• Benvenuto\a sul forum di Crocieristi.it, la più grande community italiana sulle crociere.

    Prendi confidenza con il forum leggendo le discussioni presenti, o ricerca l'argomento che più ti interessa attraverso l'apposito form. Per partecipare al forum è necessario registrarsi, ovviamente la registrazione è gratuita e non obbligatoria, non registrarti se per te non è davvero utile. Per eseguire eventuali cancellazioni il tempo previsto è di una settimana.

    Ricorda che il regolamento vieta l'uso di due o più nickname differenti relativi alla stessa persona. Se nel frattempo hai cambiato l'indirizzo e-mail di registrazione contattaci attraverso questo form e specifica il tuo problema assieme alla tua username, la tua vecchia e-mail ed il tuo nuovo indirizzo.

    Hai dimenticato la password? clicca qui

    Per qualsiasi problema TECNICO puoi contattare lo Staff attraverso questo form spiegando DETTAGLIATAMENTE il tuo problema
  • Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio ed i cookie stessi.
  • Ospite, seguici anche sui social!
    Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su YouTube

  • Ti andrebbe di condividere sui social, assieme a noi, le tue fotografie ed i tuoi video? Clicca qui!

  • Ciao Ospite e benvenuto su Crocieristi.it, siamo davvero felici di averti a bordo!

    ti invitiamo a leggere il regolamento per una migliore convivenza con gli altri utenti (clicca qui) mentre qui trovi qualche dritta sull'utilizzo del forum

    e poi... che ne dici di presentarti? Clicca qui per accedere alla sezione "il mio primo messaggio" ed apri un nuovo argomento!

Crociere, il nuovo traguardo sono i piccoli porti: dopo Corigliano anche Pozzuoli

DrPianale

New member
[h=1]Crociere, il nuovo traguardo sono i piccoli porti: dopo Corigliano anche Pozzuoli[/h][h=2]Mentre nei grandi porti le cruiseship provocano anche polemiche e cortei di piazza, altrove rappresentano speranze di crescita economica. Il 16 settembre nel piccolo scalo campano arriverà la lussuosa Deutschland della Peter Deilmann[/h]
http://www.ilfattoquotidiano.it/201...porti-dopo-corigliano-anche-pozzuoli/1115059/

Se in certi grandi porti, a partire da Venezia, le crociere sono occasione di discussione e dibattito anche aspro, argomento per convegni e cortei di piazza, altrove sono una novità su cui gli abitanti del luogo ripongono speranze di crescita economica. E’ così per Pozzuoli, cittadina del Napoletano che si appresta a fare il suo debutto in questo settore: il 16 settembre, infatti, sulle banchine del porticciolo campano approderà per la prima volta una love boat: si tratta della Deutschland, nave della compagnia tedesca Peter Deilmann lunga 174 metri e larga 22, in grado di trasportare fino a circa 500 passeggeri.
Niente a che vedere quindi con i cosiddetti giganti del mare, basti pensare che la Deutschland ha una stazza di 22mila tonnellate, mentre la Costa Diadema, la nuova ammiraglia che la compagnia italiana presto prenderà in consegna da Fincantieri, ha una stazza di 132mila tonnellate. Ma si tratta pur sempre di una vera e propria nave da crociera, che arriverà a Pozzuoli dopo essere partita da Palermo e aver già scalato Capri, diretta poi a Civitavecchia.
La tappa di Pozzuoli è stata in realtà una soluzione estemporanea, dettata dalla necessità: originariamente infatti la Deutschland, nave di categoria lusso, che – come altre compagnie di questa fascia – Peter Deilmann impiega su itinerari particolari, spesso al di fuori dei tradizionali circuiti turistici, avrebbe dovuto scalare Napoli, ma in quei giorni il porto partenopeo era pieno. E’ spuntata così l’idea di Pozzuoli, avanzata dagli agenti italiani di Peter Deilmann – la società genovese Fratelli Cosulich – e subito apprezzata dall’armatore.
La cruiseship approderà al molo Caligolano, banchina solitamente utilizzata per la movimentazione di merci che però proprio in questi giorni le autorità locali stanno attrezzando per renderla adatta ad accogliere i crocieristi. Il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliola ha espresso soddisfazione “per il risultato ottenuto”, ovvero l’arrivo in città della Deutschland, che tuttavia “non è stato facile”. Apprezzamento è stato manifestato anche dall’assessore ai Trasporti della Regione Campania, Sergio Vetrella: “Mi compiaccio per lo spirito di sinergica collaborazione che si è registrato”.
L’inserimento di mete insolite, o quanto meno inedite, negli itinerari delle navi da crociera d’altra parte non è più una novità: per le loro unità più piccole, rivolte a un pubblico di nicchia, le compagnie cercano porti poco battuti dalla grandi carovane turistiche, dotati di un patrimonio culturale più ricco e particolare. E’ il caso per esempio di Reggio Calabria, dove già quest’anno ha debuttato Costa Crociere, e di Crotone e Corigliano Calabro: la cosiddetta “Costa del Gelsomino” dove la stessa compagnia genovese ha programmato alcune tappe per il prossimo anno.
Anche nell’industria crocieristica, infatti, diventa sempre più importante diversificare l’offerta e proporre pacchetti improntati alla cultura, all’arte e alle attrazioni enogastronomiche, di cui l’Italia certo non è carente. Si tratta di un’occasione per molti piccoli comuni marinari, che possono così aspirare ad accaparrarsi una fetta dei proventi generati da questo business, che altrove fa discutere ma che invece può risultare – soprattutto per il Meridione – una possibile boccata d’ossigeno.
 

boli

New member
Anche il porto di Castellammare di Stabia negli ultimi anni è diventato uno scalo crocieristico per piccole navi.
Purtroppo nn è una tappa fissa e per farlo diventare un terminal occorrono investimenti e pianificazione a lungo termine.
Ma si può fare perché il porto si trova a pochissimi km da Pompei Sorrento e Amalfi ed ha collegamenti diretti co Capri.
Oltre che i Monti Lattari alle spalle con eccellenze enogastronomiche come la pasta ed il vino di Gragnano
Questo da solo meriterebbe un'escursione. .
I piccoli porti sono una risorsa per il territorio e per il crocierista.
 

DrPianale

New member
Anche il porto di Castellammare di Stabia negli ultimi anni è diventato uno scalo crocieristico per piccole navi.
Purtroppo nn è una tappa fissa e per farlo diventare un terminal occorrono investimenti e pianificazione a lungo termine.
Ma si può fare perché il porto si trova a pochissimi km da Pompei Sorrento e Amalfi ed ha collegamenti diretti co Capri.
Oltre che i Monti Lattari alle spalle con eccellenze enogastronomiche come la pasta ed il vino di Gragnano
Questo da solo meriterebbe un'escursione. .
I piccoli porti sono una risorsa per il territorio e per il crocierista.

I piccoli porti sono il paradiso delle piccole navi! :)
 

boli

New member
I piccoli porti sono il paradiso delle piccole navi! :)

E se ben organizzati anche il paradiso dei crocieristi che come me preferiscono le piccole navi.
Ti ringrazio per aver aperto una discussione così interessante e che merita seguito.
Appena possibile metto le foto delle navi a Cmare.
 

La76

New member
I piccoli porti sono il paradiso delle piccole navi! :)

L'itinerario di Neoriviera a me ha svelato un mondo nuovo...piccoli porti, a me sconosciuti, che hanno regalato grandi scoperte.
In Italia (ma non solo qui) abbiamo tantissime potenziali risorse turistiche non sfruttate...purtroppo le nuove navi, con le loro dimensioni, vanno contro questa possibilità...e le unità che possono toccarle sono sempre di meno...
 

boli

New member
L'itinerario di Neoriviera a me ha svelato un mondo nuovo...piccoli porti, a me sconosciuti, che hanno regalato grandi scoperte.
In Italia (ma non solo qui) abbiamo tantissime potenziali risorse turistiche non sfruttate...purtroppo le nuove navi, con le loro dimensioni, vanno contro questa possibilità...e le unità che possono toccarle sono sempre di meno...

Concordo in pieno.
 

DrPianale

New member
L'itinerario di Neoriviera a me ha svelato un mondo nuovo...piccoli porti, a me sconosciuti, che hanno regalato grandi scoperte.
In Italia (ma non solo qui) abbiamo tantissime potenziali risorse turistiche non sfruttate...purtroppo le nuove navi, con le loro dimensioni, vanno contro questa possibilità...e le unità che possono toccarle sono sempre di meno...

Le nuove navi (enormi)...basta evitarle! :p

Speriamo che sempre più piccoli porti in Italia, si rendano conto dell'enorme potenziale e si affaccino su quel particolare mercato crocieristico.

E l'offerta stimoli la domanda, cioè le Compagnie
 

boli

New member
Queste sono le navi che hanno attraccato di recente nel ns.piccolo porto

15011092069_10701a0238_m.jpg

15194841881_2bc68474d8_m.jpg

15011313448_d3bc178ea8_m.jpg

15011305557_1d273fc7d0_m.jpg
 

Blucristina

New member
Speriamo.. Cosi aumenta anche la varietà delle tappe.
Per chi viaggia nel mediterraneo, sceglie est o ovest.. poi le tappe sono sempre le stesse
 

giulio_lupo

Member
Di sicuro i piccoli porti, soprattutto quelli italiani, possono essere interessanti per chi ha già fatto i soliti itinerari delle principali compagnie.
In realtà ci sono già diversi piccoli porti nel Mediterraneo che ospitano anche grandissime navi e che secondo me non offrono poi così tanto, vedi Villefranche, Chania, Katakolon, Kusadasi, Ajaccio ecc... ma l'Italia paga lo scotto di avere troppe ricchezze e già i grandi porti sono tanti.
Ritornando a Pozzuoli, città tutto sommato sconosciuta, credo che possa offrire davvero molto a chi è interessato a un certo tipo di turismo, nonostante la vicinanza di Napoli.
 

I piccoli porti sono sicuramente una bella novità, perché anche se non vi attraccheranno i giganti del mare sicuramente porteranno turismo, e penso che questo sia positivo. E risulterebbero interessanti per chi ha già fatto i classici giri del Mediterraneo.
Un saluto
 

alco56

Super Moderatore
Confermato :
http://www.ilgazzettinovesuviano.com/2014/09/16/pozzuoli-approda-prima-nave-crociera/

Anche nel porticciolo flegreo arrivano le navi da crociera in formato… “mini”. Il tema arduo delle navi da crociera che approdano nei piccoli porti ha animato molte discussioni tra addetti ai lavori e gente comune. Sicuramente alla vista una nave da crociera che approda in un piccolo porto suscita curiosità, ma le polemiche la fanno da padrona.

La sicurezza dei porti è oggetto dell’attenzione di tanti. Ieri sera intorno alle 21 al molo Caligolano di Pozzuoli è arrivata la prima” mininave” da crociera. Deutchland, questo è il nome del “mini gigante ” del mare. La compagnia tedesca Peter Deilmann in accordo con l’autorità portuale ha siglato un accordo per poter attraccare nel porto puteolano. Parole di encomio del sindaco della città Vincenzo Figliolia e dell’assessore ai trasporti della regione Campania Sergio Vetrella.

“Questo nuovo traguardo – ha commentato il primo cittadino – rappresenta una rinascita per la città. L’arrivo di questa nave rappresenta una riqualificazione della città, portando nuova luce e chiaramente un indotto economico di tutto rispetto”.

In realtà, la nave sarebbe dovuta approdare al porto di Napoli, ma per mancanza di spazio è stato proposto di farla arrivare a Pozzuoli. L’iniziativa è stata sposata immediatamente dai “Fratelli Cosulich”, agente italiano della compagnia Deilmann, con l’accordo dell’ente
portuale e del comune puteolano. La nave è partita da Palermo il 9 settembre facendo tappa in piccoli porti italiani come quello di Reggio Calabria, Corigliano Calabro e Crotone. La nuova frontiera delle “minicittà galleggiante” con un turismo di “nicchia” potrebbe ridare respiro ad un’ economia che soffre di una profonda crisi, smuovendo finalmente “le acque”.

Luciano Annunziata
 

Top