• Benvenuto\a sul forum di Crocieristi.it, la più grande community italiana sulle crociere.

    Prendi confidenza con il forum leggendo le discussioni presenti, o ricerca l'argomento che più ti interessa attraverso l'apposito form. Per partecipare al forum è necessario registrarsi, ovviamente la registrazione è gratuita e non obbligatoria, non registrarti se per te non è davvero utile. Per eseguire eventuali cancellazioni il tempo previsto è di una settimana.

    Ricorda che il regolamento vieta l'uso di due o più nickname differenti relativi alla stessa persona. Se nel frattempo hai cambiato l'indirizzo e-mail di registrazione contattaci attraverso questo form e specifica il tuo problema assieme alla tua username, la tua vecchia e-mail ed il tuo nuovo indirizzo.

    Hai dimenticato la password? clicca qui

    Per qualsiasi problema TECNICO puoi contattare lo Staff attraverso questo form spiegando DETTAGLIATAMENTE il tuo problema
  • Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio ed i cookie stessi.
  • Ospite, seguici anche sui social!
    Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su YouTube

  • Ti andrebbe di condividere sui social, assieme a noi, le tue fotografie ed i tuoi video? Clicca qui!

  • Ciao Ospite e benvenuto su Crocieristi.it, siamo davvero felici di averti a bordo!

    ti invitiamo a leggere il regolamento per una migliore convivenza con gli altri utenti (clicca qui) mentre qui trovi qualche dritta sull'utilizzo del forum

    e poi... che ne dici di presentarti? Clicca qui per accedere alla sezione "il mio primo messaggio" ed apri un nuovo argomento!

Modi di dire ma non solo...le diversità della nostra bella Italia

Alcia

New member
Ciao a tutti!

L'altro giorno, scrivendo a delle amiche, ho usato questo modo di dire... "sono fuori come un poggiolo"...al che mi son chiesta se anche loro, sparse per tutto il ns Bel Paese avevano inteso (sicuramente sì!) ma soprattutto se lo dicevano nello stesso modo...
Vedete il marinare, bigiare, saltare la scuola ;_)

Idem per il "polpettone": una cara amica di Catania, arrivata per la prima volta a Genova per lavoro è rimasta sconvolta quando, dopo averlo ordinato le è arrivato quello di verdure...
Qui a Genova, forse nel nord in generale, diamo per scontato sia di verdura...così ho scoperto che per lei, e credo da Roma in giù...correggetemi pure se sbaglio, sia invece di carne

E quindi ho pensato di aprire questa discussione sul nostro diverso quanto affascinante modo di essere, dire, parlare, mangiare
TUTTO INSOMMA !
:p

Dai...cominciamo!!

Io continuo ad essere fuori come un poggiolo, ergo fuori di testa, melone, balcone
YEAH
 

Rodolfo

Super Moderatore
Bello. Il polpettone, qui, si intende quello di carne. Marinare la scuola "Far manca"; esser "fuori come un pergolo" ma praticamente è la stessa cosa.
 

tiziano

Active member
Il polpettone al nord io l'ho sempre visto di carne, forse in Liguria lo fanno di verdure.
 

Massi1974

Active member
Anche qui è di carne, di verdure non lo nemmeno mai visto ma è una variante interessante...
Modi di dire ne so ma tradotti dal dialetto all'italiano rendono poco, potrei dirne uno di facile traduzione quando si dice "el vol l'ort e anca le verze"... sarebbe "lui vuole tutto senza muovere un dito..."
 

melania86

New member
Qui polpettone di carne e saltare la scuola si dice "fare filone ". E io ne ho fatti di filoni! 😂

Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk
 

crociera

Active member
Marinare la scuola in Lombardia si può dire anche "bigiare scuola".
 

B

Black_Zarina

Guest
Ah, qui svegliate la piemontese pigra (non per niente ci chiamano "buja nen", "i nontimuovere" con buona pace della Mazzantini romanziera!) con alcuni modi di dire che sono curiosi e anche un filo sgrammaticati.

Intanto vi dico che il polpettone anche in Piemonte, per quanto si usi poco farlo, è essenzialmente di carne.
Anche in Lombardia, mia patria adottiva, è di carne.

Quando d'andare a scuola la voglia proprio non c'era, ma ero già abbastanza grandina da avere qualche soldo a disposizione, si "tagliava" e si andava in treno alla Rinascente a Torino: era un'avventura clamorosa per noi quattordicenni della provincia tranquilla.
Poiché sono sempre stata rappresentante di Istituto, ero una sorta di giustificazione per gli altri alunni a farlo: "se lo fa lei..." peccato che io lo facessi furbamente facendomi interrogare spesso come volontaria per non farmi cogliere impreparata e guadagnare stima dei professori :D :D :D

In Piemonte poi ci sono alcuni modi di dire che risultano strani a chi li sente per la prima volta, ve li racconto:

"Solo più"
Per una torinese è normalissimo notare che "C'è SOLO PIU' un pacchetto di latte" o che "Sono rimaste SOLO PIU' 10 persone dopo che sei andato via dalla festa, come se quel "più" rafforzasse l'immagine di assoluta probabile morte per inedia e tragica povertà sociale della festa.
Nel mondo studentesco nazionale, il "Mac Pi 100", gli ultimi cento giorni di scuola prima delle vacanze, non hanno alcuna altolocata derivazione dalle lingue classiche, ma vengono dallo sdoganamento del modo di dire piemontese.

In Langa e Roero, c'è invece un curioso modo di individuare il giorno precedente: "'seira" (sera) indica temporalmente ieri sera; "seira matin" (sera mattina) ovviamente indica ieri mattina, mentre "seira seira" (sera sera) non può che voler dire l'altro ieri!

"Facciamo che" è diventato quasi di uso comune, ma è un piemontesismo bello e buono, che indica qualcosa da fare in maniera spicciola e sbrigativa. "Facciamo che andiamo in crociera, così finisco le ferie"

Ed infine il totalmente sgrammaticato "Non MI oso" che storpia bellamente il riflessivo del verbo osare in un modo di dire che ha innegabilmente una immediata e teatrale rappresentatività.
"Vorrei mettere i tacchi 12, ma non mi oso!" (ovviamente non sono io a parlare!!!! Ahahaha :D )
 

La76

New member
Sì il polpettone credo sia di verdure solo in liguria... :)
Moltissime parole, oltre ai modi di dire, derivano dal dialetto...più volte mi è capitato di dire qualcosa ed essere guardata con gli occhi fuori dalle orbite perchè quello che per me era un termine italianissimo in realtà lo era solo per me...
 

Sandro 09

Active member
questo non lo sa neanche rodolfo: la se zala hahahahah è gialla, quando uno non capisce una cosa spiegata piu' volte " la se zala la suca " ( è gialla la zucca)
 

Rodolfo

Super Moderatore
Sì il polpettone credo sia di verdure solo in liguria... :)
Moltissime parole, oltre ai modi di dire, derivano dal dialetto...più volte mi è capitato di dire qualcosa ed essere guardata con gli occhi fuori dalle orbite perchè quello che per me era un termine italianissimo in realtà lo era solo per me...

Davvero Laura; bisogna stare attenti quando si parla al di fuori del proprio ambito. Dalle parti tue mi è successa una cosa che ho dovuto chiarire. Nel parlare, ho dato del "bastardo ad un bimbo: mi son subito accorto che il termine poteva esser equivocato, e giustamente. Da noi quando di un bambino, si dice che è un "bastardo", il termine assume tutto un altro significato dal reale. Si dice di un bambino scherzoso, "dispettoso", furbo, che una ne fa e cento ne pensa, ma nel complesso simpatico fino a diventare quasi un complimento.

E l'Oratorio? Da noi si dice Patronato. E grazie che il mio interlocutore non capiva perchè mandavo mio figlio al Patronato!!! :) :) Ma ce ne sono tanti altri termini che possono cambiare del tutto il significato.

In una Cooperativa di montagna, dove vendono di tutto, una volta ho chiesto uno "Stick" e la Signora dietro il banco mi ha chiesto di che tipo e io ho detto verde. Mi ha portato uno stick deodorante verde, della Victor; ma io volevo un ghiacciolo alla menta, Da noi si chiama "Stick". :) :) E del resto fino a poco tempo fa, nessuno conosceva lo Spritz, scritto nelle maniere più impensate, e che si pronuncia "Spriss"



questo non lo sa neanche rodolfo: la se zala hahahahah è gialla, quando uno non capisce una cosa spiegata piu' volte " la se zala la suca " ( è gialla la zucca)

Infatti Sandro, non la sapevo.
 

MCP

Active member
bisogna stare attenti quando si parla al di fuori del proprio ambito.

Vero!
Una volta in macelleria a Siena chiesi "due braciole nel bicchiere" e il macellaio mi sgranò gli occhi: dove le vuole scusi?!
A Firenze il bicchiere è la groppa del manzo, ma solo a Firenze mi sa...
MCP
 

Ultima modifica:

Massi1974

Active member
Se mi è permessa una licenza poetica:

L’ha dormì col cul descoert, tradotto sarebbe, ha dormito col culo scoperto e vuol dire Si è alzato di malumore.
 

MCP

Active member
... E l'acqua di cannella?!
Cannella = canna piccina = rubinetto.

E la granata?
Non bomba ma ramazza.

Se uno si mette a pensarci...
MCP
 

elenamaria

New member
Quanti ricordi, Maria Cristina.....
Quel tuo vocabolario mi piacerebbe acquistarlo:)
 

MCP

Active member
Ultima modifica:

Alcia

New member
Il polpettone al nord io l'ho sempre visto di carne, forse in Liguria lo fanno di verdure.

Anche qui è di carne, di verdure non lo nemmeno mai visto ma è una variante interessante...
Modi di dire ne so ma tradotti dal dialetto all'italiano rendono poco, potrei dirne uno di facile traduzione quando si dice "el vol l'ort e anca le verze"... sarebbe "lui vuole tutto senza muovere un dito..."

Sì il polpettone credo sia di verdure solo in liguria... :)
Moltissime parole, oltre ai modi di dire, derivano dal dialetto...più volte mi è capitato di dire qualcosa ed essere guardata con gli occhi fuori dalle orbite perchè quello che per me era un termine italianissimo in realtà lo era solo per me...

Vedete mai?!??!
altra espressione buffa ;-)
Quindi di verdure è un nostro monopolio, e vaiiii !
Dimenticavo di dire che di solito è rigorosamente di fagiolini...

Come la torta Pasqualina che dovrebbe essere SOLO di carciofi: visto che io li adoro, chiedo sempre, anche qui da noi...Non sia mai che me la propinino di bietole o spinaci, buoni, ma non è proprio proprio la stessa cosa.

Caspita Rodolfo hai rischiato davvero un indicente internazionale!
Io diedi della "benedetta" bambina ad un'altra, romana: avevamo 8/9 anni
corse dalla mamma piangendo e urlando.
Alla fine non c'era nulla di così tremendo ma lei credeva l'avessi offesa quasi come il "Bastardo" di cui sopra.

Invece in Emilia un aneddoto buffissimo.
Nel piacentino, per essere precisi
Ordinando un bel piattone di carne chiesi un vino rosso corposo, locale se possibile, non il Gutturnio locale frizzante visto il vitigno autoctono.
Mi portarono un Gutturnio ma fermo e io, dopo averlo bevuto, me ne uscii con un "MA CHE COS'E' !??!?!?" con tanto di sorriso a 32 denti...
Secondo il mio/ns modo di dire non era altro che un plauso al vino.

Loro mi guardarono come fossi rimbambita/trona...e mi risposero..."Ehm, il vino che ha ordinato, il Gutturnio fermo"
Alla fine, dopo aver spiegato il tutto, ridemmo come matti e me ne regalarono perfino una bottiglia
;-)

(appro di carne e braciole...una delle amiche siciliane mi diceva che anche quello è un termine dal diverso significato. per loro è quella che da noi è la fettina da fare a scaloppa, se non ho capito male.)
 

tieffe

Active member
vohabolario@yahoo.es oppure vohabolario@stefanorosigalli.it

http://www.stefanorosigalli.it/vohavolario/index.htm

Fammi sapere se è ancora in circolazione... (ce l'aveva Feltrinelli ma è fuori catalogo).
http://www.lafeltrinelli.it/libri/s...vernaholo-fiorentino-e-dialetto/9788896376102

Sennò intanto scaricati la versione pdf, per leggerlo va bene anche quella... (il link l'ho messo prima).
MC

Io l'ho fatto ed ho iniziato a leggerlo, davvero interessante.
Grazie Maria Cristina per averlo postato.
 

MCP

Active member
Prego, non c'è di che!
Fu un lavoro a più mani al quale nel 2007-2008 collaborammo in diversi (tutti ringraziati in fondo alla prima edizione, poi nelle successive i ringraziamenti furono tagliati). Stefano Rosi Galli - allora un ragazzino - aveva avuto l'idea e ha coordinato i contributi di tutti. Fu molto divertente.
Se andate a vedere le foto della prima presentazione in Palazzo Vecchio... c'è un Matteo d'epoca, quando ancora non aveva un consulente d'immagine... vale la pena di vederlo! :cool:
http://www.stefanorosigalli.it/vohavolario/salone_cinquecento.htm
MCP
 

Ultima modifica:
Top