Pagina 14 di 18 PrimaPrima ... 41213141516 ... UltimaUltima
Risultati da 196 a 210 di 265

Discussione: Ipotesi di ripresa?

  1. #196
    Utente livello Bronze
    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    311
    Citazione Originariamente Scritto da ENRICO747 Visualizza Messaggio
    Ma non abbiamo dati per fare un calcolo aritmetico.
    Questo sarebbe possibile ad esempio se sapessimo che metá dei lavoratori di un cantiere verrá messo in CIG. Allora per forza sappiamo di che numero parliamo.
    Ma se sappiamo che il cantiere consegnerá una nave, ad esempio, 4 mesi dopo...dove sta l’aritmetica? Non puoi sapere quel cantiere quali misure adotterá, se puó comunque riconvertire quei lavoratori in altre attivitá, quali accordi prende con l’armatore.....ci sono troppe variabili che noi non conosciamo per farne un mero calcolo aritmetico.
    Poi parlando di ció che meglio conosciamo, casa nostra, Fincantieri conduce anche altre attivitá e questo ha un peso ovviamente anche se il core business restano le navi. Ha donato 300k euro alla Protezione Civile e nelle parole di Bono non si legge alcun allarme, per ora.
    Inoltre potrebbe essere necessario un intervento dei cantieri per modificare l’impianto di condizionamento delle navi per renderlo più “sicuro”.
    Io non lo trovo un discorso così aritmetico


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Se vi fosse solo qualche avvisaglia di allarme, considerato la quota maggioritaria di Cassa Depositi e Prestiti, significherebbe che l’Italia è in default.


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


    • Pubblicità


        
       

  2. #197
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    38,291
    Città
    Venezia
    Non mi serve in questo momento avere dati. Ripeto, sempre dal mio punto di vista, è solo una questione di numeri. Abbiamo mai visto l'area prospiciente ad un cantiere navale in questi ultimi anni? Io parlo di quello di Marghera, il secondo per produzione. Migliaia di lavoratori gravitano su quell'area nel momento dei cambi turni; lavoratori di tante nazionalità diverse, dipendenti da subappalti dei subappalti, senza coperture di alcun tipo che disseminano gli alberi, le paline delle fermate, i lampioni di bindellini di carta alla ricerca di un posto letto. Vorrò vedere, ma mi auguro di non vederlo, cosa succederà a questa "massa" di lavoratori, se si manifesteranno cancellazioni/proroghe di commesse nell'immediato futuro. E per quanto riguarda i lavoratori a ruolo gli aiuti di stato, gli ammortizzatori sociali quanto potranno durare quando si sta grattano il fondo del barile. È vero che non conosco le realtà di altri paesi in tema di assistenza ai lavoratori, ma se restiamo nella nostra Europa, Meyer Werft ha gia annunciato la riduzione delle maestranze e il loro licenziamento. A Papenburg stessa storia.
    Ne riparleremo tra un mese, due, ma non per vedere chi avrà ragione, ma solo per come andranno le cose, e mi auguro di aver torto.
    È un aspetto di riflesso ma certamente non secondario, le conseguenze si riverseranno su tutta la filiera produttiva che contribuisce alla costruzione delle navi.
    Ultima modifica di Rodolfo; 10-May-2020 alle 09:53
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  3. #198
    Utente livello Gold L'avatar di ENRICO747
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,587
    Città
    Genova
    Crociere effettuate
    5
    Citazione Originariamente Scritto da Rodolfo Visualizza Messaggio
    Non mi serve in questo momento avere dati. Ripeto, sempre dal mio punto di vista, è solo una questione di numeri. Abbiamo mai visto l'area prospiciente ad un cantiere navale in questi ultimi anni? Io parlo di quello di Marghera, il secondo per produzione. Migliaia di lavoratori gravitano su quell'area nel momento dei cambi turni; lavoratori di tante nazionalità diverse, dipendenti da subappalti dei subappalti, senza coperture di alcun tipo che disseminano gli alberi, le paline delle fermate, i lampioni di bindellini di carta alla ricerca di un posto letto. Vorrò vedere, ma mi auguro di non vederlo, cosa succederà a questa "massa" di lavoratori, se si manifesteranno cancellazioni/proroghe di commesse nell'immediato futuro. E per quanto riguarda i lavoratori a ruolo gli aiuti di stato, gli ammortizzatori sociali quanto potranno durare quando si sta grattano il fondo del barile. È vero che non conosco le realtà di altri paesi in tema di assistenza ai lavoratori, ma se restiamo nella nostra Europa, Meyer Werft ha gia anninciato la riduzione delle maestranze e al loro licenziamento. A Papenburg stessa storia.
    Ne riparleremo tra un mese, due, ma non per vedere chi avrà ragione, ma solo per come andranno le cose, e mi auguro di aver torto.
    È un aspetto di riflesso ma certamente non secondario, le conseguenze si riverseranno su tutta la filiera produttiva che contribuisce alla costruzione delle navi.
    Concordo che inevitabilmente ci saranno ripercussioni su tutto “l’indotto”, a monte come a valle, quindi dal cantiere...al negozio di souvenir.
    Per fare una battuta sará il fallimento di Marsiglia...che deve credo il 90% del suo turismo alle crociere (purtroppo per noi).
    Speriamo che a breve si possano almeno delineare quali misure debbano essere adottate per una ripartenza in sicurezza, misure che al momento sembrano invece del tutto sconosciute purtroppo...ed in effetti io non saprei proprio come conciliare la vita di crociera con i principali standard di sicurezza necessari oggi.


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  4. #199
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    38,291
    Città
    Venezia
    Dimenticavo Fincantieri a Castellammare di Stabia ha già interrotto il rapporto di lavoro con circa 300 lavoratori dell'indotto causa crisi sanitaria.
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  5. #200
    Utente livello Silver L'avatar di Onda del mare
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    551
    Città
    Monfalcone
    Crociere effettuate
    23
    Buongiorno, abito e lavoro Monfalcone presso un azienda che oltre ad avere il muro di cinta in comune con Fincantieri è anche un suo fornitore.Attualmente stanno lavorando 700 lavoratori diretti e qualche centinaio dell indotto quando in questa fase avrebbero dovuto lavorare 7/8 mila.Prove in mare della ultima costruzione sospese e ritardo di tre mesi sulla.data di consegna ma a quanto pare il.clirnte non ha fretta.Altra nave in fase di assembramento ma anche per questa stanno trattando lo slittamento con il cliente, taglio lamiera della prossima MSC rimandato.La.maggior parte del personale esterno che lavora per Finca nelle officine di carpenteria proviene dai paesi dell'est attualmente sono rimasti a casa impossibilitati al rientro e dunque le ditte di proprietà italiana con personale straniero non residente hanno chiuso benché richiamate al lavoro da Finca.Ci sono decine di ditte che lavorano senza capitale,incassano e pagano i dipendenti e dunque molte hanno chiuso.Da anni a bordo nelle officine di personale Finca trovi solamente i responsabili che coordinano due ,tre ditte.Operaio Fincantieri non esiste quasi più da anni.Bono ovviamente fa il suo non allargando la gente e gli azionisti , ma a Monfalcone tra i cantierini la paura d i ritornare agli anni 80 e' palpabile.


    Inviato dal mio SM-A405FN utilizzando Tapatalk

  6. #201
    Co-Fondatore L'avatar di essepi2
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    7,979
    Crociere effettuate
    70
    Citazione Originariamente Scritto da Onda del mare Visualizza Messaggio
    Buongiorno, abito e lavoro Monfalcone presso un azienda che oltre ad avere il muro di cinta in comune con Fincantieri è anche un suo fornitore.Attualmente stanno lavorando 700 lavoratori diretti e qualche centinaio dell indotto quando in questa fase avrebbero dovuto lavorare 7/8 mila.Prove in mare della ultima costruzione sospese e ritardo di tre mesi sulla.data di consegna ma a quanto pare il.clirnte non ha fretta.Altra nave in fase di assembramento ma anche per questa stanno trattando lo slittamento con il cliente, taglio lamiera della prossima MSC rimandato.La.maggior parte del personale esterno che lavora per Finca nelle officine di carpenteria proviene dai paesi dell'est attualmente sono rimasti a casa impossibilitati al rientro e dunque le ditte di proprietà italiana con personale straniero non residente hanno chiuso benché richiamate al lavoro da Finca.Ci sono decine di ditte che lavorano senza capitale,incassano e pagano i dipendenti e dunque molte hanno chiuso.Da anni a bordo nelle officine di personale Finca trovi solamente i responsabili che coordinano due ,tre ditte.Operaio Fincantieri non esiste quasi più da anni.Bono ovviamente fa il suo non allargando la gente e gli azionisti , ma a Monfalcone tra i cantierini la paura d i ritornare agli anni 80 e' palpabile.


    Inviato dal mio SM-A405FN utilizzando Tapatalk
    Magari arrivera' il momento nel quale lasceranno a casa gli stranieri e riprenderanno italiani. Saranno poi affari degli stranieri se avranno lavoro o meno. Preoccupiamoci dei nostri cittadini, come fanno le altre nazioni che si occupano dei propri. La Svizzera ha licenziato 6000 frontalieri in un giorno senza preoccuparsi molto. Forse e' arrivato il momento di capire che produrre nel proprio paese ha dei costi ma anche dei vantaggi.
    Ultima modifica di essepi2; 10-May-2020 alle 14:33
    Maurizio
    Co-fondatore di Crocieristi.it

  7. #202
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    38,291
    Città
    Venezia
    Maurizio, potrebbe valere anche per il personale di bordo questo discorso; ma sai che è impossibile.
    Carpentieri saldatori non se ne trovano in Italia e devono essere reclutati dalla Croazia o da altri Paesi, perché nessuno vuole fare quel lavoro, sebbene un professionista esperto sia ben pagato: pensa per altri posti di lavoro meno professionali. Sarebbe la fine della cantieristica italiana.

    https://www.google.com/amp/s/quifina...no/290261/amp/
    Ultima modifica di Rodolfo; 10-May-2020 alle 14:45
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  8. #203
    Co-Fondatore L'avatar di essepi2
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    7,979
    Crociere effettuate
    70
    Citazione Originariamente Scritto da Rodolfo Visualizza Messaggio
    Maurizio, potrebbe valere anche per il personale di bordo questo discorso; ma sai che è impossibile.
    Carpentieri saldatori non se ne trovano in Italia e devono essere reclutati dalla Croazia o da altri Paesi, perché nessuno vuole fare quel lavoro, sebbene un professionista esperto sia ben pagato: pensa per altri posti di lavoro meno professionali. Sarebbe la fine della cantieristica italiana.

    https://www.google.com/amp/s/quifina...no/290261/amp/
    Forse le famiglie dovrebbero preoccuparsi di avere qualche laureato disoccupato in meno e qualche buon artigiano in piu' se veramente c'e' questa richiesta.
    Maurizio
    Co-fondatore di Crocieristi.it

  9. #204
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    38,291
    Città
    Venezia
    C'è sempre una enorme differenza tra come dovrebbero andare le cose e come in realtà vanno.
    Purtroppo è così; come dicevo poco più sopra, vorrei tu vedessi l'entrata di Fincantieri nelle ore di punta o alla pausa pranzo, la marea di lavoratori stranieri che entrano ed escono dal cantiere, o meglio entravano ed uscivano, perché ora c'è una relativa calma, e non vorrei fosse il preludio a scenari molto più "tragici". Del resto, personalmente, non è il covid che mi preoccupa, non lavoro e dipende in gran parte da me la mia incolumità, ma le conseguenze economiche che ne verranno, che hai estremizzato anche tu in un tuo recente intervento.
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  10. #205
    Utente livello Gold
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    4,776
    Città
    Verona
    Crociere effettuate
    17
    Bravo Maurizio, può essere un buon artigiano anche avendo la laurea e avrà un futuro assicurato.

  11. #206
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    38,291
    Città
    Venezia
    Ma nel caso specifico lo sai cosa vuol dire fare quel tipo di lavoro in piena estate, a saldare in cunicoli bui e roventi, dove non puoi lavorare per più di un certo tempo? Son lavori, come tanti altri, che noi italiani non vogliamo più fare. Certo che qualcuno si adatta, anche laureato, ma non son tanti. Imparare un mestiere manuale, lo si fa con le scuole adatte ed in giovane età, non a 24 se va bene, 25, 26, anni quando si finisce l'università.
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  12. #207
    Utente livello Gold
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    4,776
    Città
    Verona
    Crociere effettuate
    17
    Rodolfo è un problema non solo della cantieristica, è un problema in ogni settore,quello che mi fa arrabbiare è vedere giovani e non, girare per le città per l'aperitivo, vediamo quando si renderanno conto che tra non molto non ci saranno neppure i 5 euro.

  13. #208
    Utente livello Gold
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    4,776
    Città
    Verona
    Crociere effettuate
    17
    Rodolfo tu mi fai un esempio,ma io quando avevo 18 anni andavo a spalare a mano il frumento,/mais soia ecc, nel silos figurati tra caldo e polvere cosa si sopportava e si respirava, dirai altri tempi, ma io come molti altri l'abbiamo fatto e sono ancora qui (per fortuna).

  14. #209
    Utente livello Silver L'avatar di Onda del mare
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    551
    Città
    Monfalcone
    Crociere effettuate
    23
    La realtà è che indietro non si torna.Qualche mese.fa il.sindaco di Monfalcone e Bono avevano fatto un accordo per riservare un certo numero di posti di lavoro a personale della zona
    Fincantieri reclutava saldatori,turisti,meccanici ecc.Bene li stanno ancora cercando.

    Inviato dal mio SM-A405FN utilizzando Tapatalk

  15. #210
    Utente livello Gold
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    4,776
    Città
    Verona
    Crociere effettuate
    17
    Citazione Originariamente Scritto da Onda del mare Visualizza Messaggio
    La realtà è che indietro non si torna.Qualche mese.fa il.sindaco di Monfalcone e Bono avevano fatto un accordo per riservare un certo numero di posti di lavoro a personale della zona
    Fincantieri reclutava saldatori,turisti,meccanici ecc.Bene li stanno ancora cercando.

    Inviato dal mio SM-A405FN utilizzando Tapatalk
    È lì il problema, ci sono ancora soldi nelle tasche, quando finiscono o ti adatti a qualsiasi lavoro o non mangi.


    • Pubblicità


        
       

Pagina 14 di 18 PrimaPrima ... 41213141516 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •