Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 83

Discussione: Quale futuro attenderci?

  1. #1
    Co-Fondatore L'avatar di essepi2
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    7,993
    Crociere effettuate
    70

    Quale futuro attenderci?

    Costa Crociere negli anni 90 in concomitanza con la sua cessione a Carnival Corporation ed in sintonia con essa ha scelto di posizionarsi nel futuro nel livello basso del mercato crocieristico: Dal 2001 sono arrivate le prime grandi navi che avrebbero consentito un abbassamento dei prezzi e di conseguenza un'offerta di prodotto ad una platea piu' vasta di possibili clienti. Una scelta ponderata e presa in concerto con la proprietà. certamente la compagnia avrebbe dovuto cambiare modus operandi e quei servizi che la contraddistinguevano un tempo avrebbero dovuto con il tempo affievolirsi, sia in numero che in qualità; non poteva essere altrimenti! Mano a mano che le navi crescevano di dimensione si doveva provvedere a cercare nuovi potenziali clienti, impegnandosi in tutti i modi possibili. il mercato crocieristico è uno dei pochi nel settore del turismo a non aver mai conosciuto crisi, forse solo toccato, per qualche mese, dal naufragio del Concordia. Un mercato in continua crescita e che fino a quest'anno ha sempre rispecchiato in pieno le previsioni degli analisti. Nel mondo si sono superati 30 milioni di passeggeri, previsioni notevoli di crescita anche per i prossimi anni,anche se, soprattutto in Europa, ed in particolare in Italia, il tasso di penetrazione di questa tipologia di vacanza fra tutte le persone che vanno in vacanza, e' bassissima; circa 1,8% in Italia contro una media europea del 4%. Credo sia chiaro a tutti come il margine di miglioramento sia ancora eccezionalmente ampio. Arrivare a solo un 10% significherebbe avere incrementi di milioni di passeggeri. Chiaramente una dei metodi per per attirare nuova clientela sono i prezzi; prezzi bassi significa arrivare a persone che fino a non molto tempo addietro non avevano possibilità di accedere ad un viaggio in crociera. Prezzi bassi si possono avere con un'economia di scala, navi molto grandi, sempre piu' grandi, ed offerta sempre minore di servizi gratuiti. Costa Crociere sta semplicemente perseguendo questi obiettivi! Non si tornerà più ad avere la Costa di un tempo, sara' impossibile, proprio per una scelta della compagnia stessa: oltre il 75% della clientela Costa attualmente sono nuovi clienti, il restante e' formato da clienti affezionati ed altri che comunque pur non viaggiando molto, scelgono Costa od altri a seconda del momento e delle offerte. Se si guardano le varie communities ed i Fans Club ci si puo' rendere conto che sono qualche decina di migliaia di clienti, 20/30000, che se confrontati con i 3 milioni di passeggeri in un anno, sono quasi nulla. Sono pero' i clienti affezionati e quelli che viaggiano di più: si è abituati a leggere " io faccio 3, 4, 5, 6 o più crociere all'anno "...rendiamoci conto che questa non è la regola ma l’eccezione! la normalità di un cliente per Costa Crociere, è di fare 1 crociera ogni1/2 anni, quindi lontano da quanto si legge nelle pagine dei fedelissimi, quindi quando si fanno delle considerazioni c'è sempre da tener conto di questa cosa. Costa è peggiorata in questi anni ? peggiorata no, che invece siano stati tolte varie cose, più o meno percepibili, è fuor di dubbio ma ad onor del vero i prezzi sono anche diminuiti parecchio ed alcune offerte rasentano veramente il risibile. Resta il fatto che alcune sistemazioni, parlo in particolare delle varie tipologie di suites, (ma talvolta anche per le balcone premium si potrebbe fare lo stesso discorso) restano comunque piuttosto dispendiose da prenotare soprattutto in certuni periodi dell'anno, anche se per esse la riduzione dei servizi è stata molto, molto inferiore, seppur tangibile: diciamo che anche per le suites i prezzi nell'ultimo ventennio sono stati in decremento. Parlo non per sentito dire ma con davanti le ricevute di pagamento di crociere esattamente uguali, una fatta con la stessa nave, negli anni 2000/2001 e 2017/2018. Costa Crociere oggi à questa, prendere o lasciare, ed il futuro non sara' diverso; e' un'azienda che fa parte di una corporation, che ha un consiglio di amministrazione, quotata in borsa, dove gli investitori, che probabilmente non sanno neppure cos'è una crociera, alla fine dell'anno vogliono dividendi sempre più sostanziosi. Io credo che se Costa proporrà sempre nuovi itinerari certamente avrà sempre un seguito, in alcuni aspetti resta comunque un passo avanti alla concorrenza, che fondamentalmente è costituita solo da MSC ( che ha grandi vantaggi sotto il profilo della snellezza, avendo un solo proprietario/padrone e quindi molto smart nel prendere decisioni ), perche' comunque ha 70 anni di storia e non si cancellano in alcun modo! Costa non è la miglior compagnia del mondo, come non è perfetta e leggere nei post " tutto perfetto Costa è il top " per me ha la stessa valenza di credibilita’ di chi scrive “ mai piu’ con Costa “. Diciamo che ci siamo trovati bene, che non esclude difetti o mancanze, ma che comunque soddisfa le nostre esigenze: si viaggia con Costa per molti motivi, alcuni materiali altri piu’ affettivi, non e’ un peccato. Dopo molte crociere ci si affeziona a persone, a membri dell’equipaggio, nascono amicizie, si torna per ritrovarle. Ognuno vive una crociera in modo differente da un altro: chi cerca il divertimento, chi il relax, chi la cultura, ci un itinerario, chi una nave, chi il buon cibo, etc e finche’ una compagnia risponde ai desideri di ciascuno, non ci sono motivi per cambiare, ma questo non significa che si e’ a bordo della compagnia migliore al mondo! Ognuno ha mille motivi per non cambiare, motivi che nel piu’ dei casi non dipendono dalla situazione economica ( altre compagnie offrono occasioni altrettanto allettanti sotto il profilo economico ), ci si lamenta che non e’ piu’come una volta, e non lo sara’ mai piu’, e viene difficile lasciare e passare ad altro! Credo si tratti alla fine comunque di fiducia in un marchio, capita in molti altri campi, moto, auto, elettronica, fotografia, informatica, etc..
    Costa eccelle comunque, oggi come nel passato, in alcuni aspetti, alcuni meno considerati e conosciuti, ma altrettanto importanti, altri molto noti: manutenzioni, pulizia, igiene, procedure di sicurezza, equipaggi, organizzazione, qualita’ delle navi. Forse, inconsciamente, anche questi aspetti legano indissolubilmente al marchio.
    Maurizio
    Co-fondatore di Crocieristi.it


    • Pubblicità


        
       

  2. #2
    Utente livello Gold
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    4,798
    Città
    Verona
    Crociere effettuate
    17
    Condivido la tua "analisi" sulle scelte della compagnia e del gruppo Carnival, con un distinguo puoi aver abbassato i prezzi per certe categorie di cabine, ma le suite per una crociera nel Mediterraneo in giugno di una settimana ci vogliono ancora circa 3500 euro (2 persone) con i vari sconti e non sono bruscolini(con meno servizi) se si paragona uns suite in hotel stesso periodo in una località di mare/montagna si spende circa 1000 ,euro in meno e con più servizi e meno caos.
    P.S Fai come MSC un'area YC .
    Ultima modifica di tiziano; 29-December-2019 alle 13:41

  3. #3
    Utente livello Silver L'avatar di BUD
    Data Registrazione
    Oct 2018
    Messaggi
    502
    Città
    Reggio Calabria
    Crociere effettuate
    17
    Analisi impeccabile e chiara.....
    a buon intenditor...

    Ognuno si regoli e valuti di conseguenza la scelta in base ai propri criteri di priorità e/o necessità

    Inviato dal mio SM-N950F utilizzando Tapatalk
    Ultima modifica di BUD; 29-December-2019 alle 15:34
    Pensa e VIVI, come se dovessi morire domani...

  4. #4
    Co-Fondatore L'avatar di essepi2
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    7,993
    Crociere effettuate
    70
    Citazione Originariamente Scritto da tiziano Visualizza Messaggio
    Condivido la tua "analisi" sulle scelte della compagnia e del gruppo Carnival, con un distinguo puoi aver abbassato i prezzi per certe categorie di cabine, ma le suite per una crociera nel Mediterraneo in giugno di una settimana ci vogliono ancora circa 3500 euro (2 persone) con i vari sconti e non sono bruscolini(con meno servizi) se si paragona uns suite in hotel stesso periodo in una località di mare/montagna si spende circa 1000 ,euro in meno e con più servizi e meno caos.
    P.S Fai come MSC un'area YC .
    Tiziano, ho fatto il distinguo per le suites. Non sono navi strutturate per avere un'area a parte; una nave deve nascere gia' con certe caratteristiche. Più facile forse dedicare una^due navi ad una determinata clientela, senza calare le braghe nei prezzi...si forna un po' al concetto di Neocollection...e si vede la fine che hanno fatto!
    Purtroppo non bastiamo, io, te e qualcun altro a volere un brand interno di livello piu' alto! Per riempire una nave come Deliziosa, con passeggeri disposti a spendere di piu' pee avere di più, ne servono un centinaio di migliaio ogni anno; Costa non li ha!
    Maurizio
    Co-fondatore di Crocieristi.it

  5. #5
    Utente livello Gold
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    4,798
    Città
    Verona
    Crociere effettuate
    17
    Grazie Essepi per il tuo intervento, con il tempo o mi adeguo o ritorno agli hotel, i problemi sono altri,auguri di buon anno nuovo.

  6. #6
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    38,335
    Città
    Venezia
    Scusa, ma non si può fare il paragone con un hotel a terra: i confronti vanno fatti tra elementi dalle stesse caratteristiche tra loro.
    Un hotel mica si muove; non ha certo i costi di gestione di una nave che son esorbitanti rispetto ad una struttura fissa ed immobile.
    Per il resto, Costa ha fatto una scelta, ha preso un indirizzo ben preciso; in altri termini, più stringati, avevo espresso lo stesso concetto a proposito delle "tovaglie". Il divario tra quello che offrono certe compagnie ed altre, prosegue da tempo e sarà molto probabilmente destinato ad aumentare. Chi vorrà certe prestazioni dovrà necessariamente rivolgersi ad altre compagnie, considerando che anche quelle, qualche ritocco a "scendere" lo adotteranno per non aumentare i prezzi.
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  7. #7
    Utente livello Gold
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    4,798
    Città
    Verona
    Crociere effettuate
    17
    Rodolfo è indubbio che una nave ha altri costi di un hotel a terra, ma questo cosa significa? Che io utente di certe cabine devo compensare anche le altre? Non è un discorso elittario è un discorso economico, se pago di più esiguo di più, non mi sembra di volere la luna.
    P.S. Negli hotel non ci sono 3000 o 4000 persone per "turno".
    Ultima modifica di tiziano; 29-December-2019 alle 18:59

  8. #8
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    38,335
    Città
    Venezia
    No, solo che il confronto a parer mio non sta in piedi.
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  9. #9
    Co-Fondatore L'avatar di essepi2
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    7,993
    Crociere effettuate
    70
    Citazione Originariamente Scritto da tiziano Visualizza Messaggio
    Grazie Essepi per il tuo intervento, con il tempo o mi adeguo o ritorno agli hotel, i problemi sono altri,auguri di buon anno nuovo.
    Secondo me un confronto tra crociera ed hotel e' semplicemente improponibile! Due tipologie di vacanza totalmente differenti. Io credo che per te sia sufficiente cambiare compagnia: Oceania, RSSC,Silversea, Compagnie du Ponant, Hapag, etc. Si trova tutto cio' che cerchiamo, ma a prezzi totalmente differenti! Quindi se ti danno quello che cerchiamo a prezzi più alti, vuol dire che le compagnie che praticano prezzi inferiori non possono darteli!
    Come es. posso dirti che proprio oggi ho fatto prenotare una suite sul Favolosa per una crociera da Amsterdam all'Islanda per giugno 2021: il prezzo di listino e' di circa 9600 Euro per due, assicurazione e quote di servizio incluse. Se cerchi crociere simili con altre compagnie superiori a Costa, Aida stessa anche, vedi subito come i prezzi siano superiori di diverse migliaia di Euro; visto che nessuno inventa nulla, probabilmente oggi, per avere servizi migliori, si deve spendere di più!
    Comunque a mio modesto avviso, per le suites e solo per esse, su Costa non ho visto questo gran peggioramento da 20 anni fino ad oggi, Smeralda esclusa; abbiamo un ristorante dedicato, un tempo non c'era, macchinetta del caffe', un tempo non c'era , puliscono e sostituiscono sempre come prima, qualche privilegio in più rispetto a prima. A darmi fastidio sono le cose incluse, che non utilizzo, tipo il pacchetto intenditore, preferirei pagare a consumo: certamente le suites avrebbero bisogno di un refitting per renderle più attuali, ma avverra'. Certamente se il modello Smeralda verra' trasferito anche sulle alttre navi allora anche le suites avranno vita difficile.
    Maurizio
    Co-fondatore di Crocieristi.it

  10. #10
    Utente livello Gold
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    2,091
    Mi ritrovo completamente in quello che ha scritto essepi. Solo in spostamenti in aereo , traghetto ,o treno se volessi fare anche il solo giro del mediterraneo spenderei di più solo per il viaggio e sempre trasportando bagagli.Questa discussione e' stata intitolata "quale futuro attenderci"
    bene visto il periodo ,crociere a parte, auguro a tutti di attendersi un futuro sereno soprattutto nella salute e negli affetti .AUGURI.Paolo

  11. #11
    Utente livello Gold L'avatar di MCP
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    1,808
    Città
    Firenze
    Crociere effettuate
    >80
    Citazione Originariamente Scritto da tiziano Visualizza Messaggio
    con il tempo o mi adeguo o ritorno agli hotel, i problemi sono altri,auguri di buon anno nuovo.
    Scusate, ma io ho avuto la stessa reazione di Tiziano. E quest'anno ho scelto un'altra vacanza.
    Che mi importa se l'albergo non si muove? Mi offre una vacanza diversa, con altri vantaggi (sotto il profilo culturale e di conoscenza dei luoghi, per esempio).
    Va bene l'analisi delle scelte di una multinazionale, serve a capire; ma noi siamo i clienti e dobbiamo ragionare da clienti, col portafoglio nostro e non con quello della multinazionale, con la nostra sensibilità e non necessariamente accettando tutto.
    Quindi concordo esattamente con Tiziano: se ho voglia mi adeguo, sennò vado dove mi pare in albergo. Fortunatamente le opportunità non mancano.
    Buon anno a tutti anche da me.
    MCP


    PS: aggiungo che alberghi di capienza e servizi paragonabili alle navi ci sono, per esempio a Las Vegas, ma i prezzi di quegli albergoni sono infinitamente inferiori!!! Tipo anche da 14 dollari a notte, non so se mi spiego... poi anche lì, se si vuole un servizio più accurato si va al Bellagio e ovviamente si spende di più - Diciamo che ciascuno i suoi soldi cerca di andare a spenderseli come e dove gli dà più soddisfazione, e questa resta una scelta del tutto personale: non c'è un meglio e un peggio in assoluto, dipende dai gusti, dalle abitudini, dal momento, dalle capacità di viaggiare in autonomia e dalle possibilità individuali
    Ultima modifica di MCP; 30-December-2019 alle 04:04
    **********************************************
    "Il ferro attira sempre e noi siamo malati mentali..."
    sentita da Gianni A., Ufficiale Costa Crociere - 2004
    **********************************************

  12. #12
    Co-Fondatore L'avatar di essepi2
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    7,993
    Crociere effettuate
    70
    Certamente ognuno e' libero di scegliere quale vacanza fare e come spendere al meglio i suoi soldi, ci mancherebbe! Continuo a sostenere che una crociera non possa essere paragonata in alcun modo ad un soggiorno in hotel, al limite ad un viaggio itinerante via terra che se ben organizzato, utilizzando strutture di buon livello, costa come una crociera se non di piu'.
    Si vuole un altro livello di servizio, itinerari piu' particolari, soste piu' lunghe...basta cambiare compagnia e si trova tutto cio' che si desidera! Credo che nessuno sia legato indissolubilmente a Costa.
    Le statistiche ed i sondaggi dicono che per ora la percentuale piu' alta e' formata da coloro che scelgono la crociera per avere un assaggio di piu' luoghi contemporaneamente: gia' questo lo rende incompatibile con una vacanza in hotel! Io stesso se volessi conoscere a fondo un luogo, come d'altronde faccio ogni tanto, farei un soggiorno in hotel, ma non e' una sostituzione di una crociera come dice qualcuno qui; semplicemente sono due tipologie di vacanza differenti che io scelgo. Quando Costa Crociere non corrispondera' piu' a cio' che io cerco, cambiero' compagnia non tipologia di vacanza!
    Il mio scritto iniziale era solo per descrivere cosa apettarci dal futuro della compagnia, poi che uno la scelga o meno, ne sia soddisfatto o meno, e' tutt'altra cosa.
    Ultima modifica di essepi2; 30-December-2019 alle 10:17
    Maurizio
    Co-fondatore di Crocieristi.it

  13. #13
    Utente livello Silver L'avatar di BUD
    Data Registrazione
    Oct 2018
    Messaggi
    502
    Città
    Reggio Calabria
    Crociere effettuate
    17
    Citazione Originariamente Scritto da essepi2 Visualizza Messaggio
    Certamente ognuno e' libero di scegliere quale vacanza fare e come spendere al meglio i suoi soldi, ci mancherebbe! Continuo a sostenere che una crociera non possa essere paragonata in alcun modo ad un soggiorno in hotel, al limite ad un viaggio itinerante via terra che se ben organizzato, utilizzando strutture di buon livello, costa come una crociera se non di piu'.
    Si vuole un altro livello di servizio, itinerari piu' particolari, soste piu' lunghe...basta cambiare compagnia e si trova tutto cio' che si desidera! Credo che nessuno sia legato indissolubilmente a Costa.
    Le statistiche ed i sondaggi dicono che per ora la percentuale piu' alta e' formata da coloro che scelgono la crociera per avere un assaggio di piu' luoghi contemporaneamente: gia' questo lo rende incompatibile con una vacanza in hotel! Io stesso se volessi conoscere a fondo un luogo, come d'altronde faccio ogni tanto, farei un soggiorno in hotel, ma non e' una sostituzione di una crociera come dice qualcuno qui; semplicemente sono due tipologie di vacanza differenti che io scelgo. Quando Costa Crociere non corrispondera' piu' a cio' che io cerco, cambiero' compagnia non tipologia di vacanza!
    Il mio scritto iniziale era solo per descrivere cosa apettarci dal futuro della compagnia, poi che uno la scelga o meno, ne sia soddisfatto o meno, e' tutt'altra cosa.
    Concordo pienamente e sono sulla stessa linea di pensiero.
    Nel merito dei cambiamenti, credo che riguardi le nuove navi, lasciando invariate le condizioni attualmente in essere su quelle "vecchie" almeno fino alla loro "fine vita" . Almeno lo auguro. Poi come si suol dire .... a seconda del vento, si imposta la vela

    Inviato dal mio SM-N950F utilizzando Tapatalk
    Pensa e VIVI, come se dovessi morire domani...

  14. #14
    Utente livello Silver
    Data Registrazione
    May 2017
    Messaggi
    559
    Città
    VARESE
    Citazione Originariamente Scritto da essepi2 Visualizza Messaggio
    Costa Crociere oggi à questa, prendere o lasciare, ed il futuro non sara' diverso; e' un'azienda che fa parte di una corporation, che ha un consiglio di amministrazione, quotata in borsa, dove gli investitori, che probabilmente non sanno neppure cos'è una crociera, alla fine dell'anno vogliono dividendi sempre più sostanziosi. Io credo che se Costa proporrà sempre nuovi itinerari certamente avrà sempre un seguito, in alcuni aspetti resta comunque un passo avanti alla concorrenza, che fondamentalmente è costituita solo da MSC ( che ha grandi vantaggi sotto il profilo della snellezza, avendo un solo proprietario/padrone e quindi molto smart nel prendere decisioni ),
    probabilmente costa sarà ancora un passo avanti alla concorrenza, francamente non saprei proprio in cosa, ma non avendola mai provata non posso esprimermi.

    msc è fondamentalmente quella che chiameremmo una ditta a gestione famigliare. come sottolineato nel intervento che quoto ciò è un vantaggio non indifferente, ancora di più se la famiglia è forte e composta da persone capaci. nel mio settore di lavoro esiste un esempio simile, che princialmente per questa fortunata combinazione di fattori è arrivata ad essere leader mondiale incontrastato. e con previsioni di sviluppo che la porteranno a consolidare ancor di più la sua egemonia globale.

    msc a mio avviso nei prossimi 10 anni potrebbe surclassare il gruppo costa in tutto e per tutto. se si confrontano i rating di crescita della flotta partendo dal anno 2000 ad oggi il paragone è a dir poco impietoso. vuoi che msc crociere dietro ha una famiglia, che è propietaria di un impero dei trasporti tra i più grossi del mondo, vuoi che partendo da zero è facile fare +100% ogni anno. per quanto riguarda il servizio e la soddisfazione della clientela ritengo che la msc con lo yacht club abbia trovato un altra piccola gallina dalle uova d'oro. il numero di cabine in tal sistemazione cresce anno per anno, il "load factor", prendendo in prestito un termine del aviazione civile, è sempre molto alto. la cosa funziona talmente bene da convincerli ad investire giusto una manciata di miliardi di euro nella costruzione di 4 navi dedicate, che gli permetterà di penetrare anche il segmento di mercato luxury. il gruppo costa, spin off e brand carnival, ha fatto scelte mirate esclusicamente sul mercato di massa e ciò è corretto e legittimo, guardano molto verso l'asia considerando che hanno puntato molti soldi nella realizzazione della classe costa venezia, a lungo andare la scelta potrebbe rivelarsi assai fruttuosa anche se per ora non vedo ste gran scintille su quel bacino d'utenza. msc invece sembra invaghita del area caraibica (un isola intera e un nuovo terminal dedicato a miami non sono mica bruscolini come investimento)

    (comunque alla fine chi si sfrega più di tutti le mani di gioia secondo me è fincantieri, che ha entrambi i marchi nel proprio portafoglio clienti e un libretto degli ordini bello farcito.*)

    *ipotizzando che il sito di saint nazaire giacerà in futuro sotto il nostro tricolore.
    Ultima modifica di massimilianob; 30-December-2019 alle 12:15
    "e il mare concederà ad ogni uomo nuove speranze, così come il sonno porta i sogni"

  15. #15
    Co-Fondatore L'avatar di essepi2
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    7,993
    Crociere effettuate
    70
    Citazione Originariamente Scritto da massimilianob Visualizza Messaggio
    probabilmente costa sarà ancora un passo avanti alla concorrenza, francamente non saprei proprio in cosa, ma non avendola mai provata non posso esprimermi.

    msc è fondamentalmente quella che chiameremmo una ditta a gestione famigliare. come sottolineato nel intervento che quoto ciò è un vantaggio non indifferente, ancora di più se la famiglia è forte e composta da persone capaci. nel mio settore di lavoro esiste un esempio simile, che princialmente per questa fortunata combinazione di fattori è arrivata ad essere leader mondiale incontrastato. e con previsioni di sviluppo che la porteranno a consolidare ancor di più la sua egemonia globale.

    msc a mio avviso nei prossimi 10 anni potrebbe surclassare il gruppo costa in tutto e per tutto. se si confrontano i rating di crescita della flotta partendo dal anno 2000 ad oggi il paragone è a dir poco impietoso. vuoi che msc crociere dietro ha una famiglia, che è propietaria di un impero dei trasporti tra i più grossi del mondo, vuoi che partendo da zero è facile fare +100% ogni anno. per quanto riguarda il servizio e la soddisfazione della clientela ritengo che la msc con lo yacht club abbia trovato un altra piccola gallina dalle uova d'oro. il numero di cabine in tal sistemazione cresce anno per anno, il "load factor", prendendo in prestito un termine del aviazione civile, è sempre molto alto. la cosa funziona talmente bene da convincerli ad investire giusto una manciata di miliardi di euro nella costruzione di 4 navi dedicate, che gli permetterà di penetrare anche il segmento di mercato luxury. il gruppo costa, spin off e brand carnival, ha fatto scelte mirate esclusicamente sul mercato di massa e ciò è corretto e legittimo, guardano molto verso l'asia considerando che hanno puntato molti soldi nella realizzazione della classe costa venezia, a lungo andare la scelta potrebbe rivelarsi assai fruttuosa anche se per ora non vedo ste gran scintille su quel bacino d'utenza. msc invece sembra invaghita del area caraibica (un isola intera e un nuovo terminal dedicato a miami non sono mica bruscolini come investimento)

    (comunque alla fine chi si sfrega più di tutti le mani di gioia secondo me è fincantieri, che ha entrambi i marchi nel proprio portafoglio clienti e un libretto degli ordini bello farcito.*)

    *ipotizzando che il sito di saint nazaire giacerà in futuro sotto il nostro tricolore.
    In tutta onesta', io personalmente, con i dati che posseggo ( alcuni non posso pubblicarli ), se dovessi pronosticare un immenso crack in un futuro non lontanissimo, punterei su MSC.
    Fino ad ora comunque MSC non si e' dimostrata in grado di supportare i grandi investimenti con un 'organizzazione adeguata a livello umano, sia a terra che a bordo; questo pesa e pesera' a livello commerciale.
    Certamente Fincantieri si frega le mani, ma per loro Costa e Carnival non sono più clienti prioritari avendo solo 4/5 navi in portafoglio a loro destinate. Altr compagnie hanno numeri decisamente superiori.
    Ultima modifica di essepi2; 30-December-2019 alle 12:26
    Maurizio
    Co-fondatore di Crocieristi.it


    • Pubblicità


        
       

Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •