• Benvenuto\a sul forum di Crocieristi.it, la più grande community italiana sulle crociere.

    Prendi confidenza con il forum leggendo le discussioni presenti, o ricerca l'argomento che più ti interessa attraverso l'apposito form. Per partecipare al forum è necessario registrarsi, ovviamente la registrazione è gratuita e non obbligatoria, non registrarti se per te non è davvero utile. Per eseguire eventuali cancellazioni il tempo previsto è di una settimana.

    Ricorda che il regolamento vieta l'uso di due o più nickname differenti relativi alla stessa persona. Se nel frattempo hai cambiato l'indirizzo e-mail di registrazione contattaci attraverso questo form e specifica il tuo problema assieme alla tua username, la tua vecchia e-mail ed il tuo nuovo indirizzo.

    Hai dimenticato la password? clicca qui

    Per qualsiasi problema TECNICO puoi contattare lo Staff attraverso questo form spiegando DETTAGLIATAMENTE il tuo problema
  • Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio ed i cookie stessi.
  • Ospite, seguici anche sui social!
    Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su YouTube

  • Ti andrebbe di condividere sui social, assieme a noi, le tue fotografie ed i tuoi video? Clicca qui!

  • Ciao Ospite e benvenuto su Crocieristi.it, siamo davvero felici di averti a bordo!

    ti invitiamo a leggere il regolamento per una migliore convivenza con gli altri utenti (clicca qui) mentre qui trovi qualche dritta sull'utilizzo del forum

    e poi... che ne dici di presentarti? Clicca qui per accedere alla sezione "il mio primo messaggio" ed apri un nuovo argomento!

Quantum of the Seas “The Royal Odissey” Transatlantica da New York a Barcellona 02/05

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Snowman

New member
Premessa: Ho fatto questa crociera in uno dei momenti più complicati e delicati della mia vita ed averla fatta è stato per me una valvola di sfogo incredibile dato che niente come una crociera mi permette di staccare la spina e ripartire da capo. Per questo motivo non avevo intenzione di scriverne il diario, perché doveva essere solo il mio piccolo grande rifugio. Però… Ogni tanto passo a leggere i commenti del mio diario di Aurora e di Eclipse.. Resto sempre incredibilmente colpito da come dopo quasi 2 e quasi 3 anni ci siano ancora persone che mi fanno i complimenti per quello che ho scritto, ed uno in particolare di un nuovo utente Lukeb mi ha convinto a scrivere di nuovo..
“appassionante come il miglior libro che ho letto... sembra di esser noi ad aver fatto la crociera. Praticamente un diario di viaggio in 3D”
Grazie….

Meditavo da molto l’esperienza di una crociera transatlantica che è a mio parere un passaggio fondamentale per capire il senso del viaggiare in nave, ed in questo mio senso ideale c’è sempre stata New York, dalla quale partire o arrivare.
Purtroppo però è un tipo di crociera che mi è sempre stata in un certo modo preclusa dal fatto di poter avere le ferie solo in Agosto od a Natale, quando praticamente tutte queste crociere avvengono in Aprile-Maggio o Ottobre-Novembre. Quest’anno la mia azienda ha deciso finalmente di permetterci di pianificare una parte delle ferie annuali e di smaltire i cumuli residui. Io fra tutti avevo l’Everest e sono stato quindi invitato a consumarne una buona parte quanto prima.. Dato che eravamo a marzo non mi sono fatto molto pregare e dopo una rapidissima visione della situazione ho inquadrato la nuovissima Quantum.
Nave tutta da scoprire per un ritorno a Royal in grande, itinerario valido per gustarsela appieno, prezzo ottimo.
Ho quindi inizialmente prenotato solo la crociera, riservandomi la decisione su come raggiungere Quantum.
Come da mia abitudine ho valutato attentamente tutte le possibili opzioni fai da te per raggiungerla, ma mi sono subito reso conto che ,diversamente dalle precedenti crociere, con nave a Cape Liberty i problemi non erano pochi ed i costi potevano schizzare alle stelle in un attimo..
Il Cape Liberty cruise terminal è il nuovo porto passeggeri di New York inaugurato nel 2006 da Royal Carribean con Freedom of the Seas, ed è stato creato per permettere l’ormeggio e la gestione delle nuove generazioni di supernavi.
Niente da dire sull’efficienza di tutto il terminal e per l’incredibile rapidità di gestione ed imbarco ma, a detta anche degli stessi newyorchesi, si trova in New Jersey letteralmente “in the middle of nowhere” cioè in mezzo al nulla.. E’ un area portuale prima dedicata solo alla gestione delle portacontainer o comunque traffico merci, ora destinato anche al traffico passeggeri. Per questo motivo non ha nessun tipo di collegamento pubblico schedulato tipo bus metro o treno e per raggiungerlo le soluzioni possono diventare lunghe e costose.
Se per esempio intendete arrivare in giornata o al massimo il giorno prima l’unico aeroporto consigliabile è Newark che si trova già in New Jersey come il porto, perché da li il trasferimento con taxi o noleggio auto o pulmino (soluzioni newyorchesi classiche) vi costerà molto meno che dal JFK che è molto più distante ed i tempi di trasferimento sono relativamente rapidi.
Se quindi vi mettete a cercare voli per conto proprio dall’Italia e trovate buone offerte sul JFK, considerate che il transfert da li vi può impegnare anche 2h30 e che vi può costare anche 150 dollari + mancia a coppia.
Quindi dopo aver adeguatamente sbattuto la testa, ho richiesto a Royal la quotazione di un pacchetto completo composto da :
Volo Italia-NYC, pernottamento per una notte, transfert hotel- porto, volo di ritorno Barcellona Italia.
L’offerta complessiva è stata molto buona, con in più la garanzia dell’assistenza da parte loro in caso di disguidi che in viaggi del genere non è poco. L’unica cosa della quale ci si sarebbe potuti lamentare è il fatto che volendo fare un upgrade di classe nel volo, il prezzo era spropositato e molto superiore a quello che lo stesso vettore aereo offriva direttamente.
Per affrontare al meglio l’esperienza con questa nuova classe di smart ships, è MOLTO importante utilizzare gli strumenti che vengono forniti da Royal per pianificare per poi gestire la crociera a bordo.
Il primo di questi è il fondamentale CRUISE PLANNER. Con il vostro bel codice di prenotazione vi create un account (se non ce l’avete) nel sito Royalcarribean.com anche perché se vi servirà per fare il check in online e stampare boarding pass ed etichette bagaglio. Aprendo una rapida parentesi su quest’ultimo, Il Check in online per Quantum è un attimo più complicato di tutti quelli che ho fatto finora, perché richiede qualche passaggio extra ed anche il caricamento di una vostra foto che potete inserire da webcam o da file.. Un consiglio: fatelo con Explorer perché con Mozilla o Chrome la fase di caricamento foto impalla tutto..
Tornando al cruise planner, è il vostro strumento fondamentale di organizzazione per tutte la attività che vorrete svolgere durante la vostra crociera, a partire dal dove e quando cenare, quali spettacoli vedere, quali attività sportive svolgere, quali eventuali escursioni prenotare.
Partiamo dal fondamentale: dove mangiare!
Su Quantum è stata introdotta la formula “dynamic dining” cioè nessun ristorante fisso con turno ma tanti ristoranti tra i quali scegliere compresi o extra.
Tenete quindi conto che l’unico posto nel quale potete andare essendo certi di entrare sempre in quanti siate e quando volete è il Windjammer.
Per tutti gli altri ristoranti o prenotate prima o, arrivate e vi mettete nella fila di attesa.
Dato che questa formula imposta non è stata gradita da molti , soprattuto dalle persone di una certa età o dai gruppi numerosi, è possibile fissare un ristorante per tutta la crociera con turno ma io non lo consiglio perché :
-si fa in nave il primo giorno
-i posti sono limitati (la maggioranza degli aspiranti punta al “The Grande”)
-i menu dei ristoranti variano una volta alla settimana proprio per convincere le persone a girarli tutti.
(Ok ok se vi piace tanto l’aragosta The Grande tutte le sere è ottimo.. :) )
E’ quindi importante fare una buona pianificazione prima di partire.
Noterete subito man mano che ci smanetterete che le disponibilità appaiono e scompaiono
Serve quindi tempo per organizzarsi bene le serate.. Io in un paio di settimane di attenzione sono riuscito a compilare tutto.
Non si possono prenotare online: Wonderland ed Izumi .
Per il primo se vi interessa come a me fiondatevi all’ingresso in nave, per il secondo non preoccupatevi, ha il menu a la carte abbastanza costoso ed è quasi sempre vuoto, la qualità và però detto è elevatissima.
Ristoranti gettonati come Il Jamie’s o il The Grande appaiono saltuariamente ma non demordete.
Comunque se non prenotate nulla, quando sarete a bordo , se non pretendete di entrare in troppi e magari vi presentate in un orario fortunato, in molti ristoranti ve la cavate ugualmente, ma se vi piace viaggiare sereni pianificate!
Passate quindi ai 3 spettacoli che sono uno più bello dell’altro: Mamma Mia! Sonic Odissey e Starwater.
Hanno tutti 2 turni tra cui scegliere e si prenota solo quello NON il posto a sedere, quindi anche se l’avete prenotato, cosa che vi salva dal restarne fuori, preparatevi ad una bella fila almeno 30 minuti prima per scegliervi un buon posto. E vi assicuro che se non mi credete la prima sera che incontrerete un serpentone che parte dal teatro, attraversa i negozi e la Royal Esplanade e vi chiederete che stà succedendo.. Ecco sarà troppo tardi :D
Anche in questo caso dopo aver fatto entrare tutta la fila, con relativa scansione del vostro braccialetto per validare l’ingresso, 5 minuti prima dell’inizio se ci sono posti vuoti lasciano entrare altre persone. Per Mamma mia però non è mai stato possibile.
Resta da prenotare il vostro minuto gratuito di Ifly (che non ce lo facciamo un voletto???)
Ed eventuali escursioni a terra. (Io sono sempre per il fai da te..)
Scaricatevi ora la app Royal IQ sul vostro dispositivo mobile e, quando sarete in nave collegatevi alla Royal Wifi (gratis per il funzionamento dell’app) ed avrete il vostro planning completo!
Nota bene: Il planner individua eventuali conflitti di scelta e non vi permette la prenotazione.
Esempio principe cena + spettacolo.
Purtroppo, date le problematiche di gestione verificatesi nella startup del sistema Dynamic dining,
vengono impostate di default 2 ore di impegno per ogni cena che sceglierete anche se nella realtà ha cenato sempre al massimo in 1h20. Questo però comporta che non riuscirete a piazzare la prenotazione delle 2 cose se non sono spaziate almeno di due ore, cosa che in un paio di casi mi ha creato dei problemi che ho poi risolto in nave al momento, tipo spettacolo prenotato per le 21.30 ma cena alle 20.. Ho prenotato lo spettacolo alle 21.30, la cena alle 19.00, salvo poi passare al desk con largo anticipo ed avvisare che quella sera arrivavo alle 20..




Ok completato tutto?? Segnate le dritte?? Pronti quindi per la partenza!!

Il primo maggio con un volo British raggiungo dall’italia il terminal 5 di Heathrow in perfetto orario e li il 777 per Newark si fa attendere per un’ora extra.. Vabbè paziento..
L’aereo è uno degli ultimi della flotta ed anche l’allestimento della classe economica è comodo e più spazioso di quanto ricordassi. La solita nota negativa di British cioè la totale assenza di film in Italiano.
A me la cosa non disturba perché di solito se posso ascolto sempre i film in inglese, ma è da notare come con un’infinità di lingue gestite nel loro sistema multimedia ,per l’italiano (verificato con vari voli) non c’è speranza, quindi se non siete per i film in lingua originale portatevi un tablet..
Il volo tra un film e l’altro passa in un attimo ed alle 21.30 Arrivo a Newark.
Controllo passaporti e recupero valige sono rapidissimi ed in un attimo posso prendere l’airtrain che mi porta al parcheggio P4 dal quale partono le navette per gli hotel (il transfert aeroporto hotel non è parte del pacchetto Royal, ed è offerto direttamente dall’hotel a tutti i clienti di conseguenza non c’è nessuna assistenza da parte di Royal in questa fase). Tra i pulmini manca, quindi faccio una chiamata alla reception ed in 10 minuti è li. L’hotel è L’Hilton Penn Station che si trova in una posizione eccezionalmente strategica per visitare New York pur alloggiando a Newark dato che, come dice anche il nome, è completamente incorporato nella stazione ferroviaria “Penn Station” che vi porta con collegamenti continui in 15-20 minuti proprio di fronte all’Empire State Building. Si sono fatte le 22.30 ed in Italia sarei pronto per il letto ma ho una nottata a disposizione per la città che non dorme mai.. Non si può sprecare!
Il tempo di scaricare il bagaglio e sono già sul primo treno. E’ un attimo e mi ritrovo davanti L’Empire dove l’avevo lasciato a Natale del 2011 ma con la nuova brillante illuminazione a Led! E’ stupendo! Anche se mi sembra che si sia un po’ ritirato dopo aver visto il World financial center di Shangai e Il Burj Kalifa di Dubai.. ;)








Speravo di poter salire sulla nuovissima freedom tower ma purtroppo l’osservatorio non è ancora aperto.. Urge organizzare un nuovo giro per il test! Mi lancio quindi in una lunga passeggiata che mi porta a Times square e su fino al perimetro inferiore di Central park.














Il passo è spedito perché qui rispetto all’Italia è ancora abbastanza freddo e l’abbigliamento non dei più adeguati.. Urge una sosta intermedia da Starbucks per bicchierone di tea.. Le tre del mattino arrivano in un attimo ed è purtroppo il momento di rientrare. Saluto la grande mela e risalgo sul treno direzione hotel. Al momento non è chiaro a che ora del giorno dopo ci sarà il transfert per il porto perché nei documenti di viaggio non è spiegato. Mi fermo quindi alla reception per avere informazioni. Mi dicono che l’hostess Royal sarà li a partire dalla 10 e che i transfert saranno 2 alle 11 ed alle 11.30 a seconda della prenotazione. Ringrazio e raggiungo finalmente il letto.
La stanza è molto bella, accessoriata e silenziosa, il letto comodissimo ed il rapporto qualità prezzo ottimo. E’ assolutamente considerabile anche per fare una settimana a New York, dove i prezzi se ci si vuole mantenere in zone centrali salgono vertiginosamente e questo, non è più distante di un hotel fuori da Manhattan.. Ma ora buonanotte a tutti!! (Notte… mah…?)
02/05
Nonostante la dose di stanchezza accumulata il jat lag e l’ansia da crociera fanno il dovuto effetto e per le 9.30 sono sveglio. Il tempo di una veloce doccia e di una colazione in uno dei vari localini del complesso hotel-stazione e sono pronto con le valige. Scendo nella hall dove già vari crocieristi si affollano dalla hostess. Mi presento e, individuato il mio nome nella lista mi comunica che il mio pullman è il n.2 alle ore 11.30. Me la prendo quindi con calma e lasciati i bagagli mi faccio un’oretta di passeggiata per la cittadina di Newark data anche la bella giornata di sole. Al mio rientro il pullman 1 ha completato il suo carico ed è in partenza..
Io già contemplo il momento in cui salirò sul mio ma… 11.30….
Nulla..
11.45
Nulla
12.00
Nulla
12.15
Nulla
12.30???
E alloraaaaa????
La hostess più preoccupata di noi continua a cercare da un pezzo il pullman disperso senza risposte..
Alla fine alle 12.45 compare a piedi l’autista.. E’ nuovo della zona al suo primo incarico e senza navigatore..
Si è perso ed ha parcheggiato il pullman nel primo parcheggio utile ed è venuto a piedi in cerca dell’hotel..
No comment :(
L’hostess lo segue ed insieme vanno a prendere il pullman.
Finalmente alle 13.00 riusciamo a salire a bordo ed a partire alle 13.10 con la speranza di essere velocemente a bordo..
Speranza subito delusa.. :( La strada che porta da Newark a cape liberty è un megacantiere e gli ultimi km sono in monocorsia.. arrivo in nave 14.30 per 10 km… meditazione zen al massimo per non rovinarsi subito la vacanza..





La vista della Quantum nella sua imponenza però è la cura di tutti i mali e quando la vedo lì prego che i magici sistemi della smart ship mi facciano salire a bordo prima possibile..





Il primo lo sperimento da subito. Appena scarico i bagagli mi si avvicinano i facchini per aggiungere un barcode ad ogni collo. Tramite la copia del barcode che mi danno sarò in grado di rintracciarne lo stato in ogni momento tramite l’app dello smartphone che ho preventivamente scaricato ed installato a casa! Già mi piace… :)

All’ingresso del megaterminal avviene subito uno smistamento per la destinazione finale. La Royal Odissey,
è una crociera di riposizionamento di oltre 50 giorni e può essere compiuta per varie tratte fino al completamento a Shangai. Io termino a Barcellona e vengo quindi indirizzato da delle gentili hostess in piedi in mezzo al terminal dotate di tablet che alla velocità della luce controllano carta d’imbarco, passaporto e visto. L’operazione dura due minuti al massimo.


Vengo quindi spedito al banco d’ingresso vero e proprio dove davanti alla telecamera verificano la mia foto che ho allegato alla carta d’imbarco in modalità elettronica completando il check in online.
E’ un attimo e posso salire a bordo. Diversamente da qualunque altra nave non riceverete nessuna card in questa fase. La card ed il famoso braccialetto si troveranno direttamente in cabina che risulterà già aperta con la porta appoggiata.
L’ingresso avviene nella Royal Esplanade all’altezza del guest service.
Avevo studiato per bene la nave prima di salire a bordo ma ovviamente l’impatto è sempre forte anche se questa volta ho un incredibile effetto deja vu… E’ una nave stupenda per stile ed eleganza C’è veramente tanta Celebrity in questa Royal …. Meriterebbe un nuovo brand… “Celebrean” ?? Il tempo di fare un paio di foto e mi rendo conto di essere vicino al Wonderland, il ristorante che più mi attirava di questa nave e che non sono riuscito a prenotare a terra dal cruise planner. Il desk è aperto e non perdo l’occasione per fissare un tavolo per la sera stessa.. Fatto benissimo.. Poi sarà sempre sold out..
Soddisfatto mi reco quindi in cabina per vedere dove abiterò durante questo viaggio.
L’offerta prevedeva un’esterna garantita. Come ho già scritto nelle crociere precedenti trovo molto carine le soluzioni veranda però con tutte le cose che in genere faccio su una nave alla fine in cabina passo talmente poco tempo da esserne dispiaciuto del non poterla sfruttare.. A maggior ragione su Quantum dove le cose da fare spuntano in ogni angolo.. Al posto dell’interna mi è stata quindi offerta questa esterna garantita che si è trasformata in una tipologia di cabina veramente unica che è stata creata in questa classe di navi. La cabina è al ponte 9 completamente a prua con l’oblò che affaccia direttamente sulla prua.. la planimetria è veramente ampia e particolare e la vista super..


L’arredamento della cabina ed i colori usati anche in questo caso ricordano moltissimo le navi di gemelle Solstice. Lo spazio per stivare tutto è veramente ampio, peccato la mancanza dell’accappatoio presente su Celebrity.. Al mio arrivo era assente anche il set di prodotti da bagno, ma già alla sera sono comparsi.

URL=http://s1273.photobucket.com/user/mmezzac/media/Quantum2015/DSC04180_zpsgrd8f2an.jpg.html]
DSC04180_zpsgrd8f2an.jpg
[/URL]





Sul letto individuo il mio braccialetto magico che però porterà anche qualche problemino durante la crociera che vedremo poi.. La card era all’ingresso con una bustina di presentazione ed è già in tasca .
Ritiro il tutto e parto per la mia missione del giorno: Fare il giro con la North star ad vedere New York dall’alto. Dato che la navicella è una delle cose che non si possono prenotare, prima ci si mette in coda meglio è, soprattutto contando il fatto che alla fine sono arrivato in nave tardissimo, quindi salto del pasto e vai.. Salgo fino all’ultimo ponte e mi avvio verso la coda che si presenta già parecchio impegnativa.. Avvisto in un angolino i due cartelli tipici di gardaland, “da qui fila 30 minuti” e “da qui fila 60 minuti”..


Non sono stati posizionati e quindi non mi rendo conto del tempo necessario a vista, anche perché non ho idea di quante persone si smaltiscano a giro.. Arrivo dal personale che mi informa che la navicella carica 13-14 persone a giro di circa 2 minuti più procedure di imbarco/sbarco, quindi circa 5 minuti per 13 .. Il risultato finale sarà una coda di 1h30… Nonostante la giornata sia molto soleggiata c’è un vento freddo abbastanza sostenuto che fa patire parecchio nell’attesa. Nel frattempo studio il funzionamento di questa nuova meraviglia introdotta da Royal. La North star come già detto è senza prenotazione, funziona mediamente tre ore al giorno che si possono scoprire la sera prima leggendo il today.




Non funziona in condizioni di mare e vento MOLTO avverse (è successo un solo giorno in tutta la crociera). Un’altra della caratteristiche è che se il suo funzionamento avviene con nave ferma in porto, il braccio si alza solo in verticale sopra la nave, mentre se invece la nave è in movimento , si alza e poi ruota di fianco alla nave fino ad 80° permettendo una prospettiva veramente speciale. Finalmente è il mio turno si sale a bordo!
La cabina è costruita da CWA , lo stesso costruttore svizzero che le costruisce per le più recenti cabinovie alpine, solo che qui all’interno abbiamo l’aria condizionata, musica, display e luci cangianti..



Sarebbe bellissimo poterci stare di sera, ma in quegli orari non è mai stata in funzione. E’ un attimo e siamo sopra a Quantum.. Spettacolo! Sotto la nave a 360°, a destra il ponte di Verazzano, a Sinistra New York!! What else?? I 2 minuti volano tra foto e wow e con il mio turno la north star chiude! Mi è andata di lusso!
















Gruppi di altre persone tentano in tutti i modi di convincere il personale ma non c’è verso.. Arrivederci a domani! Io dopo un paio di altre foto faccio finalmente un salto al Windjammer per uno spuntino caldo prima del drill.


E’ il mio primo self service di una nave che per questa crociera ha a bordo circa 3900 persone, un numero incredibilmente superiore a quello delle mie navi precedenti e , se devo dirlo, ero sinceramente preoccupato per le code ed il posto a sedere .. In realtà da questo punto di vista il Windjammer di Quantum gira alla perfezione. Isole grandi e spaziose, servizio rapido e cordiale, quantità immensa di tavoli gestiti in aree modulabili che vengono gestite a seconda del carico di sala.









Mai la minima attesa.
E’ stupenda la panetteria con una varietà di prodotti freschi eccezionali per gusto ed aspetto



E’ sempre invitante il banco dei dolci


Ci sono molte comode postazioni di bevande comprese nel prezzo sia fredde che calde, con limonate, succhi ,acque aromatizzate tea, caffe, infusi e chi più ne ha più ne metta, o anche (pagando il pacchetto soda come poi ho preso io) dei distributori multibevanda dove infilare il vostro bicchierone termico ed estrarre dall’acqua gassata al più impensabile gusto di coca cola (Cherry Vanilla??? )
L’orario di apertura è come sempre nel gruppo Royal praticamente continuato, con la possibilità pratica di ottenere uno spuntino od una bevanda praticamente in ogni momento.
Le cose invece sulle quali si può sicuramente discutere sono la buona varietà di cibo presente ma che resta lo stessa per tutta la crociera anche se di ottima qualità, (se vi innamorate di un piatto in particolare potete essere certi che lo troverete sempre li),
le peggiori pasta e pizza mai viste per terra e per mare (ho visto lo chef estrarre la base congelata scaricarci sopra i cubetti di formaggio congelato, versarci sopra il barattolo di salsa, piazzare fette di salamino e cacciare tutto in forno.. Cosa ne sarà uscito.. )
alcuni dubbi prodotti gastronomici..



e la qualità della pulizia del non molto solerte ma alquanto numeroso personale orientale ..

Dopo aver valutato la situazione mi compongo quindi un bel piattino di dolci con un tea caldo prima di scendere al drill.
Quello per la mia area è al teatro ponte 4. Su Quantum, come su molte altre navi, non si porta più il giubboto al drill, anche perché in questo caso non si trova nemmeno più in cabina ma direttamente alla propria Muster station.
Mi reco quindi al teatro dove mi viene scansionato il braccialetto per verificare la presenza e dopo una decina di minuti parte il video e la prova sirene. Al termine del drill inoltre nuovo video musicale in stile NCL sull’importanza dell’igiene a bordo e soprattutto della pulizia mani
https://www.youtube.com/watch?v=48etEql31D4
Non c’erano le washy washy girls però Al Windjammer la preparazione mani ha un trattamento rinforzato rispetto al resto della flotta. Prima c’è una serie di lavabi dove si viene indirizzati tramite nastri per lavaggio a sapone di 20 secondi e poi si passa ai distributori di amuchina.

E’ quasi ora di partire quindi risalgo veloce verso il solarium , che diventerà uno dei miei punti fondamentali sulla nave. Da li si può accedere al tetto del ponte di comando ed avere una visuale privilegiata per certi passaggi, tipo il ponte di Verazzano che attraverseremo in partenza.
Da li a poco Quantum molla gli ormeggi e lascia per l’ultima volta gli Stati Uniti ed il terminal che sono stati la sua casa nel primo periodo di servizio. In autunno arriverà Anthem a sostituirla.




New York si allontana al tramonto..




E il ponte si avvicina…










Ed ora anche l’ultimo confine con la grande mela è passato..

Qualcuno nel frattempo ci faceva un bel video da terra..
https://www.youtube.com/watch?v=EjV8WAJH6bY


Ed ora di corsa in cabina a prepararsi.. Tra una cosa e l’altra si sono quasi fatte le 19 e per le 20 il Wonderland mi aspetta!
Solo un ultimo dettaglio. Ho deciso di scegliere un pacchetto bevande per la crociera e mi reco quindi ai banchetti appositamente allestiti per la vendita.
Vorrei il “Soda package” che permette di rifornirsi illimitatamente al bar ed ai distributori automatici di bevande gassate, succhi, acqua minerale anche aromatizzata al bicchiere per circa 6 euro al giorno.
All’arrivo noto subito che il pacchetto non è presente ed il primo offerto è il “Royal replenish package” da 18 Euro che include anche le acque in bottiglia, i caffe premium ed altro. Provo a discutere con l’addetto che vuole convincermi che quello è il pacchetto che devo fare, ma non ne voglio sapere. Alla fine dopo lunga discussione spunta un barcode a parte per aggiungere alla mia card il Soda Package che viene evidenziato con un quadratino adesivo rosso con scritto “Coca Cola” incollato sopra.. A pensar male..
Vicino al banco delle bevande c’è anche il banchetto della Spa, e ne approfitto per prendere il pacchetto per la Thermal suite come avevo fatto su Eclipse, cioè il pass per l’ingresso durante tutta la crociera nella stanza relax con i lettini, il bagno turco e la sauna ad infrarossi. Vedremo poi com’è andata..
Vabbè dai ora volata in cabina.

L’attesa per il Wonderland non delude.





Arrivo al desk e vengo immediatamente sistemato al tavolo. Il personale è gentilissimo e mi illustra subito con dovizia di particolari tutte le particolarità di questo ristorante. Ogni tavolo viene seguito da un cameriere principale e dal suo assistente.
Mi viene quindi consegnato il menù che è costituito da un quadro da “dipingere” con il pennello fornito per far apparire le pietanze.. Bellissimo!





Dopo averlo letto ritorna il mio cameriere per eventuali suggerimenti. Come su Celebrity si possono scegliere circa 8 pietanze a persona da provare ed io consegno le mie richieste.
L’arredamento è veramente speciale..



Mano a mano cominciano ad arrivare le pietanze con attenta e precisa descrizione da parte di chi serve.
L’aspetto stupisce, il gusto coinvolge e sconvolge gli schemi ..
Vari bis sono necessari!















Una cena stupenda che vale il supplemento da pagare per questo ristorante.
Questa sera a teatro c’è il primo spettacolo di Mamma Mia, la mia prenotazione è fortunatamente per domani sera .. Troppe cose fatte e troppe emozioni e tanta stanchezza oggi.. Un tranquillo giro per conoscere la nave e poi il letto mi aspetta!





Possiamo dormire sonni tranquilli.. Abbiamo il nostro orso da guardia che ci tiene al sicuro!


Buonanotte ! :)

Fine della prima parte
 

Sole

New member
Quantum of the Seas “The Royal Odissey” Transatlantica da New York a Barcello...

Quantum of the Seas “The Royal Odissey” Transatlantica da New York a Barcello...

Ciao... WOW... che dire... appena ho letto il titolo del topic ero già senza fiato... e poi praticamente in apnea ho letto tutto quanto!!!!!

Complimenti davvero per la scelta del viaggio e perché hai deciso di renderci partecipi scrivendo (tra l'altro molto bene!) questo diario.

Non vedo l'ora di leggere il resto...
Saranno in tantissimi a seguirti, questo è sicuro!!

Grazieee [emoji4][emoji41][emoji106]🏼
 

Raffa28

New member
Complimenti! Bellissimo diario, ti seguo con piacere, anche perché ad agosto proverò la gemella Anthem!
Quanto era il supplemento per il ristorante?
Grazie!
 

SAMILA

New member
Ma che meraviglia sono rapita da questo diario! Letto tutto di un fiato !!! Ancor ancora ancora !!!
 

Magellano

Utente livello Platinum
Ho vissuto New York, ho vissuto una transatlantica, ho vissuto la classe Quantum. Il tutto in momenti separati e qui ho rivisto il tutto in un solo bellissimo viaggio. Grazie per il contributo.
 

Fabio DB

New member
Attendo con impazienza la seconda parte! Complimenti, diario favoloso!
 

mal di mare

New member
Seguirò con interesse questo diario per un semplice motivo............sono praticamente certa che non sia la nave che fa per me..............
non possiedo uno smartphone e anche solo l'idea di passare due settimane a cercare di prenotare i ristoranti
per tutta la durata della crociera.......mi mette ansia............;):D..........o,peggio ancora,di dover mettermi in fila ogni sera.

L'idea di rivivere la transatlantica,invece,mi affascina...............:D
 

Ultima modifica:

Magellano

Utente livello Platinum
Alda Queen Mary 2 e Quantum of the Seas sono agli antipodi... Impossibile il confronto (sia in positivo che in negativo).
 

mal di mare

New member
Alda Queen Mary 2 e Quantum of the Seas sono agli antipodi... Impossibile il confronto (sia in positivo che in negativo).

Infatti.....non ho intenzione di fare confronti........;)......ma mi rendo sempre più conto che alcuni tipi di nave non sono per me.............
credo che il Forum sia utilissimo anche per questo.......:D
 

Magellano

Utente livello Platinum
Non era una critica ma un'osservazione ;-)
Ti dirò che fra le due sceglierei, mi conosci, Cunard, ma sarei curioso anche di passare alcuni giorni consecutivi in navigazione su Quantum...
 

Arwen

Member
Grazie per questo super diario!
Curiosa di leggere il resto...
Una domanda: ma dovendo prenotare tutto in anticipo, che succede se poi hai un imprevisto e non puoi rispettare l'orario per la cena? Magari vuoi anticipare o ritardare?
 

Snowman

New member
Grazie a tutti per i complimenti :) !

Le prossime puntate sono già in lavorazione.. Voglio fare un bel lavoro trattandosi del primo diario di questa nave e quindi le stò esaminando in bozza..
@Raffa: Wonderland 45$ di supplemento
@Arwen: Con la tua prenotazione in mano se l'anticipo od il ritardo sono nell'ordine di 30-40 minuti ti rechi tranquillamente al ristorante e ti piazzano subito senza problemi perchè hanno un buon buffer di gestione (sperimentato un paio di volte). Se prevedi invece di sforare l'ora è meglio se in qualunque momento ti rechi al desk di un qualsiasi ristorante per modificare la prenotazione (mi hanno tranquillamente spostato di 1h20 nella stessa serata). Purtroppo c'è qualche piccolo bug nel Royal IQ ancora da sistemare perchè poi nello smartphone vedrai due 2 prenotazioni: la prima che di fatto cancellano non sparisce dal planner, e sotto compare la seconda..
 

Ultima modifica:

Soleluna86

New member
Ciao snowman hai fatto bene a scrivere perché è sempre un piacere leggere i tuoi diari! E poi sulla quantum. .... mica robetta! Ora mi appresto a leggere questa nuova avventura!
 

aleRR

New member
Complimenti per il racconto bellissimo!!
Sono molto affascinato da Quantum
 

Alettia

Active member
Complimenti per questo tuo diario e anche per questa tua crociera, ti seguo molto volentieri, che esperienza WOW!
 

crociera

Active member
Mamma mia, che diario, saltato fuori così all'improvviso. Quante foto e quanta descrizione, bene, mi farà una bella compagnia per un pò. Ah, quasi dimenticavo di fare i complimenti !!
 

Crys

Active member
Wow!! Che diario che quasi mi stavo perdendo...; l'ho scoperto solo ora, ma l'ho praticamente letto tutto d'un fiato... letteralmente divorato...
Sicuramente un'esperienza unica, anche se per alcuni versi questo tipo di organizzazione mette un po' d'ansia anche a me...
Aspetto con impazienza la continuazione, complimenti!!!
 

C

Colombia

Guest
Cosa leggo.... Curiosissima di seguirti in questa transatlantica con questa nave da sogno
 

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top