Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 16 a 30 di 35

Discussione: Conferma 2 ospiti positivi

  1. #16
    Utente livello Gold
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    1,387
    Crociere effettuate
    21
    Il bello che nonostante tutto quello che stato capace di vomitare sul Comandante e il suo staff pensa di prenotare altre crociere con Costa. Io spero vivamente che lo mettano nella black list. Non vorrei trovarmelo a bordo quando sar il momento di ripartire con le crociere.
    Dal diario di guerra di mio padre:
    "Il Comandante che sinabissa con la sua nave non fa il sacrificio di s perch una legge donore glielo impone, egli muore con la sua nave perch quando la sua nave muore, egli considera, egli sente finito il suo compito duomo nella vita. Fedelt un amore pi alto dogni legge umana."


    • Pubblicità


        
       

  2. #17
    Utente livello Junior
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    45
    Crociere effettuate
    6
    Costa Luminosa attualmente si sta dirigendo verso il porto di Marsiglia

  3. #18
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    37,659
    Citt
    Venezia
    Costa Luminosa approda a Savona con ancora 718 passegeri dei quali 165 italiani. Ora si tratta di sbarcarli e avviarli ai loro paesi di origine. A bordo 84 persone in isolamento mentre a Marsiglia sono stati sbarcati 38 positivi.

    https://www.ilsecoloxix.it/savona/20....38619577/amp/
    Ultima modifica di Rodolfo; 21-March-2020 alle 16:37
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  4. #19
    Co-Fondatore L'avatar di essepi2
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    7,665
    Crociere effettuate
    70
    Prosegue il “ limbo “ per la nave: in quarantena tutto l’equipaggio oltre a 188 paesi provenienti da paesi che non hanno aperto i voli per il rientro dei loro cittadini. Saranno gestiti non dal servizio sanitario ligure, ma da protezione civile e da una task force d’emergenza nazionale.
    Un mio pensiero: purtroppo vedo che tutti pensano al proprio giardinetto, senza alcuna riconoscenza verso cio’ che in questi ultimi anni ha reso una citta’ anonima, povera e brutta come Savona, un po’ piu’ attraente, rimpinguandole le casse con la costruzione del Palacrociere e portandole centinaia di migliaia di passeggeri, dando lavoro as un indotto che non sarebbe neppure esistito se Costa non fosse arrivata. Venezia non le vuole, Genova non le vuole, Savona non le vuole, vedremo gli altri porti.
    Spero che chi di dovere si ricordi quando tutto sara’ passato.
    Ultima modifica di essepi2; 22-March-2020 alle 20:19
    Maurizio
    Co-fondatore di Crocieristi.it

  5. #20
    Utente livello Bronze L'avatar di catema
    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    199
    Citt
    TORINO
    Crociere effettuate
    6
    Citazione Originariamente Scritto da essepi2 Visualizza Messaggio
    Prosegue il limbo per la nave: in quarantena tutto lequipaggio oltre a 188 paesi provenienti da paesi che non hanno aperto i voli per il rientro dei loro cittadini. Saranno gestiti non dal servizio sanitario ligure, ma da protezione civile e da una task force demergenza nazionale.
    corretto che nessuna Regione possa farsi carico di questa emergenza.
    corretto che la protezione civile intervenga, al fine di evitare il propagarsi del virus, che i lavoratori vengano assistiti, e gli ospiti protetti.
    Ma come avverrebbe in altri Stati, la compagnia dovr farsi carico dei costi che detta operazione comporter.


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  6. #21
    Co-Fondatore L'avatar di essepi2
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    7,665
    Crociere effettuate
    70
    Citazione Originariamente Scritto da catema Visualizza Messaggio
    corretto che nessuna Regione possa farsi carico di questa emergenza.
    corretto che la protezione civile intervenga, al fine di evitare il propagarsi del virus, che i lavoratori vengano assistiti, e gli ospiti protetti.
    Ma come avverrebbe in altri Stati, la compagnia dovr farsi carico dei costi che detta operazione comporter.


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Infatti sara’ la compagnia farsi carico dei costi!
    Maurizio
    Co-fondatore di Crocieristi.it

  7. #22
    Utente livello Bronze L'avatar di catema
    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    199
    Citt
    TORINO
    Crociere effettuate
    6
    I passeggeri extraeuropei risultati positivi al Covid19 hanno raggiunto la caserma dell’Esercito Riberi, a Torino

    https://www.ivg.it/2020/03/costa-lum...pedali-liguri/

  8. #23
    Utente livello Gold
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    1,387
    Crociere effettuate
    21
    Un articolo odierno da Repubblica in merito all'odissea di una passeggera a bordo di Luminosa.

    "Trentasei e quattro. Meno male”. Paola S., genovese di 57 anni, il 24 febbraio era salita a bordo della Costa Luminosa per un indimenticabile viaggio – “Lo stato davvero, purtroppo” – fino a Venezia. L’altra sera sbarcata dalla nave da crociera, all’ncora nel porto di Savona. La ‘nave degli appestati’. Si appena misurata la febbre, nell’appartamento del capoluogo ligure dove stata accompagnata. Tra casa sua e la cabina dove si era asserragliata durante la traversata, al decimo giorno di isolamento. Che paura. “Avevo preso un aereo da Genova a Roma, poi fino agli Usa: Miami, Florida. Nessun controllo particolare, anche gi si cominciava a parlare del virus. I soli a prenderci la temperatura sono stati quelli di Costa Crociere, al momento dell’imbarco. Evidentemente, tutti quelli che sono saliti stavano bene”. Per il 29 febbraio, alle Isole Cayman vengono fatti scendere un pensionato modenese con la moglie: Aldo Imbroisi, 69 anni, muore l’8 marzo. “Ma all’inizio aveva denunciato un problema cardiaco. Niente di strano, tutto sommato: nelle crociere dall’altra parte del mondo ci sono molte coppie anziane, e succede che qualcuno si senta male”. S, ma i passeggeri hanno cominciato a farsi delle domande. “Cos, nel bollettino che ci veniva recapitato in cabina tutte le mattine, aggiungevano due righe sulle condizioni di quel signore sbarcato: ‘Non abbiamo ancora i risultati del tampone’, ripetevano”. Il 13 marzo, l’ospedale del Caribe comunica al comandante Ezio Di Nunzio le cause ufficiali del decesso di Imbroisi. Coronavirus. E il giorno dopo arriva il referto di due novaresi, sbarcati febbricitanti a Portorico: Covid-19, pure loro. “Da un paio di giorni ci eravamo resi conto qualcosa non andava: avevano sospeso tutti gli spettacoli e l’animazione, continuavano a disinfettare tutti i locali. Nei corridoi c’era un odore di cloro cos forte che neanche alla piscina dello Champagnat”.

    Domenica 15 marzo i passeggeri vengono “invitati” a chiudersi nelle rispettive cabine, in auto-isolamento. “Quando ce l’hanno detto, mi stavo bevendo una caipirinha. Da quel momento, cambiato tutto. Un incubo”. La compagnia si preoccupata di garantire le migliori condizioni di viaggio. “Le cabine avevano un balcone. Servivano da mangiare in confezioni protette. Il personale sembrava spaventato, ma gentilissimo”. Paola ha obbedito, senza mai mettere il naso fuori. “Qualcuno invece saliva sui ponti, a scattare foto. Il problema che a bordo non sono stati abbastanza chiari su quanto era accaduto e sui pericoli che stavamo correndo. Io non sono una che si spaventa. Sono fatalista, per prudente. E mi sono chiusa dentro. Molti altri invece continuavano a fare la vita di tutti i giorni”. La traversata dell’Atlantico, il momento pi difficile. “Avevi la consapevolezza di essere nel mezzo del mare, lontano da tutto, a bordo di una nave dove potevano esserci chiss quanti contagiati. Che ansia. I tg non facevano altro che parlare del virus in Italia. E tu non sapevi cosa stesse accadendo sulla ‘tua’ nave”. Finalmente, il Mediterraneo. “In quel momento mi sono sentita pi sicura. E poi stavo bene fisicamente, come oggi”. Un primo stop a Marsiglia, dove sono scesi 719 crocieristi. Poi, Savona. Paola non voleva lasciare la nave. “A casa mi aspettavano i miei due figli. Non volevo rappresentare un pericolo per loro. Preferivo passare un’altra settimana di quarantena bordo, mi sono impuntata. Ma quando i miei ragazzi mi hanno detto che s’erano sistemati altrove, mi sono convinta”.

    Appena arrivata, l’altra sera, una bella lavatrice. “E fino alle due di notte sono rimasta sveglia, a pensare”. La ‘nave degli appestati’. “Mi spiace per quel signore che scomparso. Per i ricoverati in ospedale. Temo che i contagi saranno tanti, e lo scopriremo nei prossimi giorni: eravamo quasi mille e cinquecento persone, dal giorno in cui quel poveretto sceso a terra al momento dell’‘isolamento’ in cabina sono passate pi di due settimane. Spero che questa storia finisca bene. Per tutti”. Fa per misurarsi ancora la febbre. Trentasei e quattro, ancora. “Sto attenta, anche perch da Costa e dalla Asl non ho pi avuto notizia. Capisco, siamo in tanti. Ma se adesso cominciassi a sentirmi male?” Chiss se – quanto tutto questo sar finito - torner a salire su di una nave da crociera. “Forse. Per dovr passare molto tempo”.
    Dal diario di guerra di mio padre:
    "Il Comandante che sinabissa con la sua nave non fa il sacrificio di s perch una legge donore glielo impone, egli muore con la sua nave perch quando la sua nave muore, egli considera, egli sente finito il suo compito duomo nella vita. Fedelt un amore pi alto dogni legge umana."

  9. #24
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    37,659
    Citt
    Venezia
    Luminosa spostata alla banchina interna di Savona ma sembra che la nave debba lasciare il porto.

    Finora dalla nave son sbarcate 36 persone positive a Marsiglia, con ricoveri in terapia intensiva e 8 a Savona tutti ospedalizzati.
    Ultima modifica di Rodolfo; 25-March-2020 alle 08:31
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  10. #25
    Co-Fondatore L'avatar di essepi2
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    7,665
    Crociere effettuate
    70
    Citazione Originariamente Scritto da Adrisessanta Visualizza Messaggio
    Un articolo odierno da Repubblica in merito all'odissea di una passeggera a bordo di Luminosa.

    "Trentasei e quattro. Meno male”. Paola S., genovese di 57 anni, il 24 febbraio era salita a bordo della Costa Luminosa per un indimenticabile viaggio – “Lo stato davvero, purtroppo” – fino a Venezia. L’altra sera sbarcata dalla nave da crociera, all’ncora nel porto di Savona. La ‘nave degli appestati’. Si appena misurata la febbre, nell’appartamento del capoluogo ligure dove stata accompagnata. Tra casa sua e la cabina dove si era asserragliata durante la traversata, al decimo giorno di isolamento. Che paura. “Avevo preso un aereo da Genova a Roma, poi fino agli Usa: Miami, Florida. Nessun controllo particolare, anche gi si cominciava a parlare del virus. I soli a prenderci la temperatura sono stati quelli di Costa Crociere, al momento dell’imbarco. Evidentemente, tutti quelli che sono saliti stavano bene”. Per il 29 febbraio, alle Isole Cayman vengono fatti scendere un pensionato modenese con la moglie: Aldo Imbroisi, 69 anni, muore l’8 marzo. “Ma all’inizio aveva denunciato un problema cardiaco. Niente di strano, tutto sommato: nelle crociere dall’altra parte del mondo ci sono molte coppie anziane, e succede che qualcuno si senta male”. S, ma i passeggeri hanno cominciato a farsi delle domande. “Cos, nel bollettino che ci veniva recapitato in cabina tutte le mattine, aggiungevano due righe sulle condizioni di quel signore sbarcato: ‘Non abbiamo ancora i risultati del tampone’, ripetevano”. Il 13 marzo, l’ospedale del Caribe comunica al comandante Ezio Di Nunzio le cause ufficiali del decesso di Imbroisi. Coronavirus. E il giorno dopo arriva il referto di due novaresi, sbarcati febbricitanti a Portorico: Covid-19, pure loro. “Da un paio di giorni ci eravamo resi conto qualcosa non andava: avevano sospeso tutti gli spettacoli e l’animazione, continuavano a disinfettare tutti i locali. Nei corridoi c’era un odore di cloro cos forte che neanche alla piscina dello Champagnat”.

    Domenica 15 marzo i passeggeri vengono “invitati” a chiudersi nelle rispettive cabine, in auto-isolamento. “Quando ce l’hanno detto, mi stavo bevendo una caipirinha. Da quel momento, cambiato tutto. Un incubo”. La compagnia si preoccupata di garantire le migliori condizioni di viaggio. “Le cabine avevano un balcone. Servivano da mangiare in confezioni protette. Il personale sembrava spaventato, ma gentilissimo”. Paola ha obbedito, senza mai mettere il naso fuori. “Qualcuno invece saliva sui ponti, a scattare foto. Il problema che a bordo non sono stati abbastanza chiari su quanto era accaduto e sui pericoli che stavamo correndo. Io non sono una che si spaventa. Sono fatalista, per prudente. E mi sono chiusa dentro. Molti altri invece continuavano a fare la vita di tutti i giorni”. La traversata dell’Atlantico, il momento pi difficile. “Avevi la consapevolezza di essere nel mezzo del mare, lontano da tutto, a bordo di una nave dove potevano esserci chiss quanti contagiati. Che ansia. I tg non facevano altro che parlare del virus in Italia. E tu non sapevi cosa stesse accadendo sulla ‘tua’ nave”. Finalmente, il Mediterraneo. “In quel momento mi sono sentita pi sicura. E poi stavo bene fisicamente, come oggi”. Un primo stop a Marsiglia, dove sono scesi 719 crocieristi. Poi, Savona. Paola non voleva lasciare la nave. “A casa mi aspettavano i miei due figli. Non volevo rappresentare un pericolo per loro. Preferivo passare un’altra settimana di quarantena bordo, mi sono impuntata. Ma quando i miei ragazzi mi hanno detto che s’erano sistemati altrove, mi sono convinta”.

    Appena arrivata, l’altra sera, una bella lavatrice. “E fino alle due di notte sono rimasta sveglia, a pensare”. La ‘nave degli appestati’. “Mi spiace per quel signore che scomparso. Per i ricoverati in ospedale. Temo che i contagi saranno tanti, e lo scopriremo nei prossimi giorni: eravamo quasi mille e cinquecento persone, dal giorno in cui quel poveretto sceso a terra al momento dell’‘isolamento’ in cabina sono passate pi di due settimane. Spero che questa storia finisca bene. Per tutti”. Fa per misurarsi ancora la febbre. Trentasei e quattro, ancora. “Sto attenta, anche perch da Costa e dalla Asl non ho pi avuto notizia. Capisco, siamo in tanti. Ma se adesso cominciassi a sentirmi male?” Chiss se – quanto tutto questo sar finito - torner a salire su di una nave da crociera. “Forse. Per dovr passare molto tempo”.
    Io il 24 febbraio andavo tranquillamentena lavorare, ed anche la settimana successiva ,quindi non credo di poter dire che vi era gia' una situazione di allarme tale da scoraggiare partenze o vacanze, almeno dal io punto di vista. In quella data sarei partito anch'io, forse una settimana dopo ci avrei pensato di piu'.
    Maurizio
    Co-fondatore di Crocieristi.it

  11. #26
    Utente livello Silver L'avatar di seggiola
    Data Registrazione
    Aug 2015
    Messaggi
    765
    Citt
    Legnano
    Crociere effettuate
    10
    Citazione Originariamente Scritto da essepi2 Visualizza Messaggio
    Io il 24 febbraio andavo tranquillamentena lavorare, ed anche la settimana successiva ,quindi non credo di poter dire che vi era gia' una situazione di allarme tale da scoraggiare partenze o vacanze, almeno dal io punto di vista. In quella data sarei partito anch'io, forse una settimana dopo ci avrei pensato di piu'.
    Idem. Oggi un mese esatto che sto lavorando da casa, ma se devo essere onesta la prima settimana e mezza mi sembrato un po' di "approfittare" dell'opportunit data dal mio datore di lavoro e dal cliente presso cui sono da anni, tant' che ci parlavano "possibilit" di lavorare in remoto, ma avevano lasciato la possibilit a chi volesse di andare in ufficio. La vera "paura", il vero "rendersi conto della situazione" per me stato quando la Lombardia diventata zona rossa, l mi sono resa conto che la situazione era molto pi grave di quanto avesi pensato. Fino al giorno prima sarei partita al volo!

  12. #27
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    37,659
    Citt
    Venezia
    Comportamento difformi. Io la prima decade di febbraio ho fatto sbarcare dei miei parenti in via precauzionale.
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  13. #28
    Utente livello Gold
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Messaggi
    1,148
    Citt
    Genova
    Crociere effettuate
    8
    La percezione che la situazione potesse aggravarsi la ebbi ai primi di febbraio quando chiamai la ADV per annullare la crociera alle Canarie che avrei dovuto fare a maggio con Favolosa


    Inviato da Old iPad carbonella munito
    (1999) Costa Marina - Fiordi norvegesi - (2014) Costa Deliziosa - Magia del vicino Oriente - (2014) Costa Luminosa - Verde lime - (2015) Costa Magica - Oltre le Colonne d' Ercole - (2015) Costa Deliziosa - Isole greche - (2016) Costa Favolosa - Gran Tour d' Europa verso nord - (2017) Costa Diadema - Meraviglioso Mediterraneo

  14. #29
    Utente livello Gold
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    1,387
    Crociere effettuate
    21
    Citazione Originariamente Scritto da essepi2 Visualizza Messaggio
    Io il 24 febbraio andavo tranquillamentena lavorare, ed anche la settimana successiva ,quindi non credo di poter dire che vi era gia' una situazione di allarme tale da scoraggiare partenze o vacanze, almeno dal io punto di vista. In quella data sarei partito anch'io, forse una settimana dopo ci avrei pensato di piu'.
    Pi o meno anch'io attorno a questa data ero propenso per partire. L'ho scritto da qualche parte qui sul forum che appunto ero orientato a partire. Dovevo imbarcarmi su Diadema da Abu Dhabi.
    Pi che altro questo articolo, o meglio la signora intervistata dice una cosa ben chiara. Lei si chiusa in cabina e non pi uscita fuori nel momento in cui i passeggeri sono stati invitati a farlo. Cosa diversa da quel personaggio che sappiamo, il quale andava sui ponti esterni per fasi millemila selfie da postare su Facebook. Io spero solo che non lo facciano pi salire su una nave della compagnia.
    Dal diario di guerra di mio padre:
    "Il Comandante che sinabissa con la sua nave non fa il sacrificio di s perch una legge donore glielo impone, egli muore con la sua nave perch quando la sua nave muore, egli considera, egli sente finito il suo compito duomo nella vita. Fedelt un amore pi alto dogni legge umana."

  15. #30
    Utente livello Bronze L'avatar di catema
    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    199
    Citt
    TORINO
    Crociere effettuate
    6
    Caso Luminosa, Caprioglio spara: “Costa Crociere dovrebbe scusarsi con i savonesi”

    https://www.ivg.it/2020/03/caso-lumi...con-i-savonesi


    • Pubblicità


        
       

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •