Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 16 a 25 di 25

Discussione: Quale strategia adottereste?

  1. #16
    Co-Fondatore L'avatar di essepi2
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    7,446
    Crociere effettuate
    70
    Citazione Originariamente Scritto da Dani97 Visualizza Messaggio
    Penso che le ipotesi di Maurizio, siano esagerate anche solo per un semplice "pour parler". Australia, Groenlandia, Nuova Zelanda... credo che sia il caso di pensare a qualcosa di più realistico.
    Secondo me, se Aida lo "concedesse", Costa avrebbe continuato a proporre la Groenlandia. Se avesse potuto, non penso che avrebbe mai smesso di proporla dal 2011. Gente interessata a quest'itinerario ce n'è.
    Piuttosto, neoRomantica non era in vendita verso l'autunno 2020? E Atlantica non è già passata a CSSC? Per Atlantica non ci dovrebbe pensare CSSC a trovare un nuovo ed eventuale collocamento?
    Venezia e Firenze sarebbero dei "tasti dolenti". Continuo a sostenere che non sono navi adatte a mercati occidentali, più rimangono in oriente e meglio è, secondo me. Meglio sia per la compagnia che riceverà meno lamentele, che per i passeggeri che non dovranno adattarsi ad altro stile di nave.
    Già su Costa Venezia ce ne sono state di lamentele, meglio continuare a riservare questo tipo di nave a mercati non occidentali. Per quanto riguarda Costa Serena, se riuscissero a trovare il modo di farle fare un bel dry dock per temporeggiare, non sarebbe una cattiva idea. Non so se Costa avesse intenzione di far tornare Serena, ma nel caso ce l'avesse, la nave sarebbe già pronta.
    Per il resto, concordo con Rodolfo. Tutti i problemi sarebbero già risolti nel caso ci fossero delle coperture assicurative per i fermi delle navi in questi casi.

    Mediterranea non va via per la primavera 2021? Da come hai scritto, sembra che vada via come entra in servizio Firenze.
    Opinioni...solo un appunto: e’ Costa che concede ad Aida e non Aida a Costa! E’ Carnival Maritime che approva o meno itinerari o scali. La Groenlandia era stata abbandonata perche’ non avevano avuto un riscontro adeguato, ma non c’era da meravigliarsi ( glielo avevo detto quando mi presentarono l’itinerario in anteprima che aveva troppi giorni di navigazione rispetto alla durata, 12 su 21; avevo suggerito loro delle modifiche di lunghezza e scali, ma non vollero modificare...il risultato furono due crociere e poi piu’ ).
    Le mete citate sono state tutte fatte in precedenza, quindi ne conservano tutti i dati possibili ed immaginabili per riproporle, quindi a mali estremi estremi rimedi; non si tratta di guadagnarci, ma di fare girare i soldi perdendoci il meno possibile. L’Australia si trova a distanze inferiori rispetto all’Europa quindi per una nave raggiungerla e’ piu’ semplice. Costa rappresenta una parte della Corporation che deve dare i conti anche con tutti i marchi, Princess, ad es. che con Diamond e’ ferma da molto e ci restera’ ancora moltissimo.
    Venezia e Firenze sono due navi che possono essere adattissime al mercato occidentale, serve solo diminuire di un 10% il numero dei passeggeri a bordo, sono navi che con 4000/4200 pax a bordo ed equipaggio che conosce la clientela occidentale, funzionano benissimo; nelle minicrociera eravamo 4800.
    Dry docks non ne fanno se non sono passati almeno 4 anni, sono molto costosi i bacini e non sempre si trova il posto; se in passato li facevano ogni due anni e poi sono passati a 4/5 ci sara’ un motivo!
    Avete idea di quante disdette ci sono per una semplice paura, oltre a tutti gli orientali che non imbarcano piu’?
    Ultima modifica di essepi2; 11-February-2020 alle 11:44
    Maurizio
    Co-fondatore di Crocieristi.it


    • Pubblicità


        
       

  2. #17
    Co-Fondatore L'avatar di essepi2
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    7,446
    Crociere effettuate
    70
    Citazione Originariamente Scritto da Adrisessanta Visualizza Messaggio
    Non so veramente che cosa augurarmi. Egoisticamente parlando prefigurerei un trenino di navi di ritorno dall'Oriente cosicché avere di nuovo qui alcuni gioiellini (tipo NeoRomantica) con i quali andare a scandagliare nuovi orizzonti. Solo il cielo sa quanto abbiamo bisogno di nuovi approdi e/o itinerari che vadano a sostituire, o meglio, fornire alternative ai soliti giri-traghettone nel Mediterraneo.
    Tuttavia sono consapevole dell'importanza del mercato crocieristico orientale. Credo pertanto che con ogni probabilità le varie compagnie proveranno a tergiversare ancora per qualche settimana in attesa che la bolla del coronavirus si sgonfi.
    Comunque Adriano le perdite di oltre un mese non sono noccioline; Serena, Venezia, Neoromantica ed Atlantica valgono circa 12000 pax al giorno, quindi un mancato introito compreso tra 1,5 e 2,0 milioni di Euro al giorno ( ipotizzando che ogni passeggero spenda mediamente 150 Euro al giorno complessivamente ); non parlo di guadagno, ma solo di introito. A cio’ aggiungiamo anche tutte le disdette che continuano a succedersi, forse ingiustificate o forse no) su tutte le altre navi. Se invece avessero delle assicurazioni, cosa che non credo, allora sarebbe tutt’altro discorso. Costa e Carnival sono entrambe aziende serissime e solidissime economicamente, i loro managers probabilmente non sono degli sprovveduti e cio’ che stanno attuando probabilmente e’ la strategia migliore e vincente...ma mi piace sognare!
    Realisticamente spero che tutto possa risolversi bene e presto ma altrettanto realisticamente credo questa situazione avra’ strascichi pesanti sul mondo crocieristico.
    Ultima modifica di essepi2; 11-February-2020 alle 11:45
    Maurizio
    Co-fondatore di Crocieristi.it

  3. #18
    Utente livello Gold L'avatar di mimmo
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    2,728
    Città
    San Marzano (sa)
    Nel mondo crocieristico e non solo purtroppo. Sicuramente porterà una diminuzione del PIL di tantissimi paesi che sia diretto che indiretto fanno scambi commerciali con la Cina

  4. #19
    Utente livello Gold
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    1,331
    Crociere effettuate
    21
    Citazione Originariamente Scritto da essepi2 Visualizza Messaggio
    Comunque Adriano le perdite di oltre un mese non sono noccioline; Serena, Venezia, Neoromantica ed Atlantica valgono circa 12000 pax al giorno, quindi un mancato introito compreso tra 1,5 e 2,0 milioni di Euro al giorno ( ipotizzando che ogni passeggero spenda mediamente 150 Euro al giorno complessivamente ); non parlo di guadagno, ma solo di introito. A cio’ aggiungiamo anche tutte le disdette che continuano a succedersi, forse ingiustificate o forse no) su tutte le altre navi. Se invece avessero delle assicurazioni, cosa che non credo, allora sarebbe tutt’altro discorso. Costa e Carnival sono entrambe aziende serissime e solidissime economicamente, i loro managers probabilmente non sono degli sprovveduti e cio’ che stanno attuando probabilmente e’ la strategia migliore e vincente...ma mi piace sognare!
    Realisticamente spero che tutto possa risolversi bene e presto ma altrettanto realisticamente credo questa situazione avra’ strascichi pesanti sul mondo crocieristico.
    Siamo ambedue sognatori.
    Ma poi, tra il dire ed il fare c'è di mezzo il mare. Non sarà certamente una scelta facile, qualsiasi essa sia, per i vertici delle varie compagnie crocieristiche. Anche il solo dover approntare in quattro e quattr'otto itinerari alternativi non sarà cosa semplice. Certo, nemmeno perdere milioni di euro al giorno, causa fermo forzato delle navi, non lo si può fare a cuor leggero.
    Dal diario di guerra di mio padre:
    "Il Comandante che s’inabissa con la sua nave non fa il sacrificio di sé perché una legge d’onore glielo impone, egli muore con la sua nave perché quando la sua nave muore, egli considera, egli sente finito il suo compito d’uomo nella vita. Fedeltà è un amore più alto d’ogni legge umana."

  5. #20
    Utente livello Gold L'avatar di RIC
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    1,433
    Città
    (PV)
    Crociere effettuate
    15
    La mia idea Mauritius/Dubai per me e' la piu' semplice...oppure Australia vista la vicinanza.
    “Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l’ha già creata” (Albert Einstein)

  6. #21
    Utente livello Gold L'avatar di Gabriele C.
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Messaggi
    3,499
    Città
    Roma
    Crociere effettuate
    22
    Un fermo-nave, sia se coperto da polizze assicurative sia senza copertura, può durare non più di un mese per semplici ragioni economiche.

    Penso che le Compagnie siano già al lavoro per affrontare questa emergenza, non è la prima volta che spostano unità a motivo di conflitti o disastri ambientali (leggi: Carnival da New Orleans)- Tra qualche settimana ne sapremo di più.

    Per seguire Maurizio e provare noi a individuare (o proporre...) aree alternative di operatività, io ne segnalo due: Singapore e Canarie.

    Singapore a motivo di far rimanere qualche unità nell'area dell'estremo Oriente, fino a quando l'epidemia sarà conclusa. E' sufficientemente lontana dalle regioni cinesi "critiche" , molto ben collegata con aeroporti di tutto il mondo e ben posizionata per raggiungere mete gradevoli e interessanti.

    Le Canarie perchè una crociera di 7 notti in quelle isole, da raggiungere in aereo con volo non così lungo dall'Europa, rappresenta un programma allettante che potrebbe essere proposto tutto l'anno. In più non si intaserebbero i porti del Mediterraneo.
    "Lo spettacolo del mare provoca sempre un'impressione profonda: esso è l'immagine di quell'infinito
    che attira incessantemente il pensiero e nel quale il pensiero incessantemente si perde"
    (Madame de Stael)

  7. #22
    Utente livello Gold L'avatar di Gabriele C.
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Messaggi
    3,499
    Città
    Roma
    Crociere effettuate
    22
    (messaggio doppio)
    "Lo spettacolo del mare provoca sempre un'impressione profonda: esso è l'immagine di quell'infinito
    che attira incessantemente il pensiero e nel quale il pensiero incessantemente si perde"
    (Madame de Stael)

  8. #23
    Utente livello Junior
    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    146
    Citazione Originariamente Scritto da essepi2 Visualizza Messaggio
    Opinioni...solo un appunto: e’ Costa che concede ad Aida e non Aida a Costa! E’ Carnival Maritime che approva o meno itinerari o scali.
    .....
    L’Australia si trova a distanze inferiori rispetto all’Europa quindi per una nave raggiungerla e’ piu’ semplice. Costa rappresenta una parte della Corporation che deve dare i conti anche con tutti i marchi, Princess, ad es. che con Diamond e’ ferma da molto e ci restera’ ancora moltissimo.
    Venezia e Firenze sono due navi che possono essere adattissime al mercato occidentale, serve solo diminuire di un 10% il numero dei passeggeri a bordo, sono navi che con 4000/4200 pax a bordo ed equipaggio che conosce la clientela occidentale, funzionano benissimo; nelle minicrociera eravamo 4800.
    Certo, infatti "concedesse" l'ho messo tra virgolette. Proprio perché sulla carta è Costa che concede ad Aida, ma più volte è stato detto (anche su queste pagine) che sembra come se comandasse Aida.
    È vero che l'Australia è più vicina dall'oriente, ma non è facile riprogrammare le crociere nel breve termine in posti "nuovi". Sarebbe certamente bella come idea avere una nave Costa in Australia, Costa Venezia ci starebbe bene, ma fossi in Costa non lo farei.
    Come strategia, aspetterei almeno fino ad inizio marzo tenendo nel frattempo pronte diverse ipotesi sottomano.
    Venezia e Firenze sono belle navi, ma non le definerei adattissime al mercato occidentale... cosa ce ne fanno gli occidentali di un casinò enorme, Spa/bar/ristoranti/teatro ridotti? Non elenco altro per non andare fuori tema.
    Escludendo Atlantica e neoRomantica per il momento, che sono quelle in uscita dalla flotta, mi concentrei sul trovare delle soluzioni per Serena e Venezia. Far tornare una nave come Venezia non è semplice, e se ad aprile si sistemasse tutto, si rimettono a farla tornare in oriente?
    Se proprio decidessero di far tornare una nave Costa dall'Asia, punterei su Serena, ovviamente non prima di aver fatto un dry dock, anche in Europa. Per Firenze, magari entro ottobre 2020 la situazione in oriente migliorerà.

  9. #24
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    37,356
    Città
    Venezia
    Com'è vero il primo capoverso.

    Ma l'Australia è già coperta abbondantemente da navi da crociera; Venezia troverebbe spazio in quelle acque (anche per quel mercato non sarebbe proprio adatta a quel tipo di crocieristi). Il mercato australiano è assai più ridotto.
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  10. #25
    Utente livello Gold L'avatar di lori1960
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    1,141
    Città
    nettuno
    Crociere effettuate
    8
    A proposito noi abbiamo visto che nel 2021 su Miami, Costa non mette nessuna nave. Come mai?
    COSTA PACIFICA 2010/2019- COSTA FASCINOSA 2012 - COSTA FORTUNA 2014 - COSTA DIADEMA 2014 - COSTA MAGICA 2015 MSC SPLENDIDA 2016 MSC MERAVIGLIA 2018 lorenza
    ..l'importante nella vita non è sapere dove va una nave, l'importante è saperla prendere.......


    • Pubblicità


        
       

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •