Advertising home TOP

Collapse

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Costa Luminosa - Vecchio e Nuovo Mondo - 14 novembre / 12 dicembre

Collapse
This topic is closed.
X
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • #16
    Anch'io come te fotografo i lampadari


    Dai...dai....vai avanti!

    Comment


    • #17
      Originariamente Scritto da Miryam Visualizza Messaggio
      Anch'io come te fotografo i lampadari


      Dai...dai....vai avanti!
      Obbedisco! (....di garibaldina memoria)
      Arrivati in cabina le valige ci sono tutte e allora mi metto al lavoro mentre il marito studia la GoPro che ci ha imprestato la nipote.
      Gli armadi sono spaziosi e ci sono cassetti a sufficienza per sistemare i vestiti che ci serviranno per un mese ( e anche di più...). Ma come sempre mancano gli attaccapanni: chiediamo a Virgilio il nostro bravissimo cabinista che in men che non si dica me ne porta altri 6: più che sufficienti. Non usciamo in balcone perché ormai ha iniziato a piovere. Finisco di svuotare i bagagli che finiscono vuoti sotto il letto ed ecco l'annuncio dell'esercitazione di emergenza. Si svolgerà presso il ristorante Taurus e non al ponte 3 a causa della pioggia e del vento forte che sta scherzando Savona. In un attimo sono le 17.00 e Luminosa lascia il porto puntualissima ed inizia la navigazione che ci porterà al nostro primo scalo: Marsiglia.
      Intanto scopriamo che il ristorante club è riservato agli ospiti delle suites: i soci diamante sono troppi; così per noi è riservata metà del ristorante Taurus al ponte 3 con turno libero dalle 18.45 alle 20.45 ed apprezzeremo questa soluzione nel corso di tutta la crociera.
      Facciamo ancora in giro tra i negozi di bordo che hanno già aperto, poi un rapido passaggio in cabina a cambiarci per la sera e via al Gran Bar Elettra per un aperitivo. Alle 19.15 c'è lo spettacolo in teatro che come ho già scritto mi piace molto. Avendo le poltrone della platea degradanti dal ponte 2 al ponte 2 la visibilità è ottima da ogni posto. Ci sarà lo spettacolo di Roberto Sinagoga che ho avuto già il piacere di ascoltare a giugno nella crociera nei fiordi con Mediterranea. Un artista eccezionale! Lo spettacolo termina e grazie al turno libero possiamo andare subito al ristorante. Il menù stasera è dedicato alla Liguria ed i piatti che scegliamo sono veramente ottimi. Il servizio è veloce e alle 21.30 siamo di nuovo al Gran Bar per un caffè e per ascoltare un po' di musica ma dopo poco più di un'ora cediamo alla stanchezza, ci ritiriamo in cabina e finalmente realizzo che il viaggio è veramente iniziato.

      Inviato dal mio WAS-LX1 utilizzando Tapatalk

      Comment


      • #18
        Ahaaaa che bello, sembra di essere a bordo con te.!

        Comment


        • #19
          Originariamente Scritto da Miryam Visualizza Messaggio
          Ahaaaa che bello, sembra di essere a bordo con te.!
          Anche per me il rivivere quei momenti è un po' come essere ancora là.

          Inviato dal mio WAS-LX1 utilizzando Tapatalk

          Comment


          • #20
            Aspetto il seguito.

            Comment


            • #21
              Leggendo il tuo diario mi sento già in viaggio anch’io.
              Anzi, già volo con la fantasia e immagino uno dei viaggi “lunghi” che stiamo valutando di prenotare con la Luminosa previsti per il 2022.
              Quindi sono interessata a “tutto” quello che ci racconterai, in particolare come ci si organizza per tempi così lunghi.
              ….e allora anche per me :…. “Dai...dai....vai avanti!”…….

              Comment


              • #22
                15 novembre, Marsiglia.
                Sveglia presto, colazione e pronti per la nostra escursione ad Avignone. Durante i mesi dalla prenotazione abbiamo pensato a lungo su cosa fare: eravamo molto indecisi. La città la coscevamo già, eravamo già stati ad Arles e le alternative erano Cassis e le Calanches o Avignone. Alla fine abbiamo optato per l'escursione Costa nella città dei Papi. Considerati i costi di un eventuale spostamento in autonomia ed i rischi di ritardi o imprevisti, abbiamo preferito andare sul sicuro ed evitare ogni fonte di stress. E la scelta è stata azzeccata: l'autostrada, a pochi km da Avignone, era bloccata a causa delle abbondanti nevicate nella zona di Lione, motivo per cui tutti i mezzi pesanti venivano fermati e fatti parcheggiare sulla prima e seconda corsia, mentre le auto erano convogliate tutte sulla terza. Si è così creato un ingorgo da cui siamo usciti dopo circa 2 ore.
                Siamo finalmente ripartiti ma appena 20 minuti dopo, appena fuori dall'autostrada eravamo di nuovo fermi per un intervento di sgombero delle barricate erette dai gilet gialli. Probabilmente se fossimo stati per conto nostro avremmo rinunciato a raggiungere Avignone, ma con l'escursione eravamo tranquilli.
                E poi la nostra guida è stata sempre in contatto con i responsabili del tour concordando le nuove tempistiche della escursione.
                Ed eccoci finalmente ad Avignone! Il nostro autobus ci lascia in prossimità del ponte sul Rodano. Il ponte Saint Benezet fu edificato tra il 1177 e il 1185. Fu ricostruito più volte ed in origine contava ben 22 campate di cui oggi ne restano solo 4.
                Nella prima costruzione le sole pile erano in pietra e l' impalcato era in legno. Venne ricostruito in muratura tra il 1234 e il 1237.
                Tra la seconda e la terza campata c'è una cappella dedicata a San Benedetto sovrapposta a un'altra dedicata a San Nicola.



                Il ponte era al confine tra i possedimenti del papato e il regno di Francia ed essendo l'unico ponte sul Rodano per molti chilometri era un ottimo posto di dogana dove venivano riscosse gabelle ed offerte per San Benedetto.
                In prossimità del ponte, una porta nelle mura, ci introduce nel centro storico della città ed iniziamo la nostra passeggiata verso il palazzo dei Papi.....

                Inviato dal mio WAS-LX1 utilizzando Tapatalk

                Comment


                • #23
                  Monica col fiatone per la corsa arrivo pure io. Figurati se non ti seguivo nel racconto dopo averti pensato per tutta la crociera!
                  Non sarà bella come la tua ma una transatlantica l'ho prenotata! Peccato che dovrò aspettare fino a dicembre del 2021!

                  Comment


                  • #24
                    Originariamente Scritto da Didi Visualizza Messaggio
                    Monica col fiatone per la corsa arrivo pure io. Figurati se non ti seguivo nel racconto dopo averti pensato per tutta la crociera!
                    Non sarà bella come la tua ma una transatlantica l'ho prenotata! Peccato che dovrò aspettare fino a dicembre del 2021!
                    Benvenuta, Anna!
                    Le transatlantiche sono tutte belle! Ne ho fatte 6 e sono state tutte memorabili: dalle più brevi alle più lunghe. Se potessi le farei tutti gli anni ma poi al lavoro mi saltano alla gola, così mi accontento di farne una ogni 4-5 anni.

                    Inviato dal mio WAS-LX1 utilizzando Tapatalk

                    Comment


                    • #25
                      Hai fatto una scelta oculata ad andare ad Avignone con Costa, in questi momenti con gli scioperi in Francia non si sa mai cosa si trova.

                      Comment


                      • #26
                        Chiedo il permesso di salire a bordo Monica!

                        Mi farai rivivere i ricordi del 2011, quando feci un itinerario pressochè identico...

                        Aspetto di gustarmi questo bel diario...
                        Costa Serena - Costa Mediterranea - Costa Atlantica - Costa Atlantica - Costa Favolosa - Costa Pacifica - Costa Fascinosa - Costa Diadema - Allure of the Seas - MSC Preziosa - Costa neoClassica - Msc Meraviglia - Costa Deliziosa - Costa neoRiviera - MSC Seaview

                        Comment


                        • #27
                          Originariamente Scritto da billoby Visualizza Messaggio
                          Chiedo il permesso di salire a bordo Monica!

                          Mi farai rivivere i ricordi del 2011, quando feci un itinerario pressochè identico...

                          Aspetto di gustarmi questo bel diario...
                          Ma certo che hai il permesso, ci mancherebbe!! Benvenuto anche a te.

                          Inviato dal mio WAS-LX1 utilizzando Tapatalk

                          Comment


                          • #28
                            Seguiamo la nostra guida attraverso le stradine del centro e iniziamo a salire lungo una stretta scalinata



                            Sbuchiamo nella grande piazza dove si affacciano il palazzo sede del museo, il bel palazzo barocco ora sede del conservatorio e il palazzo dei Papi meta principale della nostra escursione.












                            Facciamo un po' di fila per entrare nel palazzo: dobbiamo passare i controlli di sicurezza che sono molto accurati. Vengono controllati meticolosamente anche i contenuti di borse e zaini e si passa attraverso il metal detector. Ed eccoci all'interno di questo enorme palazzo gotico di ben 15000 metri quadrati in cui di susseguono decine di stanze su più piani. Il palazzo è stato costruito tra il 1335 e il 1355. I primi due papi che si insediarono ad Avignone furono Clemente V, che dimorò ad Avignone nel convento dei Domenicani, e Giovanni XXIII che si trasferì stabilmente nel palazzo che al tempo era una sorta di fortezza arroccata sulle rocce. Fu Benedetto XII nel 1335 a far erigere il primo palazzo papale che fu ampliato da Clemente VI con la costruzione del palazzo Nuovo.
                            Entriamo attraverso un cortile che separa il palazzo di Benedetto XII e il palazzo Nuovo.




                            In questo cortile si affaccia una bella finestra gotica e altre adornate da piccole teste grottesche















                            Saliamo una breve rampa e ci troviamo in una prima grande sala costituita da due navate asimmetriche impressionanti per la loro altezza.






                            Da qui ci spostiamo di nuovo all'esterno in un altro cortile circondato da un bel porticato







                            Da qui prendiamo una stretta scala che ci porterà in altre stanze: la sala del conclave, la sala dei banchetti, la camera del Papa, la camera del Camerlengo e il grande camino della cucina principale. Ma tutto questo nella prossima puntata.....

                            Last edited by gimale; 01-January-2020, 20:43.

                            Comment


                            • #29
                              Bellissimo, ma all'interno mi aspettavo un minimo di arredo.

                              Comment


                              • #30
                                Originariamente Scritto da Miryam Visualizza Messaggio
                                Bellissimo, ma all'interno mi aspettavo un minimo di arredo.
                                Nessun arredo. Nel corso dei secoli via via il palazzo è stato svuotato. Gran parte degli arredi sono stati portati via già quando il papato si è di nuovo trasferito definitivamente a Roma. Il resto è stato saccheggiato dai soldati di Napoleone. Avevo sentito dire che avrebbero dovuto esserci ancora degli arazzi ma noi non ne abbiamo visti.

                                Inviato dal mio WAS-LX1 utilizzando Tapatalk

                                Comment

                                Working...
                                X