'olio, e ci sediamo ad attendere. Intanto arriva anche Angela, sempre di questo Forum, con tutto il seguito, che si è cuccata il maltempo in traghetto dalla Sardegna.

    Due ore perse nel terminal dopo, finalmente inizia la tiritera dei numeri con relativa calca (perchè chiamare singolarmente i numeri dall'1 al 5 e poi annunciare "ora tutti gli altri!" ?), l'accesso alla zona metal-detector, l'accesso alla nave.
    Saliamo subito in cabina, prendiamo contatto con AlFaro che si prenderà cura di noi per tutto il tempo, un po di convenevoli e scopriamo che è un ragazzo davvero simpatico, discreto e non avremo assolutamente nulla da obbiettare sul suo operato. Dieci più!
    Praticamente, uscendo dalla nostra cabina dopo 10 passi si era su una singola rampa di scale che fa accedere alla parte iniziale del buffet al piano sopra... WOW! Colazione e pranzo praticamente in camera!
    Se invece si sale sempre per la stessa rampa di scale e si gira dall'altra parte si è gia nella parte della piscina al coperto dalla parte dell'idromassaggio. Doppio WOW!!! Jacuzzi quasi in camera!
    Non solo, ma gli ascensori su cui la cabina si affaccia scopriremo che sono i meno usati della nave (forse perchè un po celati nei ponti bassi), quindi sempre disponibili!

    Dopo un veloce ma sostanzioso pranzo al buffet (e si, ormai lo sapete tutti, io inizio sempre dalla pizza!) si procede quindi con la esploazione della "barchetta" (con incursione in zone Aurea e ponti superiori per le foto di rito), i bagagli arriveranno verso le 18 quindi facciamo anche la esercitazione di emergenza.
    Esercitazione: Per evitare la ressa (e 6 piani di scale, visto che gli ascensori vengono disabilitati) ci presentiamo 10 minuti prima gia al corretto piano con i giubbotti in mano e intanto ci portiamo aventi con il "totem" per la registrazione della carta di credito: Organizzazione Filini, sempre la migliore!!!!
    L'esercitazione in se richiederà una quindicina di minuti in piu del previsto perchè molti ospiti non si erano presentati, quindi soliti inviti in "cabinadiffusione" con note sulla obbligatorietà a presentarsi, ecc ecc
    Poco male, intanto le valigie arriveranno, ci divertiamo nel vedere che nonostante il divieto di usare il telefonino nelle esercitazioni ognuno, di ogni nazionalità, fa quello che vuole, dal fugace selfie al book fotografico.

    Mentre sia sul biglietto che nel sito veniva indicato il primo turno di cena piu "My Choice", alla fine nel badge sarà segnato il secondo turno, che preferiamo perchè lascia piu respiro ad altre attività. YES!

    Una doccia + veloce cambiata d'abiti, due foto alla nave in partenza, una al Faro e via, a teatro!
    Il primo spettacolo della settimana indica già la nuova "qualità" di ciò che subiremo durante tutta la crociera:
    8 ballerini (di cui una veramente professionale, non saprei come descriverla se non la bionda mossa, la piu alta, di chiara derivazione classica, e una moretta visibilmente sovrappeso ma degna solo di note positive pure lei) daranno anche l'anima per cercare di portare il risultato a casa, ma dopo tre giorni ne eravamo gia stufi.
    Praticamente le loro coreografie fanno da contorno ad una coppia di ballerini di salsa (che anch'essi, poverini, son bravi ma alla fine stufano) e al/ai performer di turno quel giorno.
    L'apogeo, il summit, il non plus ultra durante lo spettacolo "Famiglia Addams"... da brividi (nel senso che forse anche il ballerini si chiedevano che ci stavano a fare a teatro).

    A cena incontriamo tre, discretamente varie, coppie di commensali che ci terranno compagnia per tutto il resto della crociera.
    C'è la coppia con il pensionato sposato con una simpatica Maldiviana che a seconda del clima ora fa una crociera, ora va alle Maldive (ah, che bello!), un'altra con lui ex ferroviere patito di pappagalli e consorte casalinga, poi una terza coppia, iscritta a Crocieristi da poco, ex dipendenti di una Compagnia crocieristica.
    Insomma, a parte la solita, giustificata glacialità del primo giorno, alla fine son stati tutti buoni compagni di cene.

    Dopo cena, una passeggiata sul ponte esterno e un giro al casinò, giusto per vedere 15€ trasformati in 160 in pochi giri di roulette e fermarmi quando il gruzzolo è sceso a 120 ("Prendi il malloppo e scappa!", mi son detto).


    7 Maggio - Civitavecchia

    Bene, con decisione comune abbiamo preferito restare in nave, alzandoci tardi e facendo una pantagruelica colazione.
    Roma può attendere.
    Ben pasciuti, costume ed abbronzante e via, con tutta la nave solo per noi e pochi altri.
    Si poteva scegliere un lato all'ombra ma senza vento o al sole e con vento freddo e teso. Cosa chiedere di più?

    Alla fine, gira e rigira, troviamo un angolino alla bonaccia e al sole, che sarà nostro fino alle 14 (anche in "pausa pranzo" nessuno lo aveva scoperto).
    E si, io sono uno dei pochi che tolgono l'asciugamano quando vanno via per più di 20 minuti.

    Alle 14, doccia e cambio al volo, passeggiata appena fuori il molo giusto per una visita da vicino alla Rocca di Civitavecchia, passeggiata sul lungomare, visitina a negozio di souvenir gestito da indiani che vendono tutto made in China, compreso souvenir di Parigi, Pechino, N.Y., ecc. (!!!)
    Si rientra ma per colpa di due ospiti "spagnolofoni" che non arrivano la nave parte con 20 minuti di ritardo verso sud. Si procede quindi per (sigh!) teatro... cena e via a dormire, iniziamo a sentre le ore perse il giorno prima!

    Durante la notte si porta avanti l'orologio di un'ora.


    8 Maggio - Navigazione

    Tempo incerto e freddino. Si inizia con una meticolosa fruizione di tutti i servizi, ci si gode la vista di Stromboli allegramente fumacchiante in compagnia delle altre isole Eolie, poi accalappiamo un tavolo a poppa dietro le vetrate del buffet e scatta l'SMS a Valerio... la nave sta passando la stretto di Messina, siamo tra Sicilia e Calabria!
    Mille foto alle spiagge, ai paesi... e ai due traliccioni che svettano su tutto!
    Poi la nave gira verso est, si costeggia la Calabria e si punta verso la Puglia, è ora di una sana merendina a colpi di margherita con basilico e una bella birrozza; tutto il resto è noia


    9 Maggio - Corfù

    Ci svegliamo quando la nave ha già attraccato, abbiamo optato per una escursione MSC pagata poco pu di 40€ per farci portare prima a Paleokastritsa, poi a Lakones, un giro per la parte nordest dell'isola e poi verso Corfù, indi rientro in nave.
    Per fortuna abbiamo un bus tutto per noi italiofoni, ci accompagnerà Dinos, una persona sui 45, ben preparata, che studiò all'università di Bari.
    Persona lievemente sarcastica, ci ha spiegato come i soli 5 semafori che troveremo nella via per Paleokastritsa siano stati studiati per non essere mai sincroni, anzi, diabolicamente riescano a non esserlo mai e neanche per sbaglio.
    E così fu.

    Paleokastritsa è una località a livello mare e totalmente turistica con decine di ristoranti, negozietti di souvenir, servizi tipo noleggio di scooter o di escursioni in motoscafo per tutti i gusti.
    La fa da padrona la visuale sulle 3 maggiori scoscese rientranze in cui si infila il mare e che terminano in spiaggette ora totalmente pietrose, ora vagamente sabbiose.
    Il panorama con la giusta luce è mozzafiato (aiuta anche il fatto che sono orientate in due punti cardinali diversi, quindi una foto decente è impossibile non farla).
    Una mezz'oretta (se si vuole si può anche fare un bagno, ma la temperatura era troppo bassa) e via, si sale sul bus che a sua volta parte in salita verso Lakones.
    Altra località turistica, Lakones è abbarbicata sui monti dietro Paleokastritsa e da essa si gode di un più ampio panorama ma sempre mozzafiato (o spaccanaso: Rifugiatici per il troppo, freddo vento, in un locale con ampia veranda e balaustra esterna, un anziano signore ci ha letteralmente tuonato contro tra gli sguardi di sghembo del proprietario e le sghignazzate nostre).
    La strada da Paleokastritsa e Lakones è esatamente 5 centimetri piu larga degli autobus (infatti mi chiedevo il perchè degli specchietti laterali praticamente limati); c'è un ennesimo semaforo che fa 8 minuti di rosso!!!!
    Anche qua i negozietti di souvenir la fanno da padrona, ma mi viene consigliato da Dinos di attendere a Corfù, tanto son tutti uguali: Proprio parlando del piu e del meno viene fuori che la guida è un Vespista di quelli seri, collezionista e macinaKm...insomma, tra Vespisti ci si aiuta
    Si ripiglia l'autobus, una mezz'oretta di strada e siamo nella famosa "strada dei 5 semafori"...Je possino!!!!
    L'arrivo a Corfù è un rientro nel caos del traffico; cogliamo l'occasione di passare per la parte terminale dell'aeroporto ove c'è....indovinate...un semaforo. Ma questo è un BUON semaforo: se passi con il rosso i Jet ti rovesciano, visto che è praticamente la fine della pista!
    Lasciato il bus all'ingresso delle Porta Maggiore della Fortezza Vecchia, ci viene lasciata un'oretta libera e proprio su consiglio di Dinos ci infiliamo in un supermarket per comperare davvero cose locali (vino, olio d'oliva, il Metaxa, Ouzo...), poi ci dedichiamo anche alle frivolezze dei souvenir.
    Come cittadina, Corfù è facile da girare se si ha una mezza idea di come è fatta la mappa e ci si orienta con il sole; altrimenti forse è meglio restare nelle vie principali.
    Con calme poi si rientra con il bus MSC, ma se lo si perde è sempre disponibile una navetta per il porto (ovviamente fino al "tutti a bordo").
    Una nota: Al check-in del rientro in nave nessuno ci ferma per depositare gli alcoolici, che lascio tranquillamente in cabina.

    Rientrati, si va a fare merenda e poi il casinò ci chiama... io alla Roulette e Barbie con "la slot del pellicano", che stavolta prima ci fan intravvedere l'ecatombe, poi riusciamo a pareggiare e scappare
    Nella notte si rimette l'orologio all'orario "de noiartri".


    10 Maggio - Cattaro (o Kotor per i montenegrofoni)

    Ci svegliamo alle 6 per colpa di mismatch tra sveglie e fusi orari; poco male, stiamo per incoccare l'isolotto di Fort Mamula, quindi sta per iniziare l'avventura all'interno dell'immenso fiordo (chiamiamolo così...) che porterà alle Bocche di Cattaro, un percorso di 35 km a velocità ridottissima.
    Il tempo dapprima bello man mano che ci si avvicinerà a Cattaro diventerà un nebbione fitto che si dipanerà poi vero le 8:30.
    Mille cose da vedere e da fotografare ci fanno ringraziare il fatto dell'errore nel maledetto telefonino (una vota con le sveglie a molla e il loro tic!-tac! questo non accadeva MAI!)
    Arriviamo al molo (praticamente in centro) mentre mezza popolazione ci odia per averli allietati negli ultimi 40 minuti del percorso con la sirena da nebbia, adoperata nello spazio di un cono delimitato da monti

    Cattaro è una cittadina all'interno di mura, la si gira in mezz'oretta con passo veloce, e il rapporto gatti-residenti è 1:5 .
    Un'altra caratteristica è la sua fortezza sul monte retrostante, che sprona molti ad intraprenderne, ahimè, la scalata.
    8 euro di biglietto dopo, siamo già in salita... circa 400 gradini, belli alti e spaziati malignamente all'uopo di spezzare il fiato, portano alla prima chiesetta.
    In questa prima, tattica tappa già si intravvedono scene fantozziane di gente con dolori alla milza, semisvenimenti, mogli abbandonate da eroici mariti che "vanno più avanti" ma che troverò poi nascosti agonizzanti qualche curva più in là giusto per non far brutta figura, persone locali che vendono acqua, coca e integratori... insomma, mancava solo la "Trattoria al Curvone"!.
    Dopo questa chiesetta e le tragicomiche vicissitudini, la bellezza di ALTRI 968 gradini (si, li ho contati, ma al rientro!) separa l'amara sconfitta dall'ingresso nella parte alta della fortezza, ove sventola gloriosa la bandiera nazionale e le foto son magnifiche (e certo...se là sotto c'era la MSC Fantasia erano fantastiche, no?).
    Il rientro verso la parte vecchia accompagna le solite visite a negozietti di souvenir e i soliti ristoranti, qualche bella chiesetta e un po di (per fortuna ancora presente) artigianato locale.
    Poi il cielo si fa plumbeo e consiglia un tattico rientro in nave...

    La sera facciamo capolino a teatro, ma dopo dieci minuti siamo già davanti ad un buon mojito in attesa della cena.


    11 Maggio - Spalato (Split)

    Anche qua la nave attracca praticamente in centro, 10 minuti a piedi.
    Non si sa come, non si sa perchè... forse il fatto che abbiamo dormito poco e che non avevo programmato assolutamente nulla per questa tappa, ci facciamo convincere all'ingresso del porto nel prendere uno dei famosi "bus rossi" per 150 Kune (20 €).
    Beh, dirò che l'organizzazione è un po grezza ma efficace, ci troviamo in un pullman che fa il giro di tutto l'istmo in cui sorge la cittadina, compreso il parco statale (che molto somiglia alle adriatiche pinete).
    Finito il giro, una guida ben preparata (Sandra) ci accompagna per un'ora di visita a piedi nel centro storico e specialmente in luoghi particolari del Palazzo di Diocleziano.
    Che dire, di Spalato... città pulitissima, anche questa turistica, in cui ci siamo riproposti di tornare in macchina in futuro. Unico neo il cambio, ma per importi spiccioli basta dividere o moltiplicare per 7.
    La promenade fa da contorno alla città, e racchiude i soliti millemila negozi di souvenir, di ristorantini...

    Rientriamo in nave per le 14, pranzo, costume e via... verso sera si inizia a fare le valigie, non prima di essere passato alla reception per chiedere un cambio di turno per lo sbarco.


    12 Maggio - Venezia

    Ahi noi, la crociera volge al temine ma Venezia vuole dire la sua, forse vuole farci pagare lo scotto di farle le foto comodamente seduti sul letto:
    Non paga del vento notturno, appena imboccate le bocche del porto inizia a piovere, dapprima una pioggerellina che poi man mano diventerà forte e costante mentre facciamo colazione.
    Morale:
    Scendiamo sotto un'acquazzone con vento teso, recuperiamo le valigie e prendiamo sotto la pioggia battente e nella calca il bus-navetta che ci lascia a 300 metri dal people mover, quindi altro gavettone; per fortuna il bus per Chioggia passerà dopo 4 minuti e ci porterà a casa... per prendere una terza lavata!

    Ora passiamo ai voti:

    Comandante Ferdinando Ponti (da tutti chiamato "Mattarella" per la somiglianza): 10, per cordialità e per la vita sul mare. Chapeau!
    Nave: un 8 collettivo, nulla da eccepire, forse sente a malapena un po gli anni sul groppone. Finalmente il bagnino sulla piscina che controlla la stessa e l'idromassaggio.
    Cabina: 10, perfetta!
    Miglior tappa: Corfù
    Teatro: 6-, solo per rispetto verso gli Artisti.
    Buffet: 9, tra i migliori visti e gustati, forse ha influito il fatto che la nave non era piena.
    Ristorante: 7 (certe sere c'erano troppi piatti "particolari")
    Reception: 8 , per la prima volta totale efficienza
    MSC Club: 5 allo stand "scegli la tua prossima crociera", nessuno sforzo di capire quello che chiedevamo e prezzi più alti che non in agenzia
    Cocktail MSC di bentornato: Fotocopia degli altri, 7 per lo champagne sempre ottimo.

    Simpaticamente, Blue
    ...errare è umano, ma per fare veramente casino serve la password di root!
    -----
    IO alla Crociera del Decennale c'ero. E tu, dove eri????
    -----
    "CROCIERISTI.IT", per fare di una crociera la TUA crociera! ™®©


    • Pubblicità


        
       

  2. #2
    Utente livello Silver
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Messaggi
    664
    Crociere effettuate
    4
    Sempre divertente Blue ,bravo .Per la cabina approvo assolutamente e ti capisco , io ho scelto su Fantasia 2anni fa un interna a poppa al ponte 11 e mai posizione fu più azzeccata 2 passi e sei in balcone 3 passi e sei al buffet e niente problemi di ascensori
    2013 costa serena 2014 costa favolosa 2015 Msc Musica.2017 Msc Fantasia

  3. #3
    Utente livello Bronze
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Messaggi
    177
    Blueyes troppo divertente! Sei simpaticissimo...ottima recensione!

  4. #4
    Utente livello Bronze
    Data Registrazione
    Feb 2019
    Messaggi
    276
    Città
    Prato
    Grazie Blue dettagliata e divertente

  5. #5
    Utente livello Bronze
    Data Registrazione
    Jan 2019
    Messaggi
    175
    Città
    S. Quirico d'orcia (Siena)
    Crociere effettuate
    4
    Blue ottima recensione mi son divertita molto a leggerla 👏

  6. #6
    Utente livello Platinum L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    6,291
    Crociere effettuate
    19
    Mi accodo.... complimenti Blue, piacevole e chiara in tutti gli aspetti! Bravo....ma ....due foto ?

    Ciao!
    Oriana

    ### Moderatrice del forum ###

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

  7. #7
    Utente livello Bronze
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    202
    Città
    Treviso
    Crociere effettuate
    10
    C' ero anche io con famiglia al completo! La nave è arrivata con ben tre ore di ritardo noi eravamo già a Genova il giorno prima, servizi pulizia e cibo eccellenti, per me prima volta a Kotor stupenda! Noi abbiamo fatto il giro con il bus rosso a € 20,00 soldi spesi benissimo, ottima organizzazione e gentilezza al top, era compreso il giro con una guida al centro storico.
    Il mio giudizio è molto positivo. Blueyes peccato non esserci conosciuti! Magari chissà quante volte ci saremo incrociati in nave, per il bagnino sceriffo confermo! Molto attento, prima volta che trovo un bagnino che faccia davvero il suo mestiere!

  8. #8
    Utente livello Gold L'avatar di billoby
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    1,969
    Città
    Celle Ligure (SV)
    Crociere effettuate
    15
    Complimenti per l'ottima recensione Blue!
    La simpatica ironia ti contraddistingue come sempre, è stato istruttivo e divertente leggerti, credo che nel complesso la crociera sia andata bene.
    Qualche foto sarebbe stata gradita, ma non importa, il tuo resoconto è gia esauriente cosi...

    Ma il tuo contatore crociere non segnava un "mezzo".... dove e quando lo hai recuperato??

    Un saluto.
    Ultima modifica di billoby; 16-May-2019 alle 19:16
    Costa Serena - Costa Mediterranea - Costa Atlantica - Costa Atlantica - Costa Favolosa - Costa Pacifica - Costa Fascinosa - Costa Diadema - Allure of the Seas - MSC Preziosa - Costa neoClassica - Msc Meraviglia - Costa Deliziosa - Costa neoRiviera - MSC Seaview

  9. #9
    Utente livello Gold L'avatar di gabriele e romina
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    3,296
    Città
    Rimini
    Crociere effettuate
    13
    Letto tutto e con piacere, sempre divertente, ma poi ci dovresti dare lezioni su come si pianifica una crociera alla Filini

    Saluti
    Costa Concordia 7-13/07/2008, Costa Serena 5-12/7/2009, Navigator OTS 2010 e 8-15/7/2012, Mariner OTS 13-26/6/2011 e 30-06/7/2012, Costa Favolosa 23-30/6/2013, Costa Neo Romantica "il regno della luce" 1-13/06/2014, MSC Sinfonia 14-21/07/2014, NCL Jade 13-20/6/2015, MSC Splendida 19-30/05/2016, MSC Opera 20-27/07/2018, MSC Orchestra 05-15/05/2019

  10. #10
    Utente livello Gold
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    2,617
    Città
    Monza
    Crociere effettuate
    21
    Grazie Blue per l'ottima recensione.....mi aspettavo una foto piccola piccola, non di te in mutande ovviamente...............a proposito a Venezia ti ha fotografato qualcuno?...in mutande ovviamente

  11. #11
    Utente livello Junior
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    26
    Città
    Taranto
    Crociere effettuate
    11
    Recensire con ironia non è da tutti in più anche divertente...è stato bello leggerti Blueyes.

  12. #12
    Utente livello Gold L'avatar di zip_zip_2013
    Data Registrazione
    Dec 2014
    Messaggi
    1,230
    Città
    milano
    Crociere effettuate
    3
    Abbiamo rischiato di incontrarci, ma ahimè mio marito non l’ho convinto... questo itinerario è la stagione sono quel che ci vorrebbe per noi
    Magari L’anno prossimo....


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  13. #13
    Utente livello Gold L'avatar di dalsnibba
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    2,267
    Città
    Roma
    Crociere effettuate
    4
    Ottima recensione Blue.. ma come ha detto Oriana... due foto ....le "devi" mettere...
    Massimo

    ### Moderatore del forum ###

  14. #14
    Utente livello Gold L'avatar di maria73
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    1,977
    Città
    torino
    Crociere effettuate
    7
    Bellissimo resoconto

    Envoyé de mon FIG-LX1 en utilisant Tapatalk

  15. #15
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    36,941
    Città
    Venezia
    Citazione Originariamente Scritto da Miryam Visualizza Messaggio
    Grazie Blue per l'ottima recensione.....mi aspettavo una foto piccola piccola, non di te in mutande ovviamente...............a proposito a Venezia ti ha fotografato qualcuno?...in mutande ovviamente
    Bastava saperlo.
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###


    • Pubblicità


        
       

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •