Advertising home TOP

Collapse

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Puglia andata e ritorno

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Trani è una bellissima cittadina. L'avevo visitata 5 anni fa

    Comment


    • Ed eccoci in Abruzzo, ospiti di cari amici che qui si sono trasferiti qualche anno fa. Con loro visitiamo il paese di Guardiagruele, uno dei borghi più belli d'Italia.

      Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_113716.jpg
Views:	51
Size:	122.7 KB
ID:	1822241

      Appena arrivati visitiamo il convento francescano e l'annessa chiesa di San Francesco.
      Sembra che la fondazione del convento risalga intorno alla metà del XIII sec. quando la contessa Tommasa di Palearia donò ai francescani l’antica chiesa originariamente intitolata a San Siro, concedendo loro di spostarsi in prossimità dell’abitato dove sorgeva la struttura.
      Nel corso del ‘300 il convento assunse una notevole importanza come uno dei due poli in cui si andava strutturando urbanisticamente Guardiagrele: il centro civile e politico gravitante intorno a Santa Maria Maggiore, e il centro economico nell’area del mercato, ovvero Piazza San Francesco.

      Il conte di Manoppello, Napoleone Orsini fu in quel periodo il principale artefice dello splendore della chiesa: infatti egli nel 1338 vi fece traslare, come dono ai francescani, le reliquie di San Nicola Greco, facendone uno dei santuari più venerati della zona.
      La struttura fu gravemente danneggiata da un forte terremoto nel 1706 e fu di conseguenza rimaneggiata.
      Le parti sopravvissute dell’antico edificio trecentesco sono costituite prevalentemente dalla facciata rivestita da pietre squadrate e regolari e dalla parte bassa del lato destro, fino alla cornice marcapiano.

      Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_160725.jpg
Views:	51
Size:	71.5 KB
ID:	1822239

      Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_160736.jpg
Views:	50
Size:	73.1 KB
ID:	1822240

      Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_160812.jpg
Views:	51
Size:	80.4 KB
ID:	1822242


      A lato della chiesa si apre l'accesso a ciò che rimane dell'antico chiostro


      Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_160754.jpg
Views:	54
Size:	64.3 KB
ID:	1822238

      Comment


      • L'interno della chiesa è a navata unica e conserva una bella pala lignea raffigurante il Crocifisso

        Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_160906.jpg
Views:	50
Size:	70.7 KB
ID:	1822246

        Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_160957.jpg
Views:	51
Size:	69.4 KB
ID:	1822247

        Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_160936.jpg
Views:	51
Size:	79.7 KB
ID:	1822244

        Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_161007.jpg
Views:	50
Size:	91.3 KB
ID:	1822245

        Ci spostiamo verso la Collegiata di Santa Maria Maggiore, Duomo di Guardiagrele.
        Giunti di fronte alla facciata ci accoglie la massiccia torre campanaria alla cui base si apre uno dei più bei portali del gotico abruzzese, risalente al 1430 circa


        Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_161440.jpg
Views:	50
Size:	88.8 KB
ID:	1822248

        Comment


        • Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_161515.jpg
Views:	53
Size:	122.2 KB
ID:	1822252

          Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_161543.jpg
Views:	50
Size:	72.3 KB
ID:	1822253

          Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_161551.jpg
Views:	50
Size:	129.0 KB
ID:	1822251


          La chiesa vanta quasi otto secoli di storia e nel corso degli anni è stata modificata più volte. La struttura originale sembra risalire al XIII secolo
          Nel XIV secolo furono effettuate le principali modifiche all'edificio quali la costruzione della torre campanaria e il porticato settentrionale. Nel secolo successivo vennero aggiunti o rinnovati altri importanti elementi architettonici e di arredo come il portale principale a sesto acuto, le monofore della facciata, gli affreschi sotto i porticati.
          Il terremoto del 1706 distrusse gran parte della struttura originaria di cui è sopravvissuto solo la parte del porticato meridionale.

          Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_161522.jpg
Views:	51
Size:	108.4 KB
ID:	1822250

          Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_161952.jpg
Views:	51
Size:	71.0 KB
ID:	1822254


          Comment


          • Sotto il portico settentrionale si trova un'edicola con l'affresco quattrocentesco della Madonna del Latte di autore ignoto

            Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_162002.jpg
Views:	50
Size:	69.5 KB
ID:	1822260

            Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_162009.jpg
Views:	50
Size:	68.9 KB
ID:	1822259

            Al fondo del porticato si apre l'ingresso della Cappella di San Rocco


            Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_162018.jpg
Views:	49
Size:	72.1 KB
ID:	1822258

            Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_162056.jpg
Views:	49
Size:	58.1 KB
ID:	1822257


            Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_162216.jpg
Views:	50
Size:	84.0 KB
ID:	1822256

            Si tratta di una piccola chiesa a tre navate in stile barocco

            Comment


            • All'interno si trova un pulpito in legno e colonne decorative

              Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_162204.jpg
Views:	48
Size:	76.1 KB
ID:	1822263

              Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_162327.jpg
Views:	50
Size:	62.0 KB
ID:	1822262

              Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_162414.jpg
Views:	48
Size:	75.0 KB
ID:	1822264


              Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_162401.jpg
Views:	48
Size:	90.7 KB
ID:	1822265

              Sotto il portico che è stato prolungato nel XIX secolo si trovano gli stemmi delle famiglie guardiesi più importanti.

              Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_162608.jpg
Views:	48
Size:	61.0 KB
ID:	1822266

              Comment


              • Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_162638.jpg
Views:	50
Size:	130.3 KB
ID:	1822269

                Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_162620.jpg
Views:	48
Size:	128.2 KB
ID:	1822270


                La chiesa ricostruita dopo il terremoto del 1706 è stata sopraelevata e si accede ad essa attraverso un'ampia scalinata. L'interno è a navata unica e ai lati si trovano diversi altari in stucco.

                Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_162941.jpg
Views:	51
Size:	69.9 KB
ID:	1822273

                Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_163044.jpg
Views:	48
Size:	67.7 KB
ID:	1822271

                Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_163104.jpg
Views:	51
Size:	72.8 KB
ID:	1822272

                Comment




                • Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_163157.jpg
Views:	48
Size:	70.5 KB
ID:	1822277


                  Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_163139.jpg
Views:	48
Size:	82.1 KB
ID:	1822279

                  Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_163126.jpg
Views:	47
Size:	84.7 KB
ID:	1822280

                  Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_163247.jpg
Views:	50
Size:	69.7 KB
ID:	1822276

                  Il gigantesco affresco del 1473 raffigurante San Cristoforo che mostra il santo nell'atto di attraversare un corso d'acqua gremito di pesci sorreggendo sulle spalle Gesù bambino che a sua volta innalza un globo sul quale sono scritte le lettere A A E (iniziali dei tre continenti conosciuti allora).

                  Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_163453.jpg
Views:	47
Size:	67.7 KB
ID:	1822278

                  continua.....

                  Comment


                  • continua il nostro girovagare per il paese in gran parte ricostruito dopo il grave terremoto del '700

                    Click image for larger version  Name:	IMG_20200924_173546.jpg Views:	0 Size:	75.5 KB ID:	1823645

                    Click image for larger version  Name:	IMG_20200924_172700.jpg Views:	0 Size:	120.2 KB ID:	1823648

                    Click image for larger version  Name:	IMG_20200924_163658.jpg Views:	0 Size:	82.1 KB ID:	1823649

                    Click image for larger version  Name:	IMG_20200924_172719.jpg Views:	0 Size:	81.7 KB ID:	1823647

                    fino ad arrivare davanti ad una minuscola pasticceria...

                    Click image for larger version  Name:	IMG_20200924_171133.jpg Views:	0 Size:	72.0 KB ID:	1823646

                    E' qui che assaggeremo la specialità di Guardiagrele

                    Comment


                    • Ciao Monica ti seguo sempre

                      Comment


                      • La piccola pasticceria è un gioiellino, piena di dolcetti, caramelle e bottiglie di altri tempi

                        Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_170427.jpg
Views:	22
Size:	72.8 KB
ID:	1823655

                        Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_170500.jpg
Views:	22
Size:	63.7 KB
ID:	1823653

                        Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_171116.jpg
Views:	25
Size:	55.6 KB
ID:	1823652

                        Questa l'origine di questo dolce veramente squisito

                        Click image for larger version

Name:	IMG_20200924_170445.jpg
Views:	21
Size:	59.1 KB
ID:	1823654

                        Ed ecco le sise delle monache poco prima di essere assaporate: una delizia di crema avvolta in una pasta leggerissima.
                        Veramente ottime.

                        E con questo finisce questo racconto: il giorno dopo siamo tornati a casa.

                        In tempi di pandemia, fino a poco prima di partire, non avrei pensato di poter fare un viaggio così ricco di bellezza e di incontri.

                        Al prossimo viaggio.....

                        Comment

                        Working...
                        X