Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Ravenna

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Ravenna

    Il porto di Ravenna diverra’ dal 2021 home port per Royal Caribbean.
    Oltre alla banchina con al centro il piccolo terminal crociere vi sono altre banchine utili per le navi da crociera?
    Maurizio
    Co-fondatore di Crocieristi.it

  • #2
    Potrebbe ospitare 4 navi, due di grandi dimensioni.

    https://cmcgruppo.com/cmc/project/te...porto-corsini/

    Ma come da link allegato il Porto soffre di carenze logistiche e di accesso, tanto che nel 2019 sono letteralmente crollate le toccate delle navi da crociera.

    https://www.ilrestodelcarlino.it/rav...iere-1.4402717
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

    Comment


    • #3
      Ma se ci sono queste "problematiche" perché RCL o altre compagnie la dovrebbero scegliere come home Port? Agevolazioni/meno costi di attracco per le compagnie?

      Comment


      • #4
        Bisognerebbe chiederlo a loro Tiziano. Credo che nel complesso i costi di scalo a Ravenna siano nettamente inferiori a Venezia, se non altro per numero di Piloti a bordo, Venezia devono essere in due, sia per il rimorchio, Venezia tre rimorchiatori, a Ravenna in condizioni meteo normali forse nemmeno uno, ma non son sicuro.
        Ma c'è l'altro aspetto, quello di non aver sempre la "spada di damocle" della contestazione dei vari movimenti sulla testa, del fatto che ormai nel Porto di Venezia le Compagnie sono a rischio di denuncia per un nonnulla. I Comandanti sono "preoccupati" ad ogni arrivo e partenza, sempre con gli occhi puntati sui loro comportamenti e le denunce penali pronte a scattare. Tutti intenti a fotografare, filmare e denunciare se una nave è "due cm" più vicino a riva del solito; l'incidente di MSC Opera lo scorso anno e quello sfiorato di Deliziosa han sicuramente contribuito alla decisione.
        Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

        Rodolfo
        ### Moderatore Globale ###

        Comment


        • #5
          Se le navi andranno a Ravenna, sbucheranno anche la i NONAV, quelli che non hanno niente da fare sono dappertutto, tanto c'è il reddito di cittadinanza che li mantiene.

          Comment


          • #6
            A proposito; proprio in questi minuti bufera di vento e grandine quasi all'improvviso. Se ci fosse stata una nave in uscita, credo avrebbe avuto qualche difficoltà.
            Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

            Rodolfo
            ### Moderatore Globale ###

            Comment


            • #7
              Originariamente Scritto da Rodolfo Visualizza Messaggio
              A proposito; proprio in questi minuti bufera di vento e grandine quasi all'improvviso. Se ci fosse stata una nave in uscita, credo avrebbe avuto qualche difficoltà.
              rodolfo,i temporali estivi diciamo all'improvviso ma con i sistemi attuali mi sa che c'è ben poco d'improvviso,io mi son meravigliato dell'OK ad uscire a deliziosa l'anno scorso,se osservi i radar dal telefonino vedi direzione e tempistiche dei temporali,basta aspettare un tantino.
              magica fortuna victoria concordia fantasia serena magnifica e di nuovo magnifica poi di nuovo magica e un'altra volta fantasia,splendida,preziosa,meraviglia,deliziosa.

              Comment


              • #8
                Sandro oramai è stato accertato dall'inchiesta, come era stato detto a suo tempo da Capitaneria, Piloti e Compagnia, al momento della partenza c'era un vento moderato come tante altre volte, ma non c'era in essere alcun allarme meteo. Dopo 25 minuti si è scatenato un inferno non prevedibile. Le rappresentazioni radar del telefonino, ti danno la direzione, l'estensione della perturbazione non la sua intensità a meno che non si abbiano in dotazione radar specifici come gli aeroporti che possono rilevare i downburst e le cosidette supercellule. Se all'arrivo di un temporale si dovessero sospendere tutte le attività di navi, aerei treni ci sarebbero continue paralisi. E rilevare e prevedere mezz'ora prima la formazione di una supercella o un downburst non ci son strumenti in grado di farlo.
                Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

                Rodolfo
                ### Moderatore Globale ###

                Comment


                • #9
                  Se posso dare la mia opinione da ravennate, noi romagnoli l'ospitalità ce l'abbiamo nel dna, quindi non mi aspetto i "nonav", anche perché il terminal di Porto Corsini è piuttosto lontano dalla città.
                  A Ravenna finora le navi hanno fatto scalo, ma non ci si imbarcava, quindi bisognerà adattare il terminal.
                  Dal punto di vista logistico, ahimé, avete ragione siamo messi molto peggio di Venezia, niente aeroporto, niente alta velocità ferroviaria, ma solo treni regionali piuttosto lenti, causa le tante fermate e la presenza di un solo binario in tutte le direzioni.

                  Comment


                  • #10
                    Bene, l'obiettivo giudizio di un ravennate non fa altro che confermare i giudizi espressi precedentemente.
                    In quanto alla ospitalità degli abitanti presente nel loro DNA, vorrei ricordare che i problemi di Venezia nascono da motivi diversi da quelli di Ravenna, e che le contestazioni oltre che da parte dei veneziani son alimentate da organizzazioni, persone, enti che sono estranei alla città, ma che operano o vorrebbero farlo per la sua tutela.
                    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

                    Rodolfo
                    ### Moderatore Globale ###

                    Comment

                    Working...
                    X