• Benvenuto\a sul forum di Crocieristi.it, la più grande community italiana sulle crociere.

    Prendi confidenza con il forum leggendo le discussioni presenti, o ricerca l'argomento che più ti interessa attraverso l'apposito form. Per partecipare al forum è necessario registrarsi, ovviamente la registrazione è gratuita e non obbligatoria, non registrarti se per te non è davvero utile. Per eseguire eventuali cancellazioni il tempo previsto è di una settimana.

    Ricorda che il regolamento vieta l'uso di due o più nickname differenti relativi alla stessa persona. Se nel frattempo hai cambiato l'indirizzo e-mail di registrazione contattaci attraverso questo form e specifica il tuo problema assieme alla tua username, la tua vecchia e-mail ed il tuo nuovo indirizzo.

    Hai dimenticato la password? clicca qui

    Per qualsiasi problema TECNICO puoi contattare lo Staff attraverso questo form spiegando DETTAGLIATAMENTE il tuo problema
  • Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio ed i cookie stessi.
  • Ospite, seguici anche sui social!
    Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su YouTube

  • Ti andrebbe di condividere sui social, assieme a noi, le tue fotografie ed i tuoi video? Clicca qui!

  • Ciao Ospite e benvenuto su Crocieristi.it, siamo davvero felici di averti a bordo!

    ti invitiamo a leggere il regolamento per una migliore convivenza con gli altri utenti (clicca qui) mentre qui trovi qualche dritta sull'utilizzo del forum

    e poi... che ne dici di presentarti? Clicca qui per accedere alla sezione "il mio primo messaggio" ed apri un nuovo argomento!

Report esperienza su Virtuosa in periodo COVID: 1/10/2021 da Genova

Buongiorno a tutti,
è il primo post in questo forum quindi mi auguro di essere finito nel posto giusto.
Vi leggo da anni e ho trovato spesso in questo forum informazioni che né MSC né la mia agenzia viaggi ruscivano a darmi, e mi sembra giunto il momento di ricambiare il favore riportandovi l'esperienza di questa mia ultima crociera con alcune informazioni a mio parere utili (quantomeno perché cercandole prima di partire non sono riuscito a trovarle in modo chiaro ed esaustivo).

Questa è la mia quarta crociera (sempre con MSC), la seconda in Yacht Club e ovviamente la prima sulla Virtuosa.

Avendo parecchie cose da raccontare suddivido il tutto in argomenti per rendere il tutto più leggibile e fruibile per chi è interessato ad un argomento specifico.

PRENOTAZIONE IN PERIODO COVID-19
Premettiamo che la prenotazione è stata un'odissea (causa situazione covid) con non poche sorprese... crociera prenotata ad aprile, vengo ricontattato a 20 giorni dalla partenza per scoprire che per problemi "tecnico-organizzativi legati al covid" la mia cabina (una duplex suite YC) non era più disponibile... mi offrono due deluxe suite vicine ma non comunicanti in sostituzione. Dopo un po' di lamentele tramite la mia agenzia offrono anche 400 euro di credito di bordo a compensazione del disguido. Durante la crociera siamo poi andati a curiosare la cabina che ci era stata assegnata per capire cosa potesse essere successo (la cabina era la 9003). Arrivati alle cabine del ponte 9 abbiamo trovato tutta la prua chiusa e apparentemente non accessibile. Immagino che il tutto abbia a che fare con la riduzione delle capienze e che per loro fosse problematico mantenere le cabine YC sul ponte 9 (ci sono solo 2 duplex suite).
Oltre all'inconveniente del cambio cabina, anche una volta accettato il cambio abbiamo avuto i documenti di viaggio solo 3 giorni prima della partenza... con i dati di prenotazione (che verificavo quotidianamente sul sito) che prima si erano persi 2 passeggeri (viaggiavamo in 4), poi vedono la comparsa di un solo numero di cabina sul ponte 15, poi finalmente compare anche la seconda cabina, per avere infine la conferma di 2 cabine sul ponte 18...
Tutto ciò mi fa supporre che non abbiano "riallocato" solo me, e che probabilmente non tutti abbiano accettato al volo il cambio.
La mia agente di viaggi mi ha confermato che in questo periodo covid è così per tutti, che MSC non si è comportata né meglio né peggio di altri... Io onestamente ero solo contento di poter partire :D

PROCEDURE COVID PER L'IMBARCO
Per quanto ti venga assegnato un orario di imbarco la sensazione è che non lo guardi nessuno... l'idea è chiaramente quella di non far arrivare le persone tutte assieme, ma poi finisce lì. Noi avevamo le 14 come orario di imbarco con il tutti a bordo per le 15... sono arrivato quasi un'ora prima preoccupato di avere problemi lungo il viaggio, pronto ad aspettare lì al porto all'occorrenza... ma son entrato subito (va detto che essendo YC hai un ingresso dedicato, ed oggettivamente a quell'ora erano gli ultimi imbarchi quindi eventualmente chi doveva aspettare lo aveva già fatto... ma quando ho accennato al fatto che eravamo in anticipo mi han fatto segno che non importava senza neanche ascoltare a che ora dovevamo presentarci).
Appena ti presenti al check-in ti controllano subito documenti e greenpass. ATTENZIONE: non si limitano a verificare la prima pagina del greenpass, vogliono vedere anche il dettaglio relativo al numero di dosi e data dell'ultima dose. (il che è abbastanza ovvio se uno pensa che devono garantire la validità per tutta la crociera, ma magari uno non ci pensa e viaggia con la stampata della sola prima pagina).
A quel punto al solito posi le valigie e vieni accompagnato a fare il tampone. Essendo YC abbiamo preso scorciatoie e siamo passati davanti a tutti accompagnati da uno di loro, ma il percorso da fare mi è parso ben segnalato con personale ad ogni svolta/deviazione per indicarti dove passare. Dopo la classica misurazione della temperatura si accede all'area del tampone obbligatorio per tutti sopra i 2 anni.
Il tampone viene fatto su una sola narice (fatto un po' inconsueto) ma in modo piuttosto accurato (almeno dall'operatore sanitario che abbiamo beccato noi). Mi pare che ai bimbi sopra i 2 anni ma sotto i 6 (non ricordo con precisione l'età) facciano il tampone in bocca invece che nel naso... il mio non ha ancora compiuto 2 anni, quindi non ha fatto nulla a parte la misurazione della temperatura.
Nell'area del tampone devi anche consegnare il questionario di salute che devi avere già compilato. Il controllo sembra più di tipo burocratico che medico (hai compilato e firmato tutto ? ok va bene).
Tutto il resto segue le normali procedure di imbarco

VITA SULLA NAVE IN TEMPO COVID
Premesso che l'ultima crociera l'avevo fatta nel 2016, quindi alcune delle differenze che ho notato potrebbero non essere causa covid, diciamo che sicuramente la cosa più evidente è il minor numero di passeggeri sulla nave.
Difficile fare una stima precisa, ma a naso direi 1/3 rispetto alla capienza. Non ho invece riscontrato differenze sulla capienza YC. Escludendo probabilmente le due cabine duplex suite del ponte 9 (grrr) le altre secondo me erano full. A conferma di ciò il nostro butler opportunamente interrogato ha confermato che tutte le cabine erano occupate ed anche a cena il ristorante YC era sempre pieno.
Se vogliamo vedere il lato positivo ora uscire dallo YC, per visitare il resto della nave non è più "traumatico" per il cambio di densità di persone :D ed è tutto piuttosto godibile. Infatti abbiamo fatto diverse serate in bar differenti dal Top Sail Lounge riservato YC, perché comunque trovavi sempre posto (cosa che non mi era mai successa in precedenza).
Ho letto diversi commenti di persone che sostenevano che il livello di servizio era nettamente calato fuori YC, mentre era rimasto sostanzialmente lo stesso in YC. Confermo al 90%. C'è stato chiaramente un grosso taglio sul personale di bordo, e per quanto si facessero tutti in 4 per non farlo notare, era piuttosto evidente (anche in YC). A livello di servizi in YC nulla è cambiato (cabina rifatta 2 volte al giorno, tutto pulito, asciugamani cambiati in continuazione, acqua e minibar sempre ben riforniti) ma in generale sono sempre tutti "di corsa" (molto più del solito) e soprattutto durante il servizio di pranzo e cena si percepisce la "fretta generale" sebbene poi il servizio non sia altrettanto rapido.
La qualità del cibo non sembra essere stata intaccata dai tagli, ma la scelta forse sì. Già in fase di check-in il classico benvenuto con stuzzichini e prosecco è stato sostituito da acqua/succhi e noccioline tostate... A pranzo c'erano sempre 4 antipasti e 4 piatti principali, a Cena 4 antipasti, 5 piatti principali e 3 "piatti sani" (tra cui un dolce). Mi sembra di ricordare ci fosse un po' più di scelta in passato . Vi posto poi i menù così potete giudicare da voi.
A proposito di menù, tutti i menu di bar e ristoranti sono (finalmente) digitalizzati con QRCODE, accessibile con il wifi della nave anche senza connessione internet. Una manna dal cielo per me che giravo i bar furtivo a fare le foto ai vari menu per capire cosa avevano magari di particolare in qualche posto rispetto a qualche altro.
Altra comodità è che il link del menu del giorno del ristorante non cambiava mai, ogni giorno semplicemente apriva un menù differente, quindi a colazione (si aggiornavano attorno alle 8:30/9:00) potevo già sapere cosa avrei mangiato a pranzo o a cena (e quindi eventualmente decidere di non andare al ristorante). Spero lascino questa cosa anche in epoca post COVID. Da notare che, almeno in YC, al ristorante veniva sempre portato il menu cartaceo senza neanche chiedere, nonostante la presenza del QR.
La capienza del teatro è ridotta al 50% circa (anche se la sensazione è che a volte abbiano sforato verso il 60/70%) e per questo gli spettacoli (su prenotazione) si ripetono durante la crociera per dare a tutti la possibilità di vederli. Questo ovviamente però limita anche il numero complessivo di diversi spettacoli durante la crociera (di fatto la metà...). Ogni spettacolo durava 35 minuti (contro la classica ora a cui ero abituato) e dal mio punto di vista la qualità è stata inferiore a quanto ricordavo (credo sia tutto effetto dei tagli al budget dovuti al minor numero di ospiti).
Sulla nave era obbligatorio tenere la mascherina tranne che in cabina, se seduti al bar/ristorante o in piscina. Devo dire che solamente a teatro ho visto gli operatori richiamare qualche passeggero per non avere la mascherina addosso (sempre in modo molto educato e rispettoso) ma che in generale anche gli ospiti tendono a comportarsi correttamente. Detto questo è molto un vivi e lascia vivere, ci è capitato un paio di volte di dimenticare la mascherina ed incontrare il butler o altri della nave e nessuno ci ha detto nulla (ce ne siamo poi accorti alla porta dell'ascensore o al primo specchio nel quale ci siamo guardati). Periodicamente peraltro avvisi generali ricordano l'importanza di mascherina e distanziamento.
Ecco se sull'uso della mascherina regna il buonsenso e, secondo me, il giusto compromesso tra una vacanza e la sicurezza generale, sul distanziamento è completa anarchia. MSC ha risolto il problema mettendo un cartoncino "non usare" ogni tot sedie o una sedia si e una no... ma di fatto si tratta di una scelta poco pratica e quindi ignorata da tutti. Ad ogni tavolino tanto si siede un solo "nucleo" quindi che senso ha se ci sono 3 sedie mettere il cartello in quella in mezzo ?
Si e no a teatro aveva senso per lasciare un posto vuoto tra una coppia e l'altra, ma tutti i gruppi di più di due persone ignoravano chiaramente il cartoncino per mettersi vicino.
Gli stessi operatori msc se volevi metterti vicino ti toglievano il cartoncino o spostavano le sedie da un tavolo all'altro (come ho sempre visto fare). Sono vietati gli sgabelli del bar, per quanto in un paio di essi i barman con cui avevo fatto amicizia mi ha detto di sedermi lì per chiaccherare (eravamo solo noi).
Le procedure ufficialmente prevedevano anche un controllo quotidiano della temperatura da effettuarsi all'ora di colazione. In YC ciò non è mai avvenuto, non so nel resto della nave. Non ho notato termoscanner automatici sulla nave, ma ciò non significa che non ci fossero. Detto questo ritengo che il controllo iniziale all'imbarco sia onestamente più che sufficiente a farmi sentire al sicuro. Va inoltre rimarcato come il personale avesse SEMPRE la mascherina (FPP2).
Scendere dalla nave è possibile solo con un'escursione MSC. Detto questo se già in precedenza le escursioni MSC erano molto poco libere e pilotate, ora sembra sia ancora peggio... quindi per noi abituati ad organizzarci le escursioni fai da te è stata chiaramente una mancanza che si è sentita.
La SPA è decisamene ridimensionata. La Virtuosa avrebbe una SPA almeno sulla carta molto interessante, ma di fatto a causa delle limitazioni COVID è quasi tutto inaccessibile. Restano a disposizione solo le saune (una ad infrarossi a bassa temperatura ed una classica), le docce emozionali aromatizzate ed alcune salette relax. Chiuse per covid ci sarebbero anche 4 stanze bagno turco/vapore/getti d'acqua e due vasche idromassaggio.
Concludendo una crociera in periodo COVID resta sicuramente consigliata a chi ama la vita sulla nave (dove addirittura nelle aree non YC si sta anche meglio dato il minor numero di persone), ma decisamente da evitare per chi ama le escursioni... specialmente per gli amanti del fai da te. Bisogna mettere in conto degli inevitabili tagli dovuti al minor numero di persone sulla nave, ma (quantomeno in YC) non si traducono in un grosso calo nei servizi.

LA NAVE
Avevo viaggiato in precedenza sulla Splendida, Sinfonia e Divina. La prima cosa che mi ha colpito della Virtuosa è che finalmente sembra che le cose siano dove dovrebbero essere. Mi spiego meglio. Nelle precedenti navi la sensazione era quella che avessero prima progettato degli ambienti e successivamente ci avessero messo dentro le cose senza pensare a chi poi avrebbe dovuto usarle. Per arrivare in certi punti della nave ti ritrovavi a fare giri assurdi e poco intuitivi, a scoprire certe zone perché "ci finivi per caso" o a perderti facilmente (almeno io con il mio scarso senso dell'orientamento).
Tutto ciò sulla Virtuosa pare dimenticato. E' tutto ben organizzato e messo al posto giusto. Una lunga navata centrale che occupa due ponti bassi (6 e 7) torreggiata dal soffitto LED molto ben sfruttato (sia come ambiente che con spettacoli quotidiani ad orari prefissati) con attorno locali, negozi e quant'altro che ti permettono di passare da poppa a prua della nave senza bisogno di attraversare fisicamente un bar (come capitava invece sulle altre navi) e senza fare giri strani. All'inizio e alla fine della galleria si trovano le due colonne principali di ascensori, 6 a prua e 10 a poppa dalle quali potevi accedere al resto della nave sui ponti più alti dove si trovavano le altre aree pubbliche.
L'area ludica tutta radunata nello stesso punto e vicina all'area per i bambini dove da un unica reception accedevi alle aree 0-3, 3-6, 7-11, 12-14, 15-17 anni.
E sopra a tutto ciò si trova il parco acquatico e il percorso avventura. Tutto vicino, tutto accessibile senza dover attraversare la nave.
Anche lo stesso YC, si trova (finalmente) tutto vicino e facilmente accessibile, con cabine, ristorante, bar e area solarium/piscine tutto dallo stesso lato.
La nave può anche essere attraversata usando il ponte 15, dove si trova tra le altre cose la piscina con copertura scorrevole (piscina scoperta con il beltempo/piscina coperta con maltempo/freddo).
Tutti gli altri ponti sono per le cabine. Maledettamente semplice ed ordinato. Se vogliamo l'unica sala "fuoriposto" è il carousel lounge, una sorta di teatro avveniristico nel quale avvengono spettacoli a pagamento che almeno sulla carta sembrano dedicati ai ragazzi (onestamente non ho assistito a nessuno di loro) e che è accessibile solo attraversando il casinò (non propriamente un ambiente per ragazzi).

TECNOLOGIA SULLA NAVE
Visto che la nave è raccontata come una delle più avanzate tecnologicamente parliamo di quest'aspetto. La nave utilizza il braccialetto MSC che funziona come la cruise card oltre a fungere da strumento di monitoraggio contatti (tipo app immuni). Sicuramente più comodo da portare dietro rispetto alla cruise card, ma va detto che funziona decisamente peggio... è più difficile farlo leggere ai vari lettori e con alcuni ho proprio rinunciato e ho dovuto utilizzare la cruise card. In conclusione invece di permettermi di non portarmi dietro la cruise card di fatto mi fa portare dietro due cose... Sempre relativamente alle nuove tecnologie la tanto raccontata (almeno negli spot) Zoe non funziona... o meglio, al momento per loro stessa ammissione funziona solo come altoparlante bluetooth. Che peccato.
La smart TV interattiva sebbene molto bella ha perso alcune funzioni che avevano le altre navi... Non è più possibile ordinare dal room service direttamente dal TV, e non siamo riusciti in nessun modo a controllare da lì sopra il conto della cabina. I film che giravano a ripetizione su alcuni canali interni dedicati hanno lasciato spazio ad una buona selezione (una trentina) di film on-demand... relativamente recenti ma tutti a pagamento.
Per contro il telefono in camera è nettamente superiore a quelli che ricodavo. Cornetta bluetooth e display con selezione dei numeri utili, funzione segreteria e probabilmente anche altro che non ho avuto modo di scoprire.
Accanto ad ogni comodino va segnalata una comoda presa usb che finalmente permette di fare a meno di adattatori e caricatori. Al solito sono poi presenti prese di servizio shucko e inglesi.
Finalmente sono presenti poi degli interruttori vicino alla porta per segnalare il DND o il "clean my room" (al posto del cartoncino da appendere alla porta) che vanno ad accendere dei led colorati porti esternamente sulla porta, dalla quale tra l'altro puoi vedere se c'è la tessera inserita nella cabina per attivare le luci (quindi tecnicamente se la cabina è vuota o c'è qualcuno dentro).
La connessione ad internet funziona incredibilmente bene, anni luce meglio di come ricordavo nelle passate crociere. Certo, non è come la connessione fibra di casa ovviamente, ma è sicuramente molto più che utilizzabile per mail, chat, navigazione, ma anche videochiamate ecc.. Cosa curiosa in teoria in YC dovresti avere internet incluso solo per navigazione e mail, mentre esiste un pacchetto "streaming" che include un po' tutto il resto (tra cui le videochiamate).
A noi ha funzionato tutto senza dover fare alcun upgrade... non so se data la minor capienza sulla nave tutti i pacchetti internet erano "full" o fosse solo per lo YC o fosse un semplice errore... ma tant'è funzionava e anche piuttosto bene.

RISTORANTI TEMATICI
La faccio breve, purtroppo non li ho provati, onestamente si mangiava talmente bene in YC che non ero tentato di andare a provare altro per quello che mi sarei perso al mio ristorante. C'è però da dire che ogni volta che ci son passato davanti ad orario pasti erano desolatamente vuoti o con pochissime persone.

BAR
I bar sono molto ben caratterizzati, e praticamente ognuno ha le sue peculiarità, invece di uno sterile elenco mi soffermo su quelli che ho frequentato di più durante la crociera.

-Top Sail Lounge.
Il bar riservato YC, c'è poco da dire a riguardo è come negli altri YC. In questa nave la cosa furba è che in mezzo al bar è presente una gradinata che ti porta al piano sopra al centro del ristornate YC. Quindi finalmente è decisamente agevole andare al bar per un aperitivo e poi con calma salire al ristorante, come in un unico locale.

-MSC Starship Club
Il fiore all'occhiello della nave e sicuramente uno dei punti più visitati è il locale con Rob il bartender robotico. Il bar è veramente spettacolare e futuristico, gli inservienti sono vestiti da uomini dello spazio, sono presenti display ed un enorme tavolo touch dove giocare con i pianeti, con alcuni giochi semplici arcade, dove simulare crociere spaziali ecc.. Il robot anche mentre non fa cocktail ti guarda, parla e si muove. Chiunque passi da lì viene rapito per qualche minuto a guardarlo... ed ecco, secondo me, l'unico vero grosso difetto di questo bar. Ho detto "chiunque passi" nel senso che il bar è l'unico (assieme allo champagne bar) a trovarsi di un ambiente aperto sul passaggio principale della nave. Nel senso che uno di fatto non "entra" nello starship club, ma ci si trova dentro semplicemente passeggiando (non c'è nemmeno una porta, è proprio buttato lì nell'ambiente).
Comprendo che sia voluto per il fatto che in questo modo Rob è in bella vista e tutti possano ammirarlo anche solo passeggiando, ma in questo modo spesso il bar è "scambiato" per una sala di aspetto (nel senso che la gente si siede ed occupa i tavolini senza consumare). Se oggi con la nave a bassa capienza non è un grosso problema temo lo sarà quando la Virtuosa girerà con i suoi 6000 passeggeri...
Questo bar è considerato "locale d'autore" il che significa che TUTTE le sue consumazioni sono a pagamento indipendentemente dal pacchetto bevande posseduto (noi avevamo il premium plus per capirci). Per ordinare un cocktail da far fare al robot è necessario usare un pannello touch stile "mcdonald". I cocktail suggeriti in tutta onestà non sono particolarmente interessanti, e sembrano più un "sample" per farti vedere tutto quello che può fare il robot. Ma quello che ho trovato veramente interessante è la possibilità di farti un cocktail personalizzato. La capacità di personalizzazione è piuttosto buona, puoi scegliere fino a 6cl di alcool (a step di 2cl) tra distillati e liquori, puoi aggiungere sciroppi, succhi e finire con tonica, sprite o soda. Una grafica a video ti mostra quanto stai riempiendo il bicchiere e ti permette di aggiungere ghiaccio e lime in guarnizione. Capisco che un qualsiasi barman o esperto di cocktail non può trovare accettabile fare un cocktail con 2cl di step... ma per i comuni mortali è divertente e del resto se voglio un cocktail fatto come si deve lo chiedo al barman di fiducia, non certo ad un robot :D
Il cocktail viene servito in un bicchiere in plastica rigida personalizzato con grafica starship club che poi ti resta come ricordo (con tanto di scatolina in cartone per riporlo una volta pulito). Esistono 4 differenti grafiche sui bicchieri, che si alternano ogni giorno spingendoti al collezionismo. Inutile dire che li ho presi tutti e 4 :D
Vedere Rob preparare il cocktail è piuttosto divertente (almeno le prime volte, poi effettivamente risulta ripetitivo visto che il robot fa sempre le stesse mosse) e lui dopo l'ordine del cocktail inizia a parlare nella lingua che hai selezionato per l'ordine (mentre di default parla solo inglese), la cosa invece fastidiosa sono "gli avvoltoi" che come ordini un cocktail si piazzano tutto attorno a te con il cellulare per fare il video di Rob che prepara il cocktail. Bisogna dire che su questo il personale è piuttosto attento e diverse volte è intervenuto per far arretrare chi non c'entrava nulla con l'ordine per lasciare che chi ha ordinato il cocktail potesse godersi lo spettacolo. Come detto sopra vista la posizione del bar e l'alto passaggio, temo che a nave piena possa risultare un po' più complesso da gestire...
Oltre a Rob questo bar ha anche un'interessantissima lista di cocktail molecolari che trovi solo qui (sempre a pagamento indipendentemente dal pacchetto). Ne ho provati un paio, piuttosto interessanti anche se più dal punto di vista scenografico che non per il gusto. Questi cocktail vengono preparati dal personale "umano".
Per fortuna il bar dispone di un paio di tavolini più "riparati" (dove si trova anche il bancone con il barman umano) che ti fanno uscire dal passaggio e ti permettono di goderti il bar, ma dai quali Rob è seminascosto.

-Champagne Bar
Questo bar si trova esattamente sopra lo Starship Club, quindi sempre sul ponte di attraversamento della nave e quindi con lo stesso problema del passaggio delle persone e dell'occupazione dei tavolini da gente di passaggio.
Oltre ad una buona lista di champagne (anche al calice, e quindi inclusa nel pacchetto premium plus) hanno un'interessante sezione di "stuzzichini" composta da ostriche e varie crudité di pesce (chiaramente a pagamento).
Abbiamo provato le ostriche e devo dire che erano veramente buone. Oltre ai bicchieri di champagne sono presenti anche alcuni interessanti cocktail con lo champagne non disponibili in altri bar della nave (purtroppo neppure nel top sail lounge). Pur trovandosi nella "colonna centrale" (dove ci sono le famose scale swarosky per capirci) è un po' meno trafficato dei bar sottostanti (starship al deck 6 e un altro bar di cui non ricordo il nome al deck 5, dove si trova il pianobar che alla sera intrattiene tutta l'area).

-Sky Lounge
Questo bar si trova al ponte 18, esattamente di fronte all'area per bambini/ragazzi (e facilmente accessibile dalla colonna ascensori di poppa), motivo per il quale un cartello all'ingresso recita "Adult only". La sensazione è quella di un top sail lounge per i non YC. Bar molto elegante, con poltrone e divanetti, pianobar, ed apre in orario serale. Molto funzionale di giorno per chi parcheggia o aspetta bambini/ragazzi e vuole stare un attimo seduto a leggere o altro. Ha una vetrata panoramica che dà sulla piscina centrale con il maxischermo e dispone anche di una sala riservata per i fumatori.
Di sera era il bar più pieno della nave, e l'unico in cui una volta non abbiamo trovato posto a sedere appena arrivati. Ho paura che con la nave a capienza piena diventerà complicato trovarci un posto.
Per quanto lo abbia paragonato al Top Sail Lounge personalmente resta comunque un gradino sotto, ma è sicuramente il più elegante tra tutti gli altri, anche se il motivo per cui lo abbiamo frequentato è un altro: questo bar ha una lista di cocktail esclusiva, tra cui i cocktails affumicati e cocktail speciali a base di gin. Normalmente esclusi dai pacchetti bevande standard non li ordinava nessuno, ma noi avevamo il premium plus e quindi ci siamo divertiti ad assaggiare un po' di tutto. I cocktail affumicati sono interessanti come idea (io non li avevo ancora visti): sostanzialmente sono un cocktail che finisci con un top di fumo generato da un normale affumicatore e che ti viene servito con un "tappo" che quando scopri fa volare via il fumo (anche se il bicchiere a boule fa sì che un po' resti intrappolato nel bicchiere, colpendoti all'olfatto mentre lo bevi). Di tutti quelli provati solo uno però lasciava poi effettivamente il sentore di "affumicato": MSC Myst.
Nota a margine: sebbene ogni cocktail nel "menù" sia decantato con un'affumicatura differente, quando abbiamo ordinato due cocktail affumicati diversi sono stati affumicati tutti con lo stesso affumicatore, senza cambiare il legnetto. Inoltre normalmente dall'odore del fumo dovresti intuire il legno utilizzato, mentre tutti quelli che abbiamo preso avevano sempre lo stesso odore di affumicato "neutro". Spero sia sempre e solo un'effetto della politica di semplificazione e tagli COVID.

-Atelier Bar & Art
Questo l'ho lasciato per ultimo, perché è veramente una chicca tutta da scoprire. Iniziamo a dire che non lo trovi nell'elenco bar della nave, in quanto è classificato nei "ristoranti tematici". Di fatto all'interno del bar c'è l'ingresso al ristorante tematico Indocine (ristorante con cucina vietnamita/francese), ma il bar in se e per se è autonomo. Come tutti i ristoranti tematici era quasi sempre vuoto, ma ha sul suo menù alcuni cocktail molto particolari dove abbiamo trovato i nostri cocktail preferiti della nave: Perfume River e The Second Empire. L'unica pecca di questo bar è che chiudeva alle 23:30 ed essendo vuoto spesso alle 23:00 iniziavano già a mettere via, quindi un paio di volte siamo arrivati che era già chiuso (quasi tutti gli altri locali chiudono tra mezzanotte e l'una). Tutto ciò che abbiamo preso era compreso nel premium plus, ma ho la sensazione che essendo classificato ristorante tematico le sue bevande siano escluse invece dai pacchetti standard. Il bar si trova sul deck 6 lungo la passeggiata ma viene facilmente confuso con il ristorante indocine posto all'interno, quindi un po' scoraggia l'ingresso, ed è un peccato perché meriterebbe molto più successo, sia per i suoi cocktail favolosi che per l'estrema gentilezza e cordialità del personale (che per carità è gentile in tutti i locali della nave, ma qui c'era quel qualcosina in più che ti faceva venire voglia di tornare anche solo per passare a trovarli).

PACCHETTI BEVANDE
Voglio dedicarci un paragrafo perché per quanto negli anni le informazioni (grazie agli altri crocieristi soprattutto) si son fatte sempre più dettagliate, i pacchetti bevande restano sempre uno dei grandi misteri (almeno per me). Premesso che da sempre abbiamo viaggiato con il pacchetto più completo (una volta si chiamava Allegrissimo Premium, adesso Premium Plus) non c'è mai stata una crociera in cui fosse chiaro cosa avessimo incluso o no...
La prima volta (prima crociera in assoluto nel 2012 sulla Splendida in cabina esterna con balcone con esperienza fantastica) ci abbiamo messo 3 giorni a capire cosa era incluso (praticamente tutto) e cosa no in quanto nessuno a bordo conosceva il pacchetto ed ogni bar ci dava una risposta diversa (spesso confondendo il nostro pacchetto con l'Allegrissimo standard, probabilmente molto più comune).
La seconda crociera (2015 sulla Sinfonia, in suite Aurea) non siamo riusciti in nessun modo a farci fare l'upgrade dall'Allegrissimo (compreso con l'Aura) all'Allegrissimo Premium, quindi alla fine lo abbiamo ripagato intero (pagando quindi 2 volte il pacchetto di fatto...) ma sfruttandolo ampiamente forti della precedente esperienza. Sulla nave però abbiamo sentito per la prima volta parlare di upgrade di pacchetti...
L'anno dopo (2016) salpiamo con la Divina in YC. Essendo la prima volta in YC non sapevamo bene cosa fosse e non fosse compreso e il nostro timore (che né l'agenzia viaggi né il call center MSC è riuscito a fugare del tutto) fosse che il nostro all inclusive non fosse valido al di fuori dello YC. La cosa che abbiamo capito per certo è che in ogni caso anche in YC alcuni tipi di cocktail/distillati/vini fossero esclusi. Così anche quella volta abbiamo ripagato l'allegrissimo premium intero... poi durante la crociera quando la cosa è venuta fuori con il maitre del ristorante YC ci ha spiegato che assolutamente l'upgrade dei pacchetti esisteva eccome, in quanto lui fino all'anno prima seguiva proprio quello.
Questa lunga premessa per permettervi di calarmi nei miei panni quando quest'anno, ormai certo di quello che potessi fare chiedo alla mia agente di fiducia di richiedere specificatamente l'upgrade al pacchetto premium plus da YC.
Mi risponde che ha sentito MSC e che gli ha detto che YC include già tutto e non c'è bisogno di nessun upgrade... Non mi fido e chiamo direttamente MSC, sezione YC e chiedo all'operatore se è possibile fare l'upgrade da YC a premium plus. Questo mi risponde testualmente "Ma che cosa vuole prendere ancora ? E' tutto incluso in YC, pure lo champagne !!! non stia a fare pacchetti che butta solo via i soldi". Resto un po' basito dalla risposta ma la digerisco malvolentieri... del resto son passati 5 anni dall'ultima crociera e i pacchetti sono in continua evoluzione... Un paio di settimane prima di partire, mentre cercavamo di sistemare il cambio di cabina forzato ho avuto occasione di parlare con un'operatrice che stava seguendo "il nostro caso" e ne ho approfittato per rifarle la domanda diretta del fatto se esistesse o meno l'upgrade da YC a Premium Plus. La risposta è che non esiste quel pacchetto e che se lo volevo lo avrei dovuto comprare intero, ma che ovviamente non me lo consigliava. Questa volta mi convinco che sia una follia fare il pacchetto pagandolo intero, primo perché mi è chiaro che lo YC include il pacchetto Premium standard (quindi bevande fino a 10€ su tutta la nave) e secondo perché a differenza delle precedenti crociere in cui eravamo solo io e mia moglie, questa volta viaggiavamo con bimbo e nonna, quindi sebbene amanti di vini, cocktail e distillati vari, sicuramente avremmo consumato molto meno delle altre volte, per cui era più conveniente pagarsi a parte gli extra e buonanotte.
Primo giorno sulla nave, il butler ci accompagna a Top Sail Lounge dove ci presenta il capo-barman che ci invita a chiedere per qualsiasi cosa senza farci problemi. Al che colgo la palla al balzo e gli chiedo se effettivamente non ci fosse un modo di fare l'upgrade al premium plus. Con mia enorme sorpresa sgrana gli occhi e mi dice che certamente esisteva e che se volevo me lo poteva fare lui, a 13 euro al giorno (+ 15% di quota di servizio in quanto fatto sulla nave).
Non ci ho pensato due volte, l'ho fatto subito e credetemi mi sono veramente commosso... Certo il nervoso verso MSC resta... perché devi dare sia a me che alla mia agente a sto punto risposte errate ? Per quale motivo fare un pacchetto premium e poi tenerlo nascosto ???
Sulla nave erano felicissimi quando vedevano che avevamo il premium plus, mi servivano quello che volevo e anche di più (una volta avevo ordinato un whiskey premium in cabina e il butler è arrivato con un whiskey doppio e un secondo bicchiere dicendomi che non erano sicuri che ne volessimo uno solo e lo avevano fatto doppio visto che tanto siamo premium plus...).
Peccato che il Premium Plus sia destinato a sparire e il Premium Extra mi sembri decisamente poco conveniente... Spero in un qualche Extra Plus magari in futuro :D

COMPARTO LUDICO - DIVERTIMENTO
Come ho già detto finalmente è tutto raggruppato in un unico posto, a poppa della nave dove al ponte 16 troviamo l'area con i videogiochi, il cinema 4D (limitato da 8 a 4 posti per via del covid), l'arena hologate, il bowling, il simulatore di F1 (con due postazioni anche se ne ho sempre vista girare una sola) e il campo da basket/paddle/calcetto ecc... (chiamato sportplex). Il cinema nonostante sia pubblicizzato con 7 differenti spettacoli sul sito msc aveva invece solamente 3 scenari attivi. Carina l'idea per cui oltre a seguirti lo spettacolo ne sei partecipe di fatto sparando a diversi bersagli, anche se gli spettacoli stessi sono più incentrati proprio sul farti sparare che non sull'avventura che stai vivendo. Alla fine più che un cinema è diventato anch'esso un videogioco. Carino, ma un pochino mi mancano i vecchi classici cinema dinamici. Di fatto puoi entrare solo a gruppi di amici o familiari quindi ti puoi scegliere lo spettacolo che vuoi e ti fai la tua partita. La durata media degli spettacoli è sui 5 minuti. L'Hologate Arena viene anch'essa pubblicizzata ovunque con due giochi: Rabbids e Assassin's Creed, ma poi sulla nave ci sono 5/6 giochi tra cui scegliere e nessuno di essi è uno dei due pubblicizzati... sorvolando su questo aspetto il gioco è molto interessante. Indossi un giubbotto, un visore e un fucile e ti trovi immerso in un'arena virtuale dove (quantomeno sui due giochi da noi provati) sei al centro di un'area e un sacco di nemici di saltano addosso a 360 gradi da tutte le direzioni. L'esperienza di realtà virtuale è davvero notevole ed ogni tuo movimento viene riprodotto fedelmente nel gioco. Una partita dura anch'essa attorno ai 5 minuti come il cinema o il simulatore di F1. Per tutte queste attività e per i videogiochi è possibile utilizzare il funpass. Contrariamente ad altre navi in cui il funpass ti da accesso illimitato ad alcune attrazioni in questo caso il funpass dal costo di 80 euro (a terra) ti fornisce 140 euro di credito da spendere in questi giochi. Uno spettacolo al cinema 4D costa 12 euro a testa, l'hologate arena 14 euro a testa, il simulatore di F1 12 euro per 5 minuti di sessione. I videogiochi hanno un prezzo medio di circa 2 euro a partita. Come al solito le attività ludiche sono piuttosto costose, ma il funpass in qualche modo aiuta a mitigarne il prezzo.
Esattamente sopra quest'area al ponte 18 troviamo l'area Kids, con le aree separate per fascia d'età e ancora sopra al ponte 19 troviamo l'acquapark e il percorso avventura. Quest'ultimo da me inizialmente snobbato si è invece rivelato davvero molto carino e assolutamente non banale.

IN CROCIERA CON UN INFANTE
Ammetto di essere stato dubbioso fino all'ultimo all'idea di andare in crociera con un bimbo di 20 mesi... soprattutto in YC dove di norma gli ospiti si aspettano tranquillità e serenità. Per questo siamo partiti con tanto di nonna al seguito dichiarando spudoratamente in fase di prenotazione che veniva a fare la babysitter. Considerando che si tratta per lei del primo nipote e che essendo nato in periodo covid non ha potuto vederlo molto nel suo primo anno di vita, è stato un po' come chiedere ad Hansel e Gretel di venire a stare una settimana nella casa di marzapane in vacanza ma con l'obbligo di mangiarne un pochino tutti i giorni...
Detto ciò devo dire che il personale è sempre stato ultra disponibile per tutto, e che assolutamente non è un problema portarsi un bimbo piccolo in crociera, anche in YC. Vanno però considerate le seguenti cose:
Nonostante avessimo chiesto in anticipo in fase di prenotazione il lettino, e, successivamente al cambio camere avessimo posto tra le varie condizioni per accettare il cambio a due cabine di avere due lettini nelle due camere (non sapendo bene se il bambino avrebbe dormito con noi o con la nonna) arrivati alle cabine i lettini non c'erano. Dopo averlo fatto notare alla reception ci è stato detto che sarebbe stato messo tutto durante la mis en place notturna, e così è avvenuto ma con un solo lettino. Siccome poi al bimbo è andato bene dormire con la nonna non abbiamo più chiesto il secondo lettino, ma il dubbio che non fosse disponibile un po' mi è rimasto...
Dopo aver chiesto il seggiolone i primi due giorni, esso era sempre presente vicino al nostro tavolo, tranne un giorno in cui lo hanno "fregato" ad un altro tavolo con un bimbo decisamente più grande (che ha poi mangiato sul divanetto tra i genitori, ma che nei giorni prima stava sul seggiolone). Ignoro cosa abbiano detto a quella famiglia quel giorno e come mai mancasse un seggiolone...
Al di là di questi episodi curiosi è giusto sapere che nonostante sul sito msc dicano che sono disponibili a bordo i pannolini nello shop dedicato chicco, io lo shop dedicato chicco non l'ho trovato, e in un solo negozio avevano dei pannolini ma unicamente della taglia 3. Non è stato un problema per me in quanto la mia agente di viaggio sentita msc mi aveva detto che assolutamente NON c'erano pannolini in vendita per cui me li ero portati dietro.
Problemi zero invece per avere del latte caldo a qualunque ora. Fortunatamente non ne abbiamo mai avuto bisogno nella notte, ma mi hanno assicurato che bastava chiamare il butler per averlo come room service. Io andavo a farmelo preparare al Top Sail Lounge e ne approfittavo per fare due chiacchere con il barman (o farmi preparare qualche cocktail speciale da bermi successivamente :D)
Al ristorante a pranzo non esiste un menù dedicato ai bambini ma dal primo giorno mi hanno detto di fargli sapere se c'era qualcosa di particolare che dovevano preparargli. Fortunatamente mio figlio è una buona forchetta e mangia di tutto, quindi in realtà abbiamo sempre ordinato qualcosa dal menù tradizionale. A cena esiste invece un menu dedicato per bambini con la pizza, bocconcini di mozzarella, bastoncini di merluzzo, hamburger ecc... (esiste anche un menu di pappette per quelli più piccolini), ma anche in quell'occasione non è stato un problema ordinare piatti normali "da adulti" anche per lui.
Uno degli aspetti che più mi preoccupava era l'uso della piscina. Il regolamento MSC è chiaro: i bambini con il pannolino non possono entrare in acqua. Fine. Ora, mio figlio sta togliendo il pannolino, nel senso che ha iniziato a chiamare quando deve andare in bagno. Sta iniziando significa che ogni tanto preso dal giocare se ne dimentica, motivo per il quale ancora gli lasciamo il pannolino, soprattutto se non siamo a casa, onde evitare disastri.
Ci eravamo portati dietro i pannolini apposta per le piscine a prova di tenuta con un costumino contenitivo (che in realtà potresti usare anche senza il pannolino). L'idea originale era quello di poterlo utilizzare nella vasca idromassaggio privata esterna che avremmo dovuto avere sul terrazzo della nostra duplex suite prenotata mesi prima, così da non creare problemi a nessuno... ma poi per l'appunto ci hanno cancellato la cabina...
Mio figlio adora l'acqua ed in tutta onestà non era possibile tenerlo fuori (voleva dirlo non portarlo in nessuna piscina). A voler rispettare il regolamento avrei dovuto portarlo senza pannolino, augurandomi che si controllasse come fa abitualmente... ma in tutta sincerità non me la son sentita (anche per rispetto degli altri ospiti), quindi gli ho messo su pannolino impermeabile + costume contenitivo e l'ho portato in piscina con me ugualmente (sempre dopo averlo messo sul water si capisce). Nessuno mi ha detto o chiesto nulla, né sulle piscine dello YC, né al water park (gli unici posti in cui siamo andati). Riporto il tutto semplicemente come esperienza, senza giudizi in merito.
L'esperienza complessiva è stata sicuramente positiva, torneremo sicuramente in crociera con il piccolo (magari un po' più grande :D).

Spero di non essere stato troppo lungo, ma c'eano tante cose da dire !

Un saluto a tutti,

Alessandro
 

Ultima modifica da un moderatore:

capricorno

Super Moderatore
Se magari ci dici itinerario ed anche la data in cui hai fatto la crociera, giusto per capire il periodo.
Trovo molto molto grave il fatto che non sia mai stata rilevata la temperatura giornaliera a nessuno. E sì che il loro protocollo parla chiaro.

Grazie per il report.
 

Se magari ci dici itinerario ed anche la data in cui hai fatto la crociera, giusto per capire il periodo.
Trovo molto molto grave il fatto che non sia mai stata rilevata la temperatura giornaliera a nessuno. E sì che il loro protocollo parla chiaro.

Grazie per il report.

Ops scusate, ho scritto mille cose e mi son scordato quelle fondamentali 😅

Siamo in stati in viaggio dal 1/10/2021 all' 11/10/2021

Itinerario:
Genova
- navigazione -
Malaga
Cadice
- navigazione
Lisbona
-navigazione
Barcellona
Marsiglia
Genova

10 giorni, 9 notti.

L'itinerario originale prevedeva Casablanca al posto di Cadice ma poi causa covid c'è stato un cambio di itinerario (comunicatoci a terra un mesetto prima della partenza).

Il non rilevamento della temperatura giornaliera ha fatto molto strano anche a me, ma c'è da dire che ci sono telecamere ad ogni angolo e non posso assolutamente escludere che alcune di esse possano anche avere funzione da termoscanner (sarebbe una cosa furba in modo da non impattare sulla vacanza degli ospiti ma monitorarli silenziosamente). La mia agente sosteneva che il braccialetto msc rilevasse anche la temperatura corporea, ma mi sento di escludere questa ipotesi in quanto sebbene avesse il sensore e quindi fosse tecnicamente in gradi di farlo:
1) diventerebbe problematica la gestione della batteria del braccialetto
2) le vasche idromassaggio sono a 38 gradi, quindi rischiederebbero di far scattare una marea di falsi allarmi
3) se uno se lo porta in sauna (noi lo abbiamo tolto ma di fatto nessuno ci ha detto o ricordato cosa fare, abbiamo dovuto chiedere noi anche solo per capire la gestione delle mascherine e la risposta è stata che ovviamente in sauna si possono togliere, nelle salette relax se siamo soli possiamo anche tenerle abbassate, ma se arriva qualcun altro bisogna "tirarle su")
Ribadisco inoltre che la sensazione fosse che in YC ti lasciassero molte più libertà e cercassero di disturbare il meno possibile e scusandosi per qualsiasi cosa non si potesse fare (anche le più assurde), ci vorrebbe la testimonianza di qualcuno che non ha viaggiato in YC per capire se lì fossero un po' più rigidi.

Il mio pensiero è che MSC si sia trovata a dover mettere in piedi protocolli ultra rigidi di sicurezza per poter riprendere a viaggiare, ma che poi in nave debbano scendere al compromesso di permettere all'ospite di godersi la vacanza, quindi abbiano allentanto qua e là un po' a caso (ed ovviamente senza competenza sanitarie). Per dirne una dal punto di vista sanitario ad esempio sarebbe molto più importante appunto il controllo quotidiano della temperatura, rispetto al sanificare il parco acquatico all'aperto ogni ora... ma è chiaro che mentre il primo "disturba" in qualche modo l'ospite, l'altro viene fatto in modo piuttosto trasparente.
 

capricorno

Super Moderatore
Le telecamere servono ad altro. Anche perché il rilevamento della temperatura deve essere associato alla card di ogni passeggero. Si è letto, proprio su queste pagine, di continui inviti scritti recapitati in cabina per chi sfuggiva a questo controllo. Essere in YC non esula dall'adempimento del rispetto dei protocolli validi per tutti a bordo.
 

tiziano

Well-known member
Ottimo resoconto, stranissimo il fatto del NON rilevamento della temperatura giornaliero.
 

dalsnibba

Super Moderatore
Staff Forum
Ottimo report Alessandro!
Sono stato sulla sorella piccola Meraviglia, (questa e' di classe Meraviglia plus) nel 2018, precovid, nave abbastanza piena e ti posso dire
che si soffriva il sovraffollamento... (non ero in zona YC), ma nave molto bella.
Se hai qualche foto da postare, sarebbe il massimo!
 

Le telecamere servono ad altro. Anche perché il rilevamento della temperatura deve essere associato alla card di ogni passeggero. Si è letto, proprio su queste pagine, di continui inviti scritti recapitati in cabina per chi sfuggiva a questo controllo. Essere in YC non esula dall'adempimento del rispetto dei protocolli validi per tutti a bordo.
Concordo con voi che fosse strano, ma per quanto ci riguarda l'unico riferimento al controllo quotidiano della temperatura era un avviso sul giornale di bordo che avvisava del fatto che il rilevamento quotidiano della temperatura sarebbe stato fatto durante la colazione.
Ora abbiamo fatto colazione una volta al sundeck, due volte al ristorante e le altre volte al top sail lounge (per dire che siamo stati un po' dappertutto) e non abbiamo mai visto postazioni o addetti per la temperatura né nessuno ci ha mai chiesto nulla in proposito 🤷‍♂️
Col senno di poi avrei potuto chiedere maggiori info mentre ero sulla nave, perché la cosa mi è parsa ben strana i primi giorni, ma poi mi è scivolata addosso e non ci ho più pensato (del resto io vado in vacanza per staccare il cervello, non per mettermi a pensare alle loro procedure :D )

Ho un amico che partiva oggi con la Splendida, al ritorno mi faccio raccontare la sua esperienza così saprò darvi qualche altra info su una crociera recente.
 

Ora come promesso eccovi i menu digitali raccolti in giro per la nave.
Essendo molti faccio post separati per tipologia almeno restano un po' in ordine ed è più facile cercarli.
Inizio con i Bar includendo anche i locali d'autore (Starship Club e Jean Philippe) [edit ve li metto a parte perché sforo il numero massimo di allegati per post]
 

Allegati

  • QR_I_BUFFET-BAR-LIST_OTHER_DAYX_EN_1633511969.pdf
    351.4 KB · Visualizzazioni: 35
  • QR_J_BAR-LIST-BRITISH-PUB-V1_OTHER_DAYX_EN_1633185801.pdf
    2.3 MB · Visualizzazioni: 15
  • QR_K_BAR-LIST-MED_OTHER_DAYX_EN_1633472933.pdf
    3.8 MB · Visualizzazioni: 18
  • QR_N_CHAMPAGNE-BAR_OTHER_DAYX_EN_1633512024.pdf
    645 KB · Visualizzazioni: 13
  • QR_Q_MIXOLOGY-AND-BAR-LIST-GENERIC_OTHER_DAYX_EN_1633379988-1-10.pdf
    290.4 KB · Visualizzazioni: 14
  • QR_R_SPORTS-BAR-AND-BAR-LIST-GENERIC_OTHER_DAYX_EN_1633182262-1-4.pdf
    2.1 MB · Visualizzazioni: 10
  • QR_S_COFFEE-AND-BAR-LIST-GENERIC_OTHER_DAYX_EN_1633440424-1-3.pdf
    106.6 KB · Visualizzazioni: 15
  • QR_U_POOL-BAR-AND-SOFT-ICE-CREAM_OTHER_DAYX_EN_1633448086.pdf
    1.3 MB · Visualizzazioni: 15
Ecco i Bar mancanti d'autore e l'atelier bar & art (classificato ristorante tematico)
 

Allegati

  • QR_AC_ATELIER-BAR-ART_OTHER_DAYX_EN_1633183183.pdf
    1 MB · Visualizzazioni: 10
  • QR_M_STARSHIP-LIST_OTHER_DAYX_EN_1633180620.pdf
    629.8 KB · Visualizzazioni: 10
  • QR_O_JPM-CHOCOLATE_OTHER_DAYX_EN_1633426041.pdf
    472.8 KB · Visualizzazioni: 13
Proseguo con i ristoranti tematici (includendo anche Jean Philippe Crèpes e Gelato che è d'autore).
 

Allegati

  • QR_AB_INDOCHINE-WINE-LIST_OTHER_DAYX_IT_1633207115.pdf
    1.1 MB · Visualizzazioni: 7
  • QR_WW_HOLA-TACOS_OTHER_DAYX_IT_1633440012.pdf
    2.4 MB · Visualizzazioni: 8
  • QR_P_JPM-CREPE-GELATO_OTHER_DAYX_EN_1633512073.pdf
    551 KB · Visualizzazioni: 11
  • QR_F_TEPPANYAKI_OTHER_DAYX_IT_1633185730.pdf
    2 MB · Visualizzazioni: 8
  • QR_E_KAITO-SUSHI_OTHER_DAYX_IT_1633185762.pdf
    2.2 MB · Visualizzazioni: 4
  • QR_C_BUTCHERS-CUT_OTHER_DAYX_IT_1633511885.pdf
    1.2 MB · Visualizzazioni: 7
  • QR_ZZ_INDOCHINE_OTHER_DAYX_IT_1633207133.pdf
    1.8 MB · Visualizzazioni: 5
Ecco qui invece i menù dedicati YC (room service, bar, colazione e lista vini)
 

Allegati

  • QR_DD_YC-ROOM-SERVICE_OTHER_DAYX_EN_1633093254.pdf
    844.5 KB · Visualizzazioni: 10
  • QR_Y_YC-SUNDECK-POOL_OTHER_DAYX_EN_1633521794.pdf
    621.9 KB · Visualizzazioni: 8
  • QR_X_YC-WINE-LIST_OTHER_DAYX_EN_1633169999.pdf
    201.5 KB · Visualizzazioni: 5
  • QR_W_YC_BREAKFAST_DAYX_IT_1633169818.pdf
    121 KB · Visualizzazioni: 10
  • QR_V_YC-BAR-LIST_OTHER_DAYX_EN_1633102546.pdf
    264.4 KB · Visualizzazioni: 8
I menù dei nostri pranzi YC
 

Allegati

  • QR_W_YC_LUNCH_DAY1_IT_1633848610.pdf
    105.9 KB · Visualizzazioni: 11
  • QR_W_YC_LUNCH_DAY7_IT_1633605158.pdf
    116.9 KB · Visualizzazioni: 6
  • QR_W_YC_LUNCH_DAY6_IT_1633512172.pdf
    146.4 KB · Visualizzazioni: 5
  • QR_W_YC_LUNCH_DAY5_IT_1633432391.pdf
    94.7 KB · Visualizzazioni: 3
  • QR_W_YC_LUNCH_DAY4_IT_1633368280.pdf
    114.4 KB · Visualizzazioni: 4
  • QR_W_YC_LUNCH_DAY3_IT_1633282734.pdf
    113.5 KB · Visualizzazioni: 4
  • QR_W_YC_LUNCH_DAY2_IT_1633169791.pdf
    105.9 KB · Visualizzazioni: 3
  • QR_W_YC_LUNCH_DAY8_IT_1633677995.pdf
    139.4 KB · Visualizzazioni: 2
  • QR_W_YC_LUNCH_DAY9_IT_1633767345.pdf
    106.1 KB · Visualizzazioni: 2
Le cene, sempre YC
Il menù del giorno 5 è in inglese in quanto per un errore curioso i menù di tutte le altre lingue erano sbagliati (riportavano gli antipasti di un altro giorno). Fatto curioso quel giorno quando abbiamo ordinato dal menù in italiano il cameriere (che pure conosceva un po' di italiano, in quanto spesso si sforzava di parlare a mia suocera che non sa l'inglese in italiano) non si è accorto di nulla e ci ha portato la corrispettiva voce nella stessa posizione del menù (gamberi al posto di lumache 😅)
 

Allegati

  • QR_W_YC_DINNER_DAY6_IT_1633512298.pdf
    167 KB · Visualizzazioni: 11
  • QR_W_YC_DINNER_DAY5_EN_1633459448.pdf
    172.2 KB · Visualizzazioni: 6
  • QR_W_YC_DINNER_DAY4_IT_1633368290.pdf
    172.4 KB · Visualizzazioni: 6
  • QR_W_YC_DINNER_DAY3_IT_1633282745.pdf
    139.2 KB · Visualizzazioni: 5
  • QR_W_YC_DINNER_DAY2_IT_1633169807.pdf
    174.3 KB · Visualizzazioni: 5
  • QR_W_YC_DINNER_DAY1_IT_1633848650.pdf
    142.3 KB · Visualizzazioni: 4
  • QR_W_YC_DINNER_DAY9_IT_1633767396.pdf
    152.8 KB · Visualizzazioni: 4
  • QR_W_YC_DINNER_DAY8_IT_1633678412.pdf
    159.5 KB · Visualizzazioni: 6
  • QR_W_YC_DINNER_DAY7_IT_1633605267.pdf
    205.9 KB · Visualizzazioni: 5
Ed ecco alcuni menù di alcuni pasti nei ristoranti "normali" che mi son scaricato giocando con i QRCode della nave, il room service classico e un menu del bar presente al parco acquatico
 

Allegati

  • QR_A_MD_LUNCH_DAY9_IT_1633787758.pdf
    126.1 KB · Visualizzazioni: 15
  • QR_A_MD_LUNCH_DAY6_IT_1633508471.pdf
    125 KB · Visualizzazioni: 11
  • QR_A_MD_DINNER_DAY9_IT_1633787777.pdf
    170.1 KB · Visualizzazioni: 14
  • QR_A_MD_DINNER_DAY6_IT_1633508537.pdf
    165.4 KB · Visualizzazioni: 12
  • QR_A_MD_BREAKFAST_DAYX_IT_1633508435.pdf
    110.7 KB · Visualizzazioni: 10
  • QR_AA_ROOM-SERVICE_OTHER_DAYX_EN_1633521941.pdf
    1.1 MB · Visualizzazioni: 10
  • QR_Z_KIDS-BEVERAGE-LIST_OTHER_DAYX_EN_1633521915.pdf
    602.5 KB · Visualizzazioni: 7
Vi lascio infine (giuro ho finito !!!) con un piccolo mistero :)
Una volta capito il funzionamento dei QR Code della nave (tutti uguali in cui cambia solo una lettera identificativa nell'url che ti genera il corrispettivo PDF) ho provato a giocare un po' mettendo tutte le lettere che mi mancavano per capire se mi ero perso qualcosa, e ad un certo punto incappo in questi menù, in una pagina simile a quella da cui potevo scaricare nelle varie lingue i menù YC di Colazione, pranzo e cena, ma con il tasto colazione che mi dava un errore di autorizzazione, e pranzo e cena che invece si facevano scaricare, uguali tutti i giorni, ma sempre diversi dai nostri. Ve li riporto per curiosità.
Che dite, esiste un menù speciale YC o è solo un errore di sistema ?
 

Allegati

  • QR_X_YC_DINNER_DAY6_IT_1633521621.pdf
    151.3 KB · Visualizzazioni: 14
  • QR_X_YC_DINNER_DAY7_IT_1633605530.pdf
    151.3 KB · Visualizzazioni: 8

dalsnibba

Super Moderatore
Staff Forum
Vi lascio infine (giuro ho finito !!!) con un piccolo mistero :)
Una volta capito il funzionamento dei QR Code della nave (tutti uguali in cui cambia solo una lettera identificativa nell'url che ti genera il corrispettivo PDF) ho provato a giocare un po' mettendo tutte le lettere che mi mancavano per capire se mi ero perso qualcosa, e ad un certo punto incappo in questi menù, in una pagina simile a quella da cui potevo scaricare nelle varie lingue i menù YC di Colazione, pranzo e cena, ma con il tasto colazione che mi dava un errore di autorizzazione, e pranzo e cena che invece si facevano scaricare, uguali tutti i giorni, ma sempre diversi dai nostri. Ve li riporto per curiosità.
Che dite, esiste un menù speciale YC o è solo un errore di sistema ?
Ottimo.. continua pure...:)
..per il mistero ....probabilmente sono menu' non piu' utilizzati ...chissà ...

comunque alla fine di ogni pagina in basso a destra c'e' il codice di ogni menu... magari da quello si puo' capire...

MSC F&B 0021MED&NOR - YC - D7
oppure
MSC F&B 0021MED&NOR - YC - D2_V1

Msc Food e Beverage, 2021, Mediterraneo e Nord Europa , tipologia YT , giorno e versione del menu'
 

Top