• Benvenuto\a sul forum di Crocieristi.it, la più grande community italiana sulle crociere.

    Prendi confidenza con il forum leggendo le discussioni presenti, o ricerca l'argomento che più ti interessa attraverso l'apposito form. Per partecipare al forum è necessario registrarsi, ovviamente la registrazione è gratuita e non obbligatoria, non registrarti se per te non è davvero utile. Per eseguire eventuali cancellazioni il tempo previsto è di una settimana.

    Ricorda che il regolamento vieta l'uso di due o più nickname differenti relativi alla stessa persona. Se nel frattempo hai cambiato l'indirizzo e-mail di registrazione contattaci attraverso questo form e specifica il tuo problema assieme alla tua username, la tua vecchia e-mail ed il tuo nuovo indirizzo.

    Hai dimenticato la password? clicca qui

    Per qualsiasi problema TECNICO puoi contattare lo Staff attraverso questo form spiegando DETTAGLIATAMENTE il tuo problema
  • Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio ed i cookie stessi.
  • Ospite, seguici anche sui social!
    Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su YouTube

  • Ti andrebbe di condividere sui social, assieme a noi, le tue fotografie ed i tuoi video? Clicca qui!

  • Ciao Ospite e benvenuto su Crocieristi.it, siamo davvero felici di averti a bordo!

    ti invitiamo a leggere il regolamento per una migliore convivenza con gli altri utenti (clicca qui) mentre qui trovi qualche dritta sull'utilizzo del forum

    e poi... che ne dici di presentarti? Clicca qui per accedere alla sezione "il mio primo messaggio" ed apri un nuovo argomento!

"Tutto esaurito"

Nautilus

Member

essepi2

Co-Fondatore
Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa:

CROCIERE: VERSO IL “TUTTO ESAURITO" A NATALE E CAPODANNO PER COSTA.
DAL 2011 CIRCA 60.000 OSPITI HANNO FESTEGGIATO IL NUOVO ANNO CON UN GIRO DEL MONDO


Il Mediterraneo è la meta preferita per le feste di italiani, spagnoli e tedeschi; i francesi prediligono i Caraibi. E c’è chi festeggia il nuovo anno con un Giro del Mondo: quello in partenza il 5 gennaio 2019 sarà la dodicesima edizione per Costa Crociere.


Genova, 21 dicembre 2018 – Le crociere si confermano tra le vacanze più apprezzate anche a Natale e Capodanno. Costa Crociere, compagnia italiana leader in Europa, si sta avviando verso il “tutto esaurito” sulle 27 crociere, per un totale di oltre 80.000 posti disponibili a bordo di 14 navi, che permetteranno di festeggiare nelle più belle destinazioni del Mediterraneo, Caraibi, Sud America, Emirati, Oceano Indiano, India e Maldive ed Estremo Oriente.

Gli itinerari di punta per le feste sono ancora quelli della durata di sette giorni, anche se gli europei hanno preferenze diverse in termini di destinazioni. Per italiani, spagnoli e tedeschi, così come per gli svizzeri, la meta preferita rimane il Mediterraneo, grazie alla vicinanza con i porti che permettono di imbarcarsi comodamente per una crociera alla scoperta di città come Roma, Barcellona, Atene, Napoli e Marsiglia. Francesi ed austriaci preferiscono fuggire dal freddo invernale per una vacanza di totale relax al caldo sole dei Caraibi, grazie a crociere come quelle in partenza da Guadalupa, che visitano ogni giorno un’isola diversa. Tra le mete preferite di italiani e spagnoli ci sono anche le crociere da Dubai e quelle in Estremo Oriente, mentre per i francesi quelle a Mauritius, Madagascar e Seychelles. Una curiosità è rappresentata dal fatto che in Italia le prenotazioni per le crociere di Natale superano quelle per Capodanno, grazie alle attività previste a bordo che consentono di vivere pienamente l’atmosfera natalizia anche in vacanza.
Sarà un inizio d’anno davvero speciale per circa 2.300 ospiti di Costa Luminosa, che il 5 gennaio 2019 partiranno da Venezia alla volta del viaggio dei sogni: il Giro del Mondo. Un’emozionante crociera di 112 giorni che accompagnerà gli ospiti alla scoperta delle meraviglie di 5 continenti, solcando 3 oceani e visitando 43 destinazioni, per poi fare ritorno in Italia, a Venezia, il 27 aprile 2019. Sarà la dodicesima edizione di questa splendida crociera, che Costa Crociere ha iniziato a riproporre ogni anno dal 2011, ispirandosi al grande successo che questo viaggio aveva negli anni Settanta. Dal 2011 circa 60.000 ospiti Costa hanno partecipato ad almeno una delle tre tratte del Giro del Mondo, di cui circa 14.000 francesi, 12.000 tedeschi e oltre 11.000 italiani.

Il Giro del Mondo 2019 di Costa Luminosa toccherà destinazioni come Brasile, Argentina, Cile, Isola di Pasqua, Polinesia, Nuova Zelanda, Australia e Indonesia, Singapore, Malesia, Thailandia, Sri Lanka, India, Dubai, Oman e Giordania, viaggiando sempre verso ovest. Già in vendita il Giro del Mondo edizione 2020 e anche quello del 2021, che avrà un itinerario mai visto prima, dedicato all’Africa e all’America, che comprende destinazioni come India, Maldive, Sud Africa, Terra del Fuoco, Cile, Perù e New York.

A commento:
Un altro anno strepitoso per Costa Crociere, nonostante tutto, sia sotto il profilo economico, fatturato ed utili, che sotto il profilo del gradimento: probabilmente il ricambio " crocieristico generazionale " c'e' gia' stato. A questa new generation aggrada il nuovo corso di Costa Crociere e quindi qualche migliaio di lamentele su tagli, livellamento al basso dei servizi, etc. non sposta minimamente l'ago della bilancia!
Ognuno fara' poi le proprie considerazioni e di conseguenza le proprie scelte.
 

Ultima modifica:

Rodolfo

Super Moderatore
Attenzione che la ruota gira.����

Indubbiamente Tiziano, ma vale per tutti.

Io sono un anziano del Forum e già 12 anni fa, si dava, su queste pagine, l'aver toccato il fondo da parte della Compagnia. Così non è stato, magari succederà "domani", ma intanto i risultati non vanno d'accordo con le oscure previsioni. Forse le scelte dei vertici, che non son poi così scemi come sovente si tende a definirli, non son state poi così sbagliate anche se non condivisibili.

Poi Tiziano, il bacino da cui provengono le critiche più "feroci" si basa su una fonte numerica, direi piuttosto esigua (Crocieristi), visto che siam sempre meno ad esprimerle, e non tutti della stessa opinione e quindi giudizi che nel complessivo non incidono più di tanto se non per nulla.

Son altre valutazioni che contano, che noi non vediamo, se non in minima percentuale.

Assai verosimilmente, il commento di Essepi, che io condivido, condensa in poche parole lo scenario del momento della Compagnia. Aggiungo una mia vecchia considerazione; come per Venezia, critiche e defezioni continue, ma il saldo è sempre positivo. Fin troppo oserei dire; per uno che "lascia" altri due ne arrivano.

Colgo l'occasione per augurarti Buon Natale.
 

LeoEdre

New member
Alla fine, il successo commerciale è l'unica cosa che conta per un'azienda e Costa a quanto pare sta vincendo, non soltanto sul mercato italiano, quindi non cambierà strategia nel breve periodo.
Io piuttosto non capisco chi continua a criticare e poi ci naviga ancora. Il mercato è grande, se anche i clienti insoddisfatti continuano a navigare con loro, è una ulteriore vittoria per Costa.

Inviato dal mio BLA-L09 utilizzando Tapatalk
 

mimmo

Active member
Alla fine, il successo commerciale è l'unica cosa che conta per un'azienda e Costa a quanto pare sta vincendo, non soltanto sul mercato italiano, quindi non cambierà strategia nel breve periodo.
Io piuttosto non capisco chi continua a criticare e poi ci naviga ancora. Il mercato è grande, se anche i clienti insoddisfatti continuano a navigare con loro, è una ulteriore vittoria per Costa.

Inviato dal mio BLA-L09 utilizzando Tapatalk

:D da quello che ho capito io, chi critica e poi risale su navi Costa. Lo fa solo per sfogo e basta
 

tiziano

Active member
:D da quello che ho capito io, chi critica e poi risale su navi Costa. Lo fa solo per sfogo e basta

Mimmo non penso che i "tagli " che ha effettuato la compagnia negli ultimi anni ti vanno bene, io certe scelte fatte non le ho condivise, perciò se faccio una critica non significa che non viaggio più con Costa, ed il mio non è uno sfogo come scrivi tu ma una osservazione come viaggiatore, ciao buon Natale.
 

tiziano

Active member
:D da quello che ho capito io, chi critica e poi risale su navi Costa. Lo fa solo per sfogo e basta

Mimmo non penso che i "tagli " che ha effettuato la compagnia negli ultimi anni ti vanno bene, io certe scelte fatte non le ho condivise, perciò se faccio una critica non significa che non viaggio più con Costa, ed il mio non è uno sfogo come scrivi tu ma una osservazione come viaggiatore, ciao buon Natale.
 

mimmo

Active member
Mimmo non penso che i "tagli " che ha effettuato la compagnia negli ultimi anni ti vanno bene, io certe scelte fatte non le ho condivise, perciò se faccio una critica non significa che non viaggio più con Costa, ed il mio non è uno sfogo come scrivi tu ma una osservazione come viaggiatore, ciao buon Natale.

tiziano, la mia non era rivolta personalmente a te . dicevo in generale .almeno le persone che conosco io
 

malugano

New member
buongiorno, io di crociere di Natale ne ho fatta una e tanto basta con concordia e fu un disastro ma non per colpa della compagnia ma per gli ospiti cafoni. Ho viaggiato con costa e MSC : le ultime con Costa a novembre sempre piacevoli e tutto è filato liscio. Io penso che indipendentemente dalle scelte della compagnia volte al ribasso sia per prezzo che per servizi, ciò che rende una crociera positiva o meno dipende da molti fattori. Uno è il personale se è al primo imbarco o meno, quest'anno su costa favolosa abbiamo trovato tutti molto preparati e attenti . L'altro la clientela e anche qui persone nel complesso educate .Poi come noi la viviamo , se cerchiamo sempre il livello di 20 anni fa , quando ho fatto la prima, o se ci adeguiamo. IO faccio il rapporto qualità prezzo e per ora anche grazie agli sconti di cui usufruisco, ho sempre avuto ciò per cui pago.
 

maumarti

Member
...Poi come noi la viviamo , se cerchiamo sempre il livello di 20 anni fa , quando ho fatto la prima, o se ci adeguiamo. IO faccio il rapporto qualità prezzo e per ora anche grazie agli sconti di cui usufruisco, ho sempre avuto ciò per cui pago.
Questo mi sembra l’approccio migliore in assoluto!

E un po’ mi dispiace di non essere capace di viverla completamente così (forse la vecchiaia...)
Il successo di vendite riportato mi fa piacere per chi ci lavora (e non è poca cosa), ma rallegrarsi perché ci sono un sacco di clienti che si accontentano di un servizio che è stato ridimensionato rispetto al passato ... non so a voi, a me lascia un po’ di amaro in bocca...
Spero inoltre che il senso del topic non sia del tipo “alla faccia di chi si lamenta”, perché si trattasse anche di “poche migliaia” a confronto delle decine di migliaia che paiono contenti, a mio parere le loro opinioni sono degne di pari rispetto.
La compagnia ha avuto ragione sul fatturato (e c’era da aspettarselo, mica fanno le cose a caso e i top manager son tutt’altro che scemi ;) ...).
Sull’immagine del brand rispetto ad una volta non sono altrettanto sicuro; ma sappiamo bene che il denaro vince su tutto, no? Specie poi per chi ci lavora l’importante è guadagnare, la visione romantica del modello di eccellenza italiana è fuori moda da tempo (non solo nelle crociere del resto).
Per inciso, nonostante questo ho da poco prenotato un giro nel Mediterraneo con Diadema per gennaio, con lo spirito del “mi prendo quello che viene, tanto son preparato”. Vivo a Torino, cerco vacanzina invernale comoda con la soluzione che più amo (crociera appunto). Scelto di nuovo Costa, perché l’unica alternativa possibile dalla Liguria in inverno (MSC) per mia esperienza personale lavora più o meno nello stesso modo e almeno la SPA di Diadema è un po’ meglio.
Garantisco che il rapporto passeggeri/equipaggio ridottto, ristorante a pranzo che non si sa se aperto o meno, esclusione di ristorante samsara nelle cabine con lo stesso nome (samsara, appunto) sono solo alcuni aspetti che non mi piacciono, ma se non c’è alternativa mi prendo quello che c’è.
Così secondo me fanno altri tra quelli che “tanto ci vanno lo stesso”, pur spinti da motivi che non sono necessariamente i miei (magari non è la distanza da casa ma il tipo di cucina, o la sensazione di essere meno in difficoltà con la lingua o altro ancora).
In conclusione a parer mio si può pure vedere il bicchiere mezzo pieno e non mezzo vuoto, ma fatto sta che ‘sto bicchiere c’ha comunque il 50% di vino in meno rispetto al passato
 

malugano

New member
salve maumarti anch'io concordo con quello che hai scritto sull'accontentarsi che non è mai bello ma certe volte necessario. Per quanto mi riguarda viaggiando fuori stagione ho sempre avuto un buon servizio , trovato cabine molto pulite e gustato buone pietanze. Non sento la mancanza del Buffet Magnifico tutte le sere o dei disegnini sul letto e di altri privilegi che se è vero erano indice di lusso è anche vero che quello che ho speso per la prima crociera del 1997 su romantica cabina interna non l'ho speso quest'anno in cabina all inclusive con balcone. Quindi è ovvio che a qualche cosa abbiamo rinunciato tutti ad esempio gli spettacoli serali adesso sono davvero ripetitivi mentre allora erano strepitosi oppure i trasferimento porto centro città allora gratis ora a pagamento.E' anche vero che dopo tante crociere la magia si dissolve noi sappiamo già tutto quello che ci aspetta siamo documentati su tutto anche grazie ai vari forum e la vacanza un po' l'abbiamo già gustata.
 

maumarti

Member
salve maumarti anch'io concordo con quello che hai scritto sull'accontentarsi che non è mai bello ma certe volte necessario. Per quanto mi riguarda viaggiando fuori stagione ho sempre avuto un buon servizio , trovato cabine molto pulite e gustato buone pietanze. Non sento la mancanza del Buffet Magnifico tutte le sere o dei disegnini sul letto e di altri privilegi che se è vero erano indice di lusso è anche vero che quello che ho speso per la prima crociera del 1997 su romantica cabina interna non l'ho speso quest'anno in cabina all inclusive con balcone. Quindi è ovvio che a qualche cosa abbiamo rinunciato tutti ad esempio gli spettacoli serali adesso sono davvero ripetitivi mentre allora erano strepitosi oppure i trasferimento porto centro città allora gratis ora a pagamento.E' anche vero che dopo tante crociere la magia si dissolve noi sappiamo già tutto quello che ci aspetta siamo documentati su tutto anche grazie ai vari forum e la vacanza un po' l'abbiamo già gustata.
Salve a te malugano.
Mi trovo d’accordo praticamente su tutto quanto hai scritto :)
Anch’io e mia moglie prima crociera nel 2003 interna Costa Victoria strapagata se confrontiamo le caratteristiche delle navi e le tariffe attuali.
Purtroppo l’offerta è cambiata anche perché è cambiato, ampliandosi, il bacino di utenza.
Faremo questa prossima crociera fuori stagione con lo spirito che hai citato tu, che sono certo sia il migliore; e al rientro, se la mia proverbiale smemoratezza non me lo avrà fatto scordare, riprenderò questo thread per dare un breve riscontro, per quel che può valere :)
 

malugano

New member
ciao maumarti aspetto le tue impressioni intanto ti auguro di trovare compagni di viaggio educati , personale preparato, e mare calmo e la crociera sarà fantastica.
 

checco78

New member
Un azienda si valuta sulla base dei risultati e a quanto appare dai dati presentati la strategia è stata vincente .
Io non sono un crocerista di lungo corso perché con homsolo tre esperienze con Costa nel 2007 2010 e 2018 su tre navi diverse Europa ,Mediteranea e infine Diadema da cui sono sceso ieri .
Decisamente molte cose sono cambiate l atmosfera elegante e un po’ esclusiva che si respirava su Costa Europa nel 2007 risulta in qualche modo svanita , il servizio offerto è diverso è sicuramente quel tipo di “ qualità “ esclusiva è venuto meno.
Ma come hanno notato è detto anche altri nei loro interventi quella qualità aveva un costo rilevante .
Oggi i tempi sono cambiati , i contesti sociali ed economici non sono più gli stessi , al mondo delle crociere si affacciano le nuove generazioni che hanno esigenze e stili di vita completamenti diversi e le compagnie nella loro strategie devono cercare di interpretare i bisogni di questi nuovi clienti offrendo loro un prodotto ed un servizio che risponda a questi nuovi gusti.
Da ciò che ho visto su Diadema Costa in questo è riuscita a creare un buon prodotto che riesce a mantenere una buona qualità ed un offerta capace di accontentare un po’ tutte le fasce di età .
E con piacere ho visto tanti giovani a bordo.
Certo ho sentito anche tante lamentele sia in escusrsipne sia ai buffet e ho nuotato che la frase “ La Costa e Peggiorata “ o “ Non più la costa di una volta “ venivano in maggioranza da un target di persone molto anziane abituate al clima dellle crociere di 20 anni fa o più e che sicuramente vivono male il,passaggio alle grandi navi con 5000 passeggeri o ad un tipo di servizio meno esclusivo.
Ma alla fine i dati sono quelli che contano e se i risulti della compagnia son questi significa che il management ha lavorato bene esche la strada intrapresa non è sbagliata.
 

Ultima modifica:

MCP

Active member
Ricorderete che, anche per l'Auditel, l'indice di ascolto e quello di gradimento sono due cose ben distinte...
MCP
 

Top