Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 23

Discussione: - La potenza degli Sforza ed il genio di un'artista... -

  1. #1
    Utente livello Platinum L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    6,353
    Crociere effettuate
    19

    - La potenza degli Sforza ed il genio di un'artista... -

    Di chi stiamo parlando?...e chi erano....


    Il primo...




    Ludovico il Moro....ambizioso, potente stratega militare.
    Durante il suo governo Milano conobbe il pieno rinascimento e la sua corte ,divenne una delle più splendide corti nel nord Italia.



    Poi c'è lui....il genio




    Leonardo da Vinci....artista , scienziato incarna in toto lo spirito universalista della sua epoca : il Rinascimento in tutti gli ambiti. Pittore, scultore, ingegnere, anatomista, botanico, inventore...insomma un genio!

    Cosa li lega....

    Ludovico, patrono di Leonardo da Vinci ed altri della sua epoca, amava circondarsi del bello e Milano durante il suo governo, conobbe un periodo d'oro.

    Nel cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci, molte iniziative vengono svolte a svelare ciò che fece l'artista ed il suo committente, il potente Duca.

    Il nostro viaggio alla scoperta di queste meravigliose realtà che ci porteranno alla conoscenza di un passato illustre, non partono da Milano, ma da un luogo molto vicino a Milano....in una città detta anche città ideale da Leonardo stesso...


    - Vigevano -






























    Alla fine del quattrocento, Vigevano conosce un momento di straordinario splendore economico, politico e culturale.
    Ludovico il Moro, il Duca di Milano, particolarmente legato alla città, promuove molteplici iniziative tali da trasformarla in una seconda Milano. Un rapporto strettissimo tra le due città " capitali" sforzesche che, non a caso, vengono frequentate ed impreziosite da Bramante e Leonardo.
    Nessuna città al volgere di quel secolo, neppure Firenze e Roma, può vantare di aver ospitato in contemporanea il più grande pittore ed il più grande architetto dell'epoca.



















    La bella piazza in cui si staglia la Torre Bramantesca.








    Leonardo soggiornò diverse volte a Vigevano percorrendo le fertili campagne e annotando sui suoi taccuini le scale d'acqua, i mulini, il modo di sotterrare le vigne, le stalle che ospitavano i cavalli del Duca.
    Leonardo nel disegnare la città ideale, si ispirò a Vigevano di cui Castello e Piazza Ducale costituiscono un possibile modello architettonico di moderno sviluppo urbano.


    Potevo andare in questa città e non incontrare lui?.....




    ...lo avete riconosciuto vero?

    Ludovico il Moro , Beatrice d'Este...




    ...preceduti dai figli...




    ....si allontanano nella splendida cornice della piazza.....

    A seguire.....





    Tutta la corte....
























    ....al seguito, saltimbanchi, giullari e a suon di tamburi gli armigeri con cavalli , spade ed armature tirate a lucido...








    E siamo catapultati così in un' altra dimensione...
    Ultima modifica di capricorno; 29-May-2019 alle 23:04
    Oriana

    ### Moderatrice del forum ###

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."


    • Pubblicità


        
       

  2. #2
    Utente livello Gold L'avatar di crociera
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    3,313
    Crociere effettuate
    8
    Ti seguo, Oriana, molto interessante, grazie.

  3. #3
    Utente livello Gold
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    4,252
    Città
    Verona
    Crociere effettuate
    17
    Complimenti Oriana per il commento e relative foto.

  4. #4
    Utente livello Gold L'avatar di Massi1974
    Data Registrazione
    May 2016
    Messaggi
    1,186
    Città
    Trento
    Crociere effettuate
    11
    Citazione Originariamente Scritto da capricorno Visualizza Messaggio
    Poi c'è lui....il genio




    Leonardo da Vinci....artista , scienziato incarna in toto lo spirito universalista della sua epoca : il Rinascimento in tutti gli ambiti. Pittore, scultore, ingegnere, anatomista, botanico, inventore...insomma un genio!

    Se vivesse ai giorni nostri una mente così superiore, saremmo noi terrestri ad andare sugli altri pianeti a fare i cerchi nel grano..
    Il viaggio più bello è sempre il prossimo..

  5. #5
    Utente livello Platinum L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    6,353
    Crociere effettuate
    19
    Citazione Originariamente Scritto da crociera Visualizza Messaggio
    Ti seguo, Oriana, molto interessante, grazie.
    Citazione Originariamente Scritto da tiziano Visualizza Messaggio
    Complimenti Oriana per il commento e relative foto.
    Citazione Originariamente Scritto da Massi1974 Visualizza Messaggio
    Se vivesse ai giorni nostri una mente così superiore, saremmo noi terrestri ad andare sugli altri pianeti a fare i cerchi nel grano..
    Vi ringrazio dell'interessamento, sono solo poche immagini ma mi piaceva condividerle.

    Certi personaggi del passato lasciano un segno indelebile del loro passaggio, non vi è alcun dubbio , Leonardo è di grande spessore e ha dato le basi a ciò che tutti i giorni possiamo sperimentare. Molte sue creazioni...allora erano chiamate fantasie, hanno preso forma e si sono sviluppate nei secoli successivi.

    Ma anche Ludovico il Moro e tutto il suo casato hanno saputo dare una grande impronta al loro secolo....lo vedremo a breve e proprio in questa città.

    A presto...
    Oriana

    ### Moderatrice del forum ###

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

  6. #6
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    36,967
    Città
    Venezia
    Come al solito. Bellissimo oltre che interessante.
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  7. #7
    Utente livello Platinum L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    6,353
    Crociere effettuate
    19
    Grazie Rodolfo. Si, posso affermare che è interessante su tanti aspetti.

    Innanzi tutto la città ed i dintorni offrono parecchio , non solo dal punto di vista artistico/storico, è una città in continuo rimodernamento e offre un'accoglienza turistica notevole. Si pensi solo al comparto enogastronomico, qui c'è da sbizzarrirsi veramente. Noi siamo poi capitati in piena rievocazione storica, cosa chiedere di più!!....inoltre la ricorrenza dei 500 anni dalla scomparsa di Leonardo ha visto fiorire in questi luoghi diverse iniziative a ricordarne la presenza.
    Oriana

    ### Moderatrice del forum ###

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

  8. #8
    Utente livello Gold L'avatar di billoby
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    1,971
    Città
    Celle Ligure (SV)
    Crociere effettuate
    15
    Complimenti Oriana!

    Come sempre un tuo reportage ben narrato e condito da splendide immagini.
    Interessanti i costumi d'epoca con relativa sfilata

    Aspettiamo il prossimo...
    Costa Serena - Costa Mediterranea - Costa Atlantica - Costa Atlantica - Costa Favolosa - Costa Pacifica - Costa Fascinosa - Costa Diadema - Allure of the Seas - MSC Preziosa - Costa neoClassica - Msc Meraviglia - Costa Deliziosa - Costa neoRiviera - MSC Seaview

  9. #9
    Utente livello Platinum L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    6,353
    Crociere effettuate
    19
    Citazione Originariamente Scritto da billoby Visualizza Messaggio
    Complimenti Oriana!

    Come sempre un tuo reportage ben narrato e condito da splendide immagini.
    Interessanti i costumi d'epoca con relativa sfilata

    Aspettiamo il prossimo...
    Grazie Davide.
    Il prossimo reportage non so su cosa sarà o meglio, qualche idea c'è....per ora continuo su questo, perché non è finito, siamo solo all'inizio..
    Oriana

    ### Moderatrice del forum ###

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

  10. #10
    Utente livello Bronze
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    245
    Città
    Salonicco Grecia
    Crociere effettuate
    10
    Grazie Oriana per averci fatto viaggiare attraverso le tue foto in un'altra epoca. Ludovico il Moro chiamava Leonardo "il genio" e Milano conobbe il pieno Rinascimento tenendo egli stesso una delle piu splendide corti del nord Italia. Non c'e' futuro per chi non ha passato. Grazie per il ricordo che riesci a rinnovare nel cuore di tutti noi!!!!!
    Un caro saluto, Francesca (carramba che sorpresa )
    Smile is the common language in all languages....

  11. #11
    Utente livello Platinum L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    6,353
    Crociere effettuate
    19
    Citazione Originariamente Scritto da Nautilus Visualizza Messaggio
    Grazie Oriana per averci fatto viaggiare attraverso le tue foto in un'altra epoca. Ludovico il Moro chiamava Leonardo "il genio" e Milano conobbe il pieno Rinascimento tenendo egli stesso una delle piu splendide corti del nord Italia. Non c'e' futuro per chi non ha passato. Grazie per il ricordo che riesci a rinnovare nel cuore di tutti noi!!!!!
    Un caro saluto, Francesca (carramba che sorpresa )
    Carramba che sorpresa si!!! ciaooo!!
    Oriana

    ### Moderatrice del forum ###

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

  12. #12
    Utente livello Platinum L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    6,353
    Crociere effettuate
    19
    - Riprendiamo dal corteo storico:









    - Ben oltre 500 figuranti danno vita a queste rievocazioni, nelle quali oltre allo spettacolo folcloristico,
    rievocano proprio uno spaccato di vita nel borgo. Eventi rinascimentali con giochi, tra cui il palio,
    musiche e balli, apriranno il Castello che oltre allo spettacolo, offrirà uno spaccato di vita Rinascimentale.
    Per un giorno potremo vivere i fasti della corte dell'ambiziosissimo Ludovico il Moro.

    Un assaggio che si concretizza con cibi, bevande dell'epoca, affiancata da un'istantanea di come era
    la vita a Castello e nel borgo, contemplando gli antichi mestieri delle 12 corporazioni abbinate alle contrade.
    Ed è così che, prima di essere anche noi invitati a palazzo, nella Piazza Ducale si alternano le esibizioni dei
    gruppi storici con le danze rinascimentali nella meravigliosa cornice di questa piazza.....vediamola....



    - La Piazza delle meraviglie...... -









    - Una delle più belle piazze rinascimentali d'Italia.
    E' strettamente legata al suo Castello ne è l'anticamera sontuosa, magnifica che doveva sorprendere,
    stupire letteralmente gli ospiti in visita al Duca.
    Edificata in origini su tre lati, mentre il quarto è occupato dalla chiesa, Cattedrale di Sant'Ambrogio,
    ma in origine non era proprio così.
    Aveva l'aspetto di una larga strada contornata da edifici in gran parte colonnati con porticati come
    la vediamo oggi, ma meno sontuosa di ciò che è oggi.
    Al borgo primitivo ( oggi scomparso) ed al suo Castello posto in posizione sopraelevata, si accedeva
    tramite una scalinata posta in corrispondenza dell'attuale Torre.
    Durante il rifacimento che diede origine alla nuova piazza, lo scalone venne demolito.

    La forma attuale è frutto dell'intervento risalente al 1680, realizzato dal vescovo Juan Caramuel y Lobkowitz,
    detto più comunemente...Caramuel.
    Una figura molto singolare, ne parleremo strada facendo.....

    L'assetto della piazza venne definitivamente trasformato dall'invenzione fortunosa del Caramuel
    che progetta una parete concava verso la piazza, una parete addossata alla Chiesa che non è
    in posizione ortogonale rispetto all'asse della piazza. Questa facciata è come una quinta teatrale
    che abbraccia, accoglie il recinto della piazza trasformandola e ribaltando il rapporto Sforzesco di
    Piazza- Castello , in Piazza- Chiesa.

    La pavimentazione è qualcosa d'incredibile: ciottoli e lastre in serizzo si alternano creando magnifici incastri;
    ciottoli bianchi vengono inseriti formando disegni in cui poi, in epoca più tarda, verranno inseriti i lampioni.
    E' un meraviglioso ricamo, visto dall'alto.........





    - Anche gli affreschi verranno riportati alla luce di antichi splendori con restauri,attorno agli anni 1992/96
    verranno ridipinte le decorazioni e ciò che resta degli affreschi originali sforzeschi.


    Qualche immagine della piazza.
























    E della particolarissima facciata della Chiesa




















    .... continua...
    Ultima modifica di capricorno; 01-June-2019 alle 01:17
    Oriana

    ### Moderatrice del forum ###

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

  13. #13
    Utente livello Platinum L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    6,353
    Crociere effettuate
    19


    - Metti un Duca ambizioso... Ludovico il Moro, aggiungi un ingegnoso artista.... Leonardo, completa con una mente raffinata di un architetto di grido .... Bramante ed avrai un luogo perfetto ed unico nel suo splendore.....



    - Il Castello...-





    - Leonardo arriva a Milano nel 1482 e rimane affascinato da questa città che nel 1482, superava i 100.000 abitanti; una delle poche in Europa con un così alto numero di cittadini. Rimane sorpreso dalla grande opportunità che generò il Rinascimento...allora era quasi poco più che trentenne. Vi rimase fino al 1500 lasciando molte impronte del suo passaggio.

    - Ludovico il Moro nato proprio qui a Vigevano. Con lui tutto cambia, succeduto alla morte del fratello Galeazzo Maria Sforza , suo fratello maggiore, salì al potere in qualità di reggente al posto del nipote di soli sette anni, figlio di Galeazzo. Diede particolare impulso al suo potere, sapendosi destreggiare in modo accorto, tra alleanze e tradimenti tra gli stati italiani e riuscì ad ottenere una certa supremazia nel panorama degli stati rinascimentali italiani. Temendo soprattutto la potenza di Venezia, lego' alleanze con la Firenze di Lorenzo il Magnifico e con Napoli nella figura del re Ferdinando I e con il Papa, Alessandro VI Borgia.

    Il 17 gennaio del 1491, proprio nella cappella Ducale del castello di Pavia, sposò Beatrice d'Este, figlia di Ercole I d'Este duca di Ferrara.....




    In questo che possiamo definire ritratto di famiglia, possiamo vedere i due coniugi con i rispettivi figli, inginocchiati al cospetto della Madonna in trono.... è la Pala Sforzesca, dipinta da non si sa chi...anonimo definito Maestro, custodita a Milano nelle sale della Pinacoteca di Brera.

    A Milano ( ne do solo un breve cenno) Ludovico si fece promotore di diverse iniziative tutte mirate con l'intenzione di dare lustro alla sua Corte.

    Milano conobbe un vero periodo d'oro, con la presenza a Corte di personaggi , artisti come Leonardo, Bramante oltre a numerosi letterati e poeti che dettero lustro a tutta la città. Nella città di Pavia, Ludovico il Moro promosse caldamente l'ingresso e l'insegnamento di facoltosi professori dell'epoca.

    Nelle arti, lasciò opere di sua commissione che ancora oggi stupiscono e ci appaiono in tutta la loro bellezza: la fabbrica del Duomo che proseguì nei lavori, oltre che al Castello Sforzesco dove aggiunse nuove ale difensive; a Pavia la Certosa e a Vigevano l'ampliamento e la trasformazione di Palazzo Ducale, la sua amata residenza preferita.....vi sembra poco?

    - Leonardo lo seguì in tutti i suoi spostamenti e sebbene a Vigevano non ci siano opere sue, non stette di certo con le mani in mano...


    - I Codici -

    Più volte nei taccuini e negli scritti di Leonardo da Vinci compaiono citazioni , dirette o indirette relative a Vigevano e al suo territorio che ne testimoniano la sua presenza. Con certezza il 2 febbraio del 1494, ritrae la scala d'acqua alla Sforzesca ed in seguito annota l'usanza nelle campagne vigentine, di sotterrare le vigne in inverno. Vi sono poi altre citazioni dirette di Vigevano, non datate, riferite ai mulini, al sistema di chiuse e incastri per regolare le acque ed i corsi d'acqua ed a un padiglione in legno forse da utilizzare nel Castello.

    Nei taccuini inoltre si trovano citazioni di Vigevano, riguardanti la pesca dell'oro nel Ticino, dei sistemi di funzionamento dei mulini, della decorazione di una sala del Castello. Ma il riferimento indiretto più famoso è dato dai famosissimi disegni della città ideale, dove egli riproduce una piazza e delle scuderie del tutto simili a quelle esistenti a Vigevano a partire dai 1494.

    Affascinante vero?....per me lo è...


    Via alle immagini...ed a un breve racconto..



    Dalla piazza si sale attraverso lo scalone da sotto i portici, arrivando proprio a ridosso della Torre Bramantesca, che funge da ingresso principale....il Duca e Beatrice con tutta la corte, ci hanno preceduto prendendo posto sul palco d'onore e da lì seguiranno i giochi ed il palio.....
















    ...la confusione è tanta , una bella confusione, cerchiamo comunque di mettere a fuoco ciò che ci circonda...e ciò che vediamo è molto bello.
















    ... continua..
    Ultima modifica di capricorno; 01-June-2019 alle 18:06
    Oriana

    ### Moderatrice del forum ###

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

  14. #14
    Utente livello Platinum L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    6,353
    Crociere effettuate
    19


    - Il castello in sé è un complesso di edifici che costituiscono il più grande complesso di architettura militare, su un'area posta sul punto più alto della città, ha una superficie di 70.000 mq.sviluppata su 5 piani.
    Sede e dimora signorile dei Visconti, i quali presero possesso delle case dell'antico borgo sviluppatosi attorno ad esso.

    Operazione proseguita e conclusa dagli Sforza, potenti signori di Milano, che nella seconda metà del XV secolo, demolirono e ricostruirono parte del luogo. L'antico Maschio venne ulteriormente ampliato ed abbellito, diventando a tutti gli effetti uno splendido Palazzo Ducale, circondato da scuderie ed edifici a servizio per gli ospiti della sua numerosa Corte.













    - Ai primi accenni di roccaforte difensiva, susseguirono opere di ampliamento sempre tenendo conto come prima istanza, la difesa territoriale. Nel 1341, si deve a Luchino Visconti, podestà di Vigevano, la realizzazione di una Rocca di difesa, in origine detta oggi Rocca vecchia, posta ad una certa distanza dal castello ed inizia la trasformazione del castello nel nuovo fortilizio sede e dimora Ducale, che prende forma così come la vediamo ora.

    I due fortilizi vengono uniti dalla cosiddetta " strada coperta"....che noi abbiamo percorso sia in discesa che in risalita.




    Ingresso della strada coperta...








    Androne d'ingresso...








    Percorso in discesa....




    Lungo il percorso, abbeveratoi per i cavalli...si noti ancora nel muro gli anelli per legare gli animali...


    Una mappa per rendere conto dell'ampiezza di tutto il complesso...





    - Questa strada è un grande edificio fortificato lungo 164 metri e largo 7.50, che permetteva un rapido collegamento tra il castello e le campagne circostanti.



    In questa immagine il punto di arrivo lontano dal castello e si nota bene la parte della strada inferiore e l'inizio della superiore, una grande galleria che corre sopra la sottostante, una sull'altra...




    Entriamo e la percorriamo in salita...



    ...molto luminosa rispetto a quella inferiore, anche qui alle pareti gli agganci per i cavalli.... l'impressione che si ha è di camminare sulla città....





    ...infatti, dai vari aggetti aperti ma protetti da grate, si ha una panoramica sulla città vista dall'alto...











    ..
    Siamo quasi arrivati.....uno sguardo dietro ed uno avanti verso la luce che irrompe improvvisa...




    - Galeazzo Maria Sforza, nel 1466 , ordina nuovi interventi che abbellirono trasformando definitivamente il castello da costruzione fortilizio di difesa, in splendido Palazzo Ducale. Poco prima della sua morte diede inizio ad una nuova ala di palazzo, l'edificio della Falconeria, completato poi da Ludovico il Moro.













    - Con Ludovico il Moro, nato proprio a Vigevano, il progetto si attua in interventi e proporzioni rilevanti.
    Il grande cortile viene svuotato dalle vecchie costruzioni, si costruiscono la terza scuderia, l'edificio delle cucine, il Maschio viene ampliato e venne realizzato un giardino pensile progettato dal Bramante.

    Qualche immagine dell'interno delle scuderie, dove all'inizio di questo post vi avevo parlato delle rievocazioni medievali degli antichi mestieri...





    È proprio in questi ambienti che è stato ricostruito ed ambientati i diversi antichi mestieri e i banchetti con i prodotti coltivati nelle terre del Ducato, nonché l'allestimento con i cibi tipici di quel periodo con degustazione annessa....

















    - Del complesso Bramantesco oggi resta ben poco, restano tracce sulle scuderie delle decorazioni pittoriche che lo stesso Bramante eseguì.
    La torre del Bramante domina ed accoglie il visitatore ed anticamente veniva accolto proprio da qui...










    Il portale di chiusura della torre



    Sotto la torre, il vano d'ingresso con ancora tracce delle decorazioni

    Da questo ingresso trionfale che ha come preludio la stessa Piazza Ducale, ingresso sontuoso e salotto di ricevimento degli ospiti a Corte. Ludovico voleva stupire ad ogni costo e ci riuscì sicuramente. La torre eretta sul punto più alto della città, fu il modello per la torre del Filarete nel castello Sforzesco di Milano.


    Queste immagini si riferiscono alla torre di Milano, detta del Filarete nel castello Sforzesco











    ...come potete notare sono simili.

    Costituita da sezioni che si restringono avvicinandosi alla cima, offrono un buon affaccio ed il panorama da lassù permette di vedere da un'ottima visuale Piazza Ducale, il Castello ed il resto della città, con i suoi 55 metri dal livello della corte e 75, dal livello della piazza è oramai il simbolo della città.






    .... continua...
    Ultima modifica di capricorno; 03-June-2019 alle 14:14
    Oriana

    ### Moderatrice del forum ###

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

  15. #15
    Utente livello Platinum L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    6,353
    Crociere effettuate
    19
    Ad un Signore si contrappone sempre una Dama....


    - Beatrice d'Este -



    - Accanto ad un illustre, ambizioso stratega, doveva esserci una donna di assoluto carattere.... Beatrice d'Este.

    Ma chi era?

    - Beatrice, una giovane anzi giovanissima donna seppe dare la propria impronta a Milano ed a Vigevano suo feudo, nel pieno del Rinascimento.

    Secondogenita del duca di Ferrara, Ercole I d'Este e di Eleonora d'Aragona, Beatrice nacque il 28 giugno del 1475. Le cronache di corte estense di allora, riportarono la profonda delusione del padre per non aver avuto il sospirato erede al Ducato di Ferrara, tanto che la piccola Beatrice visse un'infanzia decisamente solitaria( secondo gli storici). Crebbe a Napoli e solo verso i 10 anni tornò a Ferrara per essere educata agli studi umanistici.

    Trascorsa l'adolescenza nello sfarzo della corte estense tra letterati, artisti, scultori e pittori, giunse in breve per lei il momento del matrimonio. Ma non uno qualsiasi...a quel tempo più di un nobile aveva chiesto la sua mano, nella speranza di stringere importanti alleanze.
    Ma il duca, Ercole I, aveva da tempo preso accordi con il signore di Milano, Ludovico il Moro, che aveva da tempo mirato a sposarla per allargare così il suo raggio d'azione nell'ampliamento del suo regno.

    Nella primavera del 1480 erano già stati portati a termine i patti nuziali tra le due corti, fu così che la piccola Beatrice arrivò alla corte degli Sforza.
    Fu solo nel 1489 all'età di 15 anni, l'ambasciatore estense a Milano decise che era giunto il momento di fare incontrare i promessi sposi, che sino ad allora non si erano mai visti.
    Cominciarono così tra i due lunghi scambi epistolari che si conclusero nel gennaio del 1491 quando si sposarono nella cappella del Castello Visconteo di Pavia.

    E qui ecco che entra in gioco Leonardo...

    Per festeggiare le nozze egli collaborò alle sfarzose cerimonie che si tennero presso il Castello di Milano, con costumi ed invenzioni pirotecniche sorprendenti per l'epoca.

    Dei sei anni di vita coniugale ci restano le lettere che scrisse al marito, oggi conservate negli archivi storici di Milano. Il ritratto che emerge è di una giovane donna, molto attenta e osservatrice, con quella curiosità che la portava spesso a compiere viaggi nei feudi di Pavia e Vigevano, sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo.
    Grazie a lei, a Milano, arrivarono grandi artisti e letterati, dando così nuovo vigore e lustro alla città.

    La duchessa introdusse un nuovo gusto per i vestiti e la moda in generale, aprendo alle innovazioni del costume rinascimentale.
    Ma tutto questo finì, quando Beatrice, non appena ventenne, morì a causa delle complicazioni durante la nascita del suo terzo figlio.
    Ludovico il Moro ne uscì distrutto per la perdita dell'amata moglie, cominciò a trascurare gli affari ed in poco tempo andò incontro al declino politico ed economico. Morì prigioniero dei francesi nel castello di Loches in Francia nel maggio del 1500.




    In questa immagine il sarcofago posto nella Certosa di Pavia, con le loro fattezze mai utilizzato.... Beatrice d'Este è sepolta a Milano in Santa Maria delle Grazie...vicino al capolavoro che Leonardo da Vinci dipinse nel vicino refettorio.




    Accanto ad un uomo di potere una donna di grande intelligenza che ha saputo incarnare perfettamente il ruolo della donna nel Rinascimento italiano.







    Continua....
    Ultima modifica di capricorno; 04-June-2019 alle 13:58
    Oriana

    ### Moderatrice del forum ###

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."


    • Pubblicità


        
       

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •