• Benvenuto\a sul forum di Crocieristi.it, la più grande community italiana sulle crociere.

    Prendi confidenza con il forum leggendo le discussioni presenti, o ricerca l'argomento che più ti interessa attraverso l'apposito form. Per partecipare al forum è necessario registrarsi, ovviamente la registrazione è gratuita e non obbligatoria, non registrarti se per te non è davvero utile. Per eseguire eventuali cancellazioni il tempo previsto è di una settimana.

    Ricorda che il regolamento vieta l'uso di due o più nickname differenti relativi alla stessa persona. Se nel frattempo hai cambiato l'indirizzo e-mail di registrazione contattaci attraverso questo form e specifica il tuo problema assieme alla tua username, la tua vecchia e-mail ed il tuo nuovo indirizzo.

    Hai dimenticato la password? clicca qui

    Per qualsiasi problema TECNICO puoi contattare lo Staff attraverso questo form spiegando DETTAGLIATAMENTE il tuo problema
  • Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio ed i cookie stessi.
  • Ospite, seguici anche sui social!
    Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su YouTube

  • Ti andrebbe di condividere sui social, assieme a noi, le tue fotografie ed i tuoi video? Clicca qui!

  • Ciao Ospite e benvenuto su Crocieristi.it, siamo davvero felici di averti a bordo!

    ti invitiamo a leggere il regolamento per una migliore convivenza con gli altri utenti (clicca qui) mentre qui trovi qualche dritta sull'utilizzo del forum

    e poi... che ne dici di presentarti? Clicca qui per accedere alla sezione "il mio primo messaggio" ed apri un nuovo argomento!

Pizza a pagamento

F

Felix73

Guest
Hanno una buona copertura assicurativa anche sui risarcimenti...

Amici, non è detto che il Marketing di Costa sia "incompetente"...
Un'azienda...un gruppo come Carnival...ha diverse anime al proprio interno...
E' il vertice che decide quale debba prevalere...
Probabilmente...in questo momento...in Carnival / Costa prevale l'anima "finanziaria"...ed il marketing cerca di metterci solo qualche cerotto....
Da pochi giorni in Costa è stata assunta una nuova figura...un Italiano...che si occuperà di Comunicazione....

Quello che mi piacerebbe tornare a vedere in Costa...è l'anima "imprenditoriale"...quella che ti permette di innovare, investire....ed anche di rischiare...perchè no...
 

Ultima modifica:

Magellano

Utente livello Platinum
Comunicatore o Imbonitore?
Il comunicato stampa sulla pizza mi sembra più opera di una figura come la seconda.
 

mmagdala

New member
Hanno una buona copertura assicurativa anche sui risarcimenti...

Amici, non è detto che il Marketing di Costa sia "incompetente"...
Un'azienda...un gruppo come Carnival...ha diverse anime al proprio interno...
E' il vertice che decide quale debba prevalere...
Probabilmente...in questo momento...in Carnival / Costa prevale l'anima "finanziaria"...ed il marketing cerca di metterci solo qualche cerotto....
Da pochi giorni in Costa è stata assunta una nuova figura...un Italiano...che si occuperà di Comunicazione....

Quello che mi piacerebbe tornare a vedere in Costa...è l'anima "imprenditoriale"...quella che ti permette di innovare, investire....ed anche di rischiare...perchè no...



......quindi se dal punto di vista dei risarcimenti sono coperti dall'assicurazione, allora è peggio di quello che credevo....

concordo con Magellano mi sembrano " Venditori ambulanti che vogliono convincerti ad acquistare le proprie mercanzie decantandone qualità e prezzo",
 

F

Felix73

Guest
Comunicatore o Imbonitore?
Il comunicato stampa sulla pizza mi sembra più opera di una figura come la seconda.

bè si...anche questo è vero....:)

Però ...bisogna ammetterlo...è anche difficile inventarsi qualcosa di credibile in questo contesto...quelli del marketing di Costa...un pò li capisco..e non li invidio...:)
Critico molto di più le inesattezze ed i cambiamenti di rotta rispetto a quanto scritto ad esempio nel loro House organ "C magazine"...vedi Neocollection sulle escursioni...e senza darne comunicazione preventiva...
 

Comax

New member
Possiamo dire infatti che pur con il peggior disastro navale degli ultimi anni Costa ha comunque tenuto dimostrando una ottima solidità, i numeri sono chiari e pur con quanto è accaduto la società ha mantenuto un utile. Tanto di cappello.
E' però altrettanto chiaro che la situazione è sensibilmente peggiorata dal punto di vista della redditività se pensiamo che nel 2010 senza le ultime due mega navi e con la Deliziosa entrata in funzione dopo 4 mesi dall'inizio dell'esercizio il fattturato era 2,9 Mld e l'utile 504 Mln ... redditività del 17,4% contro il 5,5 del 2012 e il 4,8 del 2013, anni in cui sono state consegnate la Favolosa, la Fascinosa e ristrutturata la Romantica ... investimenti non di poco conto che in condizioni normali avrebbero dovuto far aumentare la redditività. I prezzi e i servizi di bordo del 2010 io me li ricordo bene ... tutto il contrario di oggi!!! L'incidente e la crisi hanno portato alla situazione attuale, ovvero ad una sostanziale stabilizzazione dei prezzi su livelli medio bassi ed un netto decadimento dei servizi di bordo ... decadimento che comunque fa sembrare i prezzi altissimi se si ragiona sul rapporto qualità/prezzo. La neo collection è un tentativo di mantenere in vita la politica ante 2012 (alto standard di servizi a prezzi medio alti) ma le navi interessate sono troppo poche e troppo piccole per poter incidere positivamente sui conti.
 

Ultima modifica:

rodolfo74

New member
Possiamo dire infatti che pur con il peggior disastro navale degli ultimi anni Costa ha comunque tenuto dimostrando una ottima solidità, i numeri sono chiari e pur con quanto è accaduto la società ha mantenuto un utile. Tanto di cappello.
E' però altrettanto chiaro comunque che la situazione è peggiorata dal punto di vista della redditività se pensiamo che nel 2010 senza le ultime due mega navi e con la Deliziosa entrata in funzione dopo 4 mesi dall'inizio dell'esercizio il fattturato era 2,9 Mld e l'utile 504 Mln ... redditività del 17,4% contro il 5,5 del 2013 e il 4,8 del 2013. E i prezzi e i servizi di bordo del 2010 io me li ricordo bene ... tutto il contrario di oggi!!! L'incidente e la crisi hanno portato alla situazione attuale, ovvero ad una sostanziale stabilizzazione dei prezzi su livelli medio bassi ed un netto decadimento dei servizi di bordo ... decadimento che comunque fa sembrare i prezzi altissimi se si ragiona sul rapporto qualità/prezzo. La neo collection è un tentativo di mantenere in vita la politica ante 2012 (alto standard di servizi a prezzi medio alti) ma le navi interessate sono troppo poche e troppo piccole per poter incidere positivamente sui conti.

Non sono sicuro sulla stabilizzazione dei prezzi a livello medio basso: nel 2010 e nel 2011 gli ospiti totali mi sembra fossero stati più di 2 milioni (in rete trovo 2,1 nel 2010 e 2,3 nel 2011); se ora abbiamo lo stesso fatturato del 2011 con 1,6 milioni i prezzi non dovrebbero essersi ridotti ... sempre che, visto che non ho i bilanci, non ci siano state entrate straordinarie. Ma a quel punto anche l'utile netto (già basso) dovrebbe essere riconsiderato in funzione di eventali entrate straordinarie.

In pratica anche dal punto di vista finanziario forse la politica di Carnival (su Costa) sembra già non premiare.

In ogni caso c'è già (se ho letto bene) una significativa riduzione dei passeggeri dal 2010-2011 (senza considerare che nel 2010 non c'erano neppure Favolosa e Fascinosa). Su questo forse incide anche quello che già si era detto sulla percezione di alcuni tagli (come appunto dispenser chiusi e eliminazione della pizza ... che, a mio avviso, non incidono neppure tantissimo sui costi considerando che poi la pizza a 4 euro pare non abbia grandissimi numeri) da parte della clientela; magari altri tipi di tagli (come quello sul risparmio di carburante con una navigazione più lenta) sono "sopportati" meglio.

Ci sono sicuramente le conseguenze della Concordia ... però, visto che si parla del 2013 (e delle previsioni sul 2014), su parte della clientela fidelizzata penso abbia inciso altro.
 

F

Felix73

Guest
Tutto condivisibile Comax.

Rifletto però su un aspetto: il calo dei prezzi ha toccato tutto il mondo delle crociere, dalle mass alle premium fino alle Luxury.
Anzi, nel post Concordia, Royal in piena fase di lancio nel Mediterraneo, svendeva letteralmente le crociere costringendo Costa ed MSC a fare altrettanto (ci sono parecchie dichiarazioni al "vetriolo" in merito...legate a quel periodo).
Tutti hanno avuto problemi di riempimento, tutti hanno avuto ripercussioni per la crisi e per Concordia, ovviamente Carnival di più.
Ma è pur sempre il gruppo numero uno, con quasi il 50% di fetta di mercato!!
Il 2014, è l'anno in cui tutti, Costa compresa, sono tornati ai prezzi del 2011, con utili in impennata (vedi report finanziario Carnival del trimestre chiuso al 31/08/2014, vedi NCL e Royal).

Ora, mi pongo le seguenti domande:

- Se tutti hanno subito un calo, perchè Carnival, la numero uno, la più ricca, ma quella che necessitava di più di un recupero in termini d'immagine (vedi anche Allegra e tante altre "sfortune" ..), è stata l'unica ad attuare una cura da cavallo tagliando di netto i servizi? Gli altri hanno di certo tagliato a loro volta.......ma...non dimentichiamoci che il buffet in Costa è sparito prima di Concordia....e così anche altre cose...fino alle ultime deprimenti novità...

- Perchè gli altri hanno continuato ad ordinare navi, scommettendo su se stesse....ed in Carnival...quasi lo zero assoluto?
- Perchè, nonostante la ripresa dei conti nel 2014, nonostante la concorrenza sia a livelli di servizio decisamente migliori, si continua ancora a raschiare il fondo del barile?

Non siamo forse di fronte ad una diversa filosofia aziendale, propria di Carnival e non delle altre compagnie, "azionisticocentrica" piuttosto che "clientecentrica" (non che NCL e Royal, nonchè MSC non debbano rispondere alla proprietà....lo fanno...e lo faranno...ma probabilmente con equilibri diversi tra mercato del business e mercati finanziari...), filosofia che è sempre esistita a Miami ma che si è ancor di più acuita dopo il gennaio 2012?

Carnival..e Costa...negli ultimi 2 anni...hanno sempre dato l'idea...in termini d'immagine...di trovarsi costantemente sull'orlo del fallimento....
Ma quanti di noi sanno che, nonostante Concordia, mai e poi mai ci sono andati nemmeno vicino?
Ed il fatto di voler cancellare un marchio storico, cinque giorni dopo una tragedia....un marchio che fino al giorno prima era il fiore all'occhiello del gruppo in termini di tassi di crescita e di utili...non sa tanto di "nervosismo" da preservazione del "prezzo dell'azione" piuttosto che d'imprenditorialità?

Mah...semplici spunti di riflessione...

P.S. Rodolfo...ti leggo ora... :)

P.s.2: TD attinente fino ad un certo punto con la pizza a pagamento...siamo OT abbestia!! :)
 

Ultima modifica:

boli

New member
Dunque il trancio di pizza è solo la punta di un iceberg.
Interessantissimo TD.
 

Magellano

Utente livello Platinum
Mi sono ripetuto più volte ma ripeto anche qui il mio pensiero, in due parole per non alimentare l'OT...
Non condivido e non apprezzo il prodotto offerto da Costa. Ma reputo chi ne è al comando, in campo economico, di grande competenza e capacità. Questo significa che Costa non è distratta e sprovveduta e che stia perdendo clientela e denaro in un taglio forsennato e scellerato. Gli uomini di Miami, come quelli di Genova, sanno fare i loro conti. Costa sta crescendo. E sta crescendo grazie a tre fattori sinergici. Uno è la fidelizzazione di cui gode. Fidelizzazione non ottenuta a mezzo di attenzioni e di privilegi come molte altre compagnie, ma fidelizzazione che è ancora frutto di quello che Costa è stata ed ha rappresentato in Italia e nel mondo. Ci sono porzioni non trascurabili di crocieristi italiani che andrebbero su Costa anche se offrisse soltanto pane e cipolle. Secondo fattore: la lingua. L'italiano medio è terrorizzato di finire in un ambiente dove non si parla l'italiano. Pochi italiani, rispetto ad altri europei non madrelingua, conoscono l'inglese. E questo, da solo, rende la scelta della compagnia assai limitata. Immaginate quante compagnie hanno come lingua di bordo l'inglese: per americani ed inglesi la scelta è vastissima e di conseguenza anche la concorrenza fra compagnie e l'incentivo a migliorare sempre la loro offerta. Se un anglofono rimane deluso da una compagnia può sceglierne fra altre 40... Un italiano tolta una, ne rimane soltanto un'altra. Terzo fattore: viviamo in un mercato, quello europeo, ancora in crescita. La politica di abbattimento di prezzi da accesso alle crociere ad una grandissima percentuale di famiglie che finora non potevano permetterselo. Con prezzi da campeggio, si apre il mercato a migliaia di persone. Se ogni mese si perde qualche cliente fedele, perchè amareggiato dal decadimento e dalle disattenzioni, ma se ne guadagnano mille nuovi (docili e soddisfatti) che inclinazione prenderanno i grafici degli utili?

Un'ultima amara constatazione: NeoCollection e nuovi servizi alle Suite sono tentativi per salvare quei fedeli delusi e tenerli comunque con se. Ma come vedete l'economia è tiranna: si vogliono salvare solo quelli più facoltosi. Il fedele delle interne e dei semplici balconi se ne vada pure altrove....
 

Ultima modifica:
F

Felix73

Guest
Gabriele, discorso sostanzialmente condivisibile.

Sottolineo due aspetti....e poi provvedi pure a spostarci in un TD dedicato se lo ritieni opportuno:

- Crescita di Costa: vero quello che dici, ma ormai MSC le fa sentire il fiato sul collo. Impensabile fino a poco tempo fa. Solo effetto Concordia? Quanto merito di MSC...e quanto demerito di Costa? E come è percepita MSC rispetto a tre anni fa? E Costa? questo dice tanto in merito alle strategie...
... Si cresce si...ma perchè cresce il mercato...ma se gli altri crescono più di te...il giorno che il mercato si ferma...devi andare in Oriente...cosa che è stata puntualmente fatta..;)

- Se punti ai nuovi clienti, e non ai fidelizzati (Neo esclusa), ti devi scontrare sul prezzo...e devi accettare che, non essendo fidelizzati...possano andare da altre parti. A lungo andare...è così impensabile non subirne le ripercussioni?
Ed allora, chiediamoci: cosa offre Costa più di MSC per un neo crocierista italiano oggi? (non cito Royal o NCL perchè, purtroppo, condivido il concetto che hai espresso sulla lingua).

- Il management...seppur di livello....può anche sbagliare.....anzi...non c'è niente di più probabile che sbagliare delle scelte quando si arriva a certi livelli...sopratutto in archi temporali di lungo periodo...e soprattutto quando si è "under pressure"...
Proiettati fra due anni....che navi potrà proporre MSC in termini di posti letto e di qualità "navale"?
E Royal? NCL? Se non investi oggi...con numeri importanti....il gap diventa una voragine domani....
Ovviamente...questa è solo una mia opinione personale...
 

Ultima modifica:

mmagdala

New member
ed aggiungerei anche, che poi non puoi campare di rendita per una vita intera e che prima o poi tra nuovi e vecchi clienti ci sarà l'appiattimento .....e tutti vorranno le stesse cose, quindi si sbrigassero o avremo solo Stelle e Strisce.....
 

Comax

New member
Non sono sicuro sulla stabilizzazione dei prezzi a livello medio basso: nel 2010 e nel 2011 gli ospiti totali mi sembra fossero stati più di 2 milioni (in rete trovo 2,1 nel 2010 e 2,3 nel 2011); se ora abbiamo lo stesso fatturato del 2011 con 1,6 milioni i prezzi non dovrebbero essersi ridotti ... sempre che, visto che non ho i bilanci, non ci siano state entrate straordinarie. Ma a quel punto anche l'utile netto (già basso) dovrebbe essere riconsiderato in funzione di eventali entrate straordinarie.

Sui dati bisogna fare molta attenzione ... i 2,3 mln del 2011 non vorrei si riferissero al bilancio consolidato e quindi includano anche Ibero e Aida. Mi sembra strano che la sola Costa abbia perso 700mila passeggeri con due navi in più che potenzialmente imbarcano 8mila passeggeri a settimana.

La gestione straordinaria incide relativamente poco sia nel 2012 (+ 6mln) che nel 2013 (- 1mln). Quello che ha inciso nel 2013 sono la svalutazione delle partecipazioni di 30mln di euro tra cui primeggia Ibero che dal 2015 non avrà più nessuna nave e una perdita su cambi di 14mln di euro dovuta probabilmente ad asset denominati in dollari, valuta che nel 2013 si è parecchio deprezzata. Se si guarda il risultato operativo la redditività è comunque al 7%, meno della metà rispetto al 2010.

Cmq non ci vuole molto a capire come vanno le cose, basta guardare nel proprio orticello. Faccio un esempio:
- Costa Mediterranea 2010 Isole del Sole 4.500 euro (per la mia famiglia in balcone), buffet aperto tutte le sere, buffet magnifico 2 volte, cabinista ogni 15 cabile, soste lunghe nei porti, qualità gastronomia eccellente con presenza di pietanze di pregio.
- Costa Deliziosa 2013 Isole del Sole 2.450 euro e niente di tutto quanto sopra riportato.
- 2014: in meno rispetto al 2013 teli mare, buffet con insalata e pizza + dispencer, acqua in caraffa al ristorante, stuzzichini di mezzanotte, ristorante club peggiorato. Ho dimenticato qualcosa ?

Detto questo Magellano ha ragione, si perde qualche aficionados e nemmeno tutti visto che c'è uno zoccolo duro di fedelissimi che mai rinuncerebbe al fumaiolo giallo e si acquistano tante new entry attirate dal basso costo delle crociere. I numeri crescono e gli utili ante Concordia tornano. Attenzione, non ho mai pensato che ai vertici di Costa ci fossero degli sprovveduti, sono dei manager eccezionali e le loro decisioni avranno sicuramente il ritorno economico. Io però sono un cliente deluso e prossimamente non penso di tornare su Costa .... (anche se alla fine non ci credo nemmeno io che lo scrivo ahahahah).
 

Ultima modifica:

Comax

New member
Se non investi oggi...con numeri importanti....il gap diventa una voragine domani....Ovviamente...questa è solo una mia opinione personale...

Opinione più che condivisibile da parte mia come tutte le valutazioni che hai fatto. Mi sento solo di aggiungere che giù oggi tra Costa e MSC la voragine c'è già ... ed è a favore di MSC che secondo me ha fatto una ottima politica nel 2013/2014, anche sfruttando le disgrazie altrui. Parlo in termini di offerta e qualità del servizio e degli investimenti sulle navi.
 

mal di mare

New member
Critico molto di più le inesattezze ed i cambiamenti di rotta rispetto a quanto scritto ad esempio nel loro House organ "C magazine"...vedi Neocollection sulle escursioni...e senza darne comunicazione preventiva...

Condivido,anzi aggiungo neppure di fronte all'evidenza cioè la scansione della pagina del Cmagazine il contact center ha voluto
ammettere che quanto era scritto in grassetto non si era realizzato,pur alzando i prezzi.

Non vedo scritto in nessun catalogo o Cmagazine di quelli ricevuti i cambiamenti relativi alla pizza,tanto per fare un esempio................
dovrebbero prima di tutto,cercare di non far trovare a bordo continue sorprese in negativo rispetto a quello
che viene pubblicizzato.
 

Ultima modifica:

cruiselove

New member
Personalmente ritengo che queste oscillazioni siano ancor più fastidiose delle decisioni prese in se stesse. Se si adotta una nuova forma di servizi lo si faccia uniformemente e non applicandola di volta in volta e di nave in nave. Secondo me la compagnia pecca di scarsa lungimiranza non comprendendo che un cliente fidelizzato si lamenterà assai più nel trovare un servizio una volta si ed una volta no che non prendendo atto di una scelta definitiva della compagnia in merito ad un preciso aspetto.
E qui non siamo che all'ennesima occasione nella quale ogni nave fa storia a sè, ogni periodo fa storia a sè, ogni itinerario fa storia a sè.

Ma quindi ci sono navi/itinerari dove questa politica non è attuata? se sì, questa cosa mi darebbe molto fastidio..

per quanto riguarda il discorso dei prezzi faccio un esempio

Costa europa 2008 oltre le colonne d'ercole euro 4000 in E6 mi sembra (noi l'abbiamo pagata MOLTO di me per un'amicizia in costa, meno della metà) metà agosto, cabina rifatta 4-5 volte al giorno, buffet 23/24...
costa magica 2015 oltre le colonne d'ercole euro 3800 in EP
quindi non mi sembra tutta questa diminuzione dei prezzi. ciao tutti
 

Ultima modifica:

lillj

Member
Qualche spot televisivo in meno avrebbe ripianato la "spesa" dell'acqua calda e le bustine per la tisana della buonanotte?
 

F

Felix73

Guest
Qualche spot televisivo in meno avrebbe ripianato la "spesa" dell'acqua calda e le bustine per la tisana della buonanotte?

Vedi Lillj, secondo me non è tanto una questione di spot televisivi.
Gli spot televisivi servono alla compagnia per rendersi "visibile", ed ha quindi un ritorno in termini di vendite e di immagine. Quindi il gioco vale la candela.

Il taglio dell'acqua calda e delle bustine...ha effetti diversi.
Il più diretto è che la compagnia risparmia qualcosa perchè non li rende più disponibili....
L'effetto indiretto...è che il crocierista...a parità di "voglia"...quelle cose se le compra...o consuma dal minibar altre tipologie di bevande e prodotti...pagando ovviamente...
Ed ecco che...il risparmio del SOLO costo...dal momento che lo tagli....diventa contestualmente una fonte di guadagno...
Il vantaggio è quindi doppio.
 

emanu

New member
Comunque è inutile che ci agitiamo tanto, noi rivorremmo la "Nostra" Costa 4 stelle superior anche magari pagando qualche euro in più ma Costa è interessata al quel segmento di consumatore che è più sensibile ai costi e questo lo trovo pure legittimo, il mercato è talmente grande e le tipologie di consumatori molteplici, sono quindi le aspettative (almeno le mie) che non coincidono più con la loro politica ..., dobbiamo farcene una ragione e migrare verso altri lidi....
 

cinziablu

Member
Ciao a tutti.
Questo 3d è davvero interessante, anche per tutti i "risvolti" relativi al bilancio...
Ci accingiamo a tornare per la seconda volta su Costa, con Fortuna a fine ottobre.
La novità della pizza a pagamento ci ha davvero sorpreso.
Durate la nostra precedente crociera su Costa Deliziosa la pizza rotonda, da scegliere tra 4 diverse ogni sera, ha "salvato" ben 4 volte la cena su 12 giorni di crociera: purtroppo la compagnia al nostro tavolo era davvero pessima e di conseguenza tutte le volte che il menù non ci piaceva (è successo più spesso di quanto avremmo voluto... ma de gustibus...) andavamo in pizzeria e ci sfamavamo lì.
E pensare che io auspicavo che Costa copiasse Msc e aggiungesse (ovviamente gratuitamente) un'insalata e di un dolce... figuratevi che illusa che ero!
Davvero un peccato...
Come è stato detto più sopra, può capitare che per molteplici ragioni non si voglia andare al ristorante a cena... l'alternativa gratuita della pizza (anche se limitata rispetto al buffet Msc) mi sembrava il minimo...
Mah!
 

Top