Advertising home TOP

Collapse

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Allungamento della Star Breeze

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • NicolaFank
    replied
    Originariamente Scritto da Sandro 09 Visualizza Messaggio
    purtoppo nelle costruzioni datate l'amianto non è una cosa rara.
    Si giusta osservazione. Però quelle navi sono nate alla fine degli anni 80 quando già dal 1992 (quindi pochissimi anni dopo) L'italia bandiva l'utilizzo dell'amianto.

    Strano che se ne accorgano solo a fine 2019...

    Leave a comment:


  • Sandro 09
    replied
    purtoppo nelle costruzioni datate l'amianto non è una cosa rara.

    Leave a comment:


  • NicolaFank
    replied
    Grossi problemi per l'allungamento delle unità della Windstar Cruises: durante l'allungamento della Star Breeze, sono stati trovate a bordo residui di amianto nella sala macchine.
    L'amianto è stato trovato in un numero limitato di valvole e pompe. Di conseguenza dovrà essere effettuato la bonifica delle parti affette da tale problema.

    Di conseguenza, la WIndstar ha ritardato l'entrata in servizio delle unità: la consegna della Star Breeze verrà ritardata al 14 Maggio 2020 mentre la Star Legend e la Star Pride verranno consegnate il 30 Agosto 2020 e il 29 Novembre 2020.

    https://www.cruisecritic.co.uk/news/4914/

    Leave a comment:


  • Gabriele C.
    replied
    Gran bel lavoro, conferma della alta professionalità dei cantieri e delle maestranze italiane.
    Grazie a Prof per l'accurato e puntuale aggiornamento che ci ha offerto.

    Leave a comment:


  • prof
    replied
    Le tre navi della Windstar oggetto dell'allungamento hanno i loro annetti, quelle più nuove della flotta sono i velieri che ogni tanto si vedono nei porti più chic del Mediterraneo. La morale che girava durante la presentazione è che con 250 milioni (di dollari) la compagnia trasforma radicalmente le tre "nonnine" e le mette al passo con i tempi e con il resto della flotta sia come allestimenti interni sia (soprattutto) come motori. La linea complessiva delle navi ne ha pure un bel giovamento.

    Leave a comment:


  • capricorno
    replied
    Interessante reportage. Assolutamente d' accordo con Sandro, una bella linea non vi è alcun dubbio.

    Leave a comment:


  • Sandro 09
    replied
    l'allungamento abbellisce la silouette della nave prima era un po tozza ora la linea mi pare piu' filante,certo che verranno fatti proprio dei lavori radicali al massimo.

    Leave a comment:


  • prof
    replied
    Una bella foto dall'alto

    Leave a comment:


  • prof
    replied
    Buon mare alla Breeze!

    Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk

    Leave a comment:


  • prof
    replied
    Ed ecco alcune altre foto. La nuova sezione avanza sui rulli, viene poi fatta ruotare di 90 gradi e inserita nello spazio centrale tra i due tronconi

    Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk

    Leave a comment:


  • prof
    replied
    Inizia ora il lavoro più lungo: l'allestimento delle nuove suite (50) e tutti i collegamenti tra i due tronconi e la parte centrale. Star Breeze tornerà in mare con le prime crociere a febbraio 2020. Il progetto Star Plus prevede poi lavori simili sulla Star Legend e sulla Star Pride sempre nel corso del 2020 (fine dei lavori prevista a luglio e novembre).
    Dal punto di vista tecnologico la particolarità rispetto ad altri allungamenti è la sostituzione dell'apparato motore. Dal punto di vista dei passeggeri si avranno due nuovi ristoranti, al ponte superiore una nuova piscina e un idromassaggio di nuova concezione nonché una spa e una zona fitness completamente riviste. La capacità della nave passerà da 212 a 312 passeggeri ma ci sarà comunque nuovo personale a disposizione, mantenendo il rapporto ospiti/staff di 1,5 a 1

    Leave a comment:


  • prof
    replied
    Ed ecco la sezione al suo posto. Più tardi altre foto e dettagli

    Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk

    Leave a comment:


  • prof
    replied
    John Delaney presidente della Windstar spiega i dettagli dell'allungamento. I nuovi motori assicurano un taglio alle emissioni inquinanti

    Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk

    Leave a comment:


  • prof
    replied
    La Breeze è pronta per ricevere la nuova sezione

    Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk

    Leave a comment:


  • prof
    replied
    Alcuni dettagli dell'intervento sono in questo comunicato Fincantieri che ufficializzava l'accordo con la compagnia. Sono infatti da contratto (per un valore di circa 250 milioni) tre le navi della società armatrice di Seattle che verranno allungate e ammodernate a Palermo.

    Fincantieri ha firmato con l’armatore Windstar Cruises (gruppo Xanterra Travel Collection), uno dei principali operatori nel settore delle crociere di alta gamma, un contratto del valore complessivo di oltre 200 milioni di euro per un imponente piano di allungamento e di ammodernamento che vedrà coinvolte tre navi della flotta, e per il cui finanziamento è previsto l’intervento di SACE, l’agenzia italiana di credito all’esportazione.

    Gli interventi interesseranno “Star Breeze”, “Star Legend” e “Star Pride” e saranno tutti interamente realizzati dalla funzione “Ship Repair & Conversion” presso lo stabilimento Fincantieri di Palermo. I lavori prenderanno avvio nella primavera del 2019 con l’inizio della costruzione del primo troncone di allungamento e si concluderanno entro novembre 2020 con la consegna della terza ed ultima unità, con una sosta media in cantiere di circa quattro mesi per ciascuna nave.

    Il programma, denominato “Star Plus”, prevede su ogni unità tre principali fasi d’intervento: l’allungamento di circa 26 metri; il rinnovo pressoché totale dei macchinari e delle sistemazioni di apparato motore; e infine l’ammodernamento di buona parte delle sale pubbliche e delle cabine.
    Quanto all’allungamento, la nuova sezione sarà inserita a centro nave e conterrà 50 suite passeggeri addizionali, che rappresentano il 47% in più dell’attuale capacità, 19 cabine addizionali per staff ed equipaggio, due nuovi ristoranti e ulteriore spazio da adibire a sun deck-pool area. Gli attuali motori principali, riduttori e diesel-generatori saranno sostituiti con nuovi motori di ultima generazione conformi allo standard IMO Tier III corredati da SCR, nuovi riduttori, nuovi alternatori e nuovo quadro elettrico principale. L’ammodernamento riguarderà molteplici aree di bordo sia interne che esterne, in particolare il ponte piscina, la SPA, che sarà anch’essa ampliata e completamente ricostruita, le “Owner Suites” e anche alcune aree comuni dell’equipaggio.
    Le tre navi oggetto del programma hanno attualmente una lunghezza di 134 metri, una stazza di circa 10.000 tonnellate e una capacità di 212 passeggeri. Al termine dei lavori ogni nave sarà lunga circa 160 metri, avrà una stazza di circa 13.000 tonnellate e sarà in grado di ospitare 312 passeggeri.
    Il Presidente di Windstar, John Delaney, ha dichiarato: “Siamo entusiasti di annunciare il progetto multimilionario Star Plus, un investimento significativo per il futuro di Windstar Cruises. Questa iniziativa è la nostra soluzione fuori dall’ordinario per aggiungere nuove possibilità e importanti miglioramenti all’esperienza degli ospiti. Il programma non crea solo nuove suite e aree pubbliche, ma ci permette anche di cogliere l’occasione per rinnovare l’apparato motore delle navi con un sistema di propulsione più efficiente in termini di consumo di carburante e di impatto ambientale. Questo sarà un vero punto di svolta per Windstar e la nostra esperienza di crociera di alta gamma”.
    Giorgio Rizzo, Executive SVP della Divisione Services di Fincantieri, ha commentato: “Siamo estremamente lieti di aver concluso con successo questa trattativa con un cliente prestigioso come Windstar".

    Leave a comment:

Working...
X