Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Nuovo DPCM novembre 2020; stop navi crociera

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Nuovo DPCM novembre 2020; stop navi crociera

    Da uno stralcio dell'allegato link, (ancora in bozza, ma per le navi non potrà che esser così)


    Stop alle crociere - Al fine di contrastare il diffondersi del coronavirus, la bozza del nuovo Dpcm prevede lo stop dei servizi di crociera da parte delle navi passeggeri di bandiera italiana. Il provvedimento, in vigore dalla data di adozione del decreto, fa salve le crociere in atto entro l'8 novembre. E' inoltre consentito alle navi di bandiera estera impiegate in servizi di crociera l'ingresso nei porti italiani esclusivamente ai fini della sosta 'inoperosa'.

    https://www.quicomo.it/attualita/cor...ra-chiuso.html

    Aggiungo anche il link di Shipmag

    https://www.shipmag.it/crociere-il-g...nuovo-le-navi/
    Last edited by Rodolfo; 03-November-2020, 20:23.
    Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

    Rodolfo
    ### Moderatore Globale ###

  • #2
    Pazzesco. Ennesima mazzata al settore e all'economia in genere. Non c'è altro da dire!
    Dal diario di guerra di mio padre:
    "Il Comandante che s’inabissa con la sua nave non fa il sacrificio di sé perché una legge d’onore glielo impone, egli muore con la sua nave perché quando la sua nave muore, egli considera, egli sente finito il suo compito d’uomo nella vita. Fedeltà è un amore più alto d’ogni legge umana."

    Comment


    • #3
      Una vera e propria mazzata non c'è che dire! Ora tutto il sistema salta!
      Oriana

      ### Moderatrice del forum ###

      " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

      Comment


      • #4
        Che peccato. Del resto è una delle conseguenze anche della limitazione degli spostamenti dei singoli tra zone diverse

        Comment


        • #5
          prendo atto dell'ennesimo annullamento di crociera a pochi giorni della partenza....... ma sono sinceramente perplesso e dispiaciuto....... dai racconti che ho letto mi sembrava di capire che il posto più sicuro ad oggi era proprio sulle navi da crociera.
          Le Compagnie hanno fatto di tutto per adeguarsi alla normativa andando anche oltre..... Si sale solo se assolutamente negativi (verifica immediata con tampone) ......... si naviga abbondantemente sotto il 50 % di capienza........ si scende solo con escursioni organizzate e non ci sono contatti con l'esterno tanto è vero che chi si è allontanato dal gruppo non è più potuto risalire in nave !!

          Ora dicono che sui mezzi si dovrà viaggiare al 50 % ??? ........ solo ORA lo dicono ??? ......quando a Roma negli autobus e nella metro siamo stati "insardinati" (passatemi il termine) mentre le crociere producevano il massimo sforzo per ripartire in sicurezza......andava tutto bene ?

          Sarò una voce contraria al coro...... ma io sarei partito con tutta tranquillità.

          morale della favola......altro voucher e andiamo avanti !!!

          Comment


          • #6
            Credo che lo stop alle navi sia una conseguenza della limitazione degli spostamenti nazionali ed extra nazionali, fra aree più o meno contagiate.

            Per il resto "si fa fuoco con la legna che si ha"; i mezzi di trasporto pubblico son sempre stati più o meno dolenti, covid a parte. 80%, 75%, 50% sulla carta, poi chi controlla l'incarrozzamento? Io non conosco più di tanto il funzionamento della metropolitana in questa situazione, ma chi garantirà alle fermate che a bordo ci sia solo il 50% o giù di lì, con gran parte delle attività lavorative non bloccate?

            Chi va per mare naviga, chi sta a terra giudica.

            Rodolfo
            ### Moderatore Globale ###

            Comment


            • #7
              Originariamente Scritto da Rodolfo Visualizza Messaggio
              Credo che lo stop alle navi sia una conseguenza della limitazione degli spostamenti nazionali ed extra nazionali, fra aree più o meno contagiate.

              Per il resto "si fa fuoco con la legna che si ha"; i mezzi di trasporto pubblico son sempre stati più o meno dolenti, covid a parte. 80%, 75%, 50% sulla carta, poi chi controlla l'incarrozzamento? Io non conosco più di tanto il funzionamento della metropolitana in questa situazione, ma chi garantirà alle fermate che a bordo ci sia solo il 50% o giù di lì, con gran parte delle attività lavorative non bloccate?
              Sono d'accordo, era nell'aria un lockdown generalizzato, quindi se vogliamo ci è andata pure di lusso... guardando anche oltre confine.

              Le crociere sono sicure in questo periodo, lo abbiamo anche verificato di persona per chi ha avuto modo di viaggiarci. Ma lo erano anche i teatri, le palestre, i cinema dove mi sono recato personalmente ed eravamo in media 10 persone in una sala di più di mille posti... in altre parole, non è stato mai in discussione questo.
              L'intento è di ridurre il più possibile gli spostamenti.
              I mezzi pubblici nelle grandi città con milioni di abitanti sono una necessità, molto probabile che questo abbia fatto sempre la differenza sulle scelte della loro capienza.

              Detto ciò, speriamo davvero che dalla fine del presente DPCM le compagnie possano e siano in grado di ripartire con il consueto assetto della "ripartenza", quindi per chi avesse prenotazioni da metà dicembre in poi, fossi in voi non dispererei.
              Incrociamo le dita.
              Giramondo, perché viaggiare è vitale.
              Quando voglio una vacanza anche dai viaggi mi concedo una crociera. Chi fa solo crociere, non sa cosa significhi viaggiare
              .

              Comment


              • #8
                È un duro colpo per Costa e MSC, che veramente si erano impegnate al massimo per garantire la sicurezza a bordo. Penso anch'io che il blocco sia dovuto al divieto di spostamento tra le regioni, più che al reale rischio di contagio a bordo. Mi spiace molto.
                Lirica Lug 2010 - Fortuna Giu 2011 - Classica Lug 2012 - Preziosa Ago 2013 - Fascinosa Ago 2014 - Magnifica Lug 2015 - Fantasia Ago 2015 - Mediterranea Ago 2016 - Splendida Ago 2017 - Opera Lug 2018 - Musica Lug 2018 - Victoria Ago 2018 - NeoRiviera Giu 2019 - Diadema Lug 2019 - Fantasia Ago 2019 - Grandiosa Set 2020

                Comment


                • #9
                  Crociere a parte, io ho paura che se a primavera saremo ancora a questo punto, la parola "coprifuoco" assumerà nella pratica il suo vero significato..
                  Il viaggio più bello è sempre il prossimo..

                  Comment


                  • #10
                    Condivido il pensiero di Pitt76
                    Il dietrofront è soprattutto dettato dai divieti di spostamenti non necessari, le crociere come altre tipologie di viaggio rientrano in questi casi. Il sistema sino ad ora adottato dai protocolli di sicurezza non è mai stato messo in discussione, sono proprio gli spostamenti il problema principale.
                    Credo che i mezzi di trasporto per come la vedo io, siano stati loro malgrado il veicolo non essendoci un vero e proprio distanziamento con tutto ciò che ne consegue. La metropolitana è forse quella più " controllabile" essendoci la possibilità di bloccare automaticamente gli accessi a capienza raggiunta bloccando i tornelli. Cosa molto più difficile da farsi nei mezzi di superficie, ad esempio, dove alla mancanza dei controlli si aggiunge l'inosservanza delle regole.
                    Spero solo che queste nuove restrizioni diano frutto a beneficio di tutti e che si ritorni presto ad una " normalità " accettabile.
                    Oriana

                    ### Moderatrice del forum ###

                    " Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli, e li conduca nella realtà."

                    Comment


                    • #11
                      Originariamente Scritto da pitt76 Visualizza Messaggio

                      Sono d'accordo, era nell'aria un lockdown generalizzato, quindi se vogliamo ci è andata pure di lusso... guardando anche oltre confine.

                      Le crociere sono sicure in questo periodo, lo abbiamo anche verificato di persona per chi ha avuto modo di viaggiarci. Ma lo erano anche i teatri, le palestre, i cinema dove mi sono recato personalmente ed eravamo in media 10 persone in una sala di più di mille posti... in altre parole, non è stato mai in discussione questo.
                      L'intento è di ridurre il più possibile gli spostamenti.
                      I mezzi pubblici nelle grandi città con milioni di abitanti sono una necessità, molto probabile che questo abbia fatto sempre la differenza sulle scelte della loro capienza.

                      Detto ciò, speriamo davvero che dalla fine del presente DPCM le compagnie possano e siano in grado di ripartire con il consueto assetto della "ripartenza", quindi per chi avesse prenotazioni da metà dicembre in poi, fossi in voi non dispererei.
                      Incrociamo le dita.
                      Ho una prenotazione proprio per Smeralda il 5 dicembre.... ma credo che l’eventuale cancellazione verrà comunicata pochi giorni prima.... poiché il DPCM è in vigore fino al 3 dicembre

                      Comment


                      • #12
                        Ho due prenotazioni per novembre, una Msc ed una Costa.
                        Nonostante ciò sono più che favorevole allo stop delle navi, per motivi pratici ma anche morali.
                        Il nostro paese sta vivendo uno stato di assedio agli ospedali, migliaia di persone non possono e non potranno lavorare, ieri si sono contati 350 morti in un giorno, insomma come si può permettere che un villaggio vacanze circoli come se nulla stesse succedendo, lo trovo immorale. Ben venga questa nuova sospensione, che si spera sia davvero momentanea e segua l'andamento del contagio.
                        Credo che quando sarà il momento le compagnie saranno cmq più pronte e preparate per una futura (speriamo vicina) ripartenza, a differenza del passato in cui è stato necessario uno sforzo enorme, anche economico, per "inventare" un nuovo modo sicuro di fare crociere.

                        Comment


                        • #13
                          Purtroppo, visto l'attuale incremento dei positivi ed aimè dei decessi, era nell'aria tale provvedimento restrittivo.
                          Ritengo anch'io, anche per esperienza personale, le navi da crociera luoghi molto più sicuri rispetto ad altri.
                          Auguriamoci che tutto possa risolversi almeno per la prossima primavera/estate.
                          "navigare necesse est, vivere non necesse"

                          Comment


                          • #14
                            https://www.shipmag.it/crociere-gial...creto-il-caso/

                            Comment


                            • #15
                              In effetti dal testo definitivo del DPCM pubblicato dal Corriere della Sera non c'è nessuno stop alle attività di crociera….

                              Comment

                              Working...
                              X