Risultati da 1 a 12 di 12

Discussione: Navi senza pace.

  1. #1
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    38,079
    Citt
    Venezia

    Navi senza pace.

    Venti navi all'ancora nelle Filippine stanno lasciando precipitosamente quelle acque per l'arrivo del tifone Vongfong; non potrebbero resistere ai venti violenti che si abbatteranno sulla zona.

    https://www.cruisehive.com/cruise-sh...lippines/39681

    E da un'altra parte le Compagnie di assicurazioni "tremano" al pensiero, per l'esposizione di 52 navi nelle acque delle Bahamas, fra porti, all'ancora e cantieri, all'approssimarsi della stagione degli uragani. Un valore calcolato in 17 miliardi di dollari.

    https://www.shipmag.it/crociere-gli-...-agli-uragani/
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###


    • Pubblicità


        
       

  2. #2
    Utente livello Platinum L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    7,018
    Citt
    Monza
    Crociere effettuate
    22
    Chi l'avrebbe mai detto, in tempi non sopetti che si sarebbe arrivati a ci. Il continuo proliferare di navi sfornate una dietro all'altra per la richiesta sempre pi crescente di mercato, ora danno problemi di posizionamento. Mai si sarebbe pensato ad uno scenario simile con fermo totale di tutte le flotte.
    Il numero consistente, credo che Miami sia il porto che in assoluto ne ha accolte di pi.
    Oriana

    ### Moderatrice del forum ###

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i pi belli, e li conduca nella realt."

  3. #3
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    38,079
    Citt
    Venezia
    Oriana avevo sempre detto che il comparto poteva essere a rischio, cos come era avvenuto nel 2001, ma una cosa del genere non l'avrei mai lontanamente pensata.
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  4. #4
    Utente livello Gold
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    4,681
    Citt
    Verona
    Crociere effettuate
    17
    Rodolfo io ero uno che sosteneva che bisognava stare attenti a questa "bolla croceristica" e lo avevo scritto in alcuni post quando si parlava di costruire sempre pi mega navi, ma adesso il mondo si fermato, e non si sa ancora quando finir e le attivit che si salveranno.

  5. #5
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    38,079
    Citt
    Venezia
    Lungi da me avere l'esclusiva di questa ipotesi, dal 2007 da quando mi son iscritto al Forum, che continuo ripeterlo, ma un simile scenario non lo avrei mai ipotizzato.
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  6. #6
    Utente livello Gold
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    4,681
    Citt
    Verona
    Crociere effettuate
    17
    Nessuno al mondo poteva prevedere una catastrofe umana e commerciale, speriamo che almeno un aiuto economico il governo lo assegni a questo settore.

  7. #7
    Utente livello Gold L'avatar di ENRICO747
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,572
    Citt
    Genova
    Crociere effettuate
    5
    Citazione Originariamente Scritto da tiziano Visualizza Messaggio
    Rodolfo io ero uno che sosteneva che bisognava stare attenti a questa "bolla croceristica" e lo avevo scritto in alcuni post quando si parlava di costruire sempre pi mega navi, ma adesso il mondo si fermato, e non si sa ancora quando finir e le attivit che si salveranno.
    A parte il fatto che moltissime aziende in generale rischiano il fallimento, analizzando il settore tutistico nello specifico....basti guardare alle compagnie aeree, Lufthansa ha chiesto aiuti miliardari (si miliardi di euro non milioni) alla Germania e pariamo del top in Europa. Non c nessuna bolla....una bolla pu esserci su un valore di qualcosa di astratto, su un titolo azionario, sulla quotazione degli immobili...
    Il mercato crocieristico e aeronautico hanno risposto ad una continua domanda con lespansione delle loro flotte, il soddisfacimento di un bisogno. E il motivo per il quale le flotte sono ferme non la bolla...ma molto pi semplicemente il virus.
    E se domani, per qualche tempo, magari le flotte saranno sovradimensionate il motivo resta lo stesso, una forzatura non una perdita di mercato.
    Quindi latavica previsione di una bolla la trovo sbagliata....


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  8. #8
    Utente livello Gold L'avatar di ENRICO747
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,572
    Citt
    Genova
    Crociere effettuate
    5
    Citazione Originariamente Scritto da Rodolfo Visualizza Messaggio
    Venti navi all'ancora nelle Filippine stanno lasciando precipitosamente quelle acque per l'arrivo del tifone Vongfong; non potrebbero resistere ai venti violenti che si abbatteranno sulla zona.

    https://www.cruisehive.com/cruise-sh...lippines/39681

    E da un'altra parte le Compagnie di assicurazioni "tremano" al pensiero, per l'esposizione di 52 navi nelle acque delle Bahamas, fra porti, all'ancora e cantieri, all'approssimarsi della stagione degli uragani. Un valore calcolato in 17 miliardi di dollari.

    https://www.shipmag.it/crociere-gli-...-agli-uragani/
    nota la ragione per la quale moltissime navi stazionavano a largo di Manila...?


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  9. #9
    Utente livello Gold
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    4,681
    Citt
    Verona
    Crociere effettuate
    17
    Enrico fai riferimento a Lufthansa, ma forse non hai letto che Alitalia nel nuovo decreto ricever 3 TRE MILIARDI di euro, riguardo alla "bolla" croceristica era riferita al gran numero di navi in costruzione, e mi sembrava eccessivo a mio parere continuare a costruire mega navi.

  10. #10
    Utente livello Gold L'avatar di ENRICO747
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,572
    Citt
    Genova
    Crociere effettuate
    5
    Citazione Originariamente Scritto da tiziano Visualizza Messaggio
    Enrico fai riferimento a Lufthansa, ma forse non hai letto che Alitalia nel nuovo decreto ricever 3 TRE MILIARDI di euro, riguardo alla "bolla" croceristica era riferita al gran numero di navi in costruzione, e mi sembrava eccessivo a mio parere continuare a costruire mega navi.
    Lufthansa era solo un esempio, un macroesempio per indicare che anche mega aziende sane sono in bancarotta, figurarsi quelle pi piccole e gi malandate come Alitalia....
    Il gigantismo navale ha risposto semplicemente alle attuali esigenze del mercato, come negli anni 60 lavvento del Jumbo.
    Quando tutto ci passer....continuer la corsa che al momento rallentata se non interrotta.
    Non dimentichiamo comunque che il settore crocieristico molto lontano da un apice facendo riferimento alla ancora bassissima penetrazione che questo tipo di vacanza ha nella totalit dei vacanzieri. Ci sono ancora consistenti fette di mercato da aggredire, soprattutto in determinati mercati


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  11. #11
    Super Moderatore L'avatar di Rodolfo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    38,079
    Citt
    Venezia
    Citazione Originariamente Scritto da ENRICO747 Visualizza Messaggio
    nota la ragione per la quale moltissime navi stazionavano a largo di Manila...?


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    S, per il rimpatrio degli equipaggi filippini. Infatti le operazioni sono state interrotte e riprenderanno quando il tifone sar passato e le navi faranno ritorno.
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  12. #12
    Co-Fondatore L'avatar di essepi2
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    7,888
    Crociere effettuate
    70
    Anch’io non sono daccordo con l’usare il termine bolla: una bolla e’ una situazione economica dove il valore di un’azienda non e’ suoportato da un effettivo valore mobiliare ed immobiliare ( ricordiamo in passato che alcune aziende avevano raggiunto valori altissimi, spinti solo dalla speculazione, senza aver alcun valore economico reale ). Il mondo crocieristico e’ sempre stato supportato da una crescita continua dei passeggeri, sempre rispettata, ed anche in difetto, che le compagnie hanno valutato ed hanno deciso di investire: direi che si tratta di una crisi improvvisa, che nessuno credo si sia mai immaginato e che forse nessun altro evento avrebbe potuto bloccare cosi’ repentinamente e totalmente! Forse l’unico evento che avrebbe potuto bloccare anche il grande vantaggio delle navi da crociera: la rapidita’ di collocazione. Quando passera’ tutto, si potra’ tornare ad una normale socialita’, credo che il mondo crocieristico riprendera’ la sua crescita, forse piu’ lentamente, ma riprendera’.
    Sono dell’idea che questa stessa situazione, si fosse presentata 4/5 anni fa, la situazione del comparto crocieristico sarebbe stato molto meno devastante.
    Maurizio
    Co-fondatore di Crocieristi.it


    • Pubblicità


        
       

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •