• Benvenuto\a sul forum di Crocieristi.it, la più grande community italiana sulle crociere.

    Prendi confidenza con il forum leggendo le discussioni presenti, o ricerca l'argomento che più ti interessa attraverso l'apposito form. Per partecipare al forum è necessario registrarsi, ovviamente la registrazione è gratuita e non obbligatoria, non registrarti se per te non è davvero utile. Per eseguire eventuali cancellazioni il tempo previsto è di una settimana.

    Ricorda che il regolamento vieta l'uso di due o più nickname differenti relativi alla stessa persona. Se nel frattempo hai cambiato l'indirizzo e-mail di registrazione contattaci attraverso questo form e specifica il tuo problema assieme alla tua username, la tua vecchia e-mail ed il tuo nuovo indirizzo.

    Hai dimenticato la password? clicca qui

    Per qualsiasi problema TECNICO puoi contattare lo Staff attraverso questo form spiegando DETTAGLIATAMENTE il tuo problema
  • Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio ed i cookie stessi.
  • Ospite, seguici anche sui social!
    Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su YouTube

  • Ti andrebbe di condividere sui social, assieme a noi, le tue fotografie ed i tuoi video? Clicca qui!

  • Ciao Ospite e benvenuto su Crocieristi.it, siamo davvero felici di averti a bordo!

    ti invitiamo a leggere il regolamento per una migliore convivenza con gli altri utenti (clicca qui) mentre qui trovi qualche dritta sull'utilizzo del forum

    e poi... che ne dici di presentarti? Clicca qui per accedere alla sezione "il mio primo messaggio" ed apri un nuovo argomento!

Sunset Dreaming - Costa Fascinosa - 24/11 - 5/12/2022...quasi in diretta.

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Gabriele C.

Well-known member
Inizio già coinvolgente, ti seguo.
Quindi abbiamo usufruito della stessa cabina, la 6214...! Come è andata con il beccheggio, avete avuto episodi?
 

JonnyV

Active member
Grazie Gabriele. Per le condizioni del mare ti racconto più avanti. Ciao,
 

JonnyV

Active member
Buongiorno a tutti i naviganti e Buona Festa dell’Immacolata.

25/11/2022 – Marsiglia
Ieri sera avevo contattato il metre del ristorante Gattopardo per cambiare il turno di cena che mi era stato fissato alle 21.15. Troppo tardi per noi e quindi, velocemente, la nostra richiesta fu prontamente e cortesemente esaudita: tavolo da sei posti a poppa e turno alle 19.00.
Fatto conoscenza con i nostri commensali, dopo le presentazioni iniziarono subito le conversazioni alle quali, specialmente mia moglie non può mai rinunciare.
Devo precisare che sono una persona con carattere introverso (al contrare di mia moglie) ma chissà perché quando viaggio la mia condizione verso il prossimo cambia totalmente e divento loquace tanto da non riconoscermi affatto. Divento intrigante, pronto alle battute di spirito se trovo una “spalla” che mi asseconda, pur restando attento a non esagerare. I compagni di viaggio servono, servono molto e soprattutto se i nostri discorsi hanno una base comune.
Il ragazzo indiano che ci serviva al tavolo era veramente velocissimo e le nostre pietanze furono divorate più per appetito, ma con attenzione al modo con erano presentate. Sì perché anche l’occhio vuole la sua parte e in effetti gli addetti alle cucine suppongo che ce la mettano tutta per farsi apprezzare e per far colpo sul palato e gusto degli ospiti proponendo una messa in scena all’altezza.
Ciò posto, oggi sveglia già prima dell’alba e subito a prua per cercare i primi raggi del mattino che bucando il buio avrebbero svelato le condizioni del meteo di Marsiglia. Insomma, a parte lievi pennacchi di nubi stratificate e il cielo che gradiva sempre più l’aurora, mi è sembrato di confidare in una splendida giornata di tempo sereno che ben si addiceva alla mia personale escursione in città. Fascinosa ha attraccato ben presto al molo 4, mi pare, e allora subito una bella camminata mattutina per raggiungere la poppa e il suo buffet al ponte 9 dove una semplice colazione con caffellatte e qualche cornetto, vuoto, mi hanno tonificato, domando la levataccia mattutina e l’aria pungente respirata a prua. Subito in camera per attendere pazientemente le incombenze della mia dama, colazione compresa poi, e quindi giù per una lunga camminata per raggiungere la navetta per il centro. E’ giunta anche Costa Firenze ma per quanto riguarda il tragitto è posizionata meglio di Fascinosa. Il mio programma prevede di utilizzare il mezzo pubblico per andare a Notre Dame de la Garde e allora, scesi a Joliette abbiamo preso il 49 che abbiamo lasciato al terminal del 60, l’unico che porta in cima al nostro traguardo. Ebbene, è fuor di dubbio che il panorama che si gode dalla asilica è spettacolare e in questa splendida giornata di sole ancora di più. Molto meno la visita della Chiesa perché c’è un vasto schieramento di polizia e apre alle 11.00. In verità già ieri ci era giunta comunicazione, in camera, che in città e in luoghi frequentati si temevano disordini per ragioni comunque a me ignote. Certo non potevamo attendere un’ora e allora giù al porto sotto l’Ombriere, per bancarelle di pesce fresco e a caccia di qualche souvenir nel mercatino natalizio.
La mia seconda tappa era Le Panier, quartiere emblematico di Marsiglia, dove speravo di incontrare Jean Paul Belmondo, Trintignan o il mitico Jean Gabin indaffarati in losche vicende di malavita. Niente di tutto questo ma certo non potevano sfuggirmi i numerosissimi murales che già avevo previsto di fotografare. Quindi scatti fotografici a volontà e certo non posso inflazionare il sito con le mie foto, ma vi assicuro che erano artisticamente esaltanti.
Ridiscesi alla Cattedrale la Major una visita non frettolosa anche all’interno ci ha ripagati dalla delusione di Notre Dame de la Garde e un ultimo bellissimo murales, inaspettato e visibile su un caseggiato oltre la piazza, che aveva per tema i nativi americani all’epoca delle esplorazioni, ha concluso degnamente la nostra personale escursione. Marsiglia una città che ritengo bellissima, affascinante, godibile …insomma una meta da non perdere!
Rientrati a bordo un buon pasto al buffet ci ha rimesso in sesto attendendo poi il pomeriggio inoltrato con il nostro girovagare per la nave nell’attesa che riprendessero le danze all’ampio e godibile salone Chèri di ponte 5 e la presentazione degli Ufficiali e Capi Dipartimento nel teatro.
Un tramonto bellissimo, degno di essere fotografato, era quanto di meglio potessi aspettarmi da questa luminosa giornata.
Puntualmente siamo andati a cena ritrovando i compagni di viaggio ma già nell’aria qualcosa tramava contro mia moglie. Direi che più che in cielo o in terra il supplizio era determinato dalle condizioni avverse del mare con un rollio che non lasciava scampo ai malcapitati. Appena alzati dal tavolo mia moglie era in balia del fenomeno e a stenti riusciva a procedere in linea retta. Il mal di mare incominciava a far sentire i suoi effetti negativi e quindi ho dovuto accompagnarla in camera affinché assumesse una posizione supina sul letto. Non avevamo una pastiglia ma uno dei nostri amici sì! La nostra squadra infermieri improvvisata è subito partita alla volta della cabina del ponte 7 e prontamente ridiscesa al ponte 6, verso prua, con la dose di antidoto necessaria. Bisognava però attendere l’efficacia…dopo tre ore. In ogni caso, stando a riposo Lucia era più tranquilla e mi ha lasciato libero di andare dove meglio credevo.
4.jpgUna puntata, ancora una volta dall’atra parte della nave, al Piano Bar Blue Velvet, per ascoltare un po’ qualche brano del pianista e poi, scansando il mondiale del Qatar, in stanza a rincuorare Lucia con il mare che di lì a poco mi avrebbe cullato dolcemente facendomi addormentare.​

Ciao Ciao.
7.jpg12.jpg6.jpg12.jpg15.jpg17.jpg23.jpg
 

JonnyV

Active member
Myriam di foto ne ho molte da mettere ma non posso inflazionare il sito. Chiedo aiuto a qualche amministratore perchè sono un ...quasi anlfabeta informatico.
Grazie Myriam se mi segui e farò il possibile per accontentare tutti.
 

capricorno

Super Moderatore
Bellissimo! Mi stai riportando a bordo di Fascinosa. Mentre elencavi i saloni me li sono visti passare davanti ,agli occhi della mente. Grazie!
 

JonnyV

Active member
Grazie a te Capricorno che mi stai leggendo. Spero di deliziarvi ancora soprattutto con le foto. Chiedo come fare per renderle informaticamente... più leggere. Ciao19.jpg20.jpg21.jpg18.jpg
 

Elide

Active member
Racconto accattivante e foto bellisssssime!!!!!....grazie JonnyV
 

lillj

Well-known member
Seguo anch'io, sempre bello rivedere luoghi di vacanza.
 

Gabriele C.

Well-known member
Da quello che leggo, il golfo del Leone si è fatto sentire...!
Mi ritrovo in alcuni episodi vissuti un mese fa nella medesima cabina, dove anch'io ho dovuto tranquillizzare e coccolare mia moglie. Lei però non ha sofferto il mal di mare, e non è stata necessaria la xamamina, ma il beccheggio sopportato, contrariamente al vostro rollio, le ha dato molta agitazione.
Belle le foto della Major e dei murales.
 

Miryam

Well-known member
Grazie foto strepitose e bellissime.

Per le i non preoccuparti, va bene comunque.......e ti seguo sempre perchè sei bravo!
 

JonnyV

Active member
Buona serata a tutti i naviganti e non solo.

26/11/2022 – Navigazione verso Tangeri

Per la navigazione verso Tangeri cercheremo di sfruttare al meglio la giornata secondo il programma giornaliero proposto a bordo.
Mi sono concesso una levata mattutina non convenzionale con le mie abitudini ed ho lasciato sonnecchiare mia moglie sperando che la pillola anti mal di mare abbia sortito i suoi effetti benefici durante la notte. Per la colazione decido di andare a provare quella che viene servita al Ristorante Gattopardo al ponte 3 dalle 8.00 in poi. Trovo una buona sistemazione in in tavolo da sei posti vicino ad una vetrata, ottima per guardare il mare e l’avanzare fra le onde della fiancata della nave. L’addetto al tavolo si è quasi subito presentato al tavolo offrendomi la lista del menu e al solito ho ordinato una tazza di caffè con latte, qualche cornetto al cioccolato e niente altro. La tazza con il contenuto me è stata portata di lì a poco e sono rimasto in attesa dei cornetti che avrei dovuto assaporare intingendoli nel latte e caffè. L’attesa si è prolungata per un pezzo tanto che dopo venti minuti mi sono spazientito, ho abbandonato il tavolo e mi sono diretto al buffet del ponte 9.​
Tempo per il disbrigo della mia formalità mattutina; 10 minuti.
Andiamo a saggiare le condizioni di Lucia dall’altra parte della nave. Tutto bene perché si è rimessa dal malcapitato rollio e dopo averla accompagnata a far colazione, nuovamente a poppa e certamente non al ristorante Gattopardo, abbiamo preso in considerazione di andare a dare un’occhiata al Salone Chèri dove di lì a poco sarebbe iniziata una Conferenza Culturale, tenuta dallo spagnolo Pablo Jmenez Cano, circa le escursioni a Fez, Rabat, Casablanca e Marrrakech.
Ero particolarmente interessato alle ultime due città ma la conferenza era dedicata agli ospiti di lingua spagnola, mentre per noi italiani era programmata in teatro alle 16.00. In ogni caso siamo rimasti anche perché capisco bene la lingua e l’ottima esposizione del relatore, corroborata da immagini entusiasmanti dei luoghi che avevamo già programmato e deciso di andare a visitare, ci hanno deliziato e maggiormente invogliati a mettere in pratica le nostre personali escursioni avventurose.
La crociera, ultimamente, è il nostro mezzo per evadere e maggiormente il mio perché gli anni passano e pure velocemente. Mi serve per raggiungere luoghi lontani, bellissimi, accattivanti, da esplorare, accarezzato in navigazione dalla brezza mattutina per raggiungerli.
Non sono per i balli, per la discoteca, aperitivi e coktail, sale da gioco e altre attività pur sempre ambite da altri crocieristi.
Amo il mare, il suo profondo blu, il fragore delle onde spumeggianti, il volo dei gabbiani, i delfini che spesso gioiosamente ti accompagnano nel peregrinare, il vento che a volte accarezza dolcemente i tuoi sogni. Guardare l’orizzonte come segno di speranza per il futuro è quanto di meglio riesco a fare a bordo della mia nave e starei lì incollato per ore a fantasticare, a pensare, ad allietarmi mentre i miei occhi scrutano l’ignoto alla ricerca di me stesso.

Scusate se mi sono lasciato andare ma i brividi scuotono le mie membra riportandomi alla realtà e alle pagine di questo diario doveroso.
Un cosa che mi piace ascoltare a bordo è la musica, la buona musica, specie quando i brani sono eseguiti egregiamente. Nel mio smartphone ho una cartella piena zeppa di titoli che spaziano dal blues al rock, da ritmi latino americani ad autori napoletani, orchestre e altro ancora. Per questo, cerco sempre di andare a scovare il piano bar, posto intimo e sicuramente fatto per me.
Nel frattempo abbiamo incontrato i nostri compagni di viaggio e abbiamo approfittato per andare a pranzo al buffet del ponte 9. Non mangio mai carne in crociera, al contrario di mia moglie che la predilige, adattandomi a pietanze a base di pesce per non appesantirmi. Un po’ di frutta e niente dolci, soprattutto a cena proprio per non ingrassare. Direi che le pietanze sono alquanto tiepide ma ho scovato l’italiano che fa per me perché dall’altra parte del banco gli chiedo sempre di alzare la temperatura della piastra per ottenere quantomeno spaghetti e gamberi degni di essere assaporati.
A proposito: mascherine in giro pochissime adoperate dagli ospiti, molto di più invece dal personale, sempre cortese e disponibile a servirti anche il doppio delle sottilissime fette di anguria che prese una per una, un centimetro, sembrano trasparenti.
Pomeriggio in cerca di qualche spunto degno di nota mentre Lucia ha trovato compagnia e chiacchiere assieme ai nostri amici e non le resta altro se non guardarli mentre giocano a scopone scientifico in attesa di una pausa caffè con qualche ciurros a merenda e la conferenza culturale sulle escursioni in teatro.
La foto con il Comandante è disattesa per scelta e allora via ad ascoltare un po’ di musica al Bar Amarcord del ponte 3 per Pino Daniele e Sting al Grand Bar Topcopi del ponte 5.
Siamo quasi pronti per cena alla quale partecipiamo sempre con il margine di tempo concesso e di norma alle 19.25.
Lucia e i nostri compagni si dileguano in teatro per assistere ad una spettacolo acrobatico intitolato, forse pomposamente, Acrodreamers in “The Mens’s World”. Personalmente, prediligo un tributo a Elton Jhon al Piano Bar Blue Velvet eseguito dal pianista Paolo Bertelli. Spero che non me ne vorrà perché il pianoforte lo sa utilizzare ma non altrettanto l’accompagnamento vocale. Una puntata poi al Salone Chèri di ponte 5 con la speranza, vana, di poter partecipare a The Voice of the Sea perché la selezione iniziata alle 20.30 è quasi terminata e riprenderà alle 10.45. Troppo tardi per me e a scanso di figuracce meglio rinunciare al gioco.​
Quindi a nanna a ritrovare Lucia, già sicuramente a letto, perché domani è tempo di escursioni.
Abbiamo già attraversato lo stretto di Gibilterra e Tangeri e il Marocco, mete agognate e avvincenti, sono a poche leghe dal nostro punto nave.
Le sensazioni da Mille e una Notte, danze del ventre di donne adornate con veli leggeri che lasciano intravedere quasi tutto e che scrutano gli avventori attraverso i loro occhi neri scalpitanti e colmi di ardore, narghilè e hammam non tardano a farsi strada prima di addormentarmi.
Ma, a scanso di cattivi pensieri e interpretazioni, mia moglie Lucia la amo più di tutte queste cose.

Buona notte e sogni d’oro a tutti.

Ciao Ciao.
1.jpg2.jpg
 

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top