• Benvenuto\a sul forum di Crocieristi.it, la più grande community italiana sulle crociere.

    Prendi confidenza con il forum leggendo le discussioni presenti, o ricerca l'argomento che più ti interessa attraverso l'apposito form. Per partecipare al forum è necessario registrarsi, ovviamente la registrazione è gratuita e non obbligatoria, non registrarti se per te non è davvero utile. Per eseguire eventuali cancellazioni il tempo previsto è di una settimana.

    Ricorda che il regolamento vieta l'uso di due o più nickname differenti relativi alla stessa persona. Se nel frattempo hai cambiato l'indirizzo e-mail di registrazione contattaci attraverso questo form e specifica il tuo problema assieme alla tua username, la tua vecchia e-mail ed il tuo nuovo indirizzo.

    Hai dimenticato la password? clicca qui

    Per qualsiasi problema TECNICO puoi contattare lo Staff attraverso questo form spiegando DETTAGLIATAMENTE il tuo problema
  • Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio ed i cookie stessi.
  • Ospite, seguici anche sui social!
    Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su YouTube

  • Ti andrebbe di condividere sui social, assieme a noi, le tue fotografie ed i tuoi video? Clicca qui!

  • Ciao Ospite e benvenuto su Crocieristi.it, siamo davvero felici di averti a bordo!

    ti invitiamo a leggere il regolamento per una migliore convivenza con gli altri utenti (clicca qui) mentre qui trovi qualche dritta sull'utilizzo del forum

    e poi... che ne dici di presentarti? Clicca qui per accedere alla sezione "il mio primo messaggio" ed apri un nuovo argomento!

Il "Post Covid" colpisce ancora

Rodolfo

Super Moderatore
Come discusso in altro argomento, degli effetti covid non ce ne siamo ancora liberati, e Cunard ne sta sopportando le conseguenze, cancellando un certo numero di prenotazioni, per limitare il numero degli ospiti a bordo causa la carenza di personale.
Situazione transitoria per i mesi di giugno e luglio, ma non sembra escluso che tali limitazioni possano interessare anche periodi successivi.

 

Nancy71

Active member
Purtroppo gli effetti del covid si protraggono anche a causa del modo in cui si sta gestendo questa nuova fase. Io penso che a questo punto anche alla luce delle evidenze scientifiche sarebbe il caso che l'OMS e i governi che ne fanno parte adottassero regole unitarie per la gestione di questa malattia. Anche perché ormai è chiaro che dopo quasi 3 anni la fase emergenziale è finita e bisogna conviverci come si fa con gli altri virus. D'altra come ha fatto notare in questi giorni l'OMS le strategie contenitive non servono più e il CD. Covid free è impossibile. Penso che a questo punto i medicinali per prevenire e curare la malattia ci sono e il prossimo passo sarà curare i malati e lasciar perdere la conta dei positivi, salvo interventi particolari in caso di effettiva necessità. Solo così potremo evitare ulteriori danni all'economia.
 

capricorno

Super Moderatore
Stiamo parlando comunque di equipaggi che provengono da altre aree del mondo dove è evidente dalle notizie che ci arrivano alcune situazioni sono ben lungi dalla realtà che si vive in Europa, dove l'epidemia è stata arginata con un numero sostanziale di vaccini, cosa che ancora è di là a venire proprio in quell'area dove avviene in numero più elevato il reclutamento di mano d'opera.
 

tiziano

Well-known member
Oriana, che in Europa la pandemia sia stata "arginata" ho i miei dubbi, ci sono stati dei paesi dell'Est Ucraina Bulgaria Romania ecc.ecc. che i vaccinati sono il 30/45%, perciò il virus circola, adesso si parla/scrive solo della guerra. Ciao buona giornata.
 

Rodolfo

Super Moderatore
Se poi si butta un occhio alla Cina............
 

Nancy71

Active member
Infatti il problema è proprio questo che il covid non passerà mai e al pari degli altri virus influenzali si farà sentire maggiormente ogni inverno e di meno in estate. Purtroppo nessuno può decidere le politiche sanitarie degli altri paesi, ma possiamo fare il possibile per curarlo qui da noi. Certamente questa politica ballerina del chiusi tutti liberi tutti, senza la forza di dire chiaramente ai cittadini che l'unico modo per conviverci è mascherine obbligatorie sempre , vaccino per tutti per evitare di morire e medicinali idonei per chi si ammala e non la Tachipirina che non serve neppure per il raffreddore. Per affrontare il covid ci vuole serietà ed è questo che manca.
 

capricorno

Super Moderatore
Oriana, che in Europa la pandemia sia stata "arginata" ho i miei dubbi, ci sono stati dei paesi dell'Est Ucraina Bulgaria Romania ecc.ecc. che i vaccinati sono il 30/45%, perciò il virus circola, adesso si parla/scrive solo della guerra. Ciao buona giornata.
Hai perfettamente ragione...arginata ma non del tutto ne sono pienamente consapevole, ma tradotto in parole povere e vedendo il comportamento delle persone ,del Covid non si ha più paura nel senso che: venendo giustamente tolte le restrizioni per l'avvio di un " progressivo" ritorno alla normalità, messo volutamente virgolettato.......il risultato è che in alcune persone che prima durante la fase più critica prendeva queste limitazioni come costrizione, mancanza di libertà personale adducendo a violazioni di diritti ecc.ecc. sono stati i primi a disfarsi di regole ( che ancora sussistevano), mentre altri più prudenti hanno comunque mantenuto uno stato di vigilanza. Probabilmente questo altalenarsi di comportamenti hanno in qualche modo prodotto l'innalzamento di contagi, che se è vero che sono senza conseguenze gravi per chi è triplicemente vaccinato, producono sempre problemi in chi per fragilità ha serie difficoltà. Una minoranza? si, forse, non si sa...ma anche le minoranze in un sistema democratico vanno tutelate.
 

Rodolfo

Super Moderatore
Infatti. Nella mia ignoranza in merito, propenderei più per l'interpretazione di Nancy: oramai ci dobbiamo convivere, cercando di limitare i danni.

E le citate politiche ballerine sono una realtà di tutti i giorni; oramai siamo "esausti" e le applicazioni delle regole fregano a nessuno, o quasi. FP2 sui mezzi pubblici? Già qualcosa vengano indossate quelle chirurgiche, a "mezz'asta", giusto per dare una parvenza di regolarità. E così nei locali pubblici, utenti senza, dipendenti con, ma quelle chirurgiche; ma che senso ha se son protettive per gli altri non per sè stessi. Una giungla di contraddizioni.
 

capricorno

Super Moderatore
Infatti. Nella mia ignoranza in merito, propenderei più per l'interpretazione di Nancy: oramai ci dobbiamo convivere, cercando di limitare i danni.

E le citate politiche ballerine sono una realtà di tutti i giorni; oramai siamo "esausti" e le applicazioni delle regole fregano a nessuno, o quasi. FP2 sui mezzi pubblici? Già qualcosa vengano indossate quelle chirurgiche, a "mezz'asta", giusto per dare una parvenza di regolarità. E così nei locali pubblici, utenti senza, dipendenti con, ma quelle chirurgiche; ma che senso ha se son protettive per gli altri non per sè stessi. Una giungla di contraddizioni.
Son d'accordo sulla giungla di contraddizioni, ma sul buon senso no.

Se ho recepito, senza entrare nel merito scientifico, limito i possibili danni con il mio comportamento personale, non credo ci voglia tanto a comprenderlo.
 

Rodolfo

Super Moderatore
Certamente, il proprio comportanento personale e qui sono in disaccordo con te Oriana; sembra sia proprio difficile o peggio inutile comprenderlo.

Quando entro in un supermercato, continuo ad indossarla, se non altro per rispetto a coloro che ci lavorano. Ma se t guardi attorno, e così?
 

capricorno

Super Moderatore
Certamente, il proprio comportanento personale e qui sono in disaccordo con te Oriana; sembra sia proprio difficile o peggio inutile comprenderlo.

Quando entro in un supermercato, continuo ad indossarla, se non altro per rispetto a coloro che ci lavorano. Ma se t guardi attorno, e così?
No, non è così. Ma cosa credi Rodolfo che il rispetto è alla portata di tutti? ....merce rara.

E qui si dovrebbe entrare in un discorso molto più ampio che coinvolge l'intero sistema sociologico e dei cambiamenti in atto. Tutto è lecito, IO sono il padrone del mondo e di ME stesso...potrebbe verosimilmente essere uno slogan che contraddistingue il nostro tempo e i comportamenti interpersonali.
 

Nancy71

Active member
Hai perfettamente ragione ormai è diventato lecito tutto e il contrario di tutto, le regole sono per le persone di buona volontà che le seguono, ma in tutto questo la colpa delle istituzioni è grande perché a forza di cercare in ogni occasione il consenso degli elettori non hanno mai il coraggio di imporre niente, neppure delle semplici regole di rispetto come indossare le mascherine. Poi posso capire che non vogliano imporre l'obbligo del vaccino , anche non lo giustifico , ma il distanziamento e le mascherine mi sembrano norme semplici da rispettare. Inoltre sinceramente non comprendo neppure tutto questo fastidio da parte delle persone perché , considerato che il covid "cammina " in mezzo a noi, nel dubbio di avere di fronte una persona positiva non è meglio indossare una FFP2 che correre il rischio di ammalarsi o di fare ammalare qualcun altro. Io non sono proprio d'accordo con l'eliminazione delle mascherine perché trovo che siano forse l'unico presidio che ci resta per proteggerci in caso di incontri involontari con il virus e ciò al di là di tamponi che non garantiscono niente.
 

capricorno

Super Moderatore
Ma infatti! eppure, lo leggerai anche tu, pare che ora la preoccupazione maggiore sia : quando tolgono le mascherine? quando tolgono i tamponi all'imbarco?

Io lavoro in un ambiente strettamente a contatto con il pubblico e ho la mascherina quasi tutto il giorno, solo se sono sola in ufficio la tolgo, malgrado tutte le accortezze siamo sotto organico con positivi a casa e conseguenze di rallentamento del lavoro.
 

tiziano

Well-known member
Oriana la parola "rispetto" dovrebbero insegnarla
1) i genitori;
2) la scuola
ma basta vedere cosa succede ogni giorno nelle nostre città baby gang che picchiano/rubano, ladri che non entrano in galera, amministratori di società che hanno rubato miliardi ai risparmiatori (che sono/verranno) pagati da noi che sono assolti, perciò gli ammanchi chi li ha fatti? Perciò il rispetto è una cosa aleatoria. Non esiste più o quasi.
 

tiziano

Well-known member
E aggiungo basta vedere cosa succede a bordo delle navi quando siamo in crociera, vassoi lasciati nei corridoi, gente che con le scarpe le mette sui divani, buttano le carte a terra, ecc.ecc.
 

Top