Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 48

Discussione: Covid19 - Navi dismesse

  1. #1
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    38,942
    Città
    Venezia

    Covid19 - Navi dismesse

    La profonda crisi, per ora senza soluzione, porterà alla decisione da parte delle compagnie di far uscire dalle proprie flotte le navi più datate o comunque quelle commetcialmente meno appetibili da parte della clientela?
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###


    • Pubblicità


        
       

  2. #2
    Utente livello Platinum L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    7,251
    Città
    Monza
    Crociere effettuate
    22
    E chi stabisce quelle meno appetibili?

    Se consideriamo ciò che le adv propongono specialmente ai neo crocieristi, sono le navi di ultima generazione le più gettonate a restare sul mercato e quindi se si ragiona in base alle presenze, saranno salve. Ma non solo per questo. La tecnologia e l'impatto ambientale, i minor costi di manutenzione e via dicendo. Le altre? Perché di non ultima generazione avranno vita non facile se si considerano questi aspetti. È pur vero che, prima di avviarle alla dismissione, tempo ne correrà...siamo solo all'inizio della crisi.
    Ultima modifica di capricorno; 16-April-2020 alle 09:46
    Oriana

    ### Moderatrice del forum ###

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

  3. #3
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    38,942
    Città
    Venezia
    Lo stabiliranno le compagnie in base ai numeri in loro possesso nel più ampio panorama dei proventi economici, unitamente ai loro costi gestionali, di adeguamento alle nuove regole antinquinamento, di costosi refitting programmati; se ci sarà un rallentamento dei flussi crocieristici, qualche nave dovrà essere "raffreddata" a lungo, e queste potrebbero diventare antieconomiche e quindi oggetto di alienazione in brand minori o "rottamazione".
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  4. #4
    Utente livello Gold
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Messaggi
    1,246
    Città
    Genova
    Crociere effettuate
    8
    Innanzitutto si dovranno cambiare i parametri cge regolano i nostri ragionamenti e formano le nostre conclusioni
    Il mercato crocieristico sara' uno di quelli con la maggior contrazione perche' perdera' tutta la fascia di clientela a basso reddito nonche' la riduzione del numero di crociere annue per la clientela a medio reddito a causa della forte crisi economica a cui andiamo incontro che ridurra' sensibilmente la nostra capacita' di spesa
    Detto questo le Compagnie prediligeranno le navi con il miglior rapporto costi benefici e con la contrazione del numero di passeggeri per ciascuna crociera non la vedo tanto bene per le ultime mega navi salvo ridurre le loro uscite in mare tipo una settimana si ed una no andando a cumulare i pax


    Inviato da Old iPad carbonella munito
    (1999) Costa Marina - Fiordi norvegesi - (2014) Costa Deliziosa - Magia del vicino Oriente - (2014) Costa Luminosa - Verde lime - (2015) Costa Magica - Oltre le Colonne d' Ercole - (2015) Costa Deliziosa - Isole greche - (2016) Costa Favolosa - Gran Tour d' Europa verso nord - (2017) Costa Diadema - Meraviglioso Mediterraneo

  5. #5
    Utente livello Platinum L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    7,251
    Città
    Monza
    Crociere effettuate
    22
    Rottamare significa buttare soldi al vento, anche recuperando un minimo dalla vendita di materiale di risulta, ha anche un costo di smaltimento e demolizione. Credo che resteranno in attesa di una possibilità in brand minori.
    Oriana

    ### Moderatrice del forum ###

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

  6. #6
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    38,942
    Città
    Venezia
    Non mi son spiegato; per me il discorso riguarda quelle navi, oltre che per i motivi già citati, che si trovavano già calendarizzate per un prossimo futuro, ad uscire dalla flotta e questa paralisi potrebbe accelerare le scadenze. Navi che stan raggiungendo se non superando i trenta anni di anzianità potrebbero essere le predestinate.
    La rottamazione attualmente può essere un business per gli armatori secondo quanto "offre" il mercato di riferimento. Messi in fila tutti i costi di mantenimento, aggiornamento, adeguamento, ristrutturazione delle navi con la vita operativa media già raggiunta, potrebbe diventare conveniente per gli armatori il loro avvio ai vari "Alang" sparsi nel mondo soprattutto nel continente asiatico.
    Ultima modifica di Rodolfo; 16-April-2020 alle 11:06
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  7. #7
    Utente livello Silver L'avatar di pitt76
    Data Registrazione
    Apr 2011
    Messaggi
    607
    Città
    Roma
    Crociere effettuate
    7
    Rodolfo, quali potrebbero ricadere in questo categoria?
    Qualche esempio?
    Giramondo, perché viaggiare è vitale.
    Quando voglio una vacanza anche dai viaggi mi concedo una crociera. Chi fa solo crociere, non sa cosa significhi viaggiare
    .

  8. #8
    Utente livello Bronze L'avatar di lulap
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    464
    Città
    BAVENO
    Crociere effettuate
    17
    Concordo con te, Rodolfo.
    Se il trend dei prossimo anni sarà di rallentamento (come è logico aspettarsi) diventerà molto conveniente smagrire le flotte radiando qualche nave più vecchia.

  9. #9
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    38,942
    Città
    Venezia
    Non saprei darti dei nomi precisi Pitt; dovrei essere all'interno di una Compagnia per conoscere le reali condizioni di una nave sia dal punto di vista tecnologico, che commerciale. Una nave può ancora essere piacevole sia come costruzione che come spazi comuni, in linea con i tempi, ma potrebbe avere problemi dal punto di vista tecnologico tanto da incidere pesantemente sulle scelte.
    Non si tratterebbe solo di rottamazione come già detto, ma anche di passaggi ad altri brand o compagnie minori. Navi costruite a fine ani ottanta inizi novanta avrebbero già maturato una certa anzianità di servizio.
    Faccio un esempio. Non tanto tempo fa si vociferava della cessione di Costa Victoria, non andata in porto per poco, o di Costa NeoRomantica: se Costa stava per percorrere questa strada, in tempi di mercato normali, probabilmente significava che poteva farne a meno dal punto di vista economico e riorganizzativo della flotta. In questo difficile momento la cessione o il disarmo potrebbero essere nuovamente presi in considerazione. Per analogia queste valutazioni potrebbero rientrare nell'ottica di altre Compagnie.
    Ultima modifica di Rodolfo; 16-April-2020 alle 18:59
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  10. #10
    Utente livello Silver L'avatar di pitt76
    Data Registrazione
    Apr 2011
    Messaggi
    607
    Città
    Roma
    Crociere effettuate
    7
    Citazione Originariamente Scritto da Rodolfo Visualizza Messaggio
    Non saprei darti dei nomi precisi Pitt; dovrei essere all'interno di una Compagnia per conoscere le reali condizioni di una nave sia dal punto di vista tecnologico, che commerciale. Una nave può ancora essere piacevole sia come costruzione che come spazi comuni, in linea con i tempi, ma potrebbe avere problemi dal punto di vista tecnologico tanto da incidere pesantemente sulle scelte.
    Non si tratterebbe solo di rottamazione come già detto, ma anche di passaggi ad altri brand o compagnie minori. Navi costruite a fine ani ottanta inizi novanta avrebbero già maturato una certa anzianità di servizio.
    Faccio un esempio. Non tanto tempo fa si vociferava della cessione di Costa Victoria, non andata in porto per poco, o di Costa NeoRomantica: se Costa stava per percorrere questa strada, in tempi di mercato normali, probabilmente significava che poteva farne a meno dal punto di vista economico e riorganizzativo della flotta. In questo difficile momento la cessione o il disarmo potrebbero essere nuovamente presi in considerazione. Per analogia queste valutazioni potrebbero rientrare nell'ottica di altre Compagnie.
    Molto chiaro, grazie.

    Certo che se dovessimo considerare lo scenario futuro sotto ogni aspetto, la gestione delle navi nel 2020 è da geni o preveggenti.
    Credo che non gli farebbe male mettersi tutti attorno a un tavolo e aiutarsi a vicenda, magari concordando delle strategie di gestione della flotta e di mercato più sagge possibile... se non lo stanno già facendo.
    Giramondo, perché viaggiare è vitale.
    Quando voglio una vacanza anche dai viaggi mi concedo una crociera. Chi fa solo crociere, non sa cosa significhi viaggiare
    .

  11. #11
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    38,942
    Città
    Venezia
    Avevo dimenticato. Non è detto che nel frattempo non ci si possa trovare davanti a qualche fallimento di compagnia con un certo numero di navi prive di alcun mercato che le possa assorbire.
    Ultima modifica di Rodolfo; 17-April-2020 alle 13:00
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  12. #12
    Utente livello Silver L'avatar di Onda del mare
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    576
    Città
    Monfalcone
    Crociere effettuate
    23
    La mia famiglia ha vissuto in prima persona la fine delle "navi bianche",l apertura di Suez con la fine delle super petroliere,e la mia generazione vivrà un altro brutto momento...pensavo di poter risparmiare ai miei figli momenti così brutti..

    Inviato dal mio SM-A405FN utilizzando Tapatalk

  13. #13
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    38,942
    Città
    Venezia
    Ed ecco la prima che se ne va; si tratta della Celebration di Marella, un po' vecchiotta, ma molto amata dalla clientela. Era entrata in servizio nel 1984 per Holland America Line con il nome di Noordam. Non si conosce al momento la sua sorte: in vendita o avviata alla demolizione.

    https://www.cruiseindustrynews.com/c...lebration.html
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  14. #14
    Utente livello Gold L'avatar di Steve74
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    1,727
    Crociere effettuate
    32
    Avete letto questa?
    https://www.themeditelegraph.com/it/...avi-1.38779272
    Secondo me non sono quelle le navi da cedere ma Victoria e Neo Romantica!
    A-ROSA(2).Celebrity(1).Costa(15).Festival(1).Grimaldi Siosa(1).MSC(3).MSC Yacht Club(6).RCI(2).Star Lauro(1).

  15. #15
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    38,942
    Città
    Venezia
    E si aggiunge Costa Victoria ceduta ai Cantieri Navali San Giorgio.
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###


    • Pubblicità


        
       

Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •