• Benvenuto\a sul forum di Crocieristi.it, la più grande community italiana sulle crociere.

    Prendi confidenza con il forum leggendo le discussioni presenti, o ricerca l'argomento che più ti interessa attraverso l'apposito form. Per partecipare al forum è necessario registrarsi, ovviamente la registrazione è gratuita e non obbligatoria, non registrarti se per te non è davvero utile. Per eseguire eventuali cancellazioni il tempo previsto è di una settimana.

    Ricorda che il regolamento vieta l'uso di due o più nickname differenti relativi alla stessa persona. Se nel frattempo hai cambiato l'indirizzo e-mail di registrazione contattaci attraverso questo form e specifica il tuo problema assieme alla tua username, la tua vecchia e-mail ed il tuo nuovo indirizzo.

    Hai dimenticato la password? clicca qui

    Per qualsiasi problema TECNICO puoi contattare lo Staff attraverso questo form spiegando DETTAGLIATAMENTE il tuo problema
  • Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio ed i cookie stessi.
  • Ospite, seguici anche sui social!
    Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su YouTube

  • Ti andrebbe di condividere sui social, assieme a noi, le tue fotografie ed i tuoi video? Clicca qui!

  • Ciao Ospite e benvenuto su Crocieristi.it, siamo davvero felici di averti a bordo!

    ti invitiamo a leggere il regolamento per una migliore convivenza con gli altri utenti (clicca qui) mentre qui trovi qualche dritta sull'utilizzo del forum

    e poi... che ne dici di presentarti? Clicca qui per accedere alla sezione "il mio primo messaggio" ed apri un nuovo argomento!

Obbligo di quarantena al rientro in Italia

gero78

Member
Il Ministero della Salute, con ordinanza del 22/10/2021, ha prorogato fino al 15/12/2021 l’obbligo di quarantena di 10 giorni per chiunque sia anche solo transitato nei 14 giorni precedenti in almeno un paese presente in lista E. Poichè praticamente tutte le crociere in partenza dagli USA e dalle Antille toccano dei paesi presenti in lista E, al rientro la quarantena è obbligatoria anche per chi è vaccinato. Non riesco a capire perché nessuno ne parli e tutti quelli che stanno per partire per crociere ai Caraibi non ne siano a conoscenza. Qualcuno è in grado di dare una risposta/conferma/smentita?
 

Miryam

Well-known member
Il Ministero della Salute, con ordinanza del 22/10/2021, ha prorogato fino al 15/12/2021 l’obbligo di quarantena di 10 giorni per chiunque sia anche solo transitato nei 14 giorni precedenti in almeno un paese presente in lista E. Poichè praticamente tutte le crociere in partenza dagli USA e dalle Antille toccano dei paesi presenti in lista E, al rientro la quarantena è obbligatoria anche per chi è vaccinato. Non riesco a capire perché nessuno ne parli e tutti quelli che stanno per partire per crociere ai Caraibi non ne siano a conoscenza. Qualcuno è in grado di dare una risposta/conferma/smentita?
vai sul sito viaggiaresicuri ed avrai la risposta.

Io eviterei questi viaggi in cui la sicurezza non è certo in quei luoghi.
 

catema

Member
Il Ministero della Salute, con ordinanza del 22/10/2021, ha prorogato fino al 15/12/2021 l’obbligo di quarantena di 10 giorni per chiunque sia anche solo transitato nei 14 giorni precedenti in almeno un paese presente in lista E. Poichè praticamente tutte le crociere in partenza dagli USA e dalle Antille toccano dei paesi presenti in lista E, al rientro la quarantena è obbligatoria anche per chi è vaccinato. Non riesco a capire perché nessuno ne parli e tutti quelli che stanno per partire per crociere ai Caraibi non ne siano a conoscenza. Qualcuno è in grado di dare una risposta/conferma/smentita?


Troverai il questionario che ti aiuterà a capire se il paese che intendi vistare è tra quelli permessi e le procedure di rientro.
Occorre fare attenzione particolare con i paesi in cui gli italiani non possono andare per turismo, infatti non è prevista la copertura assicurativa.
 

yengo

Member
Il Ministero della Salute, con ordinanza del 22/10/2021, ha prorogato fino al 15/12/2021 l’obbligo di quarantena di 10 giorni per chiunque sia anche solo transitato nei 14 giorni precedenti in almeno un paese presente in lista E. Poichè praticamente tutte le crociere in partenza dagli USA e dalle Antille toccano dei paesi presenti in lista E, al rientro la quarantena è obbligatoria anche per chi è vaccinato. Non riesco a capire perché nessuno ne parli e tutti quelli che stanno per partire per crociere ai Caraibi non ne siano a conoscenza. Qualcuno è in grado di dare una risposta/conferma/smentita?
Buongiorno, certo sarebbe interessante sapere con certezza questa situazione. Ad esempio la Transatlantica di Deliziosa con le Tappe e gli scali attuali, prevede sicuramente che al rientro in Italia si ha l'obbligo dei 10 Giorni di quarantena??? Secondo Voi Costa Crociere non dovrebbe informare i Propri clienti prima di spingerti a Prenotare/Riproteggere ?
 

Alex_hack

Member
@gero78 Io ho una crociera ai Caraibi con Costa a Capodanno che prevede scali in paesi della lista E. Ho chiesto info per quanto riguarda la quarantena al mio consulente di crociera e mi ha risposto in questo modo: "Per la quarantena non tocca noi delle crociere perché veniamo considerati di “ passaggio “, non serve fare la quarantena quando torni in italia.".
In ogni caso c'è tanta confusione.
 

catema

Member
@gero78 Io ho una crociera ai Caraibi con Costa a Capodanno che prevede scali in paesi della lista E. Ho chiesto info per quanto riguarda la quarantena al mio consulente di crociera e mi ha risposto in questo modo: "Per la quarantena non tocca noi delle crociere perché veniamo considerati di “ passaggio “, non serve fare la quarantena quando torni in italia.".
In ogni caso c'è tanta confusione.
Chi vende un pacchetto turistico è tenuto ad informare correttamente il cliente dei suoi obblighi sanitari e documentali.
 

gero78

Member
Anch'io ho prenotato una crociera da Miami con Seashore a capodanno e non trovo certezze. Per certo le crociere non rappresentano un'eccezione rispetto alla regola del Ministero riguardante transiti e soggioni. Ad esempio MSC ha recentemente rimosso lo scalo in Egitto con Bellissima proprio perché l'Egitto è in lista E (ad eccezione di Sharm el Sheik e Marsa Alam), Quest'estate MSC aveva rimosso la tappa in Montenegro con Splendida proprio per lo stesso motivo, ovvero per non costringere i passeggeri rientranti in Italia all'obbligo di quarantena. Vedo parecchie persone che stanno per partire a Novembre/Dicembre per i Caraibi e non hanno il minimo sospetto che probabilmente dovranno fare i 10 giorni di quarantena, proprio perché le agenzie e MSC stessa tacciono completamente sull'argomento.
 

Per favore non creiamo inutili allarmismi che non portano a nulla! MSC ha cancellato lo scalo in Egitto, questa estate a Kotor e sembrerebbe Abu Dhabi sul posizionamento della Virtuosa perchè avrebbero imposto la quarantena al rientro e imbarcherebbe i crocieristi con l'inganno che al rientro dalle Antille tutti chiusi in casa per 10 giorni e una sfilza di tamponi? Ne vogliamo sapere più noi che chi organizza e si fa in quattro per non annullare crociere? Chi di dovere sta lavorando per trovare soluzioni. Io dovrei partire tra 10 giorni e non ho anora nessuna certezza di imbarcarmi, l'unica certezza che ho è che nel caso mi fosse imposta la quarantena al rientro la nave piuttosto non parte! Questo mi è stato detto ieri dalla mia assistente di crociera, io mi fido e aspetto!
 

gero78

Member
Non credo proprio che nessuna compagnia imbarcherebbe con l'inganno i propri clienti. Ma non si può nemmeno far finta che in Italia non ci sia l'obbligo di quarantena per chi ha transitato in un paese della lista E nei 14 giorni precedenti! Serve chiarire al più presto, non è possibile che non ci sia una presa di posizione chiara ed univoca su questo argomento quando tra pochi giorni ripartiranno le crociere per i Caraibi e le Antille.
 

Non credo proprio che nessuna compagnia imbarcherebbe con l'inganno i propri clienti. Ma non si può nemmeno far finta che in Italia non ci sia l'obbligo di quarantena per chi ha transitato in un paese della lista E nei 14 giorni precedenti! Serve chiarire al più presto, non è possibile che non ci sia una presa di posizione chiara ed univoca su questo argomento quando tra pochi giorni ripartiranno le crociere per i Caraibi e le Antille.
Ripeto le Compagnie lo sanno e stanno lavorando a tal proposito, bisogna avere la pazienza di aspettare e saranno MSC o Costa a chiarire, mi è stato detto dalla fonte che nel caso la nave non parte!
 

catema

Member
Premesso che l'ingresso nei paesi contenuti nell'elenco "E" non necessitano di alcuna autorizzazione da parte del Ministero della Salute ma è consentito solo per specifici motivi:
- lavoro
- salute
- studio
- assoluta urgenza
- rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza;
che l'ultimo aggiornamento da parte della Farnesina è avvenuto al 25 ottebre u.s., conseguentemente le Compagnie sono state tempestivamente informate per poter valutare eventuali azioni da intraprendere.

Non è professionale a 10 giorni dall'imbarco continuare a sostenere che stanno lavorando per risolvere la situazione, la maggior parte dei grossi Tour Operator hanno definitivamente cancellato alcune mete turistiche poichè non comprese in quelle aperte dai corridoi, e pensare che verrano aperti a giorni è improbabile.

Personalmente attendo da Costa la conferma scritta che per gli Italiani non sia previsto scedere nelle due tappe previste in Oman, considerato che la partenza è al 23 novembre è avrei già dovuto saldare al 25 ottobre, ma tutto tace, ad alcuni amici hanno comunicato verbalmente che Costa rilascerà un visto speciale per poter scedenere.
Non posso fidarmi dei consulenti poichè quanto pubblicato in Gazzetta Ufficiale ha valore giuridico.

Occorre inoltre non dimenticare che le navi imbarcano più nazionalità con restrizioni diverse
 

sailor13

Active member
credo che la risposta sia qui:
DEROGHE CON AUTORIZZAZIONE DEL MINISTERO DELLA SALUTE

Il Ministero della Salute può autorizzare l’ingresso in Italia in base a specifici protocolli o previsioni normative. Per informazioni, consultare il portale del Ministero della Salute: Deroghe - Covid-19 - Viaggiatori (salute.gov.it).

Credo che una crociera si possa equiparare ad un corridoio turistico, visto che lo svolgimento della crociera, dall'imbarco allo sbarco, è sottoposto a "specifici protocolli" con regole precise e severe.
 

gero78

Member
Nessuna eccezione purtroppo. Un altro utente del forum ha appena ricevuto comunicazione ufficiale di MSC che conferma l'obbligo di quarantena al rientro in Italia in vigore fino al 15/12. Sarebbe quindi scandaloso che i tour operators e le agenzie viaggi stanno continuando a vendere queste crociere ai Caraibi. @Maria Rosaria questa condotta mi sembra veramente ingannevole nei confronti dei clienti a questo punto!
 

Sinon

Member
Concordo pienamente con Gero.
Organizzarsi per una crociera, specialmente se di lunga durata, non è per nulla un giochetto.
Io ho praticamente dedicato 2 mesi di preparativi.
2 vaccini urgenti, che neppure volevo fare.
2 passaporti richiesti con urgenza, mille viaggi fra uffici.
Un certificato positivo/negativo.
Disdetto impegni.
Modificato il mio lavoro.
Litigato con una persona cara.
Chiesto favori a chi deve tenere due appartamenti ed i miei animali.
Acquistato abbigliamento, specialmente estivo, che non dovevo acquistare.
Acquistato una valigia grande.
Rinunciato ad altre spese.
Trascorso interminabili serate ad organizzare il tutto.
Acquistato 4 tratte nazionali, un trasferimento da Fiumicino ed una notte in albergo a Civitavecchia.
E molto molto altro.
Ohh! Ma di che stiamo parlando, scherziamo?
Se non ci sono i presupposti per garantire la partenza non puoi far modificare la vita a 5000 persone, non pubblicare le crociere e basta.
Induci la gente a versare sul tuo conto milioni di euro, tutto qui.
Sono così disperato che partirei anche se al rientro dovessi fare i 10 giorni di isolamento fiduciario, mi hanno fatto modificare un pezzo della mia vita, ormai partirei lo stesso. Non dovrebbe mai accadere un cosa del genere. Le crociere vanno pubblicate solo se ci sono i presupposti per una partenza garantita ed in ogni caso i clienti vanno costantemente informati, in modo tempestivo, su ogni evoluzione, cosa che NON è accaduta.
 

gero78

Member
Le cosa incredibile è che quando qualche giorno fa su una noto gruppo di Facebook ho scritto della quarantena obbligatoria in maniera molto pacata e senza offendere nessuno, l'amministratrice del gruppo (ovviamente connessa ad una agenzia di viaggi) mi ha bannato. Invece mi spiace per il mio viaggio, ora dovrò pensare a cosa fare.
 

Ultima modifica:

sailor13

Active member
Nessuna eccezione purtroppo.
Magari mi sbaglio, ma sono andato a leggere il documento "NORMATIVA ANTI-COVID PER IL RIENTRO DALL’ESTERO " del Ministero degli Esteri e l'eccezione c'è:
ECCEZIONI AGLI OBBLIGHI DI ISOLAMENTO E DI TAMPONE AL TERMINE
DELL’ISOLAMENTO (art. 51, comma 7 del DCPM 2 marzo 2021)

A condizione che non insorgano sintomi di COVID-19 gli obblighi di sorveglianza sanitaria, di
isolamento fiduciario e, salvo ove espressamente indicato, di tampone molecolare o antigenico al
termine dell’isolamento non si applicano:
****

p) agli ingressi mediante voli «Covid-tested», conformemente all’ordinanza del Ministro della Salute
23 novembre 2020 e successive modificazioni;
Per queste categorie di ingressi permane l’obbligo di tampone molecolare o antigenico nelle 72
ore antecedenti all’ingresso nel territorio nazionale.
 

Sinon

Member
Sailor, io sto ormai facendo confusione fra le varie informazioni lette, e non so cosa sia un volo "Covid-tested", ma se sei convinto che l'eccezione ci sia direi che potresti inviare qual testo alle compagnie di navigazione.
 

gero78

Member
Magari mi sbaglio, ma sono andato a leggere il documento "NORMATIVA ANTI-COVID PER IL RIENTRO DALL’ESTERO " del Ministero degli Esteri e l'eccezione c'è:
Si specifica anche che possono accedere ai voli “Covid-tested” esclusivamente i passeggeri che nei quattordici (14) giorni precedenti all’imbarco non abbiano soggiornato o transitato in Paesi classificati in Elenco E o in Paesi per i quali sono vigenti specifiche misure restrittive disposte con ordinanza del Ministro della salute (ossia, alla data attuale, Brasile, India, Bangladesh e Sri Lanka).
 

MRAlmonds

New member
Concordo pienamente con Gero.
Organizzarsi per una crociera, specialmente se di lunga durata, non è per nulla un giochetto.
Io ho praticamente dedicato 2 mesi di preparativi.
2 vaccini urgenti, che neppure volevo fare.
2 passaporti richiesti con urgenza, mille viaggi fra uffici.
Un certificato positivo/negativo.
Disdetto impegni.
Modificato il mio lavoro.
Litigato con una persona cara.
Chiesto favori a chi deve tenere due appartamenti ed i miei animali.
Acquistato abbigliamento, specialmente estivo, che non dovevo acquistare.
Acquistato una valigia grande.
Rinunciato ad altre spese.
Trascorso interminabili serate ad organizzare il tutto.
Acquistato 4 tratte nazionali, un trasferimento da Fiumicino ed una notte in albergo a Civitavecchia.
E molto molto altro.
Ohh! Ma di che stiamo parlando, scherziamo?
Se non ci sono i presupposti per garantire la partenza non puoi far modificare la vita a 5000 persone, non pubblicare le crociere e basta.
Induci la gente a versare sul tuo conto milioni di euro, tutto qui.
Sono così disperato che partirei anche se al rientro dovessi fare i 10 giorni di isolamento fiduciario, mi hanno fatto modificare un pezzo della mia vita, ormai partirei lo stesso. Non dovrebbe mai accadere un cosa del genere. Le crociere vanno pubblicate solo se ci sono i presupposti per una partenza garantita ed in ogni caso i clienti vanno costantemente informati, in modo tempestivo, su ogni evoluzione, cosa che NON è accaduta.

Ti capisco e concordo.

Anche io ho fatto un sacco di casini per riuscire a partire (prevista partenza gennaio) ma in tutta questa incertezza ho preferito chiedere il rimborso ed andare in un villaggio (sempre ai caraibi)
 

Sinon

Member
Dalle ultime informazioni ricevute sembra che la crociera sia stata confermata, e non si parla più di obbligo di quarantena.
 

Top