Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 25

Discussione: Quale strategia adottereste?

  1. #1
    Co-Fondatore L'avatar di essepi2
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    7,446
    Crociere effettuate
    70

    Quale strategia adottereste?

    Voi quale strategia adottereste, vista la situazione epidemica attuale, con le 4 navi presenti in Cina. Ho la sensazione che la situazione non si risolvera' a breve e credo che almeno un anno di problemi possa essere un orizzonte temporale attendibile, ma sinceramente vorrei sbagliarmi!
    Io ne farei rientrare 2 in Europa, Venezia e Neoromantica, posizionandole per ora nel Mediterraneo, occidentale per Venezia, con nuovi scali uscendo fino a Canarie e Madeira, orientale per Neoromantica, con partenza da Trieste o Venezia, crociere fino a toccare Israele, Turchia e Creta. Poi da fine aprile anticiperei il nord Europa con Irlanda e Grand Bretagna e crociere da Savona lungo le coste di Francia, Spagna, Portogallo, fino ad Amsterdam, andata e ritorno per un certo periodo, poi fino in Groenlandia copiando itinerari dalla controllata Aida. Campagna commerciale e prezzi molto, molto aggressivi, margini ridottissimi o nulli di guadagno ma che aiuterebbero a conquistare clientela nuova e di altre compagnie e a far girare il denaro; certamente i numeri di presenze sarebbero ridotti dato il brevissimo tempo di organizzazione e comunicazione. Si potrebbero " stiracchiare " le presenze di alcune navi in alcune zone, Emirati e Caraibi, a favore delle navi fatte rientrare, riproteggendo su queste i passeggeri eventuamente " danneggiati" dal prolungarsi delle permanenze in alcune zone. Poi si potrebbero allungare le presenze anche in Nord Europa, soprattutto fiordi e Baltico.
    Per Serena ed Atlantica potrebbe esserci un trasferimento in Sud America, anche nel loro inverno, in Australia, sulla Costa Est statunitense, Oceano Indiano: crociere lungo la costa del Brasile, da Rio e non scendendo sotto Buenos Aries, crociere da Sidney che toccano la Nuova Zelanda, crociere da Miami a salire verso il Canada, crociere da Mumbay o Dubai lungo la costa indiana, Sri Lanka, Seychelles, Madagascar. Ad ottobre arrivera' anche Firenze anche se dovrebbe andarsene Mediterranea: una nave nuova che avrebbe molto appeal fra i passeggeri occidentali, quindi preparare un itinerario anche per lei.
    Io credo che rimetterci poco sia meglio che rimetterci tutto lasciando le navi ferme.
    Poi eventualmente mi licenzieranno!
    Ultima modifica di essepi2; 10-February-2020 alle 11:54
    Maurizio
    Co-fondatore di Crocieristi.it


    • Pubblicità


        
       

  2. #2
    Utente livello Bronze L'avatar di BUD
    Data Registrazione
    Oct 2018
    Messaggi
    458
    Città
    Reggio Calabria
    Crociere effettuate
    16
    Soluzioni valide nella misura in cui non ci sia qualche postilla nei contratti assicurativi che prevedano un un'indennizzo in virtù di questi casi di fermo nave. Non so la compagnia cosa sceglierebbe fare, se spostare le navi con tutto ciò che comporta, o incassare i premi assicurativi.

    Inviato dal mio SM-N950F utilizzando Tapatalk
    Pensa e VIVI, come se dovessi morire domani...

  3. #3
    Utente livello Silver L'avatar di seggiola
    Data Registrazione
    Aug 2015
    Messaggi
    747
    Città
    Legnano
    Crociere effettuate
    10
    Citazione Originariamente Scritto da BUD Visualizza Messaggio
    Soluzioni valide nella misura in cui non ci sia qualche postilla nei contratti assicurativi che prevedano un un'indennizzo in virtù di questi casi di fermo nave. Non so la compagnia cosa sceglierebbe fare, se spostare le navi con tutto ciò che comporta, o incassare i premi assicurativi.

    Inviato dal mio SM-N950F utilizzando Tapatalk
    Esatto... se hanno un'assicurazione che risarcisce per questo evento particolare devono vedere cosa conviene fare... Ma se anche fosse, un'assicurazione per quanto tempo di fermo nave potrà risarcire?
    La situazione in Asia mi sembra bella pesante al momento ed è sempre più critica... Chissà cosa decideranno di fare! Se la cosa si protrarrà a lungo termine certamente l'idea di Maurizio non è poi così male, lo dicevo ieri a mio marito, se Costa almeno un paio di navi le riporta in Europa, con prezzi abbordabili, potrebbe per lo mano non andare in perdita, vedremo che succederà i prossimi mesi!
    Anche un posizionamento di un'unità in Australia a me non dispiacerebbe affatto... succedesse mi sa che farò una follia!

  4. #4
    Utente livello Gold L'avatar di Blueyes
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    2,244
    Città
    Chioggia (VE)
    Crociere effettuate
    10½
    Il problema è che potrebbero esserci piu navi che "slot" disponibili nei porti.

    Una nuova presenza in Africa meridionale e sud.-occidentale la valuterei, è una zona che apre a mercati relativamente inutilizzati e a "tiro di elica".
    Un traghettone + aereo canarie-azzorre sarebbe un bel colpo gobbo (MSC ce l'aveva e poi lo ha tolto, ma mi piaceva assai).
    Nel caso le cose peggiorino, una nave piccola e con tappe molto lunghe (2-3 gg) alle Hawaii la metterei, quindi scalo organizzato tipo due giorni a Los Angeles all'andata o al ritorno per gli europei e ammiccherei anche al mercato americano.

    Poi, a questo punto, valuterei di far fare quanti più dry-dock possibili, stoppare nuove commesse mi sembra prematuro.

    Il resto mi pare bello saturo, aumentare le navi nel già inflazionato mediterraneo è la classica zappa sui piedi.
    ...errare è umano, ma per fare veramente casino serve la password di root!
    -----
    IO alla Crociera del Decennale c'ero. E tu, dove eri????
    -----
    "CROCIERISTI.IT", per fare di una crociera la TUA crociera! ™®©

    Se riesci a leggere questo non hai bisogno di occhiali

  5. #5
    Utente livello Gold
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    4,433
    Città
    Verona
    Crociere effettuate
    17
    Mettere le navi "ferme" nel Mediterraneo est ed ovest è una possibilità facendo scali in Turchia e Israele un pensierino io lo farei, piuttosto di niente è meglio piuttosto.

  6. #6
    Co-Fondatore L'avatar di essepi2
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    7,446
    Crociere effettuate
    70
    Citazione Originariamente Scritto da Blueyes Visualizza Messaggio
    Il problema è che potrebbero esserci piu navi che "slot" disponibili nei porti.

    Una nuova presenza in Africa meridionale e sud.-occidentale la valuterei, è una zona che apre a mercati relativamente inutilizzati e a "tiro di elica".
    Un traghettone + aereo canarie-azzorre sarebbe un bel colpo gobbo (MSC ce l'aveva e poi lo ha tolto, ma mi piaceva assai).
    Nel caso le cose peggiorino, una nave piccola e con tappe molto lunghe (2-3 gg) alle Hawaii la metterei, quindi scalo organizzato tipo due giorni a Los Angeles all'andata o al ritorno per gli europei e ammiccherei anche al mercato americano.

    Poi, a questo punto, valuterei di far fare quanti più dry-dock possibili, stoppare nuove commesse mi sembra prematuro.

    Il resto mi pare bello saturo, aumentare le navi nel già inflazionato mediterraneo è la classica zappa sui piedi.
    I porti si troverebbero, scalando in luoghi meno frequentati: ad esempio in Spagna ci sarebbe Motril, comodissimo per visitare Granada, Malaga e Valencia sono poco toccate, poi ci sarebbero le Baleari. In Francia Tolone e Nizza.
    Da aprile ad ottobre la spola tra Savona ed il nord offrirebbe moltissimi scali e varianti.
    La gente in crociera ci andrebbe comunque se percepisce un luogo come sicuro e se a quello si aggiungono prezzi stracciati e magari scali nuovi, potrebbe funzionare.
    Maurizio
    Co-fondatore di Crocieristi.it

  7. #7
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    37,356
    Città
    Venezia
    Credo ci siano centinaia di cose da sapere e far coincidere prima di programmare lo spostamento delle navi da un'area geografica ad un'altra. E' ancora molto, direi troppo incerta l'evoluzione per prendere delle decisioni "drastiche".
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  8. #8
    Utente livello Silver
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Messaggi
    661
    Città
    vicenza
    Crociere effettuate
    20
    Citazione Originariamente Scritto da Rodolfo Visualizza Messaggio
    Credo ci siano centinaia di cose da sapere e far coincidere prima di programmare lo spostamento delle navi da un'area geografica ad un'altra. E' ancora molto, direi troppo incerta l'evoluzione per prendere delle decisioni "drastiche".
    Sono d'accordo...

  9. #9
    Co-Fondatore L'avatar di essepi2
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    7,446
    Crociere effettuate
    70
    Citazione Originariamente Scritto da Rodolfo Visualizza Messaggio
    Credo ci siano centinaia di cose da sapere e far coincidere prima di programmare lo spostamento delle navi da un'area geografica ad un'altra. E' ancora molto, direi troppo incerta l'evoluzione per prendere delle decisioni "drastiche".
    Certamente, infatti nessuno di noi e' un manager: semplicemente ognuno puo' dire la sua in base a cio' che conosciamo, un pour parler, nessuno di noi pretende certo di suggerire soluzioni...diciamo che e' un " mi piacerebbe "!
    Potrebbe essere che la compagnia, anzi la corporation, sia in grado di assorbire le perdite delle navi ferme, delle navi semivuote, di periodi di quarantena, etc. Potrebbe essere che sia assicurata contro eventi simili. Potrebbe essere che il governo cinese interverra' a coprire i mancati realizzi, etc.
    Per ora l'unico dato certo e' che si e' perso oltre il 15% in borsa, che in termini di capitalizzazione significano circa 450 milioni di dollari.
    L'immobilismo, in questi eventi, viene visto come segno negativo ( parere di esperti, non mio! ).
    Maurizio
    Co-fondatore di Crocieristi.it

  10. #10
    Utente livello Gold L'avatar di RIC
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    1,433
    Città
    (PV)
    Crociere effettuate
    15
    Maurizio...x me la scelta piu' facile sarebbe far fermare a Mauritius una nave per continuare tutto l'anno l'itinerario di Mediterranea...un'altra potrebbe fermarsi a Dubai tutto l'anno...farle tornare in Mediterraneo la vedo piu' complicata...
    “Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l’ha già creata” (Albert Einstein)

  11. #11
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    37,356
    Città
    Venezia
    Citazione Originariamente Scritto da essepi2 Visualizza Messaggio
    Certamente, infatti nessuno di noi e' un manager: semplicemente ognuno puo' dire la sua in base a cio' che conosciamo, un pour parler, nessuno di noi pretende certo di suggerire soluzioni...diciamo che e' un " mi piacerebbe "!
    Potrebbe essere che la compagnia, anzi la corporation, sia in grado di assorbire le perdite delle navi ferme, delle navi semivuote, di periodi di quarantena, etc. Potrebbe essere che sia assicurata contro eventi simili. Potrebbe essere che il governo cinese interverra' a coprire i mancati realizzi, etc.
    Per ora l'unico dato certo e' che si e' perso oltre il 15% in borsa, che in termini di capitalizzazione significano circa 450 milioni di dollari.
    L'immobilismo, in questi eventi, viene visto come segno negativo ( parere di esperti, non mio! ).
    Dovresti conoscermi Maurizio Se io non ho dati ed indicazioni su cui basarmi non me la sento di formulare ipotesi campate sul "nulla". Purtroppo sarà un retaggio della mia precedente attività di lavoro. Leggo però con interesse quello che viene scritto, ma non son capace formulare ipotesi.
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  12. #12
    Utente livello Gold
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    1,331
    Crociere effettuate
    21
    Non so veramente che cosa augurarmi. Egoisticamente parlando prefigurerei un trenino di navi di ritorno dall'Oriente cosicché avere di nuovo qui alcuni gioiellini (tipo NeoRomantica) con i quali andare a scandagliare nuovi orizzonti. Solo il cielo sa quanto abbiamo bisogno di nuovi approdi e/o itinerari che vadano a sostituire, o meglio, fornire alternative ai soliti giri-traghettone nel Mediterraneo.
    Tuttavia sono consapevole dell'importanza del mercato crocieristico orientale. Credo pertanto che con ogni probabilità le varie compagnie proveranno a tergiversare ancora per qualche settimana in attesa che la bolla del coronavirus si sgonfi.
    Dal diario di guerra di mio padre:
    "Il Comandante che s’inabissa con la sua nave non fa il sacrificio di sé perché una legge d’onore glielo impone, egli muore con la sua nave perché quando la sua nave muore, egli considera, egli sente finito il suo compito d’uomo nella vita. Fedeltà è un amore più alto d’ogni legge umana."

  13. #13
    Utente livello Bronze L'avatar di lulap
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    448
    Città
    BAVENO
    Crociere effettuate
    17
    Non sono affatto fiducioso che la "bolla del coronavirus" come la chiami tu si sgonfi in qualche settimana.

  14. #14
    Utente livello Gold
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    1,331
    Crociere effettuate
    21
    Citazione Originariamente Scritto da lulap Visualizza Messaggio
    Non sono affatto fiducioso che la "bolla del coronavirus" come la chiami tu si sgonfi in qualche settimana.
    Il mio è più che altro un auspicio.
    Dal diario di guerra di mio padre:
    "Il Comandante che s’inabissa con la sua nave non fa il sacrificio di sé perché una legge d’onore glielo impone, egli muore con la sua nave perché quando la sua nave muore, egli considera, egli sente finito il suo compito d’uomo nella vita. Fedeltà è un amore più alto d’ogni legge umana."

  15. #15
    Utente livello Junior
    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    146
    Penso che le ipotesi di Maurizio, siano esagerate anche solo per un semplice "pour parler". Australia, Groenlandia, Nuova Zelanda... credo che sia il caso di pensare a qualcosa di più realistico.
    Secondo me, se Aida lo "concedesse", Costa avrebbe continuato a proporre la Groenlandia. Se avesse potuto, non penso che avrebbe mai smesso di proporla dal 2011. Gente interessata a quest'itinerario ce n'è.
    Piuttosto, neoRomantica non era in vendita verso l'autunno 2020? E Atlantica non è già passata a CSSC? Per Atlantica non ci dovrebbe pensare CSSC a trovare un nuovo ed eventuale collocamento?
    Venezia e Firenze sarebbero dei "tasti dolenti". Continuo a sostenere che non sono navi adatte a mercati occidentali, più rimangono in oriente e meglio è, secondo me. Meglio sia per la compagnia che riceverà meno lamentele, che per i passeggeri che non dovranno adattarsi ad altro stile di nave.
    Già su Costa Venezia ce ne sono state di lamentele, meglio continuare a riservare questo tipo di nave a mercati non occidentali. Per quanto riguarda Costa Serena, se riuscissero a trovare il modo di farle fare un bel dry dock per temporeggiare, non sarebbe una cattiva idea. Non so se Costa avesse intenzione di far tornare Serena, ma nel caso ce l'avesse, la nave sarebbe già pronta.
    Per il resto, concordo con Rodolfo. Tutti i problemi sarebbero già risolti nel caso ci fossero delle coperture assicurative per i fermi delle navi in questi casi.

    Mediterranea non va via per la primavera 2021? Da come hai scritto, sembra che vada via come entra in servizio Firenze.


    • Pubblicità


        
       

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •