• Benvenuto\a sul forum di Crocieristi.it, la più grande community italiana sulle crociere.

    Prendi confidenza con il forum leggendo le discussioni presenti, o ricerca l'argomento che più ti interessa attraverso l'apposito form. Per partecipare al forum è necessario registrarsi, ovviamente la registrazione è gratuita e non obbligatoria, non registrarti se per te non è davvero utile. Per eseguire eventuali cancellazioni il tempo previsto è di una settimana.

    Ricorda che il regolamento vieta l'uso di due o più nickname differenti relativi alla stessa persona. Se nel frattempo hai cambiato l'indirizzo e-mail di registrazione contattaci attraverso questo form e specifica il tuo problema assieme alla tua username, la tua vecchia e-mail ed il tuo nuovo indirizzo.

    Hai dimenticato la password? clicca qui

    Per qualsiasi problema TECNICO puoi contattare lo Staff attraverso questo form spiegando DETTAGLIATAMENTE il tuo problema
  • Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio ed i cookie stessi.
  • Ospite, seguici anche sui social!
    Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su YouTube

  • Ti andrebbe di condividere sui social, assieme a noi, le tue fotografie ed i tuoi video? Clicca qui!

  • Ciao Ospite e benvenuto su Crocieristi.it, siamo davvero felici di averti a bordo!

    ti invitiamo a leggere il regolamento per una migliore convivenza con gli altri utenti (clicca qui) mentre qui trovi qualche dritta sull'utilizzo del forum

    e poi... che ne dici di presentarti? Clicca qui per accedere alla sezione "il mio primo messaggio" ed apri un nuovo argomento!

Ma puoi "spegnere" una nave?

nautius

New member
Ciao a tutti,

Leggo ogni tanto ma partecipo poco oramai ho fatto tutto il giro di crociere e mi sono dato alle fluviali che sono viste con scarsi interesse..,

In questi giorno stante le difficoltà note a tutti e le navi che vanno a fermarsi mi è venuta una curiosità stupida come lo sono molte volte le curiosità ma ho pensato di proporla.

Quando per ragioni di forza maggiori una nave viene "fermata" si può mettere tutto in off, disabilitare tutti i generatori, motori e sistemi e "chiudere la porta" magari dopo avere scollegato degli eeeeeennnnnnoooorrrrrrmmmii!! staccabatterie come avviene per il diporto?

Ovviamente ci sarà un presidio e una verifica a tempi determinati nel caso per accertarsi che sia tutto in sicurezza, ma i sistemi possono essere spenti senza subire danni e la nave rimarrebbe in sicurezza una volta ormeggiata coi dovuti modi?
 

Rodolfo

Super Moderatore
Direi proprio di sì: dipende dallo stato di approntamento di una nave deciso dalla Compagnia. Abbiamo parlato di "navi calde" e "navi fredde" con un diverso stato di "stand by" e un diverso numero di personale a bordo, ma si possono presentare anche soluzioni di fermo nave totale con "tutto spento" con un numero esiguo di personale di guardiania, motori fermi se non qualche generatore ausiliario in funzione per i servizi essenziali, o addirittura con alimentazione da terra. Casi in passato ce ne son stati, per esempio Michelangelo e Raffaello ormeggiate controbordo nel Golfo di La Spezia, e credo qualcun altra ne potremo vedere nei prossimi mesi tra quelle che rimarranno fuori dalla ripresa e già programmate a lasciar le flotte per "anzianità".
 

Ultima modifica:

tiziano

Active member
Rodolfo se lo sai che costi ha una nave ferma? Mi spiego oltre al personale a bordo, che costi si aggiungono?
 

Rodolfo

Super Moderatore
Tutti i costi di ormeggio, i consumi, gli approvvigionamenti, tasse varie, assistenze: darti un cifra non sono in grado. Abbiamo visto che una nave fredda/calda può costare da 1 milione a 3 milioni di dollari al mese.
Alcuni porti come Miami hanno azzerato i costi portuali per le navi ospitate e quindi sono costi variabili.
 

interistamai!!!

New member
Dubito fortemente possa essere messa una nave del genere completamente in off. Una parte di personale, seppur ridottissima deve rimanere a sorvegliare i servizi minimi della nave.
Faccio l'esempio che ben conosco delle navi militari, che se spente rimangono comunque collegate alla linea di terra, garantendo il servizio di corrente elettrica a bordo, a mantenere in funzione celle frigo e impianti vari.
 

Rodolfo

Super Moderatore
Figurati!! Ci mancherebbe ;);). Stessa linea di pensiero.
 

Sandro 09

Active member
ricordo nell'inverno 2004 con magica con scalo a napoli,parallela a noi c'era una MSC classe lirica non ricordo quale,all'epoca msc non faceva crociere invernali era completamente spenta.
 

nautius

New member
Grazie risposte, ma cosa vieta di svuotare celle e quant'altro e di spegnere tutto completamente senza lasciare alcuna alimentazione? Non credo ci siano apparati che si danneggiano e una squadra minima che verifica ogni tot di giorni che sia tutto in sicurezza e impieghi magari una giornata per alimentare i circuiti ed evitare danni da prolungato off non avrebbe costi minori?

Ovviamente parlo per navi civili quelle militari possono avere altre raccomandazioni per pronto intervento o apparati che devono rimanere alimentati
 

Rodolfo

Super Moderatore
Vero Sandro; anche ro-ro erano fermi durante l'inverno, in naftalina. Ricordo a Venezia, l'Espresso Egitto dell'Adriatica che svernava ptessapoco alla banchina attualmente occupata dallo Yacht Carinthia VII.
 

tiziano

Active member
Che bello che è il Carintia, io l'ho sempre visto 'fermo", ma lo 'muovono" qualche volta?
 

Rodolfo

Super Moderatore
Sì, ma di rado. Qualche anno fa l'ho trovato a Malta, ora è a Trieste.
 

Rodolfo

Super Moderatore
Grazie risposte, ma cosa vieta di svuotare celle e quant'altro e di spegnere tutto completamente senza lasciare alcuna alimentazione? Non credo ci siano apparati che si danneggiano e una squadra minima che verifica ogni tot di giorni che sia tutto in sicurezza e impieghi magari una giornata per alimentare i circuiti ed evitare danni da prolungato off non avrebbe costi minori?

Ovviamente parlo per navi civili quelle militari possono avere altre raccomandazioni per pronto intervento o apparati che devono rimanere alimentati
Ma non l'avevo detto? Alcune navi vengono "spente" del tutto, alimentate da terra per il minimo di esigenze di bordo relative alle poche persone di presidio.
Ma è evidente che per le attuali navi sia impensabile poterlo fare. Sono "gioielli" che abbisognano di cure continue, il deperimento è veloce senza manutenzione. Potrà accadere per quelle che verranno accantonate come già detto, in attesa di uscita dalle flotte.
Qualcuno si ricorda le condizioni della "The Big Red Boat"alias Eugenio C. abbandonata a Freeport, tanto per citare un esempio.
 

salabc

Member
nel caso di disarmo completo ( cold lay up) teoricamente si puo' anche arrivare a spegnere tutto completamente senza nemmeno linea di terra ( era il caso ad esempio delle navi in disarmo a spezia che richiamava rodolfo)

nella crisi dell'80 le navi venivano messe a pacchetto con un solo guardiano che controllava una serie di navi ormeggiate tra loro
( il divertimento era alla ripartenza rimuovere le ancore che spesso si incattivano tra loro)

soluzioni di questo tipo oggi non sono praticamnete più possibili prima di tutto perchè tutte le autorità portuali odiano le navi in disarmo in quanto occupano spazio inutilmente e sono potenzialmente dei rischi ad esempio in questi periodi a Sharjah permettono la sosta per solo 21 giorni massimo e pertanto non danno quasi mai il permesso
inoltre sulla base delle normative attuali spegnere completamente e riattivare avrebbe dei costi di preparazione tali che sono quasi uguali a mantenere un minimo di servizi
 

Rodolfo

Super Moderatore
nel caso di disarmo completo ( cold lay up) teoricamente si puo' anche arrivare a spegnere tutto completamente senza nemmeno linea di terra ( era il caso ad esempio delle navi in disarmo a spezia che richiamava rodolfo)

nella crisi dell'80 le navi venivano messe a pacchetto con un solo guardiano che controllava una serie di navi ormeggiate tra loro
( il divertimento era alla ripartenza rimuovere le ancore che spesso si incattivano tra loro)

soluzioni di questo tipo oggi non sono praticamnete più possibili prima di tutto perchè tutte le autorità portuali odiano le navi in disarmo in quanto occupano spazio inutilmente e sono potenzialmente dei rischi ad esempio in questi periodi a Sharjah permettono la sosta per solo 21 giorni massimo e pertanto non danno quasi mai il permesso
inoltre sulla base delle normative attuali spegnere completamente e riattivare avrebbe dei costi di preparazione tali che sono quasi uguali a mantenere un minimo di servizi

Questo è un ulteriore aspetto: la distinzione fra tipi di nave. Proprio con la crisi petrolifera degli anni 70, la laguna dIvenne un ricettacolo di petroliere in disarmo, una delle quali, la Nai Lolly Ghetti, appena consegnata dal cantiere all'Armatore e quelle non erano nemmeno alimentate da terra.
 

DevilCap56

New member
Ciao a tutti,

Leggo ogni tanto ma partecipo poco oramai ho fatto tutto il giro di crociere e mi sono dato alle fluviali che sono viste con scarsi interesse..,

In questi giorno stante le difficoltà note a tutti e le navi che vanno a fermarsi mi è venuta una curiosità stupida come lo sono molte volte le curiosità ma ho pensato di proporla.

Quando per ragioni di forza maggiori una nave viene "fermata" si può mettere tutto in off, disabilitare tutti i generatori, motori e sistemi e "chiudere la porta" magari dopo avere scollegato degli eeeeeennnnnnoooorrrrrrmmmii!! staccabatterie come avviene per il diporto?

Ovviamente ci sarà un presidio e una verifica a tempi determinati nel caso per accertarsi che sia tutto in sicurezza, ma i sistemi possono essere spenti senza subire danni e la nave rimarrebbe in sicurezza una volta ormeggiata coi dovuti modi?

Bisogna seguire delle procedure specifiche per alcuni equipments ma e' fattibile in teoria, la pratica e' ben diversa.
 

Ultima modifica:
Top