• Benvenuto\a sul forum di Crocieristi.it, la più grande community italiana sulle crociere.

    Prendi confidenza con il forum leggendo le discussioni presenti, o ricerca l'argomento che più ti interessa attraverso l'apposito form. Per partecipare al forum è necessario registrarsi, ovviamente la registrazione è gratuita e non obbligatoria, non registrarti se per te non è davvero utile. Per eseguire eventuali cancellazioni il tempo previsto è di una settimana.

    Ricorda che il regolamento vieta l'uso di due o più nickname differenti relativi alla stessa persona. Se nel frattempo hai cambiato l'indirizzo e-mail di registrazione contattaci attraverso questo form e specifica il tuo problema assieme alla tua username, la tua vecchia e-mail ed il tuo nuovo indirizzo.

    Hai dimenticato la password? clicca qui

    Per qualsiasi problema TECNICO puoi contattare lo Staff attraverso questo form spiegando DETTAGLIATAMENTE il tuo problema
  • Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio ed i cookie stessi.
  • Ospite, seguici anche sui social!
    Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su YouTube

  • Ti andrebbe di condividere sui social, assieme a noi, le tue fotografie ed i tuoi video? Clicca qui!

  • Ciao Ospite e benvenuto su Crocieristi.it, siamo davvero felici di averti a bordo!

    ti invitiamo a leggere il regolamento per una migliore convivenza con gli altri utenti (clicca qui) mentre qui trovi qualche dritta sull'utilizzo del forum

    e poi... che ne dici di presentarti? Clicca qui per accedere alla sezione "il mio primo messaggio" ed apri un nuovo argomento!

Royal Caribbean: in un anno raddoppiati i passeggeri italiani

VaLyUS

Fondatore & Forum Master
Una parte importante del successo Royal va al management. E in particolare a Lina Mazzucco che nella dichiarazione di saluto ricordava di avere decuplicato le presenze italiane a bordo negli anni della sua esperienza al vertice di Royal Italia. Ora il nuovo manager Rotondo sembra voler proseguire su questa strada e in particolare puntando sull'assistenza in italiano a bordo e sui nuovi porti. Uno dei maggiori ostacoli per Royal credo che sia proprio la barriera linguistica e il fatto che la clientela la avverte come, a torto o a ragione, compagnia "americana"
Un caro saluto
Per l'italiano che non se ne intende molto di crociere la "crociera" è Costa (mi è capitato di sentire gente dire "mi faccio una Costa" dove Costa == crociera), seguita subito dopo da MSC. A questo punto entra in gioco l'ottimo e fondamentale lavoro effettuato dal management italiano di RCCL, che ha diffuso ottimamente il prodotto in Italia. Non dimentichiamoci le pubblicità in TV, l'evoluzione del sito Royal italiano e l'ottimo lavoro svolto con le agenzie di viaggi. La ciliegina sulla torta è il prodotto Royal, le navi, lo stile, che certamente non tradisce. Il risultato di questo "mix" è il raddoppio di passeggeri italiani.

Nicola, Paolo, sono a bordo di una Silhouette che ospita altri QUATTROCENTO italiani. Non dimentichiamo questo importantissimo "dettaglio".

A vincere comunque siamo noi crocieristi di fronte a così tanta concorrenza! :) :)
Valerio
 

giusri

Active member
400 italiani a bordo la dice tutta !

fossi un manager Royal, troverei il modo di vendere direttamente le crociere online, dal sito .it, comprese le escursioni, quindi bypassando le agenzie, e sarebbe la fine ....
 

prof

Staff Member
Aggiungo qualche particolare in base all'intervista fatta al nuovo manager Rotondo a bordo della Silhouette.
Secondo i dati forniti da Royal il 95% delle vendite di crociere in Italia è effettuato attraverso l'agenzia di viaggio
e solo il 5% attraverso internet. Negli Usa i dati sono ben diversi.
In questo ha ragione Tano: Costa e Msc hanno un tasso di fidelizzazione delle agenzie molto
più alto di Royal, hanno legami strettissimi con la rete di vendita e anche un sistema di incentivi efficace. Sta a
Royal fare passi avanti anche in questo campo.
 

lorenzo

New member
Anchio la penso con Prof, e cioè che per noi Italiani l'AGV sono un punto di riferimento importante per la prenotazione delle crociere. Io 3 anni fa per prenotare la mia prima crociera con Royal dovetti girare non poco per trovare un'agenzia che fosse convenzionata con Rcl, e premetto che l'avevo conosciuta solo tramite questo forum. Sulla Voyager quest'anno eravamo 4 coppie, e a parte me le altre 3 avevano acquistato la crociera in un ultimo minuto proposto dalla loro agenzia. Per tutti era la loro prima crociera con Rcl, e non nascondevano che l'acquisto era dovuto principalmente al prezzo (che non conosco) eccezionale. Di queste 3, solo una si dichiarava non soddisfatta della crociera, principalmente per il cibo e la lingua. Concludendo, la pubblicità è importante, il prezzo è importante, ma noi Italiani ci fidiamo ancora delle AGV.
 

Cokj72

New member
domandona per i nostri neofiti Royalisti del forum.

La publicità di RCCL che più vi ha colpito?

PS: rinnovo l' ennesimo invito a Royal Caribbean Italia di poter conoscere i nominativi dei vincitori dei concorsi indetti da loro, dove era possibile vincere delle crociere, in quanto a 12 giorni dalla partenza di una delle crociere in palio, sul concorso c'è ancora scritto "tornate per scoprire i vincitori" [smilie=furioso_13[:[smilie=furioso_13[:
 

Ultima modifica:

VaLyUS

Fondatore & Forum Master
A me è piaciuta molto l'ultima, che è apparsa spesso su Italia 1. L'ho trovata efficacissima :)

Comunque Prof mi ha tolto le parole di bocca, puntare in particolar modo sulla vendita attraverso il sito royal italia è utile solo se noi italiani prenotiamo online, e questo tipo di prenotazione coinvolge una piccolissima parte di crocieristi. La fetta di agenzie di viaggi che si dividono tra Costa e MSC è ancora troppo alta, e nonostante ciò i risultati di Royal sono egregi. Se il "feeling" tra le ADV e RCCL aumenterà, allora saranno ca....volini amari per le compagnie italiane! Ovviamente sempre se RCCL manterrà lo stesso standard di qualità........ :)
 

leo

Super Moderatore
A me è piaciuta molto l'ultima, che è apparsa spesso su Italia 1. L'ho trovata efficacissima :)

Comunque Prof mi ha tolto le parole di bocca, puntare in particolar modo sulla vendita attraverso il sito royal italia è utile solo se noi italiani prenotiamo online, e questo tipo di prenotazione coinvolge una piccolissima parte di crocieristi. La fetta di agenzie di viaggi che si dividono tra Costa e MSC è ancora troppo alta, e nonostante ciò i risultati di Royal sono egregi. Se il "feeling" tra le ADV e RCCL aumenterà, allora saranno ca....volini amari per le compagnie italiane! Ovviamente sempre se RCCL manterrà lo stesso standard di qualità........ :)



Se il gruppo Rccl è giunto all'attuale quota di mercato sicuramente lo deve al buon prodotto, alle navi(belle) e, in qualche modo, alle adv che hanno ben operato facendo conoscere il prodotto, con margini sia di utile che di fidelizzazione inferiori rispetto a quelli proposti da Costa e Msc.
L'inserimento della vendita on line, ora che la parte in salita del percorso è stata fatta, può essere un'arma a doppio taglio.
Vedremo lo sviluppo delle prenotazioni on line.
Saluti
 

lorenzo

New member
Se Rcl, vuole incrementare la vendita on line diretta, dovrebbe secondo me uniformare anche le regole di prenotazione. Per esempio: se prenoto tramite agenzia chiedono il 15%, alla Royal invece il 25%. Poi, non tutti hanno la carta di credito, e comunque non mi fido a darla per telefono. Non sò se è possibile pagarla anche con bonifici perchè non l'ho mai acquistata tramite loro, ma per esempio, dare la possibilità di pagare con metodi diversi, compreso la carta ricaricabile con pagamento diretto sul sito della carta (come succede in molti siti di vendita on line) potrebbe aiutare Royal a sviluppare la vendita dal loro sito. Ultima cosa, avere anche una piccola agevolazione, che ne sò 50-100 euro di bonus come è per il famoso sito tedesco. Altrimenti perchè dovrei comprarla a pari prezzo, in agenzia c'è un rapporto più diretto.
 

Cokj72

New member
per la carta di credito il codice s' inserisce (almeno per l'acconto) ed è possibile pagare attraverso bonifico bancario
 

I

Italian Cruiser

Guest
Mi ripeto... sulla Silhouette eravamo in 500... non 400 Italiani. 800 per la crociera in corso.

Il successo di Royal Caribbean in Italia dipende da più fattori: ottimo rapporto qualità-prezzo, navi innovative, relativamente pochi extras. Adesso che l'assistenza in Italiano è migliorata anche su Celebrity e che i prodotti del gruppo iniziano ad essere più conosciuti i clienti italiani inevitabilmente saliranno. Del resto il nostro è il quarto mercato crocieristico mondiale.
 

U

unochenavigaverament

Guest
Se Rcl, vuole incrementare la vendita on line diretta, dovrebbe secondo me uniformare anche le regole di prenotazione. Per esempio: se prenoto tramite agenzia chiedono il 15%, alla Royal invece il 25%. Poi, non tutti hanno la carta di credito, e comunque non mi fido a darla per telefono. Non sò se è possibile pagarla anche con bonifici perchè non l'ho mai acquistata tramite loro, ma per esempio, dare la possibilità di pagare con metodi diversi, compreso la carta ricaricabile con pagamento diretto sul sito della carta (come succede in molti siti di vendita on line) potrebbe aiutare Royal a sviluppare la vendita dal loro sito. Ultima cosa, avere anche una piccola agevolazione, che ne sò 50-100 euro di bonus come è per il famoso sito tedesco. Altrimenti perchè dovrei comprarla a pari prezzo, in agenzia c'è un rapporto più diretto.
Lorenzo, non essere prevenuto sulla carta di credito....e' il metodo di pagamento piu' sicuro. Essere clonati non e' difficle, ma basta una denuncia alla polizia e un fax alla gestore della carta e le assicurazioni ti coprono immediatamente e senza problemi. E' molto piu' pericoloso il bancomat, dove devi dimostrare che non eri in zona. Parlo per esperienza diretta, Carte di credito clonate 3 volte in tutto il mondo e bancomat una..... mai piu' soldi quando viaggio....e il numero della carta lo do senza preoccupazioni, ovviamente sempre in buona fede.
Penso che esista molta disinformazione sulle carte...... ovvio parlo per esperienza personale, mi hanno rubato migliaia di euro sempre restituiti, e a fatica zero. Magari esistono casi meno fortunati.

Saluti
 

Emilio

New member
Io spero solo che la royal non si italianizzi troppo !!!
Io l'ho scelta proprio perchè è stile americano.
 

essepi2

Co-Fondatore
Si parla tanto di raddoppio ma parliamo di numeri. Quando si parte da quasi zero clienti o comunque da un numero esiguo di clienti è facile raddoppiare o triplicare, ma significativamente quali sono i numeri: 1000, 10000,100000 passeggeri? Perchè alla fine è solo questo che conta e se il trend sarà sempre in aumento così come se la tendenza dura lungo tutto l'arco dell'anno.
Senz'altro a favore di Royal giocano diversi fattori tipo i porti di imbarco caratterizzati da buone infrastrutture, i prezzi più bassi ( che la quasi totalità dei potenziali nuovi passeggeri guarda ), il buon servizio a bordo che comunque non credo si discosti molto da quello offerto da altre compagnie. Gli itinerari direi che sono tutti simili, quindi qui nel Mediterraneo non ritengo possano fare la differenza. A sfavore di Royal credo ci sia fondamentalmente la barriera linguistica, forse temuta più di quanto in realtà sia temibile.
 

I

Italian Cruiser

Guest
Maurizio... la barriera linguistica sta venendo meno, persino su Celebrity. Gli itinerari nel Mediterraneo... itinerario di 7 giorni nel Mediterraneo Occidentale a parte... sono tutt'altro che omologati a Costa e MSC. Come prodotto ha meno extras rispetto alle compagnie italiane... sulla qualità non posso fare un raffronto tra il prodotto Royal attuale e quello Costa del 2005.

Le cifre attuali del Gruppo si attestano sui 50.000 passeggeri previsti per quest'anno.
 

tamburino

Active member
...... Come prodotto ha meno extras rispetto alle compagnie italiane..


Paolo accenni sempre a questi extras ... mi fai per favore una tua lista delle differenze tra Royal e Costa. ( scrivo solo Costa perche di Msc non sono informato )perche nella mia analisi non trovo che,a fine viaggio ,ci sia tanta differenza, in quanto :
Le quote di servizio si pagano su ambedue le compagnie , che sia prima o a fine crociera poco cambia ,anzi....Costa sconta quelle per i ragazzi da 14 a 17 anni ed annulla quelle per i bimbi fino a 14 anni, non credo sia lo stesso per Royal,
Gli spuntini, merende, pizze e ristorazione varia su Costa non sarà disponibili 24 su 24 ma alle ore che normalmente sarebbero richiesti questi servizi ci sono sempre,e sempre gratuiti
Le bibite , a parte the freddo e limonata, ma poi quanti Italiani usano queste bevande a pranzo ?.. l'acqua e sempre disponibile sia in caraffa al ristorante, che in dispenser al buffet, quì aprirei una parentesi su un servizio visto a bordo di Mariner, cioé trovare già i bicchieri pieni di bibite,..... preferisco vederlo riempire il mio bicchiere,;);) oppure
lo faccio io stesso
I prezzi dei pacchetti poi di acqua, vino e caffe espresso, sono ampiamente a favore di Costa
The ,Tisane e Caffé americano lo trovi su ambedue le compagnie, gratis.
I ristoranti speciali, anche questi ,sebbene camuffati ,sono extra, la ristorazione è già compresa nel prezzo della crociera, quindi se pur minimi i supplementi per questi servizi,anche se non obbligatori,sempre supplementi sono, sulle navi Costa questi ristoranti sono limitati ad uno massimo due , sulle Royal quanti ? non saprei esattamente.
Il servizio in cabina su Costa è a pagamento , su Royal si paga solo nelle ore notturne.
Costa poi propone un pagamento su certi , divertimenti...,:( vari simulatori e cinema 4D , ma non trovo il corrispondente su Royal.

Non ricordo quali altri extra che vengono caricati da Costa ,se non escursioni e navette ,ma queste credo siano paralleli. e il centro benessere ma questa è una scelta del passeggero.

Sicuramente a vantaggio di Royal ci stà il prezzo in determinati periodi , quelli preferiti da noi Italiani,Luglio e Agosto,ma in altri non si differenzia affatto,per itinerari e servizi uguali.

La barriera liguistica sta venendo meno solo in quelle che partono dall'Italia,in tutti gli altri itinerari , e sono i migliori, non è cambiato nulla

50.000 pax sono meno di quelli che che Costa e Msc, imbarcano in mediterraneo in una settimana,perche è da queste due compagnie che dovrebbero provvenire maggioranza questi numeri, se poi aggiungi anche le altre, per cosi dire minori , Ibero , Aida, ecc...e cosiderando che nessuna di queste ,credo , abbia nelle previsioni di bilancio la diminuzione dei propri passeggeri, 25.000 pax in più in un anno probabilmente li possono raggiungere anche le compagnie europee
 

salseros2003

Active member
Se parliamo di differenze tra royal e costa non finiamo piu'.

Per le quote, indipendentemente da offerte per bambini e minori, alla fine conta il totale... Si puo' non avere una offerta evidenziata per i bambini ma alla fine lo stesso avere lo stesso prezzo... Diceva il grande Toto': e' il totale che fa la somma.

Per il divertimento, se vai su royal gli equivalenti di offerte extra quali simulatore o cinema 4d li hai gratuitamente... Mi limito alle classi voyager dove la promenade, il palaghiaccio, ecc sono inclusi seza sovraprezzo.

Bevande. Prima di tutto i pacchetti acqua sono un problema solo italiano.. Noi mai acquistati uno. Il caso base su tutte le compagnie e' il servizio di acqua al bicchiere. Sui vini non va fatto l'errore di guardare solo al prezzo ma anche a quali sono le bottiglie offerte. Ovviamente c'e' chi non vi bada ma personalmente ho trovato piu' interessante la cantina royal... E' ovvio che un barolo costa piu' di un lambrusco...scusatemi l'estremizzazione solo per un esempio.
Sulle bibite, indipendentemente dall'utilizzo o meno dei clienti una compagnia le offre l'altra no...a me piacciono e ne uso tante.... Ogni volta ho visto anche gli italiani godersele... Ma in soldoni su una la trovi mentre sull'altra niente.

Quote di servizio...hai ragione alla fine si pagano sempre ma e' errato confrontare i due prezzi senza tenerne conto... Su royal le paghi nel prezzo..su costa le paghi alla fine quindi se confronti per prezzo devi tenerne conto ovviamente... Di clienti che l'hanno scoperto dopo ce ne sono...anche su questo forum ogni tanto qualcuno se ne accorge dopo..

Sulla ristorazione e' un abisso... Sulla Costa mi sono sempre rimpizzato di pizza perche' Tornando da escursioni non trovavo altro e dovevo attendere la sera a cena... Quindi saltando il pranzo non hai alternative... L'assenza del buffet (su costa come vuoi o non vuoi metterla manca...) si sente... Anche il servizio in camera e' una alternativa che manca... E' capitato che per problemi di maldimare di amici questi hanno dovuto ordinare in camere mentre erano su royal...su costa avresti dovuto pagare.

Sui ristoranti a pagamento vale quellomche hai detto pernla SPA... Libera scelta... Pero' su quelli royal ho sentito lamdifferenza mentre su quelli costa no..ma esperienza personale.

Sulla questione caraffa, salvo non sia cambiato qualcosa, il bicchiere mi veniva riempito al mio arrivo su royal... Quindi nessuna sorpresa anzi un servizio al bicchiere verso una caraffa...

Come detto se si inizia a parlare di differenze non si finisce piu'... Credo di aver citato solo dati oggettivi salvo il giudizio sui ristoranti a pagamento..
Poi basta leggere i diari e capire che l'arrivo forte di royal sta aprendo nuove possibilita'... Con la speranza che anche Costa ed Msc capiscano la cosa...
Quest'anno anche la forte presenza Celebrity sta inserendo nuova concorrenza.

Poi vale sempre il discorso prezzo/offerta: a parita' di prezzo l'offerta che da royal e' troppomsuperiore secondo noi... E lo dice chi fara' la prossima crociera su Costa per la spinta di un itinerario specifico... Quindi non siamo snob verso Costa ma solo attenti a dove mettere il nostro denaro...
 

lorenzo

New member
Lorenzo, non essere prevenuto sulla carta di credito....e' il metodo di pagamento piu' sicuro. Essere clonati non e' difficle, ma basta una denuncia alla polizia e un fax alla gestore della carta e le assicurazioni ti coprono immediatamente e senza problemi. E' molto piu' pericoloso il bancomat, dove devi dimostrare che non eri in zona. Parlo per esperienza diretta, Carte di credito clonate 3 volte in tutto il mondo e bancomat una..... mai piu' soldi quando viaggio....e il numero della carta lo do senza preoccupazioni, ovviamente sempre in buona fede.
Penso che esista molta disinformazione sulle carte...... ovvio parlo per esperienza personale, mi hanno rubato migliaia di euro sempre restituiti, e a fatica zero. Magari esistono casi meno fortunati.

Saluti

Ciao Uno....io uso la carta di credito sempre, la mia diffidenza è solo sull'uso per telefono. Se...e dico se, mi chiedono il numero per telefono per pagare la crociera, non mi fido. Ma se l'addebito viene fatto on line direttamente tramite il sito della carta, allora mi fido di più. Per il resto sono d'accordo con te per il bancomat
 

tamburino

Active member
Mi parli di pareri oggettivi e dici ..per me ....per noi ...questo per conto mio o qualcosa di soggettivo .. inoltre a me pare che tutto il tuo discorso sia un parere soggettivo .

in quanto hai totali dei costi presumo, che ognuno sappia ciò che compera, penso che tutti quando acquistino un bene si informino di ciò che stanno pagando

I bicchieri già pieni al buffet, non li ho notati solo io ma su questo forum ci sono alcune citazioni in merito.
 

Top