• Benvenuto\a sul forum di Crocieristi.it, la più grande community italiana sulle crociere.

    Prendi confidenza con il forum leggendo le discussioni presenti, o ricerca l'argomento che più ti interessa attraverso l'apposito form. Per partecipare al forum è necessario registrarsi, ovviamente la registrazione è gratuita e non obbligatoria, non registrarti se per te non è davvero utile. Per eseguire eventuali cancellazioni il tempo previsto è di una settimana.

    Ricorda che il regolamento vieta l'uso di due o più nickname differenti relativi alla stessa persona. Se nel frattempo hai cambiato l'indirizzo e-mail di registrazione contattaci attraverso questo form e specifica il tuo problema assieme alla tua username, la tua vecchia e-mail ed il tuo nuovo indirizzo.

    Hai dimenticato la password? clicca qui

    Per qualsiasi problema TECNICO puoi contattare lo Staff attraverso questo form spiegando DETTAGLIATAMENTE il tuo problema
  • Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio ed i cookie stessi.
  • Ospite, seguici anche sui social!
    Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su YouTube

  • Ti andrebbe di condividere sui social, assieme a noi, le tue fotografie ed i tuoi video? Clicca qui!

  • Ciao Ospite e benvenuto su Crocieristi.it, siamo davvero felici di averti a bordo!

    ti invitiamo a leggere il regolamento per una migliore convivenza con gli altri utenti (clicca qui) mentre qui trovi qualche dritta sull'utilizzo del forum

    e poi... che ne dici di presentarti? Clicca qui per accedere alla sezione "il mio primo messaggio" ed apri un nuovo argomento!

Un'Italiano su P&O : Le capitali baltiche con Aurora 05/08-17/08 2012

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Snowman

New member
Come promesso prima della partenza, cercherò di dettagliare al meglio questa mia bellissima crociera con una nave ed una compagnia che, pur avendo festeggiato i 175 anni di storia il 3 di luglio scorso, sono per il mercato italiano praticamente ignote.

http://farm8.staticflickr.com/7111/7815657316_83a5206e65_b.jpg


All'inizio di tutto vorrei mettere il voto (8,5/10) che ho dato a questa esperienza, nel complesso con moltissimi pregi e pochissime ombre, e che secondo me è perfetta per il crocierista medio italiano, per la quantità e la qualità dei servizi offerti a bordo.

1) Prenotazione: In Italia P&O non ha rappresentanze perchè, come da loro espressa intenzione, si rivolgono esclusivamente al mercato anglofono, ed a bordo non è presente assistenza in altra lingua diversa dall'inglese. Per prenotare quindi con questa compagnia, ci sono 2 possibilità: Attraverso il loro sito istituzionale http://www.pocruises.com/ pagando con carta di credito, o tramite un'agenzia inglese come ho fatto io. Al completamento del pagamento, vi verrò fornito entro un paio di settimane il codice per accedere direttamente al menù della vostra prenotazione nel sito, e gestire il viaggio.

2) Compagnia: P&O come detto ha 175 anni di storia, ed è la più antica compagnia di crociere nel mondo. E' ad oggi un brand del gruppo Carnival, che però viene gestito separatamente in un microraggruppamento che comprende Princess, Cunard e P&O, più la piccola divisione di P&O Australia, che però opera solo in quella zona. La flotta in servizio attualmente è di 7 navi ed è previsto l'arrivo di una nuova ammiraglia di classe Royal Princess nei prossimi anni.

http://farm8.staticflickr.com/7139/7816121814_401cfaff2e_c.jpg

E' importante sapere se avete figli che la flotta P&O è divisa in navi con figli e navi solo per adulti. Nel caso di navi con figli come Aurora, l'assistenza ed i servizi offerti per loro sarà completissima e di alto livello, come ho avuto modo di constatare.

http://farm9.staticflickr.com/8294/7815675238_04884d9f3d_c.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8308/7815675886_ee1b9a3a55_c.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8427/7815672040_60d27a00f7_c.jpg



Parliamo quindi nello specifico di Aurora: E' l'ultima nave costruita da P&O prima che venisse acquisita da Carnival. E' stata costruita dai cantieri Meyer Werft di Amburgo ed è entrata in servizio nell'Aprile 2000. Per mia valutazione questa è una nave ottima. Molti spazi comuni, lounge di ritrovo, spazi
per vivere le lunghe crociere che questa nave fà durante l'anno. Non c'è l'abbondanza di cabine balcone delle nuove costruzioni, ma le dimensioni ed il confort degli alloggi non viene meno. Lo stato di manutenzione della nave è molto buono nonostante gli anni, ed il personale dell'ordinaria manutenzione è costantemente all'opera. Inoltre il livello di pulizia e di attenzione nei "punti nascosti" e notevolmente superiore a quanto visto l'anno scorso su Noordam. E' una nave molto veloce (Misurate punte di 26 nodi a favore di vento) http://farm9.staticflickr.com/8441/7816018448_62e2c450a1_c.jpg

e stabile, anche a detta dello stesso comandante, che ha gestito navi di varie classi all'interno del gruppo.

Aurora è strutturata su 13 ponti, i lidi presenti sono 3:

Il bellissimo lido scoperto terrace di poppa,

http://farm8.staticflickr.com/7131/7815631734_7d94733ac7_b.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8301/7815633204_48337e89de_b.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8426/7815674140_300980555c_b.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8307/7815673498_a79a180883_b.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8439/7815638164_8f5330a387_b.jpg

il lido con cupola apribile crystal,

http://farm9.staticflickr.com/8304/7815688232_548db34849_b.jpg

ed il lido scoperto e riscaldato riviera che è solo per adulti. Nel complesso 5 idromassaggi.

http://farm9.staticflickr.com/8295/7815685896_313358b15a_b.jpg

Per il servizio di ristorazione sono presenti:

Ristorante a turno "Alexandria" a poppa,

http://farm8.staticflickr.com/7110/7815654526_5de26e0627_b.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8445/7815653014_87195b0157_b.jpg


Ristorante a turno "Medina" centro nave,

http://farm9.staticflickr.com/8306/7815652164_6372093e4f_b.jpg


Ristorante a buffet "Orangerie" al lido

http://farm9.staticflickr.com/8284/7815635398_0c1c1901c1_b.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8423/7815636416_a1549147de_b.jpg

Ristorante gastronomico a prenotazione con supplemento "Cafè Bordeaux" di Marco Pierre White (Maestro di Ramsey e Blumental)

http://farm9.staticflickr.com/8437/7815670906_633561d82c_b.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8306/7815670426_9f8c774427_b.jpg


Ristorante grill a prenotazione con supplemento "Pennant" a poppa ponte lido


Fast food "Sidewalk" tra il lido crystal ed il lido riviera

http://farm9.staticflickr.com/8440/7815676902_1986085d5f_b.jpg

Per l'intrattenimento sono presenti:

Teatro ad un livello a prua "Curzon"

http://farm8.staticflickr.com/7278/7815660204_513fc6421c_b.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8306/7815659244_306076ee98_b.jpg

Sala da ballo polifunzionale "Carmen"

http://farm9.staticflickr.com/8283/7815654930_60cc79c2b8_b.jpg


Sala disco "Masquerade"

http://farm8.staticflickr.com/7256/7817578116_1d545d9dc1_c.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8436/7817577562_edfc8bfc2e_c.jpg

Cinema 235 posti "The playhouse"

http://farm9.staticflickr.com/8306/7815669374_e2652b4d8a_b.jpg


Casino "Montecarlo"

http://farm9.staticflickr.com/8296/7815655288_8dccee4bb1_b.jpg

Una bella e fornita biblioteca dove poter leggere su una poltrona massaggiante ammirando il mare,

comporre un puzzle, o se preferite vi verrà fornito un kindle con caricati i libri preferiti da portare

a spasso per la nave..

http://farm8.staticflickr.com/7114/7815619988_251b09acfe_b.jpg



Molte sale di ritrovo lounge , e svariati bar, tra cui molto carino il bar sport dove sono presenti memorabilia di campioni sportivi del passato, e dove è possibile vedere su grandi schermi tutti gli eventi sportivi in corso. In questa crociera erano in corso le olimpiadi
ed la sala Masquerades era stata completamente dedicata all'evento.

http://farm9.staticflickr.com/8289/7815657910_ec90b34eb1_c.jpg


http://farm9.staticflickr.com/8427/7815658292_db4f410b4c_c.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8295/7815621286_43e773af4f_c.jpg

http://farm8.staticflickr.com/7126/7815623840_b45a5fcf3d_c.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8291/7815620932_7c2d7c6d75_c.jpg


Per i bambini/ragazzi sono a disposizione vari locali in base all'età, dove sono sempre presenti gli animatori, che gli intratterrano dal primo mattino fino al rientro in cabina per la notte, pasti compresi.

Sono presenti inoltre una bella palestra che si affaccia sul lido, con attrezzi technogym con valori metrici e non uk,

http://farm9.staticflickr.com/8424/7815626412_84161fa121_b.jpg

http://farm8.staticflickr.com/7250/7815626886_e330f779cb_b.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8447/7815618104_04bc753c68_b.jpg



ed un centro benessere con bagno turca e sauna vista mare gratuiti e stupendi.

http://farm9.staticflickr.com/8293/7816092100_9763a9ef8f_c.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8442/7816093042_a52b4a5cb1_c.jpg


Per gli sport, oltre ai classici giochi da ponte, sono previsti un campo versionabile basket/calcio/pallavolo/cricket, delle pedane di prova
per golf ed un simulatore tridimesionale di golf.

Ma entriamo ora nel vivo della crociera..

Ho prenotato un volo british airways per Londra Gatwick sia perchè mi consentivano tra 3 colli di bagaglio per complessivi 46 kg in economica, sia perchè da quell'aeroporto è disponibile il servizio di pullman national express n.206 per il porto di Southampton, che ho comprato in internet andata e ritorno per la modica cifra di 23 euro. Purtroppo, non esistono servizi di transfert organizzati dalle compagnie crocieristiche.. Gli aeroporti di Londra sono troppi, ed i crocieristi arrivano da ovunque, quindi tocca arrangiarsi. Come alternativa più rapida, ma più costosa e complicata per i bagagli, si può prendere il Gatwick express fino a Victoria Station di Londra, e da lì prendere il treno per Southampton, e si arriva vicino alla stazione dei pullman. I treni sono molto più puntuali dei pullman, infatti al ritorno, pur con 4 ore di anticipo calcolate per il volo , il pullman ha fatto 2 ore di ritardo per le miriadi di lavori ed ingorghi che caratterizzano le strade inglesi...Io Sono partito per sicurezza la sera di sabato 4 ed ho pernottato nei pressi dell'aeroporto, dove al mattino di domenica 5 ho preso il pullman. Il tragitto con strada tranquilla di primo mattino è stato coperto in circa 2h e 30. La stazione di arrivo a Southampton è in centro alla città e dista dal molo circa 1,5 miglia, che è possibile coprire con taxi a circa 10 euro.

http://farm9.staticflickr.com/8427/7815704956_a9299a61e9_b.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8299/7815701936_e1e7d2cbf4_b.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8285/7815701458_486bde7130_b.jpg


Al mio arrivo era appena stato completato lo sbarco della crociera precedente, e c'era un'ora da attendere per il nuovo imbarco.
Sul mio ticket, era previsto un orario di imbarco per le ore 14, perchè in genere gestiscono a scaglioni gli ingressi, ma considerando che ero già li, non c'è stato problema a mettermi in lista per la prima tranche. Infatti, dopo 10 minuti dall'apertura, sono stato registrato, e la carta di imbarco associata alla mia carta di credito.. quindi 12.10 ero già in nave. L'ingresso è avvenuto nella elegante hall a 4 piani dove è presente una bella scultura a parete che è anche una cascata.

http://farm9.staticflickr.com/8286/7815665792_e21c73f282_b.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8287/7815666736_8e2dc1f639_b.jpg


La cabina era già disponibile,

http://farm9.staticflickr.com/8308/7815647110_1b15a06bec_b.jpg

http://farm8.staticflickr.com/7259/7815646398_8ea1d37949_b.jpg

e con un corposo fascicolo di istruzioni per la crociera.. [smilie=occhi_03[1]:

http://farm9.staticflickr.com/8437/7816231178_83a0052bd7_b.jpg

con tutte le istruzioni per i servizi a bordo e le possibili escursioni.


Ho quindi scaricato il bagaglio a mano e mi sono recato al ristorante Orangerie per uno spuntino prima di approfondire la visita della nave.. L'orangerie, che è il ristorante a buffet, è organizzato ad isole in stile Windjammer, separate e simmetriche rispetto all'asse mediano della nave. Nei momenti di punta funzionano da ambo i lati per consentire un corretto smaltimento delle richieste, con code che mai hanno sorpassato i 2 minuti, o solo da un lato se nel frattempo si stà allestendo un nuovo momento della ristorazione giornaliera, tipo quando si passa dal pranzo alla fase spuntini pomeridiani. La cucina è internazionale di buon livello, leggermente inferiore a Holland come qualità e varietà, ma comunque non ci si fà mancare nulla, da carne a pesce a pasta. Ben fatti e ben serviti. I menù ruotavano con ciclo settimanale, nonostante la crociera fosse di 12 giorni, tra buffet inglese, italiano, asiatico, pesce, etc.. Su Aurora l'unica bevanda fredda gratis è l'acqua, che all'orangerie è disponibile dai distributori automatici con prelievo a bicchiere, o ai ristoranti serali viene servita dai camerieri. Potrebbe sembrare una mancanza ma solo se non sapete il seguito.. Infatti su P&O le bevande costano veramente poco, e non hanno alcun ricarico di tasse o servizio.. Per Esempio: Una minerale gas da 1,5 litri? 2,5 euro! una coca grande? 2,5 euro! Un buon sidro inglese frizzante 0,5 litri? 4 euro! Un Mojito al Crow's nest per concludere la serata? 4,5 euro.. I ricarichi sul vino a tavola altrettanto bassi.. Tutto questo secondo me, ben predispone l'ospite, ed alla fine và a finire che la compagnia guadagna pure di più. Non ho mai visto lavorare tanto i bar come su questa nave...
Sono comunque disponibili alle macchine self vari tipi di tea e caffè caldi dalle 7 di mattina alle 10 di sera, e se comunqe ne volete uno prima di andare a letto, la cabina è fornita di bollitore con bustine e biscottini.. o un frigobar vuoto per qualunque cosa di fresco che vogliate portarvi..

Dopo essermi rifocillato, parto quindi per l'esplorazione della nave. Cominciamo col dire che la valuta ufficiale di bordo è la sterlina inglese, e che le mance che verranno trattenute sul vostro account di bordo, saranno di soli 3,6 euro al giorno e verranno date al vostro cameriere di tavola ed al vostro assistente di cabina.. Alla fine della crociera non vi verrà consegnato nulla, tipo busta con ringraziamenti o ticket da dare a chi vi ha servito.. Tutto molto easy ma un pò impersonale, anche se alla fine il rapporto con loro è stato comunque veramente buono. Vado per prima cosa a controllare il mio ristorante per la cena. Mi è stato assegnato il secondo turno (Quindi 20.30, visto che il primo è alle 18.30) all'Alexandria, il ristorante di poppa più bello e panoramico, in un tavolo da 8 come da me richiesto. Su questa nave non c'è la possibilità di My time dining, ed è una trova che trovo strana, visto che ci sono proprio 2 ristoranti separati in 2 zone diverse della nave, non come di solito un ristorante multipiano, quindi secondo me sarebbe fattibilissimo. P&O offre il my time in altre navi della compagnia, per esempio l'Arcadia e non si sà se ci sarà l'intenzione di estenderlo a tutte.. Questo alla fine non ha comportato particolari problemi, ma solo qualche piccolo disappunto dovuto al fatto che non tutto l'intrattenimento di bordo è organizzato in maniera da essere fruibile allo stesso modo per entrambi i turni. Ad esempio il musical che c'era ogni sera a teatro era organizzato alle 20.30 per chi cenava alle 18.30, ed alle 22.30 per chi cenava alle 20.30, ma gli intrattenimenti musicali, i quiz, i tornei, erano quasi sempre alle 21.30, quindi difficilmente fruibili da chi cenava alle 20.30.. Infatti un paio di volte per partecipare a tutto ho cenato al self service..

Proseguo nell'esplorazione per cercare una "meraviglia" che ho scoperto poco prima della partenza, e che mi ha permesso di rivoluzionare la valigia che non riuscivo a far quadrare, viste le richieste di abbigliamento: 3 serate smoking o scuro, 4 serate spezzato giacca/pantaloni, 5 serate casual camicia/polo ma mai pantaloni corti o jeans, più tutto l'abbigliamento da escursione con il variabile clima baltico che è spaziato dai 9 gradi di San Pietroburgo ai 23 di Bruges. A bordo di Aurora oltre all'istituzionale servizio di lavanderia a pagamento con ritiro in cabina, sono presenti 3 centri lavanderia self service, completi di lavatrici, asciugatrici, assi da stiro con ferro. Il tutto completamente gratis escluso il detersivo se non ve lo siete portato da casa. Io avevo preparato una comoda scatolina di monodosi pronte da sciogliere.. Nei giorni di navigazione, c'è stato un gran lavoro qui, ed ognuna di esse era fornita di circa 6 unità per tipo.

http://farm9.staticflickr.com/8446/7817558672_a65faa55a0_c.jpg


A questo punto dato che il bagaglio era arrivato in cabina, sono andato a disporre i vestiti negli armadi, e mi sono preparato per l'esecitazione di salvataggio. Il sistema è gestito a Muster station, che viene indicata nella carta d'imbarco. E' necessario recarsi in cabina e prendere il giubbotto di salvataggio perchè poi ci sarà la prova di corretta vestizione. Il ritrovo della mia muster ella nella comoda sala da carte Vanderbilt. Qui erano presenti vari membri dell'equipaggio che hanno effettuato la spiegazione delle procedure tramite altoparlante e verificato persona per persona il corretto procedimento di vestizione del giubbotto. Il tutto è durato circa 30 minuti. Sono quindi ritornato alla mia cabina per riporre il giubbotto e mi sono recato all'orangerie per il tea pomeridiano con pasticcini con vista sulla partenza, che è avvenuta di lì a poco. Ho apprezzato fin dal primo momento la bellezza della conformazione della poppa di questa nave per ammirare la navigazione, anche se probabilmente il clima mediterraneo è più adatto... La partenza da Southampton è stata alla temperatura di 15 gradi... Ma poi nel corso della crociera ci si abitua a tutto, e 18 gradi un timido sole ed una leggera brezza diventano uno splendido clima per una nuotata in piscina durante la navigazione.. :D A questo punto infatti mi vado a mettere in tenuta da bagno e mi reco nella piscina con cupola (giusto per non strafare subito..) e mi gusto un pò l'ambiente e l'idromassaggio, per niente affollato o rumoroso. Da lì a poco , vado a testare la sauna con la bella cabina vista mare, e da qui in poi ci passerò un'oretta ogni sera dalle 17.30 alle 18.30, con grandissimo beneficio.. A questo punto rientro per una doccia e la preparazione per la cena.. Prima sera casual, quindi un paio di pantaloni una camicia e si riparte per un aperitivo al pianobar prima dell'ingresso all'Alexandria alle 20.30 . Essendo la prima sera c'è molta coda, anche se ordinatissima, perchè tutti si devono presentare ai direttori di sala con il bigliettino ricevuto in cabina e ricevere l'assegnazione del tavolo. In 20 minuti si risolve tutto, e le sere successive non sarà più necessario.

La gestione del pasto è articolata secondo la modalità inglese, di conseguenza si parte con una scelta di 3 starters, si prosegue con una scelta di 2 zuppe, una scelta di 7 main courses, e si chiude con una scelta di 7 desserts, o eventualmente con il carrello dei formaggi. A conclusione viene servito tea o caffè americano, accompagnato ogni sera da una pralina fresca diversa.
I piatti sono curati e gustosi, ma le porzioni non sono eccezionali, e non ho mai visto bis.. Quindi se serve un rinforzino, è meglio fare prima una scappatina all'orangerie per riscaldare lo stomaco.. Io l'ho fatto un paio di volte dopo aver saltato il pranzo in escursione, ma in media ero soddisfatto e soprattutto dormivo bene la notte senza mattoni nello stomaco.
Mediamente il pasto si conclude verso le 22.15, giusto in tempo per il musical, dove infatti mi reco per il "Welcome on board show"
Sono spettacoli ben realizzati e con un bel cast. P&O ha un'agenzia di casting propria che si chiama "The headliners" che segue la scelta e la formazione dei propri ballerini e cantanti, ed il risultato è proprio buono, sicuramente migliore di quei 2 spettacoli messi in croce visti su Holland l'anno scorso.. Inoltre qui, c'è uno spettacolo a sera, escluse la sera dell'overnight e l'ultima. Dopo lo spettacolo ritengo che la giornata sia stata già abbastanza piena e decido di collaudare il letto, con impegno e con tutto il tempo necessario a disposizione, tanto domani, lunedì 6 è giornata di navigazione. Buonanotte! :)
 

Ultima modifica:

Raffa28

New member
Bel diario, interessante e particolareggiato, su una compagnia ai piu' sconosciuta, ti seguo con interesse!
Ciao e bentornato!
 

Snowman

New member
Grazie! Stò preparando un pò di foto nel frattempo, è che l'upload è leeeeeento... :(
 

francy75

New member
Ciao e bentornato !!! Sono curiosissima di leggere e soprattutto vedere le foto .... aspetterò ;) ;)
 

Snowman

New member
Grazie a tutti ! Purtroppo domani sarò già in ufficio, quindi ci metterò un pò a mettere tutto.. portate pazienza eh? io cercherò di fare del mio meglio.. ;)
 

La76

New member
Bentornato e grazie di quest'inizio, ti seguirò con molto piacere perchè la nave mi piace veramente tanto e mi piacerebbe salirci!;)
 

gio_tan

New member
Molto interessante un diario su questa nave...
Carina l'idea della lavanderia self service...
Buona continuazione di diario!
 

Snowman

New member
Lunedì 6 giornata di navigazione. Mi sveglio con calma verso le 9 e mi avvio verso il buffet orangerie per testare la colazione. Il tipo di colazione servita è continentale ma con forte orientamento verso la colazione inglese, quindi con presenza di porridge, salsicce e fagioli, haggis. Io mi appronto un piatto con qualcosa di più consono ai miei gusti, e scelgo tra pancakes con salsa d'acero, brioches danesi e francesi in varie declinazioni, yogurt con cereali, una bella macedonia di frutta, succo d'arancia con polpa molto buono, ed un'ampia scelta di tea caldi o caffè americani. No espresso onboard no way, ma per me non è un problema.. bevo sempre e comunque solo tea.. In compenso a bordo per chi gradisce è presente la caffetteria inglese COSTA che chi frequenta Londra conosce bene..

Riempita la pancia è ora di vedere cosa prevede in today di oggi. Il programma è ricco e molto fitto, tanto che vari appuntamenti vanno a sovrapporsi, e questo mi fà un pò arrabbiare perchè vorrei fare un sacco di cose :p
Si và dai tornei di vari giochi quali golf, basket, bowling, alle conferenze sulla storia della marina inglese tenute da vecchi capitani, agli allenamenti di varie discipline di palestra quali gag, aerobica, pilates.. Insomma ce n'è per tutti.. Come primo giorno mi infilo un pò dappertutto per vedere come gira, e così la giornata trascorre velocemente tra un'appuntamento e l'altro.. Questa è la prima serata di gala della crociera, quella in cui il comandante riceve gli ospiti offrendo l'aperitivo. Il ricevimento avviene in 2 lounge diversi a seconda del ristorante in cui si cena. Per il ristorante Alexandria in cui ceno il ricevimento sarà al Carmen e presenzierà il Capitano Neil turnbull, mentre per il ristorante Medina, il ricevimento sarà al Crow's nest e presiederà il comandante in seconda Massimiliano Rossi di Savona.
Gli inglesi prendono molto seriamente l'impegno delle serate di gala, e non si è visto nessuno circolare per la nave tentando di aggirare la prassi. Anzi, c'è un grande sfoggio delle migliori tenute possibili, soprattutto per la foto d'ordinanza con il comandante, per la quale non esitano ad aspettare anche un'ora in coda.. Il capitano Turnbull, pur apparendo molto professionale, è un gran simpaticone fin dal primo impatto, tanto che i comici e gli attori di bordo non esitano a definirlo il più divertente della nave.. Avremo modo di approfondire al meglio questa conoscenza nei 2 giorni di navigazione tra Helsinki e Bruges, durante i quali si concederà al pubblico in una lunga intervista aperta al teatro, che ci farà sbellicare dalle risate.. Anche il capitano in seconda Massimiliano Rossi è una persona molto affabile e simpatica, ed io essendo l'unico italiano a bordo della nave ho avuto l'occasione di incontrarlo in occasione privata di circa 1h30, durante la quale abbiamo parlato di un pò di tutto il mondo crocieristico, anche in base alla sua esperienza ventennale in P&O e Princess.
Ci si reca quindi al ristorante per la cena di gala, che viene presentata in un bellissimo menù con immagini pubblicitarie d'epoca della compagnia, che ci ricordano il suo 175mo anniversario.

Questa sera il menù ci offre tra l'altro tartine al salmone, petto d'anatra affumicato, aragosta del Maine (piccola ma buona) , tarte tatin con salsa alla vaniglia..

Tutti molto soddisfatti, ci rechiamo a teatro per il bel musical della serata e magari un giretto alle slot del casinò che comunque devo dire in questa crociera ho visto ben poco frequentato..

A domani per Copenhagen!
 

Ultima modifica:

Snowman

New member
Martedì 7 agosto il primo scalo della crociera, la bella città di Copenhagen, che ci accoglie con un tempo un pò variabile e freschino, che porterà 4 scrosci di pioggia belli intensi nell'arco della giornata, che non comprometteranno comunque l'esito della visita. Avvicinandosi al porto si vede in lontananta l'inconfondibile sagoma di Costa NeoRomantica, che è ormeggiata però piuttosto fuori, dal centro.

http://farm9.staticflickr.com/8427/7832969228_d677120723_b.jpg

Il molo vicino alla sirenetta oggi è dominio P&O. Incontriamo infatti anche la mamma di Aurora, Oriana, nave del 1995 dal cui progetto rielaborato è nata poi Aurora. Condividono lo stesso bello stile di poppa, e parte della linea laterale. Oriana però è solo per adulti e non ha un lido coperto, oltre a risultare nel complesso leggermente più compatta, essendo al di sotto delle 70000 tonnellate di stazza lorda. Viste insieme sono proprio belle..

http://farm9.staticflickr.com/8287/7832964332_261ac53711_b.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8289/7832964050_31827aa0d2_b.jpg

Sbarchiamo alle 9.00. Immediatamente vicino alla nave come detto è possibile vedere immediatamente la sirenetta, individuabile anche per la moltitudine di persone che circonda la statua e posa per la foto.

http://farm9.staticflickr.com/8440/7832964670_5e66b42730_b.jpg

http://farm8.staticflickr.com/7114/7832964948_6ee76e7b28_b.jpg

Da lì si può partire per visitare tutta la citta, continuando con palazzo reale e la chiesa di marmo,

http://farm9.staticflickr.com/8434/7832965828_7eb6f32848_b.jpg


l'antico porto Nyhavn, con le case colorato e pieno di localini per tutti i gusti,


http://farm9.staticflickr.com/8437/7832968634_b7ba86d3d0_b.jpg


e proseguire poi su su per la piazza, la grande strada piena di negozi, ed arrivare fino al municipio

http://farm9.staticflickr.com/8421/7832966318_897b73873b_b.jpg


ed al famoso parco di divertimenti cittadino Tivoli.

http://farm8.staticflickr.com/7273/7832967828_6ee824492d_b.jpg

diciamo che saranno circa 3 km all'andata e 3 km al ritorno. In alternativa, direttamente vicino alla nave, è possibile prendere il bus di linea pubblico per pochi euro, o prendere il classico bus hop on hop off a 20 euro e gustarsi il giro della citta con calma. Un'alternativa molto interessante che consiglio perchè può essere molto carina e divertente, è usare le bici pubbliche, che si prendono in prestito come il carrello della spesa, cioè infilando una moneta da 20 corone e girando dove più piace, senza tempo e senza limite di distanza.. Lì sono molto fiduciosi sul fatto che le tratterete bene e le restituirete alla prima rastrelliera utile ringraziandoli per il servizio reso.. Che bel paese :) ! Io visto l'immininente primo temporale opto per l'hop on hop off, e mi faccio il primo giretto orientativo senza discesa di 1h30, gustandomi la guida in cuffia.. ritornato alla nave, riparto quindi a piedi in direzione palazzo reale dove assisto al cambio della guardia sotto un bel diluvio.. Comincio ad essere convinto che il cappellone peloso che usano sia una specie di megaspugna che gli assorbe l'umido.. :D

http://farm8.staticflickr.com/7247/7832965684_2e25bb38f3_b.jpg


Attendo che il tempo si riapra sotto l'arco del palazzo, e poi riparto verso il tipico scorcio del porto antico. Il posto è proprio bello e brulica di turisti che scattano foto a destra ed a manca. Dev'essere proprio bello poter cenare nella miriade di localini che affollano il porto la sera. Da qui partono anche i battelli per un'escursione acquea. Arrivo quindi alla grande piazza Kongens Nytorv dove si trova la statua equestre di Cristiano V, solo che purtoppo è in piena ristrutturazione e non è visibile in quanto circondata da pannelli che ne chiudono tutto il perimetro.. Peccato.. Proseguo allora per la lunga via pedonale commerciale chiamata Stroget, considerata da alcune guide la via più lunga al mondo,Si tratta di una serie di strade (Frederiksberggade, Nygade, Vimmelskaftet, Amagertorv, Ostergade) riservate al traffico pedonale, su cui si affacciano un'infinità di negozi, grandi magazzini e boutique; di questi solo pochi sono tipici danesi (in particolare i negozi di design), mentre è facile trovare le grandi marche internazionali della moda. Alla fine di questa strada trovate la piazza del municipio Radhuspladsen bella e molto importante. Qui volendo potete proseguire per qualche centinaio di metri ed arrivare al parco Tivoli ed alla stazione ferroviaria. A me Copenhagen è piaciuta molto.. Sembra una bella città vivibile e della giusta dimensione. Non è però molto economica.. Passeggio quindi a mio piacimento fino circa alle 16, quando a piedi rientro in nave e mi reco all'Orangerie per un bello spuntino pomeridiano a base di dolcetti (che devo dire sono uno dei punti forti della nave) ed un paio di tazze di tea. Poi per rilassarmi una bella sauna (la location lo richiede! ;) ) ed un pò di tempo in idromassaggio, giusto il necessario per godersi la partenza da questo bel porto. Poco prima di noi lascia il porto anche NeoRomantica,

http://farm9.staticflickr.com/8304/7832963776_36ed6a7f99_b.jpg

ed insieme a Noi parte Oriana, con la quale faremo staffetta fino a San Pietroburgo, in un testa a testa di navigazione molto coreografico.

Per sera una tranquilla cena all'Alexandria, uno spettacolo anni 60 a teatro e poi nanna!

A domani!
 

Ultima modifica:

Albert one

New member
Mi piace molto il diario, seguo con interesse perche' questa Compagnia non l'ho mai provata e mi intriga...Grazie attendo l seguito..
 

Snowman

New member
Mercoledì 8 è un'altra giornata di navigazione alla volta di Stoccolma, che trascorre tra tornei bagni e spettacoli di vario genere.. A pranzo colgo l'occasione per provare il fast food sidewalk al lido dove offrono ottimi hamburger, cheeseburger e fajitas di pollo. Ottime le patatine fritte a tripla cottura fornite di contorno. Pessimi purtroppo l'hamburger vegetariano fatto con una strana polpetta di fagioli e la pizza fatta con una base precotta su cui vengono messi formaggio e pomodoro sciolti sotto al grill.. da starne alla larga! :D. Alla sera invece decido di viziarmi provando il ristorante speciale cafè Bordeaux dello chef Marco Pierre white. l'etra coperto per la prenotazione è veramente basso ed è pari ad 8 euro. Io come extra ho aggiunto un litro d'acqua frizzante per 2 euro,(si può sempre avere gratis quella in caraffa) un bicchiere di vino bianco affumicato scozzese da 125 ml a 3.5 euro, e la bistecca di roastbeff frollata 24 giorni fuori menù a 4,5 euro. Servizio impeccabile, cortesia immensa, mangiato benissimo (pure troppo..) totale quindi 18 euro di massima soddisfazione

http://farm8.staticflickr.com/7121/7839863168_2b085d7a01_b.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8308/7839862728_72e33a2847_b.jpg

http://farm8.staticflickr.com/7264/7839862434_b99a828f44_b.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8425/7839862032_42261de210_b.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8308/7839861704_a0cf69436b_b.jpg

Per smaltire cotanta cena, un bel musical ed un giretto di slot al casinò.

Giovedì 9 Si arriva a Stoccolma. Ho passato 5 giorni prenatalizi lo scorso dicembre nella bella capitale svedese, alquanto anomali visto che l'anno scorso neve e freddo hanno negato la loro presenza e la situazione pareva più che altro autunnale. Comunque avevo apprezzato moltissimo questa maestosa città e poterla rivedere dopo così poco tempo è stato un gran piacere. Peraltro stavolta l'approccio è completamente diverso, e l'avvicinamento via mare comporta un nuovo affascinante paesaggio. L'ultima ora e mezza di navigazione verso il porto è costellata di isole e isolette con tante casine e fari sparsi. Un paesaggio che fà sognare. La nave scivola lentamente sull'acqua a bassa velocità per spostare meno volume possibile. Se a Venezia si lamentano per il passaggio delle grandi navi qui cosa dovrebbero dire?
Sembra che a qualcuno entriamo in casa con la prua..

http://farm9.staticflickr.com/8305/7840124332_11404605b3_b.jpg

dal ponte infatti sorvegliano attentamente la navigazione

http://farm9.staticflickr.com/8298/7840124608_9b0fb0e277_b.jpg

comunque arriviamo rapidamente in porto

http://farm9.staticflickr.com/8445/7840124092_bd7312fb62_b.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8308/7840123764_1fa1e8ddc1_b.jpg

dove c'è già ormeggiata in rada fronte piazza Norwegian Sun. Noi invece attracchiamo al molo a circa 1,5 km dal centro.. A prima impressione poteva apparire una situazione a favore della Sun, ma viste poi le code apocalittiche delle persone che attendevano i tender e che quindi toglievano tempo alla visita, siamo stati mooolto meglio noi. Dal molo, dove sbarchiamo alle 9.30, si può raggiungere a piedi in 20 minuti circa la bella città vecchia Gamla stan, e inoltrarsi poi verso il centro della città. Oppure si può prendere i bus hop on hop off, o ulteriormente i battelli hop on hop off, che per 10 euro permettono di godere della città da un nuovo punto di vista. Dato che Stoccolma l'avevo visitata con calma in 5 giorni opto per questa soluzione, e parcheggio Aurora

http://farm9.staticflickr.com/8286/7840122642_bd4ce4efe5_b.jpg

e mi godo 1h di navigazione con qualcosa di più piccolo,

http://farm9.staticflickr.com/8437/7840122228_cc876947a9_b.jpg

prima di scendere alla fermata più vicina al municipio ed a palazzo reale, che sono le uniche 2 cose che non avevo potuto visitare a dicembre, in quanto chiuse per cerimonie riguardanti i premi nobel.

Il municipio è molto caratteristico con la sua struttura in mattoni rossi e la sua imponente torre.

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/e/ef/Municipio_Stoccolma.jpg

http://farm8.staticflickr.com/7273/7840121526_22cd1a070f_b.jpg

All'interno è visitabile solo con visita guidata per 10 euro, ogni mezz'ora in inglese, ogni ora piena anche in altre lingue. Io capito alla mezz'ora quindi prendo la visita in inglese, molto ben condotta nonostante il numero impressionante di persone che giravano nel palazzo.
Sorvolando sui dettagli di come è gestita questa città per non farsi venire il sangue amaro (consiglieri pagati poco perchè non è un lavoro, e che vengono in bici etc etc..) l'interno è di quel design imponente ma austero che caratterizza lo stile svedese, tranne la sfarzosa sala d'oro dove si può ammirare il fine lavoro di realizzazione dell'ampiente e lo spettacolare effetto finale.

http://farm9.staticflickr.com/8441/7840121216_84ae40c429_b.jpg

Usciti dal municipio si può quindi godere di una bella vista panoramica. A questo punto si può andare verso palazzo reale facendo una passeggiata attraverso la città vecchia Gamla stan, bella e caratteristica soprattutto nel periodo natalizio che consiglio a tutti

http://farm9.staticflickr.com/8285/7840120544_5ce027a55a_b.jpg

e, se siete bravi, arriverete giusto in tempo per il cambio della guardia alle ore 12

http://farm9.staticflickr.com/8287/7840120214_d77ec7b58c_b.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8299/7840119850_9ac2f5e131_b.jpg

Avevo visto quello invernale, meno pomposo e più breve. Questo è durato più di un'ora ed era molto spettacolare.

Finito questo ho deciso di visitare il palazzo, anche se purtroppo non ho foto perchè è vietato farle. E' diviso in varie

parti, quali gli appartamenti reali, il tesoro della corona ed altre. Complessivamente portano via 3 ore e 15 euro.

Terminato la visita faccio ancora una passeggiata con calma nel centro antico e mi reco poi verso la fermata della barca hop on hop off
che mi riporta da Aurora, dove risalgo per uno spuntino rigenerante. A questo punto siamo quasi prossimi alla partenza, che io decido di vivere attrezzandomi da sauna e godendomi la navigazione per oltre un'ora tra le piccole isolette nella meravigliosa sauna con vista e musica d'ambiente ed il tramonto.. Spettacolo..
Poi una tranquilla cena all'Alexandria e chiusura serale con un bel musical ovviamente vista la location sugli Abba! A domani!! :D
 

Ultima modifica:

Snowman

New member
Grazie Francy! :D Stasera Flickr mi stà facendo ammattire per caricarle! :(
 

mal di mare

New member
Ciao...diario interessante e piacevole da leggere......belle foto......
Di una nave che non conosco......aspetto il seguito con curiosita......
 

rudder

New member
Tutto molto interessante e bellissime le foto.
Mi piace questa nave!
un saluto rudder
 

Snowman

New member
Grazie a tutti e scusate per la pausa, ma da quando sono rientrato ho un sacco di cose da fare..;)

E siamo arrivati a venerdì 10 agosto.. Come corre il tempo quando ci si diverte... La meta del giorno è Tallin, la capitale delle Estonia, probabilmente la città che ho apprezzato di più in questa crociera.. Tutti pensano a San Pietroburgo, una città storica e maestosa, dove bene o male si arriva un pò preparati e non si resta quindi totalmente sorpresi da quello che si troverà.. Tallin invece per me è stata una vera scoperta un gioiello che che è stato restituito dopo tanti anni alla conoscenza di tutti e che, nonostante i bombardamenti subiti durante la seconda guerra mondiale e gli scempi edilizi di epoca sovietica appare già dalla porta principale oltre che dall'attracco di Aurora in tutta la sua bellezza.

http://farm9.staticflickr.com/8281/7866189000_c6f8b873dc_b.jpg


Si scende alle 9.30

http://farm8.staticflickr.com/7259/7866181756_4989bda87c_b.jpg

e c'è un comodo servizio shuttle gratuito per P&O ogni 10 minuti per il centro storico, bisogna solo stare attenti a non confondere le navi, visto che anche Oriana è in porto con noi, ma ad un ormeggio piuttosto distante. La giornata e molto variabile con una temperatura di circa 15 gradi, e con un bel windstopper si stà proprio benino.. In caso di abbigliamento leggero qui a Tallin ci sono vari negozi di tessitura dove si realizzano dei bei maglioni con i tipici disegni nordici che potete trovare anche in norvegia o finlandia, solo che qui sono molto più economici. Io ne approfitto per qualche regalino da sistemare.. La città è divisa fondamentalmente in 3 zone : Toompea (Domberg) o "Collina della Cattedrale", col suo castello medioevale da sempre sede dell'autorità. Prima i vescovi, poi l'Ordine Teutonico, infine la nobiltà della Germania baltica; oggi si trovano sulla Collina gli edifici del governo estone, come molte ambasciate e rappresentanze diplomatiche.
La Città vecchia, ossia la vecchia città anseatica, la "città dei cittadini". Non è stata unita amministrativamente alla Collina fino al tardo XIX secolo. Era il centro del commercio medievale.
La Città estone, che forma un semicerchio a sud della Città vecchia. È il luogo dove si insediarono gli estoni, che solo alla metà del XIX secolo diventarono il gruppo etnico più consistente in città, superando i Tedeschi del Baltico.
Nel corso della sua storia, la città è stata attaccata, saccheggiata, razziata e assediata in numerose occasioni, ciò nonostante ora è in perfetta forma.
Attraverso la porta principale,

http://farm9.staticflickr.com/8298/7866182812_abc4545c51_b.jpg

affiancato da molti negozi che di fiori che realizzano belle composizioni anche per alcune macchine di matrimoni che troverò poi nelle chiese della città. I prezzi sono veramente popolari. Delle bellissime rose vanno da 90 centesimi ad 1,50 euro l'una.

http://farm9.staticflickr.com/8435/7866182344_c397a43a4d_b.jpg

Mi arrampico quindi per la strada principale lastricata di pietre, in ottimo stato di manutenzione e di pulizia. La strada è circondata da localini e negozi vari, tra cui purtroppo anche i nomi delle famose multinazionali d'abbigliamento che popolano tutte le più importanti città ed appannano un pò il fascino dell'insieme.
Dopo un breve passeggiata in dolce salita mi si apre davanti la piazza principale in tutta la sua bellezza.

http://farm9.staticflickr.com/8286/7866185606_3d45db3583_b.jpg.

C'è un bel mercatino di prodotti vari dall'abbigliamento alle decorazioni ai cibi, oltre ad un grande palco dove si esibiscono nel corso della giornata gruppi di folklore locale. Al momento però non mi fermo, e proseguo invece in salita verso Toompea, la collina della cattedrale, dove mi reco a visitare la bella cattedrale ortodossa di Aleksandr Newskij.

http://farm8.staticflickr.com/7259/7866186462_0279421075_b.jpg

Non è molto antica essendo stata consacrata nel 1900, ed è stata costruita su volere dello Zar Alessandro terzo di Russia per grazia ricevuta, però è molto bella. Subito fuori dalla chiesa c'è il palazzo del parlamento estone,

http://farm9.staticflickr.com/8292/7866188328_eca9be20a6_b.jpg

costruito durante la dominazione danese della città , con un bel parco attiguo.

Mi reco quindi alla vicina antica chiesa di Oleviste, edificata a partire dal 1438

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/e/ee/Oleviste_kirik_in_Tallinn,_Estonia.jpg

dove è possibile salire in cima al campanile per un punto di vista privilegiato della città.

Dicono che da qui nelle giornate terse (cioè non oggi..) è possibile ammirare la costa della Finlandia, anche oggi comunque il panorama non è da buttare..

http://farm8.staticflickr.com/7113/7866186908_36f7ce6ddf_b.jpg

Peccato solo che nell'impeto di fare più foto possibili ho per sbaglio regolato la fotocamera sulle dimensioni di un francobollo e le foto siano uscite uno schifo.. :( Beh mi rifarò dopo con la torre civica.. Ridiscendo quindi verso la piazza principale, passando davanti alla sede del governo nel palazzo Stenbocki_maja

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/a/ae/Stenbocki_maja_Toompeal.jpg

E' bello vedere durante la passeggiata personaggi caratteristici, e la cura con cui viene gestita questa città. A tal proposito vorrei raccontare un episodio che mi ha colpito molto e che molti nostri operatori turistici dovrebbero valutare quando si domandano il perchè la gente fugge dalle nostre località e si rifugia in altri lidi.. Mi piace collezionare le monete dei posti che visito, ed in questo caso cercavo gli euro dell'Estonia. Mi sono quindi recato all'ufficio turistico dove ho chiesto informazioni in merito. Un gentile operatore in ottimo inglese (cioè come da noi..) mi ha spiegato che avevano in vendita delle bustine con la serie completa alla cifra di 19 euro, che però era secondo lui un pò eccessiva. Per questo mi ha chiesto se per me non fosse un problema averne di usati. Dopo mia risposta positiva, ha aperto la cassa ed ha cominciato a racimolare le monetine per un totale di 5 euro, che mi ha avvolto in un fazzolettino e consegnato in cambio di una banconota e con un grande sorriso..

http://farm9.staticflickr.com/8448/7866186070_af97734d3a_b.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8288/7866187804_1586b366bd_b.jpg
 

Snowman

New member
Arrivo quindi al municipio e parto alla scalata della torre civica. Una vera impresa! l'ultimo pezzo è strettissimo anche per una sola persona e l'alzata degli ultimi gradini raggiunge i 40 cm!!
Però il panorama ripaga di tutto lo sforzo... Non si vedrà la Finlandia, ma si intravede Aurora che sonnecchia in attesa della prossima meta!

http://farm9.staticflickr.com/8428/7866183406_2e94f6bb02_b.jpg


Affronto quindi la discesa che meriterebbe una calata in corda doppia... Arrivo quindi a terra e verifico la mia integrità..
Come premio alla fatica mi prendo una bella ciotola di zuppa medioevale, che potete avere ad 1 euro in un'antica osteria alla base della torre.

http://farm9.staticflickr.com/8294/7866490532_24b3ba1eb2_b.jpg

Rifocillato, continuo quindi il mio percorso all'interno delle mura medievali,

http://farm9.staticflickr.com/8299/7866492036_06c3bb6f37_b.jpg


e mi reco in quella che è la parte nuova della città.

http://farm9.staticflickr.com/8307/7866491302_fd7931fca7_b.jpg

http://farm9.staticflickr.com/8290/7866491636_a5b9c90987_b.jpg


Piazza libertà, con la colonna della vittoria, è il simbolo della nuova Tallin, ed è un monumento concepito nel 1919

per le vittime estoni della prima guerra mondiale, ma inaugurato solo nel 2009 per le continue vicissitudini che hanno caratterizzato

il paese.

http://farm9.staticflickr.com/8428/7866184362_38148bc3f0_c.jpg

Qui l'aria è molto più moderna, anche se ha un certo che di anni 80 per l'ambientazione ed i palazzi che la circondano. Qui c'è

una chiesa dove si stà svolgendo un matrimonio e vicino è attrezzato un catering per un rinfresco.. La Città che vive..

Sono le 16 e sono vicino alla fermata dello shuttle... Qui concludo la mia visita in questa città che mi ha lasciato un bellissimo ricordo.

Risalire su Aurora è un pò un dispiacere, ed osservo in lontananza il tipico profilo di questa città che si allontana.. Chissà forse un

giorno, magari sotto Natale potrò rivederla.. Stasera il protocollo prevede completo spezzato per serata semi formale e menù tipico

inglese.. Il Porridge e l'Haggis proprio non li reggo, ed opto quindi per una bella cena a buffet all'orangerie.. Mi tocca comunque mettere il completo spezzato, altrimenti a teatro o al Crow's Nest per il dopocena non si entra.. All'orangerie stasera buffet italiano.. Pasta all'arrabbiata voto 7,5, fritto misto all'italiana voto 7,5 tiramisù niente male.. 30 minuti e formalità cena risolta, così mi godo sia il pianobar che lo spettacolo del teatro.. :D Alla prossima puntata!
 

flame48

Member
Complimenti Snowman, belissimo diario, molto dettagliato e preciso......molto coinvolgente.....e bellissime anche le foto.
Una bella crociera che stiamo quasi facendo con te....grazie.
 

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top