Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 16 a 21 di 21

Discussione: Ma puoi "spegnere" una nave?

  1. #16
    Utente livello Gold
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    4,673
    Città
    Verona
    Crociere effettuate
    17
    Citazione Originariamente Scritto da essepi2 Visualizza Messaggio
    Il Carinthia e’ la settima di altre 6 di proprieta’ della Sig.ra austriaca.
    Invece dei cavalli ha l'allevamento di yacht.


    • Pubblicità


        
       

  2. #17
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    38,071
    Città
    Venezia
    Citazione Originariamente Scritto da nautius Visualizza Messaggio
    Grazie risposte, ma cosa vieta di svuotare celle e quant'altro e di spegnere tutto completamente senza lasciare alcuna alimentazione? Non credo ci siano apparati che si danneggiano e una squadra minima che verifica ogni tot di giorni che sia tutto in sicurezza e impieghi magari una giornata per alimentare i circuiti ed evitare danni da prolungato off non avrebbe costi minori?

    Ovviamente parlo per navi civili quelle militari possono avere altre raccomandazioni per pronto intervento o apparati che devono rimanere alimentati
    Ma non l'avevo detto? Alcune navi vengono "spente" del tutto, alimentate da terra per il minimo di esigenze di bordo relative alle poche persone di presidio.
    Ma è evidente che per le attuali navi sia impensabile poterlo fare. Sono "gioielli" che abbisognano di cure continue, il deperimento è veloce senza manutenzione. Potrà accadere per quelle che verranno accantonate come già detto, in attesa di uscita dalle flotte.
    Qualcuno si ricorda le condizioni della "The Big Red Boat"alias Eugenio C. abbandonata a Freeport, tanto per citare un esempio.
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  3. #18
    Utente livello Bronze
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    440
    Città
    genova
    Crociere effettuate
    7
    nel caso di disarmo completo ( cold lay up) teoricamente si puo' anche arrivare a spegnere tutto completamente senza nemmeno linea di terra ( era il caso ad esempio delle navi in disarmo a spezia che richiamava rodolfo)

    nella crisi dell'80 le navi venivano messe a pacchetto con un solo guardiano che controllava una serie di navi ormeggiate tra loro
    ( il divertimento era alla ripartenza rimuovere le ancore che spesso si incattivano tra loro)

    soluzioni di questo tipo oggi non sono praticamnete più possibili prima di tutto perchè tutte le autorità portuali odiano le navi in disarmo in quanto occupano spazio inutilmente e sono potenzialmente dei rischi ad esempio in questi periodi a Sharjah permettono la sosta per solo 21 giorni massimo e pertanto non danno quasi mai il permesso
    inoltre sulla base delle normative attuali spegnere completamente e riattivare avrebbe dei costi di preparazione tali che sono quasi uguali a mantenere un minimo di servizi

  4. #19
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    38,071
    Città
    Venezia
    Citazione Originariamente Scritto da salabc Visualizza Messaggio
    nel caso di disarmo completo ( cold lay up) teoricamente si puo' anche arrivare a spegnere tutto completamente senza nemmeno linea di terra ( era il caso ad esempio delle navi in disarmo a spezia che richiamava rodolfo)

    nella crisi dell'80 le navi venivano messe a pacchetto con un solo guardiano che controllava una serie di navi ormeggiate tra loro
    ( il divertimento era alla ripartenza rimuovere le ancore che spesso si incattivano tra loro)

    soluzioni di questo tipo oggi non sono praticamnete più possibili prima di tutto perchè tutte le autorità portuali odiano le navi in disarmo in quanto occupano spazio inutilmente e sono potenzialmente dei rischi ad esempio in questi periodi a Sharjah permettono la sosta per solo 21 giorni massimo e pertanto non danno quasi mai il permesso
    inoltre sulla base delle normative attuali spegnere completamente e riattivare avrebbe dei costi di preparazione tali che sono quasi uguali a mantenere un minimo di servizi
    Questo è un ulteriore aspetto: la distinzione fra tipi di nave. Proprio con la crisi petrolifera degli anni 70, la laguna dIvenne un ricettacolo di petroliere in disarmo, una delle quali, la Nai Lolly Ghetti, appena consegnata dal cantiere all'Armatore e quelle non erano nemmeno alimentate da terra.

  5. #20
    Utente livello Silver L'avatar di DevilCap56
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    749
    Citazione Originariamente Scritto da nautius Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti,

    Leggo ogni tanto ma partecipo poco oramai ho fatto tutto il giro di crociere e mi sono dato alle fluviali che sono viste con scarsi interesse..,

    In questi giorno stante le difficoltà note a tutti e le navi che vanno a fermarsi mi è venuta una curiosità stupida come lo sono molte volte le curiosità ma ho pensato di proporla.

    Quando per ragioni di forza maggiori una nave viene "fermata" si può mettere tutto in off, disabilitare tutti i generatori, motori e sistemi e "chiudere la porta" magari dopo avere scollegato degli eeeeeennnnnnoooorrrrrrmmmii!! staccabatterie come avviene per il diporto?

    Ovviamente ci sarà un presidio e una verifica a tempi determinati nel caso per accertarsi che sia tutto in sicurezza, ma i sistemi possono essere spenti senza subire danni e la nave rimarrebbe in sicurezza una volta ormeggiata coi dovuti modi?
    Bisogna seguire delle procedure specifiche per alcuni equipments ma e' fattibile in teoria, la pratica e' ben diversa.
    Ultima modifica di DevilCap56; 09-April-2020 alle 18:44
    In un mare calmo ogni uomo è pilota (John Ray)

  6. #21
    Utente livello Gold L'avatar di Gabriele C.
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Messaggi
    3,522
    Città
    Roma
    Crociere effettuate
    22
    Citazione Originariamente Scritto da Sandro 09 Visualizza Messaggio
    ricordo nell'inverno 2004 con magica con scalo a napoli,parallela a noi c'era una MSC classe lirica non ricordo quale,all'epoca msc non faceva crociere invernali era completamente spenta.
    Apro parentesi OT: quella che ricordi tu, Sandro, era la European Stars di Festival, Compagnia fallita nel 2004. Msc se la aggiudicò in asta a prezzo di fallimento (così come qualche mese prima prese la gemella European Vision). In quei mesi di "fermo" a Napoli, Msc pitturò il fumaiolo e cambiò il suo nome in Msc Sinfonia. Me la ricordo anch'io nel settembre di quell'anno quando salii sulla nuovissima Costa Fortuna.
    Riprese l'attività crocieristica nei primi mesi dell'anno successivo, 2005.
    Chiusa parentesi OT.
    Ultima modifica di Gabriele C.; 09-April-2020 alle 19:19
    "Lo spettacolo del mare provoca sempre un'impressione profonda: esso è l'immagine di quell'infinito
    che attira incessantemente il pensiero e nel quale il pensiero incessantemente si perde"
    (Madame de Stael)


    • Pubblicità


        
       

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •