Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Silver Muse - Mediterraneo - agosto 2018

Collapse
This topic is closed.
X
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Silver Muse - Mediterraneo - agosto 2018



    Stufi delle solite crociere? Vi fanno paura le mega-navi da 5-6 mila passeggeri? Se volete una vacanza in mare da super vip, con atmosfere da grande yacht e un servizio ultralusso c’è una alternativa alle solite crociere e soprattutto alle mega-navi da 5-6 mila persone. Ed è pure “italian style”. Stiamo parlando della compagnia Silversea (di proprietà infatti della famiglia degli armatori D’Ovidio Lefebvre) e in particolare delle sue due navi top di gamma, l’ammiraglia Silver Muse (appunto la “Musa” delle crociere) e la Silver Spirit, diventata la sua gemella dopo lavori di “allungamento” e ristrutturazione appena completati ai primi di maggio ai Cantieri Navali di Palermo.
    Noi abbiamo provato la Silver Muse in una crociera di trasferimento dall'Atlantico al Mediterraneo: una settimana a fine maggio con partenza da Lisbona e arrivo a Barcellona e tappe intermedie a Cadice e Malaga. Sia a Lisbona che a Barcellona erano previsti overnight. A Malaga la “chicca” della crociera: in porto c'era anche la Spirit e abbiamo potuto, come gli altri passeggeri, scendere da una nave e salire sull'altra che era attraccata a pochi metri, usufruendo dei servizi di bordo e visitando tutti i nuovi ristoranti e locali creati con i lavori di ristrutturazione. E' bastato mostrare la “card” Silversea per avere accesso all'imbarco sulla Spirit e ammirare anche le sue meraviglie.

    prof

  • #2
    LE “MISURE” DELLA MUSA
    Qualche cifra per cominciare a capire di cosa stiamo parlando. La Muse ha 40.700 tonnellate di stazza lorda, 596 passeggeri (al massimo) e 411 uomini di equipaggio. Il rapporto è quindi quasi 1/1 e ciò dà l’idea dell’accuratezza del servizio di bordo, dove il personale è sempre prontissimo a venire incontro ai vostri desideri.



    A bordo (come nel resto della flotta) ci sono solo suite. Si va dai 36 metri quadri (incluso balcone) delle suite di base (nella foto) ai 183 metri quadri della Grand suite. Tra le novità presenti, svetta la mancanza del ristorante principale: si può scegliere infatti tra otto differenti locali, ognuno con menù esclusivo. Tra questi ristoranti, due sono di cucina italiana: il richiestissimo "La Terrazza" e una pizzeria “Spaccanapoli” con accanto la gelateria. Per gli appassionati della gastronomia orientale c’è “Indochina” ma anche un ristorante di cucina giapponese e pure uno con raffinati piatti francesi. Tra le notazioni importanti dal punto di vista tecnologico vanno sottolineate le dotazioni ultramoderne che consentono una navigazione silenziosa e l’insonorizzazione dei locali interni.
    prof

    Comment


    • #3
      L'ALLUNGAMENTO


      La Silver Spirit dopo l’allungamento a Palermo (nella foto il momento della separazione dei due tronconi) ha raggiunto in pratica le stesse dimensioni: gli spazi per i ristoranti sono stati ripensati in modo da ricreare le stesse offerte della Muse, inclusi alcuni bar molto chic come l’Arts Cafè (nella foto quello della Spirit) in pratica aperto tutto il giorno per snack e goloserie.



      Anche le suite sono state riarredate e rese omogenee tra le due navi, con una scelta di colori riposanti e di tendenza che vanno dal beige al grigio acciaio con richiami di verde tenue.
      prof

      Comment


      • #4
        Carissimi,
        mi pare che ci sia molta curiosità per questo genere di crociere. Quindi, prima di entrare nei dettagli delle tappe (porti che comunque sono già descritti in altre parti del forum), io spenderei qualche altra parola per la vita di bordo e per la compagnia Silversea, a torto poco conosciuta sul mercato italiano e invece apprezzatissima (e pluripremiata) in quello di lingua inglese (in particolare Usa, UK e anche Australia). Siamo appunto nel segmento luxury delle crociere con 9 navi. Wind, Shadow, Whisper, Spirit e appunto Muse (inaugurata ad aprile 2017) offrono crociere in tutti i Continenti. Sono già in costruzione presso Fincantieri altre due gemelle della Muse, la Silver Moon e la Silver Dawn.
        A queste navi si aggiunge la flotta Expedition, composta da Explorer, Galapagos, Discoverer e anche dalla Silver Cloud, ristrutturata di recente per l'occasione con altissimi standard per questo genere di viaggi esclusivi con itinerari naturalistici in tutto il mondo.
        Quanto alla vita di bordo ecco un'altra curiosità: sulle navi Silversea c'è l'all around dining. Cioè: puoi mangiare in qualunque punto della nave. Metti che ti viene un languorino mentre sei su un qualunque terrazzo di poppa o a bordo piscina. Puoi chiamare il servizio apposito e verranno i camerieri ad apparecchiarti col tovagliato un tavolo dovunque ti trovi, servendo quanto ordinato. Va da sé che c'è poi un servizio in camera di eguale qualità come ristorazione. Nella foto un pranzo servito sul balcone della suite:

        prof

        Comment


        • #5
          cari saluti a Loredana/Costa Magica, Capricorno e Raffa (che ben conosce Silversea...) e benvenuti ancora a tutti quanti seguiranno il diario.
          Per andare con ordine ecco come prima cosa qualche altra curiosità sulle dotazioni della suite della Muse con balcone che avevamo. Spiccano i dettagli (scusate se faccio qualche nome ma è per dare un'idea) come i prodotti da bagno Bulgari (oppure Ortigia), gli accappatoi Etro, l'acqua minerale San Pellegrino in bottiglia di vetro, le lenzuola Pratesi e così via. Il maggiordomo dedicato che vi accompagnerà la prima volta alla vostra suite vi chiederà delle vostre preferenze: allestirà quindi il frigobar (incluso) secondo i desideri. Per esempio potete chiedere una bottiglia del vostro liquore preferito o una bottiglia di champagne per un brindisi di benvenuto. Per prevenire un languorino (un po' difficile per la verità in considerazione di quel che si mangia a bordo) potete chiedere che alle 17 ogni giorno vi arrivi un vassoio di tartine in suite oppure della frutta fresca di stagione (e via dicendo). Nell'ampia cabina armadio non mancano gli spazi e c'è pure un elegante portacravatte. In bagno c'è sia la vasca che la doccia.
          Il butler, a richiesta, può disfare le valigie e sistemarvi tutto nei cassetti. Il giorno prima della partenza riprenderà le vostre valigie e le farà trovare aperte e lavate, poggiate sui tavolinetti appositi....Il maggiordomo è anche a disposizione per qualunque evenienza: se si smagnetizza la card, pensa lui ad andare alla reception così come vi prenoterà le cene o le escursioni e così via. Il cuscino si può scegliere da un menù con numerose opzioni. Ma se già avete le idee chiare si può chiedere il tipo preferito già nel modulo di iscrizione che si compila da casa prima di partire...E per oggi basta perché già mi vengono le lacrime, tornato alla dura realtà....! Sigh!
          prof

          Comment


          • #6
            L'accappatoio

            [url=https://flic.kr/p/26ixRhV]

            Il set da bagno

            [url=https://flic.kr/p/KxmDXG]
            prof

            Comment


            • #7


              FREE INTERNET

              Difficile enumerare tutte le cose che si trovano nella suite, dalla lucetta portatile di cortesia sul comodino alla pezzuola per pulire gli occhiali, ai due maxi-televisori che sono inglobati dentro gli specchi: uno davanti al letto, uno davanti al divano. Ci sono anche programmi in italiano e la possibilità di vedere film recenti (anche questi nella nostra lingua): per me che sono appassionato dei fumetti Marvel è stato un piacere trovare Black Panther...Tra le novità più recenti e che abbiamo potuto apprezzare c'è stato un recente potenziamento su tutta la flotta della connessione internet totalmente gratuita h24 in modo da poter essere sempre collegati al meglio (cosa molto amata dagli americani e non solo). Si crea facilmente un account col numero della suite e da quel momento email, facebook e quant'altro sono sempre a portata di mano.
              Si paga un piccolo sovrapprezzo solo se volete collegare diversi device alla volta (invece che uno solo per connessione). Velocità accettabile anche in alto mare. Di conseguenza è stato sulla Muse abolito il locale con i computer, diventato inutile.
              prof

              Comment


              • #8
                E dopo aver descritto la suite e quel che offre, passiamo alla ristorazione a bordo della Muse, che rappresenta una novità di questa nave anche rispetto alle altre della flotta. E ha avuto un successo tale che, durante i lavori di allungamento della Spirit, a bordo sono stati "riprodotti" questi nuovi locali.
                In sostanza non c'è più il ristorante principale ma diverse opzioni che consentono di variare la scelta di sera in sera. Ecco quali sono.
                Atlantide: è un ristorante molto elegante di cucina internazionale, con piatti curatissimi di carne o pesce, aperto a colazione, pranzo e cena con free sitting (orario libero) e senza bisogno di prenotazione. Ci sono piaciuti particolarmente la posateria e i sottopiatti



                prof

                Comment


                • #9
                  Ecco alcuni piatti che abbiamo ordinato all'Atlantide

                  Antipasto di salmone del Baltico con caviale rosso


                  Insalata di aragosta e caviale nero

                  prof

                  Comment


                  • #10
                    Tartare di carne con caviale


                    Gamberoni alla griglia



                    Aragosta alla griglia

                    prof

                    Comment


                    • #11
                      Per completare la descrizione del ristorante Atlantide volevo aggiungere che, pur in presenza del free sitting, non abbiamo mai trovato code all'ingresso e la disposizione è fatta in modo da offrire moltissimi tavoli a due. La notizia dell'abolizione del ristorante principale ci aveva un po' allarmato ma evidentemente lo studio statistico dei flussi e delle scelte di ristorazione dei passeggeri ha dato ragione a chi ha preso una decisione del genere.
                      Ultima considerazione: il menù cambia su base settimanale. Quindi, almeno teoricamente, un passeggero che non volesse spostarsi dall'Atlantide potrebbe mangiare aragoste e caviale come quelli nelle foto ogni sera...Noi per la verità abbiamo voluto provare anche gli altri ristoranti. ...Ai prossimi post!
                      prof

                      Comment


                      • #12


                        Grazie a Didi e Tiziano che seguono il diario con grande garbo e benvenuti con tanto piacere a Dalsnibba e MCP.
                        Interrompo la descrizione dei ristoranti della Muse per due osservazioni legate al commento di Mario: l'età media a bordo era sì elevata, ma c'erano anche coppie di cinquantenni (come noi) e in alcuni casi anche i loro figli ventenni che facevano gruppo tra di loro. Per la verità, io non mi sono mai fatto problemi nello stare con persone più in là negli anni rispetto a me (e a mia moglie), anzi trovo interessante poter scambiare a bordo due chiacchiere con persone che hanno più esperienza di noi e magari raccontano la vita con uno sguardo più lungo...
                        Quanto all'animazione diurna e serale a bordo della Muse era ben presente. Nel programma del giorno si trovano infatti giochi, bingo ma anche fitness e altre attività del genere. Di sera non sono mancate mai musica e feste, di cui parlerò più in là a parte. Posto solo una foto (sopra) con i cantanti di bordo (davvero bravi e scatenati) che animano una festa a bordo piscina in cui si è ballato fino a tardi. Certo, chi preferisce leggere un libro ne ha la possibilità (in altri locali più silenziosi) e chi non vuole ballare non è affatto obbligato. Ma da qui a dire che la sera c'è il deserto ce ne corre.
                        Devo però ammettere che chi cerca il "bordello" rimarrà deluso ma ognuno ha la possibilità di scegliere il relax che preferisce e sulla nave che gradisce. E rispetto totalmente anche questo tipo di scelte. A presto!
                        prof

                        Comment


                        • #13
                          Riprendo quindi la descrizione dei ristoranti della Muse. Dopo l'Atlantide ecco la proposta asiatica.
                          Indochine: è il ristorante di cucina orientale (Asian fusion) con una atmosfera particolare e arredamento in tema. Piatti ottimi ma tutti molto speziati e con i tipici condimenti di Cina e dintorni. Pare che sia un tipo di cucina che "tira" moltissimo tra gli americani. Anche questo è free sitting e senza prenotazione (aperto solo a cena). Inserisco le foto del menù che abbiamo trovato dove spicca anche qui l'aragosta, ma ci sono anche gamberoni e chele di granchio oppure dell'ottima carne per chi preferisce (il tutto però cucinato e condito all'orientale).



                          prof

                          Comment


                          • #14
                            Per le foto dell'Indochine inserisco alcune immagini che ho recuperato dal sito perché giustamente non era possibile scattare nel ristorante con gli ospiti seduti





                            prof

                            Comment


                            • #15
                              Cari saluti e grazie a Tieffe, Gianni, Alettia e Messico.
                              Ecco che si prosegue con un altro ristorante di bordo. Si chiama "La Dame": ed ha pure l'ingresso sulla stessa "piazzetta" al ponte 4. Di cucina francese molto raffinata, pochi coperti e tanta tranquillità, è disponibile solo a cena su prenotazione e pagando un supplemento (60 dollari a persona). Si trova anche sulle altre navi ed è frutto per il menù della collaborazione della Silversea con Relais & Chateaux. Non manca anche qui l'aragosta e ci sono i piatti della tradizione francese, il caviale e le escargot, la bouillabasse e il foie gras. Molto attrezzata la cantina e c'è un sommelier che vi consiglia un abbinamento particolare di vini per ogni piatto. Se avete una ricorrenza, un anniversario o un compleanno, insomma, è questo il posto giusto.





                              Ecco il menù. Dagli antipasti ai dolci





                              prof

                              Comment

                              Working...
                              X