• Benvenuto\a sul forum di Crocieristi.it, la più grande community italiana sulle crociere.

    Prendi confidenza con il forum leggendo le discussioni presenti, o ricerca l'argomento che più ti interessa attraverso l'apposito form. Per partecipare al forum è necessario registrarsi, ovviamente la registrazione è gratuita e non obbligatoria, non registrarti se per te non è davvero utile. Per eseguire eventuali cancellazioni il tempo previsto è di una settimana.

    Ricorda che il regolamento vieta l'uso di due o più nickname differenti relativi alla stessa persona. Se nel frattempo hai cambiato l'indirizzo e-mail di registrazione contattaci attraverso questo form e specifica il tuo problema assieme alla tua username, la tua vecchia e-mail ed il tuo nuovo indirizzo.

    Hai dimenticato la password? clicca qui

    Per qualsiasi problema TECNICO puoi contattare lo Staff attraverso questo form spiegando DETTAGLIATAMENTE il tuo problema
  • Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio ed i cookie stessi.
  • Ospite, seguici anche sui social!
    Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su YouTube

  • Ti andrebbe di condividere sui social, assieme a noi, le tue fotografie ed i tuoi video? Clicca qui!

  • Ciao Ospite e benvenuto su Crocieristi.it, siamo davvero felici di averti a bordo!

    ti invitiamo a leggere il regolamento per una migliore convivenza con gli altri utenti (clicca qui) mentre qui trovi qualche dritta sull'utilizzo del forum

    e poi... che ne dici di presentarti? Clicca qui per accedere alla sezione "il mio primo messaggio" ed apri un nuovo argomento!

Informazioni su Norwegian Star

calessi

New member
Salve a tutti,
sto valutando l'idea di prenotare una crociera sulla Norwegian Star (Le Capitali del Baltico) e vorrei delle informazioni su questa nave poco conosciuta. Ho visto che è piuttosto vecchiotta però devo dire la verità, l'itinerario è interessante!
Abbiamo fatto tre crociere con MSC e ci siamo trovati molto bene, quindi il confronto con questa compagnia è inevitabile.
 

NCL79

Member
E' un'ottima nave, classe medio-piccola, poco più piccola della Jade. Mi sono trovato benissimo a bordo, classico stile NCL e quel giro è molto interessante senza dubbio.
 

giancallisto

New member
Io ho già prenotato una crociera con la norwegian star (le capitali del Baltico) in partenza da Copenhagen il 10 agosto 2015. Non conosco la nave , ma alcuni amici me l'hanno consigliata .Siamo un gruppo famigliare di 6 adulti e 3 ragazzi. Speriamo di ritrovarci assieme . Saluti.
 

aradras

New member
Assolutamente una compagnia da consigliare e di livello superiore a Costa e Msc
 

tina_e_domenico

New member
Io ho già prenotato una crociera con la norwegian star (le capitali del Baltico) in partenza da Copenhagen il 10 agosto 2015. Non conosco la nave , ma alcuni amici me l'hanno consigliata .Siamo un gruppo famigliare di 6 adulti e 3 ragazzi. Speriamo di ritrovarci assieme . Saluti.

ciao
hai prenotato tramite agenzia?
 

CrocieraSingle

New member
Consiglio la NCL perché a bordo "ce n'è per tutti" e il target non è limitato a famiglie e coppie come sulle navi italiane che, però, va detto... sono complessivamente più belle, specie MSC. Inoltre, altro problema non da poco, è la lingua. Io parlo inglese ma una settimana a bordo senza scambiare neanche una sillaba in italiano, è dura! Viaggiare in bassa stagione con queste navi per gli italiani significa precisamente NON ESISTERE A BORDO. Niente Daily in Italiano, nessun spettacolo presso i teatri/saloni di bordo in multilingua (Costa ed MSC invece multilingua lo sono eccome!), a volte nemmeno i menù in italiano (in alcuni ristoranti della Epic, con cui ho viaggiato). NCL non è molto "italian friendly" ed è un vero peccato perché offre molto più delle nostre compagnie in termini di intrattenimento.

E' una compagnia Americana per americani prevalentemente... se siete in pochi italiani a bordo (cosa assai probabile) vi scambieranno facilmente per un'attrazione della nave perché l'inglese parlato da noi li diverte :) Gli americani sono fatti così
 

Ultima modifica:

aradras

New member
Decisamente d'accordo con Crocierasingle, Ncl potrebbe curare maggiormente gli Italiani visto che aumentano ogni giorno sulle sue navi e comunque è vero Costa ed Msc sono decisamente "italian Friendly" ( per nostra fortuna), e dunque comunque più che sufficienti cioè " Ognuno ha le sue pecche"
 

NCL79

Member
Non che debba fare la difesa d'ufficio di NCL, ma su tutte le crociere europee (e alcune nei Caraibi) c'è sempre l'assistenza in italiano, il che vuol dire personale perlante italiano alla reception ad orari prestabiliti, meù e daily in italiano. Può essere che in bassa stagione e con pochi italiani a bordo il daily non venga stampato anche in italiano, ma essendo previsto sulle crociere europee direi che facendolo presente il primo giorno dovrebbe essere sempre presente.
Discorso diverso per gli spettacoli e intrattenimenti dove per forza di cose la lingua principale è l'inglese.
 

CrocieraSingle

New member
Non che debba fare la difesa d'ufficio di NCL, ma su tutte le crociere europee (e alcune nei Caraibi) c'è sempre l'assistenza in italiano, il che vuol dire personale perlante italiano alla reception ad orari prestabiliti, meù e daily in italiano. Può essere che in bassa stagione e con pochi italiani a bordo il daily non venga stampato anche in italiano, ma essendo previsto sulle crociere europee direi che facendolo presente il primo giorno dovrebbe essere sempre presente.
Discorso diverso per gli spettacoli e intrattenimenti dove per forza di cose la lingua principale è l'inglese.

A bordo di Epic lo scorso anno a Giugno c'era l'assistente in lingua italiana a orari prestabiliti... vuoi sapere com'è andata? Non era reperibile spesso nemmeno negli orari indicati. Noi italiani non siamo nel loro target di clientela come per un altro verso i single sono osteggiati in tutti i modi a salire a bordo di compagnie come Costa ed MSC, che hanno notoriamente i soliti stereotipati target di famiglie con valangate di bimbi e coppie in viaggio di nozze, come cultura media italica comanda.
Ripeto: viva la NCL per quel che offre, ma una settimana a bordo senza nemmeno poter dire ciao nella propria lingua è una roba che puoi fare una volta sola in vacanza. Al solo pensare di rifarla a me, per lo meno, scoppia proprio il cervello! :)
 

CrocieraSingle

New member
In più se imbarco a Civitavecchia e ho nome e cognome italiano perché dovrei "far presente" alla reception che vorrei il daily in italiano? L'ho pure fatto, pensa.... sai la risposta della latitante assistente italiana quale è stata? "Siete troppo pochi per stamparlo in italiano"... Morale della favola? Tanti saluti e che Dio t'assista. Ovviamente ho segnalato durante e dopo la crociera il disagio e, come accade ormai con tutte le compagnie, silenzio assoluto dal customer service. Meno male che ho speso nemmeno la metà dell'ottimo budget in dollari che mi ero portato dietro! Un viaggiatore di serie B deve spendere poco per definizione, accidenti!
Non si fa così, specie se hai tanta concorrenza.... dopodichè liberissimi ma a me a bordo non mi vedono più finché ho la garanzia di essere trattato da cliente e non da numero di cabina.
Quest'anno a Civitavecchia imbarca la Allure of The Seas della Royal ed NCL in quello scalo rischia vacche magre anche in alta stagione, rispetto alle potenzialità che avrebbe avuto ponendo attenzione anche ad una proposta adeguata ai croceristi italiani. Gli strumenti ce li ha tutti! Freestyle cruising è un ottima cosa e le studio lounge ancor di più. Invece si ostina a proporsi come nave americana per gli americani....
Evabbè... mica ce lo prescrive il medico di sceglierla!
 

Ultima modifica:

no_nov

New member
Certe situazioni sgradevoli si evitano con l'informazione pre-crociera. Noi italiani siamo abituati a pretendere anche quando non siamo a casa nostra. Le condizioni di NCL sono chiarissime quindi non vedo perché prenotare per poi lamentarsi.
E' evidente che al momento gli italiani a bordo di NCL sono ancora troppo pochi (intendo in generale, su tutti gli itinerari) e sicuramente la compagnia sa fare i propri interessi.
Personalmente ho provato una crociera NCL quest'anno ai Caraibi, a bordo zero assistenza in italiano ma lo sapevo già prima di partire e sicuramente ho prenotato cosciente della cosa. Per questo motivo ho trovato la crociera eccellente, anche dovendo comunicare sempre in inglese (non sono madrelingua ma me la cavo).
Penso che si debba sempre valutare l'aspetto "lingua" prima di scegliere una compagnia straniera, un minimo di inglese è sempre necessario e non solo con NCL.
 

Comax

Active member
Sono pienamente d'accordo con te Noemi. Se quando si parte si conosce già quello che si troverà il 90% delle delusioni sarà evitato. Per quanto mi riguarda, comunicare solo in inglese per una settimana la trovo una buona opportunità per consolidare la conoscenza della lingua. Per parlare italiano le occasioni non mi mancano quando sono a casa -;
Unico vero problema è al ristorante/buffet ... I nomi dei cibi sono difficili da ricordare tutti quindi serve un dizionario tascabile o su telefonino per capire bene cosa si ordina.
 

no_nov

New member
Sono pienamente d'accordo con te Noemi. Se quando si parte si conosce già quello che si troverà il 90% delle delusioni sarà evitato. Per quanto mi riguarda, comunicare solo in inglese per una settimana la trovo una buona opportunità per consolidare la conoscenza della lingua. Per parlare italiano le occasioni non mi mancano quando sono a casa -;
Unico vero problema è al ristorante/buffet ... I nomi dei cibi sono difficili da ricordare tutti quindi serve un dizionario tascabile o su telefonino per capire bene cosa si ordina.

Sono d'accordissimo, anche per me il problema più grande è con il menu! A volte però rischio, poi pian piano si imparano termini nuovi :)
 

Anlu

New member
In risposta all'utente Crocierasingle....

Premesso che:
1) mi piace Ncl perché le volte che vi abbiamo viaggiato sono state esperienze decisamente positive....;
2) che, abbiamo avuto sempre sia il daily che i menù in italiano (eravamo in Europa) e che anche al mini club gli animatori si adoperavano per parlare in italiano con le nostre bambine ....;
3) che rientro in uno degli stereotipi da te citati, anche se di figli ne ho solo 2 e non una "valangata" ( a proposito....termine non proprio felicissimo!)per cui, avendo l'occhio clinico....ho notato che anche a bordo di questa compagnia c'era comunque una discreta presenza di questi stereotipi tipicamente nostrani....;
4) e premettendo infine che non ho ben capito l'essenza della tua critica verso la compagnia visto che hai detto di saper parlare l'inglese e che a bordo "ce n'è per tutti"! (qui lasciamo alla libera interpretazione di ognuno....)

comunque ....dopo tutte queste premesse....la parte che più mi ha colpito dei tuoi interventi è stata questa:

i soliti stereotipati target di famiglie con valangate di bimbi e coppie in viaggio di nozze, come cultura media italica comanda.

ma che vuol dire....che chi sceglie di fare una crociera come viaggio di nozze o perché ha bambini al seguito....rientra inevitabilmente in una "cultura media" ????
vabbè....
 

CrocieraSingle

New member
Con il "ce n'è per tutti" intendevo dire non chissà quale più o meno pruriginosa cosa (...a proposito di cultura italica media), ma semplicemente che c'è spazio per le famiglie, i bambini, le coppie in viaggio di nozze, come per i single, per i gay e persino per gli alcolisti anonimi! Ce n'è per tutti in termini di proposta d'animazione e di organizzazione complessiva del prodotto offerto. Tutte robe che sulle compagnie italiane ce le sogniamo, direi... o no? Costa ed MSC offrono notoriamente il mondo alla tipologia media di viaggiatori italiani che non è certamente quella dei single, a meno che non possa smentirmi.... su MSC (che ha da poco pure abolito la tariffa happy single), parlando col direttore di Crociera, questi arrivò (parlo del 2013) a chiedermi stupito: "ma come? lei viaggia da solo?" Questo è il lato positivo di NCL. Nessuno mai si stupirà se viaggi solo e non ti toccherà essere messo a tavola per forza con qualcuno, soprattutto quando questo qualcuno è costituito da due coppie in viaggio nozze, come mi è capitato proprio su Preziosa, ove non ebbi nemmeno la possibilità di cambiare tavolo perché l'unico single a bordo ero io...
Ovvio che l'altro lato della medaglia è quello della lingua e nessuno credo sia così sprovveduto da non rendersene conto (di certo non io) nello scegliersi una crociera con questa compagnia. Va da se però che la brochure riporta l'esistenza di un minimo d'assistenza in italiano... e quella semplicemente non l'ho trovata, come posso documentare con un messaggio inviato al customer NCL dopo la crociera, mai risposto! Sarà per la bassa stagione in cui ho viaggiato, sarà per mille altri motivi ma rimane pur sempre il fatto che almeno a quegli 8 a bordo di lingua italiana un minimo di assistenza si poteva dare. Daily in italiano... cosa sarebbe costato? I programmi sono più o meno sempre uguali per ogni tratta! Reperibilità negli orari prestabiliti della receptionist italiana... perché era solo sulla carta?

Non butto a mare il bambino con l'acqua sporca... dico solo la mia opinione credo equilibrata in quanto denota i lati negativi insieme a quelli positivi.
Se uno vuole fare esercizio di inglese con accento americano è sicuramente una vacanza ideale.
Spero di essere stato esaustivo

In risposta all'utente Crocierasingle....

Premesso che:
1) mi piace Ncl perché le volte che vi abbiamo viaggiato sono state esperienze decisamente positive....;
2) che, abbiamo avuto sempre sia il daily che i menù in italiano (eravamo in Europa) e che anche al mini club gli animatori si adoperavano per parlare in italiano con le nostre bambine ....;
3) che rientro in uno degli stereotipi da te citati, anche se di figli ne ho solo 2 e non una "valangata" ( a proposito....termine non proprio felicissimo!)per cui, avendo l'occhio clinico....ho notato che anche a bordo di questa compagnia c'era comunque una discreta presenza di questi stereotipi tipicamente nostrani....;
4) e premettendo infine che non ho ben capito l'essenza della tua critica verso la compagnia visto che hai detto di saper parlare l'inglese e che a bordo "ce n'è per tutti"! (qui lasciamo alla libera interpretazione di ognuno....)

comunque ....dopo tutte queste premesse....la parte che più mi ha colpito dei tuoi interventi è stata questa:



ma che vuol dire....che chi sceglie di fare una crociera come viaggio di nozze o perché ha bambini al seguito....rientra inevitabilmente in una "cultura media" ????
vabbè....
 

Ultima modifica:

CrocieraSingle

New member
Certe situazioni sgradevoli si evitano con l'informazione pre-crociera. Noi italiani siamo abituati a pretendere anche quando non siamo a casa nostra. Le condizioni di NCL sono chiarissime quindi non vedo perché prenotare per poi lamentarsi.
E' evidente che al momento gli italiani a bordo di NCL sono ancora troppo pochi (intendo in generale, su tutti gli itinerari) e sicuramente la compagnia sa fare i propri interessi.
Personalmente ho provato una crociera NCL quest'anno ai Caraibi, a bordo zero assistenza in italiano ma lo sapevo già prima di partire e sicuramente ho prenotato cosciente della cosa. Per questo motivo ho trovato la crociera eccellente, anche dovendo comunicare sempre in inglese (non sono madrelingua ma me la cavo).
Penso che si debba sempre valutare l'aspetto "lingua" prima di scegliere una compagnia straniera, un minimo di inglese è sempre necessario e non solo con NCL.


Come sopra.... io parlo inglese e sapevo a cosa andavo incontro a cominciare dal fatto che avrei trovato pochi italiani a bordo e avrei potuto conoscere e familiarizzare con persone di ogni parte del mondo, come è accaduto in effetti. Non ho "digerito" però il fatto di non avere la receptionist disponibile negli orari che loro stessi indicavano e la cosa mi è sembrata un segno di disattenzione. Come mi è parso poco carino sentirmi dire dalla stessa che il daily in italiano non lo stampavano perché eravamo solo in 8 a bordo. Mi sono sentito un cliente di serie B... tutto qua e senza voler fare polemica con nessuno

A proposito... noi italiani non siamo "ospiti che pretendono" ma clienti paganti come tutti gli altri
 

Ultima modifica:

no_nov

New member
Come sopra.... io parlo inglese e sapevo a cosa andavo incontro a cominciare dal fatto che avrei trovato pochi italiani a bordo e avrei potuto conoscere e familiarizzare con persone di ogni parte del mondo, come è accaduto in effetti. Non ho "digerito" però il fatto di non avere la receptionist disponibile negli orari che loro stessi indicavano e la cosa mi è sembrata un segno di disattenzione. Come mi è parso poco carino sentirmi dire dalla stessa che il daily in italiano non lo stampavano perché eravamo solo in 8 a bordo. Mi sono sentito un cliente di serie B... tutto qua e senza voler fare polemica con nessuno

Penso tu abbia ragione sul fatto della receptionist se era un servizio promesso che poi non c'è stato.
Per il fatto del daily invece lo capisco.. se per tutte le minoranze dovessero stampare daily in lingua, non finirebbero più.
 

CrocieraSingle

New member
Beh dai minoranze... manco l'italiano fosse un dialetto eschimese! Posso capire se la nave non transitasse affatto dall'Italia ma qui, almeno per quanto riguarda Epic a cui mi riferisco, transita, si ferma, carica gente (a Civitavecchia) e ha espanso notevolmente la sua pubblicità! Molte agenzie anni fa non conoscevano neppure l'esistenza di NCL e adesso non è più così,
Poi 8 copie in italiano non dico recapitate in cabina ma esposte nella hall non avrebbero condotto la NCL in rovina e credo avessero i programmi daily in memoria sui loro PC... Bastava VOLERLI stampare. Probabilmente ho solo beccato una receptionist tutt'altro che nazionalista :)
 

Ultima modifica:

no_nov

New member
Abbiamo punti di vista diversi. Non è questione di considerare gli italiani una minoranza in generale, ma tu stesso hai detto che eravate sono in 8 in tutta la nave! Se non è minoranza questa..
Il discorso degli scali secondo me non c'entra molto e nemmeno il fatto delle sole 8 copie perché credo che i daily vengano comunque modificati tutti i giorni, magari solo in parte perché molte nozioni si ripetono ma non sempre.
E poi, se sei una persona che conosce un po' l'inglese e te la cavi con l'inglese parlato, lo scritto dovrebbe essere ancora più semplice.. ok, tu dici che è una questione di principio, ma anche se NCL inizia ad essere conosciuta anche nelle agenzie italiane, siamo ancora molto indietro.. magari cambieranno le cose in futuro ma per ora siamo una nicchia di turisti troppo piccola, evidentemente anche nel Mediterraneo.
E comunque anche Royal non mi sembra molto diversa, se ha fatto qualche "passo" verso il crocierista italiano, l'ha fatto negli ultimi due max tre anni e solo nel Mediterraneo. Ed è molto più conosciuta e pubblicizzata qui.
Mi scuso se con questo discorso siamo andati OT.
 

Ultima modifica:

kiki83

New member
Io vado contro tutti e dico meglio che si parli poco italiano così a bordo ci saranno meno italiani.
 

Top