• Benvenuto\a sul forum di Crocieristi.it, la più grande community italiana sulle crociere.

    Prendi confidenza con il forum leggendo le discussioni presenti, o ricerca l'argomento che più ti interessa attraverso l'apposito form. Per partecipare al forum è necessario registrarsi, ovviamente la registrazione è gratuita e non obbligatoria, non registrarti se per te non è davvero utile. Per eseguire eventuali cancellazioni il tempo previsto è di una settimana.

    Ricorda che il regolamento vieta l'uso di due o più nickname differenti relativi alla stessa persona. Se nel frattempo hai cambiato l'indirizzo e-mail di registrazione contattaci attraverso questo form e specifica il tuo problema assieme alla tua username, la tua vecchia e-mail ed il tuo nuovo indirizzo.

    Hai dimenticato la password? clicca qui

    Per qualsiasi problema TECNICO puoi contattare lo Staff attraverso questo form spiegando DETTAGLIATAMENTE il tuo problema
  • Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio ed i cookie stessi.
  • Ospite, seguici anche sui social!
    Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su YouTube

  • Ti andrebbe di condividere sui social, assieme a noi, le tue fotografie ed i tuoi video? Clicca qui!

  • Ciao Ospite e benvenuto su Crocieristi.it, siamo davvero felici di averti a bordo!

    ti invitiamo a leggere il regolamento per una migliore convivenza con gli altri utenti (clicca qui) mentre qui trovi qualche dritta sull'utilizzo del forum

    e poi... che ne dici di presentarti? Clicca qui per accedere alla sezione "il mio primo messaggio" ed apri un nuovo argomento!

# IORESTOINITALIA # - La ripartenza è dal nostro Belpaese -

capricorno

Super Moderatore
Un interessante articolo di come potrebbe essere lo scenario delle future vacanze, in tempo di coronavirus.

- Sarà l'Italia la meta preferita in mancanza della possibilità di viaggi all'estero?
- Saranno le brevi gite fuori porta ?
- Oppure un'immagine che ci riporta agli anni sessanta, dove la vacanza predominante era " tutti a Rimini o a Forte dei Marmi "?



https://www.quotidiano.net/economia/coronavirus-vacanze-estive-1.5095586
 

Ultima modifica:

Didi

Active member
Ciao Oriana, in primo luogo occorre sperare che per l'estate il virus si sia calmato, poi non so se sarà facile rimanere nel nostro Bel Paese.
Negli anni sessanta i prezzi di alberghi e pensioni erano decisamente più modici. Io ricordo che si faceva anche un mese in albergo e le case venivano affittate per tutta la stagione. Poi i prezzi sono man mano lievitati vuoi per il costo della mano d'opera vuoi per le tasse, o per il costo di acquisto o affitto degli immobili. Il risultato é che ormai costava meno andare in ferie all'estero e fare al massimo 15 giorni.
Coi soldi che saranno scarsi se i prezzi non saranno ridotti più che vacanze nel Bel Paese, addio vacanze.
Rimini non so, ma per Viareggio l'anno scorso occorreva un mutuo solo per andare in Spiaggia.
Ti posso dire che a Sanremo solo la spiaggia costa sui 1000 ero al mese.
Il nostro é un turismo più adatto agli stranieri facoltosi che non a noi.
Sono curiosa di vedere cosa succederà.
 

Ultima modifica:

Azsisaro

Member
Il problema se e quando potremo muoverci in primis.... Poi l'altro problema sara' che molte persone non andranno proprio, parlavo l'altro giorno con la mia amica parrucchiera che essendo adesso chiusa lei in estate preferisce lavorare. Secondo me saranno più in vantaggio chi avrà le 2 case dove andare o un mordi e Fuggi solo per un w.e. Sono curiosa infatti di vedere come si evolverà la situazione. Io come dicevo in un altro commento ho una prenotazione con smartbox regalato a Natale dai figli un Trentino ma non so se sarò costretta a rinunciare, x il momento non voglio pensarci ho già disdetto la crociera x quest'anno sig Sig sig
 

lillj

Member
Dovremo certamente rivedere tantissime cose del nostro vivere.
Sono convinta che alla fine di questa tragedia tante cose cambieranno nel settore del turismo in special modo il "sistema spiagge" come lo chiamo io.
Ben venga un distanziamento delle sdraio e ombrelloni per evitare contagi, per respirare dico io.
Le strutture alberghiere sulla riviera romagnola,eccetto qualche caso nella maggioranza hanno ancora caratteristiche edilizie degli anni sessanta settanta.
Fare la lista delle vivande il giorno prima per il giorno dopo è ancora in voga.
Suvvia ma nemmeno in ospedale non lo fanno più.
Per quest'anno certamente gli italiani faranno più vacanze in Italia vista la situazione, ma appena si regolarizzerà il tutto
io prevedo una ripartenza verso quei paesi che a parità di costi danno in qualità molto di più.
 

capricorno

Super Moderatore
Ciao a tutte!

Vero quello che dite. Credo che si debba considerare che per un po' sarà difficile spostarsi in luoghi al di fuori dall'Italia per ovvi motivi. Tutto il comparto si dovrà riorganizzare e la ripartenza sarà lenta e a scaglioni. Chi ha la seconda casa, al mare o ai monti, forse ha delle possibilità in più di chi deve per forza di cose utilizzare una struttura alberghiera, stare in casa propria o in località di villeggiatura poco cambia.
Non sono molto d'accordo sulle possibilità di minor qualità. l'Italia ha degli ottimi servizi e in quanto a patrimonio artistico e paesaggistico ne ha da vendere. Non avremo la presenza degli stranieri, una grossa fetta per il turismo, ma se mi sarà concesso far ferie, preferirò di gran lunga avvantaggiare per primo il mio Paese.
 

lillj

Member
E' fuori discussione che il nostro patrimonio artistico e paesaggistico sia unico al mondo.
Non è mia intenzione generalizzare il comparto turistico, anzi.
Solo considerazioni personali che riguardano un settore.
 

se ripartenza ci sarà lo vedremo il prossimo anno non certamente questa estate.Si stanno facendo mille progetti di come.si riapriranno gli stabilimenti balneari,parchi acquatici,campeggi ecc.Senti parlare di tintarella a ore...di bagni scaglionati....di accessi al chiosco sulla.spiaggia da prenotare...ma queste sarebbero vacanze?Troviamo il vacino e poi forse potremmo parlare di ripresa e di vacanze .Di vacanze stile "Ora d'aria a San Vittore" ne faccio volentieri a meno.


Inviato dal mio SM-A405FN utilizzando Tapatalk
 

se ripartenza ci sarà lo vedremo il prossimo anno non certamente questa estate.Si stanno facendo mille progetti di come.si riapriranno gli stabilimenti balneari,parchi acquatici,campeggi ecc.Senti parlare di tintarella a ore...di bagni scaglionati....di accessi al chiosco sulla.spiaggia da prenotare...ma queste sarebbero vacanze?Troviamo il vacino e poi forse potremmo parlare di ripresa e di vacanze .Di vacanze stile "Ora d'aria a San Vittore" ne faccio volentieri a meno.


Inviato dal mio SM-A405FN utilizzando Tapatalk

assolutamente d'accordo. tanto vale restare a casa a litigare tra le mura domestiche che andre a liitigare in località turistiche blindate
 

gianni1955

Member
se ripartenza ci sarà lo vedremo il prossimo anno non certamente questa estate.Si stanno facendo mille progetti di come.si riapriranno gli stabilimenti balneari,parchi acquatici,campeggi ecc.Senti parlare di tintarella a ore...di bagni scaglionati....di accessi al chiosco sulla.spiaggia da prenotare...ma queste sarebbero vacanze?Troviamo il vacino e poi forse potremmo parlare di ripresa e di vacanze .Di vacanze stile "Ora d'aria a San Vittore" ne faccio volentieri a meno.


Inviato dal mio SM-A405FN utilizzando Tapatalk

....D'accordo con te io ogni anno oltre la passione per le crociere vado in camping 1 mese d'agosto come si fara' a tenere le distanze o altro.... BOOO!!!
 

Azsisaro

Member
Certo che leggendo questi dati c'è da pensare..ne risentirà non solo le grandi città ma anche i piccoli borghi vedo nella mia provincia e dove abito io nella bellissima "Val d'Orcia noi viviamo di turismo e di stranieri quindi sono sicura che i comuni ne risentiranno moltissimo
 

capricorno

Super Moderatore
Alcuni luoghi in alcune regioni , è vero, risentiranno molto della mancanza del turismo straniero, ma ciò non toglie che possano diventare un pretesto di visita, proprio perché poco frequentati. In questo caso, se di distanziamento sociale si deve parlare, potrebbe essere preso in considerazione.
Certo, lo vedo più difficile da attuare in una spiaggia ad esempio. Nei vari articoli comunque si parla di modifica delle abitudini di vacanza, intesi con un diverso modo di approccio.. ora bisognerà vedere le indicazioni di base allo studio.

Saremo ben intenzionati a modificare il nostro modo di far vacanza?
 

Ultima modifica:

capricorno

Super Moderatore
Certo che leggendo questi dati c'è da pensare..ne risentirà non solo le grandi città ma anche i piccoli borghi vedo nella mia provincia e dove abito io nella bellissima "Val d'Orcia noi viviamo di turismo e di stranieri quindi sono sicura che i comuni ne risentiranno moltissimo

Invece non lo credo. Secondo un recente studio arrivebbe proprio dai piccoli borghi l'input per una ripresa.
 

Ultima modifica:

catema

Member
Certo che leggendo questi dati c'è da pensare..ne risentirà non solo le grandi città ma anche i piccoli borghi vedo nella mia provincia e dove abito io nella bellissima "Val d'Orcia noi viviamo di turismo e di stranieri quindi sono sicura che i comuni ne risentiranno moltissimo

Potrebbe essere lo stimolo per ripartire
Bonus Vacanze in Italia, detrazioni fino a 325 euro
https://www.lagenziadiviaggi.it/bonus-vacanze-in-italia-detrazioni-fino-a-325-euro/
 

pitt76

Member
Potrebbe essere lo stimolo per ripartire
Bonus Vacanze in Italia, detrazioni fino a 325 euro
https://www.lagenziadiviaggi.it/bonus-vacanze-in-italia-detrazioni-fino-a-325-euro/

Non sono d'accordo con questa iniziativa, c'è gente che avrebbe bisogno di risorse per fare la spesa e mangiare, gli aiuti pubblici li dirotterei per quello

Invece non lo credo. Secondo un recente studio arrivebbe proprio dai piccoli borghi l'input di una ripresa.

Giusta e sacrosanta l'idea di ripartire dall'Italia, ma non solo per le vacanze, direi anche per la manodopera, per le materie prime, per tutti i nostri acquisti insomma.

Per le vacanze credo che c'è proprio bisogno di rivederne il concetto.
Cioè finalmente lo stereotipo del solleone in spiaggia, ammassati tutti al mare, ma anche solo lettino e ombrellone... insomma la vacanza non è solo mare, non è solo lettino, non è solo crociera (sigh!)

In fondo la vacanza è essenzialmente uno stato d'animo.
 

Sandro 09

Active member
io invece sarei d'accordo agli incentivi vacanze,anche perchè vacanze non vuol dire far guadagnare magari ricchi proprietari alberghieri o quant'altro ma significa dar da guadagnare a moltissimi cuochi baristi camerieri e chi piu' ne ha piu' ne metta,che in italia è un vero esercito di persone.
 

catema

Member
Non sono d'accordo con questa iniziativa, c'è gente che avrebbe bisogno di risorse per fare la spesa e mangiare, gli aiuti pubblici li dirotterei per quello

Lo spirito dell'iniziativa è evitare che le famiglie scelgano il mercato estero, con la conseguenza che il denaro resti nei confini nazionali.
Trattandosi di una detrazione fiscale, obbliga il beneficiario a sostenere la spesa specifica, non riducengogli il reddito imponibile su cui verrà calcolata l'imposta Irpef, ma riducendogli l'importo da versare.
Nell'ipotesi in cui la mia imposta da versare sia pari a zero, e sicuramente nel corso del 2020 parecchi contribuenti si troveranno in detta situazione, non avrò diritto ad alcun rimborso.
Potrebbe trattarsi di un sostegno a costo zero per molte famiglie, e nel contempo essere a livello mediatico un aiuto al turismo.
 

pitt76

Member
Non sono d'accordo con questa iniziativa, c'è gente che avrebbe bisogno di risorse per fare la spesa e mangiare, gli aiuti pubblici li dirotterei per quello

Lo spirito dell'iniziativa è evitare che le famiglie scelgano il mercato estero, con la conseguenza che il denaro resti nei confini nazionali.
Trattandosi di una detrazione fiscale, obbliga il beneficiario a sostenere la spesa specifica, non riducengogli il reddito imponibile su cui verrà calcolata l'imposta Irpef, ma riducendogli l'importo da versare.
Nell'ipotesi in cui la mia imposta da versare sia pari a zero, e sicuramente nel corso del 2020 parecchi contribuenti si troveranno in detta situazione, non avrò diritto ad alcun rimborso.
Potrebbe trattarsi di un sostegno a costo zero per molte famiglie, e nel contempo essere a livello mediatico un aiuto al turismo.

Detrazioni a costo zero non ne conosco
Sono sempre risorse pubbliche, ecco perchè ho scritto "risorse"
 

capricorno

Super Moderatore
io invece sarei d'accordo agli incentivi vacanze,anche perchè vacanze non vuol dire far guadagnare magari ricchi proprietari alberghieri o quant'altro ma significa dar da guadagnare a moltissimi cuochi baristi camerieri e chi piu' ne ha piu' ne metta,che in italia è un vero esercito di persone.

Quello a cui ho pensato anch'io. Persone il cui lavoro è limitato a pochi mesi all'anno.
 

Ultima modifica:
Top