Advertising home TOP

Collapse

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

MSC Grandiosa - Mia esperienza in periodo Covid19

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • MSC Grandiosa - Mia esperienza in periodo Covid19

    Se può servire in un periodo decisamente complicato come questo, posto qualche considerazione su nostra recente crociera su MSC Grandiosa (30/5-6/6/2021), aggiungendomi a chi ha già pubblicato bellissimi diari o live.
    Non penso di dire grosse cose nuove, ma mi fa piacere aggiungere una voce alle altre, anche solo per confermare quanto di positivo si sia fatto in questo ambito, e rendere merito alla compagnia (MSC, ma anche la “concorrenza)) per lo sforzo messo in campo per tenere vivo un settore che è sicuramente tra i più colpiti dalla pandemia.
    È la celebrazione della capacità degli uomini di trasformare l’impossibile in realtà: a marzo 2020 con grande tristezza pensavo a come una nave da crociera fosse uno dei luoghi peggiori in cui risiedere causa Coronavirus. In pochi mesi sono stati capaci di cogliere l’opportunità di trasformare le navi in un luogo più sicuro di molti altri a terra.
    Il compito è stato svolto bene: misure di prudenza da rispettare, ma il risultato è solido; anche in un momento storico così difficile, per malati di crociere come siamo mia moglie ed io è un’ennesima conferma di quanto questa vacanza sia un passo avanti rispetto ad altre...!

    Come detto, solo alcune considerazioni, che, per la nostra esperienza, si confermano generalmente positive.

    Igiene: confermo quanto rilevato anche da altri; per quanto già molto elevata prima, si son migliorati ancora; tutto lucidato e pulito ossessivamente, con prodotti appositi ovviamente

    Imbarco: da Genova. Noi siamo arrivati tardi (verso le 15), e in meno di un’ora eravamo a bordo. Vista la necessità del tampone, mi sembra un ottimo risultato. Non so dire se al mattino ci sia stato qualche rallentamento in più, la nostra sensazione è stata di procedure ben rodate e fluide. Sembrato eterno solo aspettare conferma di tampone negativo, ma solo per l’ansia del risultato: in realtà abbiamo atteso meno di 30’ seduti in ampia sala pre imbarco, dove hanno offerto acqua e snack (patatine).

    Cucina: ottima, sia per varietà che per freschezza e preparazione. Nonostante ci fossero meno ospiti del “normale”, hanno fatto un grande sforzo per dare un’offerta ampia, sia al buffet che nei menù dei ristoranti. In generale ho sentito soddisfazione anche da parte degli altri ospiti.

    Ristoranti: tutti aperti anche a pranzo in tutti i giorni (oltre al buffet, sempre disponibile ristorante principale e tutti i ristoranti tematici). Mai affollati. Servizio impeccabile come cortesia, efficienza e rapidità. In particolare per il ristorante principale, riferito a MSC e Costa, onestamente mi è sembrato di tornare indietro di una decina di anni... !
    Al buffet consegnano il vassoio con posate già presenti avvolte nel tovagliolo; l’accesso al buffet è possibile quante volte si vuole. Le pietanze e le bevande sono servite dai cuochi; necessario quindi seguire una fila, delimitata da nastri che creano la corsia, dalla quale si può comunque “uscire” tra un’area e l’altra. Nessuna particolare coda o attesa.
    Nei ristoranti principali viene apparecchiato con tovaglia, nei ristoranti tematici no.

    Aree comuni: generalmente molto vivibili; la necessità di evitare assembramenti, favorita dalla presenza di meno di 1/3 della capienza della nave (onestamente non ho chiesto, è l’unica info che ho sentito da un ufficiale che parlava con un collega durante una delle giornate di navigazione), ha dato la sensazione di essere su una nave “molto premium”: qualsiasi ambiente (bar, ristoranti, piscine, negozi, etc) non hanno mai creato necessità di attese e tantomeno presentato sovraffollamento.
    Il tempo regolamentato da personale per accesso agli idromassggi da la possibilità di usufruirne senza troppa attesa (spesso anche senza attesa alcuna).
    I camerieri passano sia tra i tavoli dei bar che nelle aree all’aperto per prendere le ordinazioni e per portare quanto richiesto. Non ricordo se pre covid avessero rimosso pure su MSC questa cosa; per conto mio farebbero bene a lasciarla indipendentemente dalla pandemia.
    Consegnano un telo mare per passeggero in cabina, e c’è un servizio apposito che lo sostituisce con un altro asciutto a bordo piscina.

    Servizi e Intrattenimento:
    la maggior parte sono attivi; alcuni a regime ridotto (ad es. animazione e feste) e con alcune eccezioni (aree termali della spa per es, ma i trattamenti individuali sono attivi), ma va dato atto del grande sforzo di dare un forte senso di “normalità”.

    Protocolli sicurezza Covid: seguiti in modo preciso dall’equipaggio, e in modo sufficientemente attento anche dagli ospiti: se non ci si può davvero aspettare che ai tavoli di un bar tra persone tutte con almeno due tamponi negativi negli ultimi 5-6 gg si tenga la mascherina anche quando si è finito di bere un cocktail, nelle aree chiuse se non seduti a bere/mangiare di “violazioni” non ne abbiamo praticamente viste.
    Chiedono di lavare le mani con acqua e sapone prima di accedere al buffet e i camerieri accolgono nei ristoranti principali con dispenser di gel igienizzante (senza neppure fare sforzo per prenderlo dagli erogatori automatici, che sono comunque presenti davvero ovunque).
    Assembramenti praticamente nulli (es.: esercitazione di sicurezza in cabina tramite tv e passaggio per registrazione card nella muster station con percorso guidato che evita “folla”).
    Ascensori con prenotazione del ponte arrivano con attesa massima di qualche secondo. All’interno massimo in 4 persone. Il 95% delle volte non abbiamo incontrato nessuno, le restanti volte tutti molto disciplinati (se più di 4, si attende giro successivo, tanto come detto l’ascensore arriva subito).
    All’aperto dove la tentazione di tralasciare la mascherina è più forte, specie con belle giornate di sole, l’equipaggio richiama costantemente e i passeggeri in generale non protestano (me compreso, che qualche volta mi sono proprio scordato di indossarla alzato dalla sdraio).
    La speranza è che continuino a non protestare anche nei prossimi mesi estivi, vista l’euforia dilagante che c’è a terra, come se ‘sto virus fosse già praticamente sparito tipo come si era pensato anche la scorsa estate e poi si è visto come è andata, ma questo è un altro tema.

    Escursioni: non ne abbiamo fatte, sappiamo che sono “blindate”. Per conto mio è corretto che si continui così.

    L’esperienza per noi è stata molto positiva. Intrattenimento e spettacoli meno vari e differenziati del solito (lo spettacolo a teatro viene presentato per due serate consecutive, e oltre a mancare Circ du Soleil non c’è la solita varietà di artisti. Ma hanno comunque offerto alternative all’altezza di un momento come questo, in cui la ridotta quantità di ospiti costringe secondo me a qualche compromesso.

    Il senso di “normalità” farà sempre meno la differenza rispetto alle altre vacanze a terra, specie ora che c’è una sensazione dilagante di vittoria contro il virus...
    La differenza che rimane è il fatto che c’è un gran senso di sicurezza, per le misure di prevenzione che vengono adottate.
    Personalmente lo apprezzo perché ritengo un errore che in tutto il Paese oltre a sparire le restrizioni (giusto) stiano sparendo anche le precauzioni (molto meno sensato); sono tra quelli cautelativi, e mi sento più tranquillo con una vacanza su una nave che in un altro luogo di villeggiatura.

    Sono rimasto in conclusione piacevolmente impressionato dalla gestione del momento di emergenza e dalla vita di bordo che è stata davvero rilassante e piacevole; per me e mia moglie è stata la prima vacanza “vera” dalla scorsa primavera del 2020, e stiamo pensando di prenotarne un’altra per questa estate

  • #2
    Grazie per la tua considerazione fatta e con tutti i suoi dettagli

    Comment


    • #3
      Grazie per il tuo resoconto

      Comment


      • #4
        Grazie per le tue considerazioni.

        Comment


        • #5
          Manumarti il servizio durante la crociera come è stato?
          La cabina come era tenuta?
          A-ROSA(2).Celebrity(1).Costa(15).Festival(1).Grimaldi Siosa(1).MSC(3).MSC Yacht Club(6).RCI(2).Star Lauro(1).

          Comment


          • #6
            Ciao! Mi accodo al thread di Maumarti, sperando non me ne voglia, dato che il giorno del suo sbarco mi sono imbarcata su Grandiosa con la mia famiglia e una coppia di amici e il loro bimbo di 18 mesi.
            Se può servire, aggiungo la mia esperienza, anche se in parte è sovrapponibile alla sua.

            Prima di tutto confermo la complessiva esperienza positiva relativamente alle procedure d’imbarco, sanificazione, igiene e modalità di contrasto alla diffusione del Covid. Di aiuto a tutto quanto è stata anche forse la minima presenza di ospiti: sembra che, nella mia settimana, a bordo fossimo meno di 950 passeggeri, compresi una settantina di ospiti dello Yacht Club, quindi solo circa il 15% della capienza (su catalogo 2019-2020 Msc La Grandiosa risulterebbe avere disponibilità per 6.334 ospiti). Una nave di quelle dimensioni praticamente vuota…

            Utile senz’altro l’utilizzo del braccialetto, da utilizzare per aprire la cabina, effettuare i pagamenti e “tracciare” i contatti (oltre, sicuramente, agli spostamenti in nave a scopo di rilevazione commerciale, ma questo “ci sta” ). La Msc Card era comunque indispensabile per la misurazione quotidiana della temperatura al buffet (mattina e mezzogiorno) e andava quindi portata con sé.

            La procedura di imbarco nel nostro caso è stata un po’ lenta poiché oltre al tampone (negativo) ho avuto la non felice idea di avere con me anche copia del certificato di vaccinazione dove risultava che non necessitavo di una seconda dose di vaccino (avevo fatto il Covid) ed essendo il primo caso di questo tipo che si presentava non sapevano come “registrare” la mia vaccinazione. Pazienza… Abbiamo fatto da precursori. Comunque alle 11.30 eravamo a bordo e abbiamo iniziato la nostra vacanza.

            Cabina: avrebbe dovuto essere a disposizione dalle 14 ma la nostra era pronta e ne abbiamo potuto “prendere possesso”. Il cabinista ci ha subito informati che “il servizio” sarebbe stato effettuato una sola volta, la mattina, quindi non è stata riordinata mai per la notte. Gli asciugamani piscina potevano essere sostituiti direttamente nella zona piscina, riconsegnando quelli utilizzati. Il Daily Programm veniva lasciato sul letto e altre comunicazioni sul numero della cabina all’esterno (mai infilato sotto la porta).
            La cabina sarà stata igienizzata ma la pulizia mi è sembrata piuttosto standard e non particolarmente “raffinata”. In bagno non sono più disponibili (causa Covid) i fazzolettini di carta.

            Piscine, lettini, idromassaggi ben organizzati: distanziamento assicurato con attenzione all’uso corretto delle mascherine. Per gli idromassaggi, nelle giornate di navigazione, è stato necessario “prenotarsi” all’addetto “pool tender” che regolava sia il flusso che la durata “dell’ammollo”. “A gogo”, invece, nei giorni in cui gli altri erano in escursione…

            Ristorazione: ben organizzato il buffet, con le procedure di distribuzione del cibo che (spero) potrebbero essere riproposte anche in epoca post-Covid: molto più igienico e con pochi sprechi.

            Tuttavia, pur comprensibilmente dati i pochi passeggeri, ho trovato meno scelta del solito – soprattutto alla sera dove l’opzione era tra due primi e due secondi – ma anche di qualità – a mio avviso, ma ovviamente è un parere soggettivo – inferiore non per le materie prime ma per le preparazioni. Ad esempio, niente vassoi di frutta già tagliata (ananas, meloni, kiwi) ai quali eravamo abituati ma solo anemiche macedonie ricche di mele e uva, con qualche raro pezzetto di ananas, melone, anguria e qualche fragola (frutta da sbucciare solo: mele, banane e pere). L’elenco di quanto mancava potrebbe continuare per la colazione dolce, il grill, i dessert, gli spuntini pomeridiani (niente sandwich o biscottini) e molto altro. Buona invece l’offerta del cibo etnico. Probabilmente avremmo dovuto andare a pranzo al ristorante dove si trovava qualcosa di diverso ma avremmo dovuto anticipare di molto (era aperto dalle 12 alle 13.30).
            Il ristorante la sera pullulava di camerieri con un rapporto uno a tre, ma il servizio è stato comunque un po’ lento. Cibo in generale un po’ insipido ma i risotti sempre ottimi… Il personale, tuttavia, attento e premuroso.

            Ottimi i due ristoranti tematici che abbiamo provato: Butcher’s Cut e Kaito Sushi Bar (tutti aperti anche a pranzo, anche se pressoché vuoti). Se amate sperimentare l’offerta delle tre degustazioni è sicuramente conveniente e la qualità di cibo e servizio eccellente (solo attenzione: bevande escluse da ogni pacchetto).

            Escursioni: siamo scesi solo a Malta, con cambio di programma rispetto a quanto prenotato e rimborso della differenza direttamente sul conto di bordo: non abbiamo capito la ragione della sostituzione dell’escursione da quella che prevedeva una passeggiata per La Valletta e Mdina al tour su bus scoperto senza discese (tutti nella parte all’esterno con obbligo di mascherina dai 3 anni). Escursione tutto sommato piuttosto noiosa, forse a causa della guida.

            Aperto il centro massaggi, il parrucchiere e la palestra.

            Aperto il bowling (55 euro un’ora con possibilità di prenotare anche solo mezz’ora ma non ricordo il costo).

            Serate a tema: una serata con abbigliamento consigliato elegante (Palermo), una “tropical” (La Valletta) e una in “bianco” (primo giorno di navigazione).

            Tampone a bordo fatto il venerdì (prima giornata di navigazione) per gli ospiti sbarcanti a Genova e il sabato per quelli sbarcanti a Civitavecchia e Napoli (mi sembra).

            Bar: servizio premuroso e igienizzazione continua. Mascherina obbligatoria fino all’arrivo delle ordinazioni. Magari un po’ triste la sera, dopo cena: spesso eravamo solo noi 4, cantante, pianista e 3 camerieri…

            Benefit Msc Club: alcuni non pervenuti e non sostituiti da altro… Peccato, diciamo che Msc poteva coccolare i suoi “affezionati” clienti ritornati di nuovo a bordo con un “braccino meno corto”… Pazienza…

            In conclusione l’esperienza è stata positiva. La voglia di partire era molta, le crociere mi mancavano. Abbiamo avvertito il senso di “sicurezza” della “bolla blu” e questo è stato incoraggiante a goderci una settimana di relax. Tuttavia, abbiamo “sentito” anche meno brio e gaiezza del personale che sicuramente ha vissuto mesi molto difficili di inattività di cui portava il segno negli sguardi. Speriamo che la ripresa sia sempre più veloce e di ritornare presto nuovamente a bordo.

            Comment


            • #7
              Originariamente Scritto da cinziablu Visualizza Messaggio
              Ciao! Mi accodo al thread di Maumarti, sperando non me ne voglia, dato che il giorno del suo sbarco mi sono imbarcata su Grandiosa con la mia famiglia e una coppia di amici e il loro bimbo di 18 mesi.
              Se può servire, aggiungo la mia esperienza, anche se in parte è sovrapponibile alla sua.

              CUT
              Ciao ho letto che siete partiti con un bimbo di 18 mesi, io partirò il 19/07 con mia figlia 10 mesi, potresti darmi qualche notizia per favore"
              Last edited by dalsnibba; 22-June-2021, 15:55.

              Comment


              • #8
                Originariamente Scritto da Steve74 Visualizza Messaggio
                Manumarti il servizio durante la crociera come è stato?
                La cabina come era tenuta?
                Innanzitutto mi scuso per il ritardo nella risposta... !
                Abbiamo trovato il servizio decisamente molto buono: non so dire se la quantità ridotta di ospiti abbia influito, ma in generale bar, ristoranti, bordo piscina e in ogni altra occasione il personale è sempre stato disponibile ed efficiente, con tempi di attesa minimi o nulli. Ristorante principale con camerieri molto efficienti e veloci (rispetto a Cinziablu non abbiamo riscontrato lentezza: mai atteso più di qualche minuto tra una portata e l'altra: se non prolungavamo noi la presenza, in 40-45' si riusciva tranqullamente a cenare o pranzare.
                Anche la cabina è stata tenuta molto bene: in altre crociere (anche di altre compagnie) qualche volta ci è capitato di notare qualche piccola "sbavatura" con punti in cui magari restava un po' di polvere... In questo caso davvero eccellente, tutto sempre pulitissimo. Non ho chiesto se la riduzione ad un solo passaggio in cabina al giorno fosse legato al maggior lavoro dovuto a procedure di igienizzazione più complesse: francamente il passaggio alla sera mi è mancato, spero sinceramente che sia un provvedimento temporaneo, e che non vadano a copiare la "concorrente" che ne ha fatto una regola già prima del Coronavirus (la crociera è pur sempre una crociera, non una vacanza alla pensione Miramare....).
                Una nota non eccezionale: a seguito di cambio itinerario comunicato alcune settimane prima, ci avevano segnalato un credito a bordo di 200 eur; non vedendo l'accredito lo abbiamo segnalato in reception, ma dopo una verifica ci hanno detto che non gli risultava e avremmo dovuto contattare noi il servizio clienti. L'ho fatto con una email e l'importo ci è stato poi accreditato; sono ben altre le cose di cui lamentarsi, ma trovo francamente poco elegante che non siano riusciti a risolvere autonomamente

                Comment


                • #9
                  Originariamente Scritto da cinziablu Visualizza Messaggio
                  Ciao! Mi accodo al thread di Maumarti, sperando non me ne voglia, dato che il giorno del suo sbarco mi sono imbarcata su Grandiosa con la mia famiglia e una coppia di amici e il loro bimbo di 18 mesi.
                  ...


                  Ma figurati, hai fatto benissimo!
                  Mi ha fatto piacere leggere altre esperienze e ringrazio te per il racconto.
                  Confermo che sul piano delle escursioni non ci ha invogliato granchè ad acquistarne. Noi non ne facciamo un gran problema (siamo "malati di nave" e non scendere per 7 gg non ci è minimamente pesato...!) ma concordo che le restrizioni vigenti limitano un po'. Reputo purtroppo che siano ancora necessarie: non ne siamo usciti ancora da questa emergenza, e se varianti più contagiose entrassero sulle navi, sarebbe ancora più triste. Si può però sperare che facciano sforzi per rendere le escursioni in "bolla" più coinvolgenti!

                  Comment


                  • #10
                    Originariamente Scritto da antonella82 Visualizza Messaggio
                    Ciao ho letto che siete partiti con un bimbo di 18 mesi, io partirò il 19/07 con mia figlia 10 mesi, potresti darmi qualche notizia per favore"
                    Ciao, scusa se ti rispondo solo ora.
                    In generale posso dirti che il personale è stato sempre molto disponibile con il nostro piccolo compagno di viaggio.
                    - Lettino per il bebé preparato ogni sera e disfatto (nel senso: disassemblato) la mattina (a meno che, immagino, non vi accordiate con il cabinista per lasciarlo sempre pronto)
                    - seggioloni Chicco disponibili al buffet e al ristorante
                    - c'è un baby club dedicato ma il nostro non ha partecipato
                    - è possibile richiedere del brodo vegetale anche al buffet
                    - riscaldano volentieri i biberon
                    - l'ingresso in piscina/idromassaggio direi invece che è escluso dato che richiedono che avvenga senza pannolino (anche apposito) perché il bambino deve essere in grado di "gestire" le sue "fuoriuscite" (un giorno hanno dovuto "bonificare" completamente la piscina grande causa "incidente" simile)
                    - col passeggino si può andare praticamente dappertutto
                    - al ristorante trovi menu dedicati per fascia d'età
                    Credo ci sia anche una sezione nel forum dedicata all'argomento "Bambini in crociera",ma se hai qualche altra curiosità, scrivimi magari lì, così non invadiamo troppo la spazio di Maumarti
                    Un saluto

                    Comment


                    • #11
                      Originariamente Scritto da maumarti Visualizza Messaggio

                      Ma figurati, hai fatto benissimo!
                      Mi ha fatto piacere leggere altre esperienze e ringrazio te per il racconto.
                      Confermo che sul piano delle escursioni non ci ha invogliato granchè ad acquistarne. Noi non ne facciamo un gran problema (siamo "malati di nave" e non scendere per 7 gg non ci è minimamente pesato...!) ma concordo che le restrizioni vigenti limitano un po'. Reputo purtroppo che siano ancora necessarie: non ne siamo usciti ancora da questa emergenza, e se varianti più contagiose entrassero sulle navi, sarebbe ancora più triste. Si può però sperare che facciano sforzi per rendere le escursioni in "bolla" più coinvolgenti!
                      Grazie per avermi ospitata!
                      Mi trovi perfettamente d'accordo.
                      Anche a me è mancato il riordino pre-notturno della cabina: ritrovare il letto sistemato e gli asciugamani cambiati, le luci di lettura accese rientrando in cabina dopo cena era un quid in più che ho sempre apprezzato. Il cabinista mi ha detto che era per le restrizioni Covid e spero proprio, come te, che non si tratti di un adeguamento alle pratiche di altre compagnie...
                      Cari saluti

                      Comment


                      • #12
                        Per Cinziablu i sevizi Yacht Club, mi sembra di capire siano scesi notevolmente, il rifacimento della suite una volta al dì mi sembra assurdo!
                        I mini bar e l'acqua eri rifornito una sola volta al giorno?
                        Come consegnavano il quotidiano?
                        Solo due portate fra primo e secondo mi sembrano pochissime, abituato agli otto piatti principali (4 primi e 4 secondi) più 4 antipasti e 2 contorni, più il menù dei dolci della mia crociera YC del 2019.
                        Gli snack al top sail come vengono serviti?
                        A-ROSA(2).Celebrity(1).Costa(15).Festival(1).Grimaldi Siosa(1).MSC(3).MSC Yacht Club(6).RCI(2).Star Lauro(1).

                        Comment


                        • #13
                          Originariamente Scritto da cinziablu Visualizza Messaggio

                          Grazie per avermi ospitata!
                          Mi trovi perfettamente d'accordo.
                          Anche a me è mancato il riordino pre-notturno della cabina: ritrovare il letto sistemato e gli asciugamani cambiati, le luci di lettura accese rientrando in cabina dopo cena era un quid in più che ho sempre apprezzato. Il cabinista mi ha detto che era per le restrizioni Covid e spero proprio, come te, che non si tratti di un adeguamento alle pratiche di altre compagnie...
                          Cari saluti
                          Ti confesso che, a parte gli asciugamani che non potevo cambiare, le altre cose che hai elencato (luci, letto, tenda,...) per 7 sere le ho fatte io prima di uscire dalla cabina per cena...
                          Mia moglie era a metà tra l’apprezzare e pensare che fossi un attimo fuori di testa

                          Comment


                          • #14
                            Originariamente Scritto da Steve74 Visualizza Messaggio
                            Per Cinziablu i sevizi Yacht Club, mi sembra di capire siano scesi notevolmente, il rifacimento della suite una volta al dì mi sembra assurdo!
                            I mini bar e l'acqua eri rifornito una sola volta al giorno?
                            Come consegnavano il quotidiano?
                            Solo due portate fra primo e secondo mi sembrano pochissime, abituato agli otto piatti principali (4 primi e 4 secondi) più 4 antipasti e 2 contorni, più il menù dei dolci della mia crociera YC del 2019.
                            Gli snack al top sail come vengono serviti?
                            Non ero in Yacht Club ma sono in cabina con balcone... Quello ancora non l'ho provato... Ma mi hanno detto che lì era ancora "come prima"...

                            Comment


                            • #15
                              Originariamente Scritto da maumarti Visualizza Messaggio

                              Ti confesso che, a parte gli asciugamani che non potevo cambiare, le altre cose che hai elencato (luci, letto, tenda,...) per 7 sere le ho fatte io prima di uscire dalla cabina per cena...
                              Mia moglie era a metà tra l’apprezzare e pensare che fossi un attimo fuori di testa
                              Sei stato Grandioso!!! Un'attenzione speciale alla quale mio marito non ha pensato... e nemmeno io, anche se una "sistemata" alla cabina l'ho sempre data...

                              Comment

                              Working...
                              X