Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Gennaio 2020: cambierà qualcosa?

  1. #1
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    37,071
    Città
    Venezia

    Gennaio 2020: cambierà qualcosa?

    Dal prossimo 1° gennaio entrerà in vigore il nuovo provvedimento IMO che riguarda il controllo delle emissioni degli apparati di propulsione navale, che prevede l'uso di combustibili con un tenore massimo di zolfo dello 0,5% (nelle aree SECA 0,1%).

    Da molte parti si moltiplicano le previsioni di scenari addirittura catastrofici nel settore marittimo; chiaro che il provvedimento riguarda le circa 70.000 navi che percorrono i mari, ma potrà ricaderein qualche modo anche sulle navi da crociera?

    Prezzi del carburante desolforato (allo 0,5%) che qualcuno anticipa potranno aumentare anche del 50% , difficoltà delle aziende produttrici di fornirlo in modo capillare per le nuove esigenze, divieto di utilizzo, sempre più diffuso, degli scrubber open loop, percentuale più alta di quelli montati sulle navi, in molti porti e quindi necessità di usare carburanti desolforati dal costo "proibitivo" o di recupero delle sostanze inquinanti abbattute, e non disperse in mare, stoccate a bordo e conferite nelle Reception Facilities dei porti di destinazione della nave, con conseguente aumento dei costi di gestione.

    Staremo a vedere se ne scaturirà qualche complicazione di natura gestionale od economica o se il tutto verrà assorbito in maniera "indolore".
    Ultima modifica di Rodolfo; 29-November-2019 alle 10:51
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###


    • Pubblicità


        
       

  2. #2
    Utente livello Gold L'avatar di Gabriele C.
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Messaggi
    3,441
    Città
    Roma
    Crociere effettuate
    22
    Difficile rispondere per chi non ha dimestichezza e conoscenza approfondita dello specifico.
    Mi viene da pensare che difficilmente potrà avvenire un "fermo nave" più o meno diffuso; gli armatori si consulteranno e si organizzeranno, diversamente le merci non verranno più consegnate, con immaginabili conseguenze.

    Per il settore crociere, può essere prevedibile un più o meno lieve aumento dei prezzi per compensare il costo più elevato del combustibile; immagino però che in tempi così ristretti non sia disponibile una quantità sufficiente per tutte le navi di nafta desolforata.
    "Lo spettacolo del mare provoca sempre un'impressione profonda: esso è l'immagine di quell'infinito
    che attira incessantemente il pensiero e nel quale il pensiero incessantemente si perde"
    (Madame de Stael)


    • Pubblicità


        
       

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •