Pagina 3 di 10 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 45 di 141

Discussione: Roma...il mio viaggio , nella Grande Bellezza.

  1. #31
    Utente livello Platinum L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    6,519
    Crociere effettuate
    20




    " Basta allontanarsi di pochi passi, lasciando la marea di turisti lungo via dei Fori Imperiali, per scoprire una Roma diversa....
    La Roma dei quartieri!....qui si notano le diverse sfaccettature di questa città.

    Il quartiere Monti, una zona di gran via vai. Qui ha sede la facoltà di ingegneria, nel cuore antico della città....decido di entrare attraverso queste vie, per raggiungere l' ingresso dei Mercati di Traiano, la mia prossima meta."

    " Resto colpita dai nomi curiosi delle vie...via dei Serpenti...singolare!
    Molti locali l' uno accanto all'altro, ristoranti indiani e osterie capitoline, un gran mix di convialita' ...
    In questo quartiere del centro di Roma, le strade sono un dedalo di vicoli, lastricati di sampietrini un po' sconnessi, dove è facile inciampare.
    Per lo più sono vie strette, ma hanno viste suggestive....
    Fiancheggiate da case leggermente mal messe e scale...scalinate improvvise dai gradini consumati dove è facile scivolare...."































    " Monti è un quartiere che vanta una vita millenaria, nato ai tempi degli Imperatori. Era sede della Suburra, zona sub-urbana e all' epoca abitata dai servi dei potenti uomini di Roma antica.
    La leggenda vuole che ai tempi di Nerone, proprio qui scoppiò il famoso incendio....














    .....a guardare questi scorci, ricchi di colori e verde, tanto verde che si aggrappa a tutto ciò che è possibile aggrapparsi!...non sembra la città caotica, ma un borgo antico....










    ....ed è una gioia per gli occhi e per il cuore...





    " A breve distanza intravvedo in fondo alla via scorci antichi....









    A breve distanza i Mercati di Traiano , che raggiungo percorrendo " la salita del Grillo" , nella piazzetta omonima, l' omonimo palazzo: Palazzo del Grillo.... meriterebbe una sosta ma...il tempo non c'è.

    Oggi la mia agenda è ricca di itinerari e luoghi che desidero vedere......






    I Mercati di Traiano.










    " Dall' altra parte della via dei Fori Imperiali, uno spazio grandissimo dedicato a questa imponente opera."








    " Pensate che per la sua costruzione, venne sbancata una collina!
    Una complessa opera in laterizio, sono edifici che sorgono su più livelli, lungo le pendici del Quirinale. Sono formati da una parte inferiore a forma di emiciclo che guarda verso il Foro. Un complesso immenso!!.....pensate che si compone di circa 150 locali. Il progettista, Apollodoro di Damasco.
    Il monumento conserva nei segni impressi sulle sue mura, la memoria di chi l' ha frequentato ed utilizzato i suoi ambienti, con modalità differenti.

    Entrando vi troverete nella parte più alta, dove si trova la biglietteria e la prima parte del suo museo....

    Qualche immagine...



















    " Gli edifici sono separati tra loro da un percorso: la via Biberatica , che corre a metà costa sul pendio del colle....








    " È un' emozione grandissima percorrere questo tratto!!!..... Il selciato è autentico e l' impressione è di camminare nella Storia....con la S maiuscola!! Non è un libro questo, non è un racconto... è la pura realtà, di un suolo calpestato da millenni!!!.... Tutto mi effonde una particolare energia ed entusiasmo!!!.... E cerco con gli occhi, d' immagazzinare quante più emozioni possibili....."















    " Entrando nei vari locali, cerco d' immaginarne il loro uso...la composizione degli ambienti interni, ha indotto studiosi ed archeologi a pensare al possibile uso commerciale della struttura. Sono locali cosiddetti " tabernae" , ambienti con volte a botte dotati di un' ampia porta con soglia , architrave e stipiti in travertino....ancora ben visibili e conservati.

    È entusiasmante percorrere questo tratto di via...e il panorama attorno è incomparabile !!

    I Fori, visti da un 'altra angolatura....














    " I mercati sono costituiti da una parte inferiore ( a livello del Foro di Traiano che sorse in contemporanea) e questa base comprende edifici del Grande emiciclo, che è articolato anch' esso su tre piani e con due aule di testata alle estremità.....













    " Ma ciò che non è possibile vedere dalla strada dei Fori, è il secondo emiciclo, più piccolo detto : Piccolo emiciclo , posto all' interno e non visibile e anch' esso posto su tre piani.

    Vi mostro la cartellonistica presente...






    " È semplicemente fantastica la complessità di questa costruzione, se si pensa alla sua data di costruzione, eseguita con una precisione che ha dell' incredibile! .....incredibile che per sostenerla è stato eseguito il taglio di una intera collina, realizzando un complesso su ben sei livelli!

    La funzione commerciale è stata messa in correlazione con le preoccupazioni di Traiano, per la città e la vita dei suoi abitanti. I mercati, insieme al Porto di Traiano a Fiumicino, furono realizzati per risolvere il complesso problema di rifornimento della città. Un grande porto dove confluivano merci, che venivano trasportate sin dentro la città.

    In questo centro, che possiamo definire una sorta di " primo centro commerciale coperto della storia".

    La vista da quassù è d' incomparabile bellezza!!!.... Ovunque si posa lo sguardo, trovi scorci mozzafiato.... è la Grande Bellezza che si svela ancora una volta e ti travolge la mente....."























    .....Come vorrei essere lassù, in cima a quel balconcino.....








    ....o affacciata a questo terrazzo....









    ...o sotto questo portico, ad ammirare il tramonto su questo scorcio da favola ...















    I punti focali da quassù sono infiniti.....l' occhio non fa in tempo ad abituarsi ad uno scorcio, basta spostarsi di poco e altro vi si presenta innanzi.....











    " La mia visita non è ancora conclusa, attraverso le due scale poste all' estremità dell' emiciclo, mi sposto nella parte più alta. Qui, i mercati sono sovrastati dalla Torre delle Milizie, costruita nel XIII sec.per scopi difensivi. Gli ambienti della parte superiore ospitano il Museo dei Fori, dove è possibile ammirare i reperti affiorati durante gli scavi.














    " Oltre alle normali teche di conservazione, anche una comunicazione visiva che si avvale di tecniche miste, cartellonistica e multimediale. Ciò che vedrete sono reperti di vita comune. Prendetevi tutta la mattinata per questa visita.
    Prima di uscire , al pianterreno una grande aula mi incuriosisce.....















    Anfore....di tutte le fogge!



    " Poco rimane del Foro di Traiano, posto innanzi ai Mercati, che lungo 300 metri, comprendeva la Basilica Ulpia, completamente distrutta, se ne possono vedere le impronte delle colonne e qualche colonna riposizionata. Il Foro comprendeva anche : 2 biblioteche( Latina e greca) , un arco di Trionfo e la Colonna Traiano, eretta per celebrare la vittoria dell' Imperatore sui Daci, alta 30 metri."











    " Da dove siamo il passo è breve e in poco si raggiunge il Vittoriano.







    " Un bagliore accecante ti colpisce all' improvviso....opera imponente e controversa, che non a tutti piace.....








    .....ma appena ne varchi il cancello d'ingresso e sali quei gradini bianchi, avverti tutta la sacralità del luogo....












    " Dopo la lunga scalinata mi fermo e osservo innanzi a me ....svolgo lo sguardo alle spalle e vedo la magnifica visione di ciò che è Roma!!
















    .... È solo un piccolo affaccio, non è una grande altezza....ma credetemi: ti rapisce il cuore!!!....e resti imbambolata a guardare il via vai del traffico congestionato sulla piazza....

    E poi volgo gli occhi all' alto del suo cielo....bello, arioso, pulito e poi via via, fai scorrere il profilo dei suoi tetti, e le cupole.....delle tante, tantissime chiese che sovraffollano questo pezzetto di mondo....e ti senti felice!..... Felice di essere lì!....."

















    Continua....tra una settimana....riparto per Roma!
    Ultima modifica di capricorno; 20-August-2017 alle 14:57
    Oriana

    ### Moderatrice del forum ###

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."


    • Pubblicità


        
       

  2. #32
    Utente livello Gold L'avatar di crociera
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    3,309
    Crociere effettuate
    8
    Stupendo reportage, come sempre, Oriana. Bene, quindi ci porterai ancora per le vie di Roma, grazie davvero.

  3. #33
    Utente livello Platinum L'avatar di pmanlio
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    9,518
    Citazione Originariamente Scritto da capricorno Visualizza Messaggio



    Il pugile in riposo.

    Ritrovato casualmente tanto tempo fa , nelle fondazioni della chiesa di San Silvestro al Quirinale. Era una delle tante statue che ornavano le terme di Costantino.

    È una statua bronzea greca attribuita a Lisippo o alla sua cerchia.

    La posa è di un pugile a riposo dopo un combattimento, con le mani ancora protette dai " cesti" una sorta di guantoni in cuoio.... il corpo è muscoloso, il viso è sofferente. Presenta inserti di rame, laddove sul corpo ci sono le ferite a simulare le gocce di sangue.
    Tra me e questa statua c'è una storia molto particolare.. mi ha colpito dalla prima volta che l'ho vista.. sembra viva, presente, ti parla..

    Quell'uomo stanco, ferito, non solo da quello, ma da altri combattimenti, non più giovane, forse perdente, perchè combatte?
    C'è gloria in quello sguardo?
    C'è spirito combattivo?

    C'è forse solo il sacrificio di un uomo che deve mantenersi, di un padre, di un marito..
    E' la distruzione della retorica, un messaggio tanto moderno da essere davanti forse anche anche ai nostri secoli..

    La statua poi è sublime, viva per certi versi..

    L'ho avuta accanto, a meno di cinquanta metri dal mio ufficio, per due anni, eppure non lo sapevo, il gruppo di conservazione del patrimonio artistico dell'Enea l'ha restaurata e restituita a nuova vita.. i miei colleghi mi hanno detto che per quei due anni hanno sentito la 'presenza' di questa immagine..

    Citazione Originariamente Scritto da capricorno Visualizza Messaggio
    Non potete immaginare la gioia e non finirò mai di ringraziare chi mi ha condotto qui...sempre inconsapevole del gran regalo che mi ha fatto!
    E' stato un giro TOTALMENTE inconsapevole!!

    Oriana, il resto di quello che mostri fa capire come Roma sia uno strano scrigno, conserva cimeli nascosti e bellissimi, ed a volte lo fa nel modo più semplice, mettendoli in mostra a tutti.. ma molti di questi tutti, abbagliati da fori e scavi, non li vedono.. Romani compresi..

    Un salutone!
    Manlio

  4. #34
    Utente livello Platinum L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    6,519
    Crociere effettuate
    20
    Manlio, Roma è si uno strano scrigno, e come per ogni scrigno bisognerebbe scrutarlo a fondo...

    Me ne sto accorgendo in questi giorni, quanto c'è di bello..... e non si finirebbe di scrutare, che tanto c'è ancora e poi ancora tanto!.... da vedere.

    La città è caotica, non facile...da girare con i tempi a volte biblici dei trasporti. Forse questa è la pecca maggiore, per il resto, anche se voi lamentate giustamente i problemi, perché i problemi ci sono...per me è la città più bella! Ed è sempre un dispiacere quando la lascio.....


    Il pugile.... è l' immagine di un' uomo che cerca di sopravvivere in un presente che non gli appartiene più....
    È l' immagine di quello che era....il corpo ancora muscoloso, ma il viso tradisce la sua fatica...non c'è nulla di vittorioso nel suo sguardo, solo la consapevolezza del tempo che passa....


    Questa è solo una gemma dello scrigno....






    Questa ad esempio....molto emblematica....

    Ed un' altra....che stranamente le somiglia , nella posa, nella fasciatura del mantello....







    Un saluto e...a presto.
    Ultima modifica di capricorno; 25-August-2017 alle 22:44
    Oriana

    ### Moderatrice del forum ###

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

  5. #35
    Utente livello Platinum L'avatar di pmanlio
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    9,518
    Non è strano Oriana, è un "modello" realizzativo.
    Si assomigliano perché dello stesso "tipo"

    Un salutone!
    Manlio

  6. #36
    Utente livello Platinum L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    6,519
    Crociere effettuate
    20
    Parlando di strani luoghi che contengono dei veri capolavori, vi mostro questo luogo.....

    Poi vediamo di parlarne, o se qualcuno ne vuole parlare....















    Oriana

    ### Moderatrice del forum ###

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

  7. #37
    Utente livello Platinum L'avatar di pmanlio
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    9,518
    Proprio ieri a Rai5 (canale per me una rete bellissima) c'era una serie dedicata all'arte Romana. il conduttore è entrato in questo luogo per illustrare alcuni passaggi fondamentali dell'evoluzione artistica romana..

    Quello che vediamo è Pericle..



    nella statuaria Greca Pericle non ha una ruga, è 'perfetto', già dietro si intuisce che il personaggio alle sue spalle è Romano, è 'vero'..

    Questo invece è Marsia, sottoposto ad un martirio dopo aver sfidato Apollo ed aver perduto la sfida..



    Chi è più umano di Marsia?

    Il luogo di cui parla Oriana, l'ex centrale di Montemartini, oggi museo, raccoglie insieme alle macchine della vecchia centrale (che poi sono alternatori collegati agli stessi motori che muovevano i Transatlantici degli anni venti), delle bellissime rappresentazioni dell'arte Greca e Romana, statuaria, mosaici, oggetti quali anelli ed altri..

    Si può seguire l'evoluzione dell'arte Romana, ed avvertire la sostanziale differenza tra le due rappresentazioni artistiche, specie delle figure umane..

    Un saluto
    Manlio

  8. #38
    Utente livello Platinum L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    6,519
    Crociere effettuate
    20
    Citazione Originariamente Scritto da pmanlio Visualizza Messaggio
    Proprio ieri a Rai5 (canale per me una rete bellissima) c'era una serie dedicata all'arte Romana. il conduttore è entrato in questo luogo per illustrare alcuni passaggi fondamentali dell'evoluzione artistica romana..

    Quello che vediamo è Pericle..



    nella statuaria Greca Pericle non ha una ruga, è 'perfetto', già dietro si intuisce che il personaggio alle sue spalle è Romano, è 'vero'..

    Questo invece è Marsia, sottoposto ad un martirio dopo aver sfidato Apollo ed aver perduto la sfida..



    Chi è più umano di Marsia?

    Il luogo di cui parla Oriana, l'ex centrale di Montemartini, oggi museo, raccoglie insieme alle macchine della vecchia centrale (che poi sono alternatori collegati agli stessi motori che muovevano i Transatlantici degli anni venti), delle bellissime rappresentazioni dell'arte Greca e Romana, statuaria, mosaici, oggetti quali anelli ed altri..

    Si può seguire l'evoluzione dell'arte Romana, ed avvertire la sostanziale differenza tra le due rappresentazioni artistiche, specie delle figure umane..

    Un saluto
    Manlio
    L' arte romana è completamente diversa da quella greca, per la caratterizzazione dei personaggi. Per i greci la figura umana doveva rappresentare l'armonia delle forme , essere perfetto che rifletteva la bellezza del creato....questa è la sostanziale differenza, che nel tempo subì una evoluzione. Il classicismo greco perde nel tempo le sue caratteristiche e si avvicina sempre più al reale. L' arte romana, nella ritrattistica mostra i lati nascosti dell' animo, mostrando visivamente il carattere, le sofferenze , il dramma, la gioia....

    È stata una vera scoperta questa mostra in questo luogo particolare, mi è molto piaciuto oltre che le opere , il contesto stesso.
    Un buon connubio di conservazione e valorizzazione dei nostri beni culturali.....artistici ed industriali.


    Questi gli ambienti del museo....e qualche opera....

















































    Ultima modifica di capricorno; 24-September-2017 alle 14:24
    Oriana

    ### Moderatrice del forum ###

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

  9. #39
    Utente livello Platinum L'avatar di pmanlio
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    9,518
    Lo strano connubio proposto dalla centrale di Montemartini vorrebbe avvicinare i due mondi, arte e tecnologia, anche con lo scopo di affascinare le persone con la maestosità delle macchine, e la cultura che esse celano al loro interno..
    La mia impressione, relativa a tutte le volte che ci sono andato, è che la gente guardi l'arte, ma dimentichi il resto, a parte vederlo come 'spettacolare'..

    Non è bello, ed è la fotografia di un sentire tutto Italiano, da noi la cultura è umanistica, e la tecnologia sono i cellulari..

    Un pò triste lo ammetto..

    Un saluto
    Manlio

  10. #40
    Utente livello Platinum L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    6,519
    Crociere effettuate
    20
    Hai ragione....io ho avuto la fortuna di una tua spiegazione e ti assicuro che il mio vedere è cambiato....di arte me ne intendo, ma di turbine e Company, no !!.... Ho apprezzato molto....





    Due " fantasmi"...al museo!!

    Esiste anche una " chicca"....(avrebbe di sicuro interessato Gabriele)


    All' interno è custodito il treno del Papa...





    .






























    Ultima modifica di capricorno; 24-September-2017 alle 17:51
    Oriana

    ### Moderatrice del forum ###

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

  11. #41
    Utente livello Platinum L'avatar di pmanlio
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    9,518
    Citazione Originariamente Scritto da capricorno Visualizza Messaggio



    Due " fantasmi"...al museo!!
    Alla larga, sono due inquietantissimi spettri!!!

    Citazione Originariamente Scritto da capricorno Visualizza Messaggio
    Esiste anche una " chicca"....(avrebbe di sicuro interessato Gabriele)
    E già.. neanche poco..

    Un salutone!
    Manlio

  12. #42
    Utente livello Platinum L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    6,519
    Crociere effettuate
    20
    Non sono scappata...ma il tempo è sempre poco..

    Aggiungo ancora qualche immagine di questo luogo che veramente mi ha incuriosito e sorpreso...
















    Ma ciò che mi ha affascinato è l' atmosfera ...vi assicuro che entrare in questo museo al tramonto, con il colore caldo che filtra dalle vetrate è ciò che più emoziona....le statue vibrano, sotto questa luce e sembrano vive...









    Questa...posta al centro della sala, sembra contemplare nella sua solitudine un' orizzonte lontano.... è semplicemente splendida, non ti stanchi di ammirarla e la sensazione che ti trasmette è di calma e pace assoluta....










    È veramente magnifica.....

    Ma un viso mi ha colpito nel profondo, di una dolcezza infinita....
















    .....emerge così, dal nulla ....appartenente al passato e non è il solo presente in questo luogo.
    Luogo fatto di mistero che ti prende per mano e ti conduce attraverso le spirali del tempo , mentre attraversi le sue sale.....non dovete perdere quest'occasione vi stupirà!!








    La Centrale di Montemartini è facilmente raggiungibile con la metro B, fermata Garbatella. La centrale venne recuperata dopo 20 anni di decadenza, restaurando il corpo centrale, comprendente la sala macchine e la sala caldaie. Alcuni macchinari vennero riposizionati e destinando lo spazio per servizi culturali e da lì a museo.

    Divenne così : polo espositivo dei Musei Capitolini.
    Ha avuto inizio nel 1997, con il trasferimento di centinaia di sculture in occasione della ristrutturazione di settori del museo capitolino, in occasione della ristrutturazione del Palazzo dei Conservatori. Venne allestita negli ambienti della centrale , la mostra " Le macchine e gli dei" ....titolo più che congeniale per accostare due mondi completamente opposti.....archeologia classica e archeologia industriale.

    Un suggestivo gioco di contrasti che si rispecchiano l' uno nell' altro e questo incontro, che doveva essere provvisorio è diventato poi definitivo.

    La maggior parte dei reperti provengono dagli scavi archeologici negli antichi " horti" romani. In particolare , i giardini , le residenze Imperiali e le Domus....( horti Sallustiani, horti dell' Esquilino). È rappresentato anche il centro monumentale di Roma, con ritrovamenti dell' area del circo Flaminio, la ricostruzione di parte del tempio di Apollo Sosiano e interessanti reperti dell' area sacra di largo Argentina...e tanto, tanto altro ancora.

    È stata una vera scoperta di ....bellezza!


    Ora invece vi vorrei portare in un altro luogo altrettanto bello.....



    Vediamo se lo riconoscete....qualche indizio...













    A presto !!!
    Ultima modifica di capricorno; 25-October-2017 alle 23:47
    Oriana

    ### Moderatrice del forum ###

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

  13. #43
    Utente livello Platinum L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    6,519
    Crociere effettuate
    20
    Dunque dove eravamo rimasti?.......




    Qui! Ai piedi di questa scalinata....
    Ma prima di salire , date un' occhiata a ciò che trovate lungo la via che dall' Altare della Patria, vi conduce al Campidoglio.
    Troverete.....







    ....questa singolare costruzione, parte di essa si trova sotto il livello stradale. È un' antica casa romana, alla base della chiesa dell'Aracoeli, fermatevi prima di salire al Campidoglio.




    Al Campidoglio si accede attraverso questa solenne cordonata realizzata da Michelangelo, in antitesi con la scalinata medievale posta accanto che dà l' accesso alla chiesa dell'Aracoeli.
    La scalinata si apre magnificamente sulla piazza, dove il grande artista realizzò una prospettiva rovesciata, tesa ad enfatizzare il ruolo del Palazzo Senatorio, su di essa affacciato. Anche la stupenda balaustra su cui prospettano statue è sua.




    Questo è un modellino in scala, situato all' interno dei Musei Capitolini, giusto per darvi l' idea dell' insieme.










    La pavimentazione, stupenda!! È un disegno elicoidale che si innesta splendidamente nello spazio ristretto della piazza. La forza centrifuga incentrata sul basamento della statua, dà movimento alla piazza. È stata rifatta nel 1940 rispettando il disegno michelangiolesco.

    Una curiosità: ad Expo 2015, l' albero della vita ha ripreso nella sua chioma, questo disegno della piazza.

    Il monumento equestre posto al centro.




    Questo è l' originale, custodito all' interno del museo, al suo posto nella piazza una copia.
    È il monumento equestre a Marco Aurelio, intorno al quale Michelangelo aveva concepito la piazza.

    Ora guardiamoci attorno.....
    È un' incanto questa piazza, mi sono seduta su una sporgenza in marmo nei pressi della fontana, prospiciente il palazzo comunale. Un colpo d'occhio su tutta la piazza, senti il rumore del traffico delle auto, ma non le vedi.....vedi il via vai delle persone, salire dalla cordonata e tutte, rimangono incantate da ciò che si trovano innanzi....
    È stupore ogni angolo di questo luogo, è armonia delle forme.... è bellezza....















    Il Palazzo dei Conservatori e il Palazzo Capitolino, furono progettati da Michelangelo nel 1563, ma concluso un secolo più tardi. Nei due palazzi hanno trovato sedi i Musei Capitolini e costituiscono una delle più antiche raccolte pubbliche del mondo.



    Entriamo....








    Subito appena entrati nel cortile, resto colpita dai colossali frammenti di una statua...la Statua di Costantino. Originariamente alta 12 metri... incredibile vero? ....la testa è uno straordinario esempio della ritrattistica del IV secolo, caratterizzata dalla brutalità della semplificazione espressiva, tendente a rendere con l' espressione degli occhi la semidivinità dell' Imperatore.
    Nel cortile oltre alla testa, parti residue del corpo che formava la statua, ed al muro sono appesi fregi della Basilica di Massenzio dove originariamente alloggiava la grande statua.

    Dopo questa sosta , entro nel vivo della visita a questo museo che da tempo desideravo vedere....

    Velocemente vi porterò attraverso le sue sale....











    E le sue opere...




    ....mi ha colpito il contrasto dei colori, del marmo in questo busto....





    .....e l' austerità dello sguardo di quest' altro...

    Finalmente l' incontro con Medusa....







    Una sorprendente opera di quel genio del barocco seicentesco: Bernini.
    Il barocco che rese Roma ancor più bella e spettacolare. In una sala del Palazzo dei Conservatori è custodita questa celebre testa di Medusa. La straordinaria resa del marmo, la sua lucentezza la rendono sublime allo sguardo. Il volto della Medusa è stravolto dal dolore e dalla frustrazione nel vedersi allo specchio....ed è qui la bravura di Bernini, nell' aver saputo cogliere l' attimo.

    Per meglio comprendere quest' opera d'arte ...Chi era Medusa?

    Esistono varie leggende...pare che sia stata una bellissima fanciulla , che oso' competere in bellezza con Atena e che, per questo affronto, la trasformò in mostro.



    La sala successiva mi ha reso particolarmente felice.... è una vita che attendevo questo incontro...




    " Spinario "....delicata statua in bronzo di un bambino ritratto mentre si toglie una spina dal piede.

    La sala dei Trionfi, ospita questo che è uno dei più celebri bronzi del mondo antico. Opera tardo ellenistica risalente al Isecolo a.C.







    È un piccolo gioiello di naturalezza e perfezione dei tratti, delle forme e di intensità espressiva...magnifica!













    Bella da tutte le angolature! E piccola, non fatevi ingannare dalle foto è di dimensioni ridotte.

    Un altra opera suscita un tuffo al cuore...





    Il simbolo d' eccellenza di Roma....la lupa!









    Nella Sala della Lupa a palazzo Conservatori, il bronzo originale del Vsec.a.C. Di ambito etrusco- italico , cui furono aggiunti i gemelli nel XV sec.ad opera dal Pollaiolo.

    Inutile dire che la visione di queste opere suscitano grande emozione...che andrà via via crescendo proseguendo nella visita.

    Il museo offre molte sale splendidamente affrescate oltre che una vasta raccolta, greco romana ed Etrusca....















    Si arriva al padiglione costruito sull' area denominata " Giardino Romano" del palazzo . È una grande aula vetrata dove è conservato il grande monumento equestre di Marco Aurelio, per toglierlo al degrado atmosferico della piazza.




    Collocata forse nel 166, all' interno della villa lateranense di Domizia Lucilla, madre dell' imperatore, fu portata in Campidoglio nel 1538 per iniziativa di Michelangelo. L' imperatore è tratto nell' atto di rivolgersi al popolo con espressione benevola. Sotto la zampa del cavallo in origine vi era un barbaro vinto.


    Altre opere adornano questo padiglione...
















    Intensissima espressione di pacata serenità...














    La bellezza vista....da ogni angolatura...





    All' interno del Palazzo dei Conservatori esiste un tempio...




    Sono i pochi ruderi rimasti del Tempio di Giove, uno dei templi più importanti della Roma antica, che un tempo dominava il Campidoglio.

    All' ultimo piano di questo museo una bella terrazza che offre un affaccio su Roma...ed un ristorante dove mi rifugio per il pranzo sfuggendo così al caldo rovente delle 13.....siamo a giugno, in un giugno atroce per il clima di questa città....

    Uno sguardo su Roma.....prima di portarvi altrove....












    Ultima modifica di capricorno; 14-December-2017 alle 16:44
    Oriana

    ### Moderatrice del forum ###

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

  14. #44
    Utente livello Platinum L'avatar di capricorno
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    6,519
    Crociere effettuate
    20
    Nella penultima foto che vedete noterete un teatro molto simile al Colosseo, con vicine due colonne con un bel fregio sormontato ad un capitello....dietro, poco dietro la Sinagoga. Questo è il nuovo luogo dove vi porterò.
    Una giornata speciale....quella giornata speciale di cui vi parlavo all' inizio del diario....

    A presto dunque....
    Oriana

    ### Moderatrice del forum ###

    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

  15. #45
    Utente livello Gold L'avatar di Gabriele C.
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Messaggi
    3,439
    Città
    Roma
    Crociere effettuate
    22
    Grazie Oriana per la bella visita ai Musei Capitolini.

    Noi romani dovremmo conoscerli benissimo, ma non è così: sono talmente ricchi di opere e di reperti, che è davvero difficile apprezzarli tutti...!

    Attendo il prosieguo, con comprensibile curiosità sulle tue impressioni...
    "Lo spettacolo del mare provoca sempre un'impressione profonda: esso è l'immagine di quell'infinito
    che attira incessantemente il pensiero e nel quale il pensiero incessantemente si perde"
    (Madame de Stael)


    • Pubblicità


        
       

Pagina 3 di 10 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •