• Benvenuto\a sul forum di Crocieristi.it, la più grande community italiana sulle crociere.

    Prendi confidenza con il forum leggendo le discussioni presenti, o ricerca l'argomento che più ti interessa attraverso l'apposito form. Per partecipare al forum è necessario registrarsi, ovviamente la registrazione è gratuita e non obbligatoria, non registrarti se per te non è davvero utile. Per eseguire eventuali cancellazioni il tempo previsto è di una settimana.

    Ricorda che il regolamento vieta l'uso di due o più nickname differenti relativi alla stessa persona. Se nel frattempo hai cambiato l'indirizzo e-mail di registrazione contattaci attraverso questo form e specifica il tuo problema assieme alla tua username, la tua vecchia e-mail ed il tuo nuovo indirizzo.

    Hai dimenticato la password? clicca qui

    Per qualsiasi problema TECNICO puoi contattare lo Staff attraverso questo form spiegando DETTAGLIATAMENTE il tuo problema
  • Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio ed i cookie stessi.
  • Ospite, seguici anche sui social!
    Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su YouTube

  • Ti andrebbe di condividere sui social, assieme a noi, le tue fotografie ed i tuoi video? Clicca qui!

  • Ciao Ospite e benvenuto su Crocieristi.it, siamo davvero felici di averti a bordo!

    ti invitiamo a leggere il regolamento per una migliore convivenza con gli altri utenti (clicca qui) mentre qui trovi qualche dritta sull'utilizzo del forum

    e poi... che ne dici di presentarti? Clicca qui per accedere alla sezione "il mio primo messaggio" ed apri un nuovo argomento!

Istanbul

Laura93

New member
oh noooooo... anch'io e il mio ragazzo saremo ad Istanbul tra poco, esattamente il 30 settembre perchè partiremo il 27 da Bari con MSC Poesia (non vedo l'oraaaaaaa [smilie=pon_pon[1].: , visto che sarà anche la nostra prima crociera!!!! <3 ).
Ho dato un occhiata su internet e non vorrei trovarmi nella stessa situazione di Remus poverino, mi confermate che la festa religiosa del sacrificio finisca il 27 e che per quando arriverò io non ci sarà più nulla????
Certo, dev'essere anche suggestivo vedere una città del genere in festa, ma dato che sarà la prima volta non vorrei privarmi del piacere di girare libera per le strade e visitare ciò che c'è da vedere tranquillamente.
 

Capodileuca

New member
Ragazzi, dopo i fatti di Ankara, secondo voi potrebbero esserci delle ripercussioni anche per le altre destinazioni in Turchia?
 

Rianna77

New member
Altro attentato... Che tristezza :(... In primis per le vittime ed i famigliari e poi anche per la speranza che avevo di andare ad Istanbul in crociera nel 2017... :(
 

Arethus

New member
Altro attentato... Che tristezza :(... In primis per le vittime ed i famigliari e poi anche per la speranza che avevo di andare ad Istanbul in crociera nel 2017... :(

[smilie=ciclope[1].: Nell'ultimo anno 6 attentati e 200 vittime in città. Chissà quando potremo ritornare in tranquillità....
 

Io dovrei essre ad Istambul il 22 e il 23 luglio con HAL ma comincio a pensare lo scalo salterà , anche se per il momento non si sa ancora nulla
 

Tinaiux

Member
Istanbul

Se lo scalo salterà sarà per una scelta ragionevole...
E credo che maggior serenità renderà migliore la vostra vacanza!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

2112

New member
io parto tra due giorni ed a questo punto spero che la Turchia salti, ma la Holland sembra non voglia cambiare l'itinerario....bah mi sembra strano e sopratutto pericoloso
 

Mi sono iscritta al forum crocieristi americano per poter trovare qualche compagno di viaggio , visto che per la mia partenza pare non ci siano italiani.In questo modo posso anche tenere monitorato l' evolversi della situazione . Un " compagno di viaggio" ha scritto che HAL lo ha rassicurato circa lo scalo ad Istambul ,che è tuttora confermato nell' itinerario.
 

Arethus

New member
Se siete ad Istanbul e state pensando che anche nella zona europea sembra di essere in medio oriente, esiste anche un quartiere commerciale pulito e sicuro, da vera città europea.Le guide turistiche di solito indicano come via commerciale di stampo europeo la Grand Rue a Galata ( Istikal Caddesi), via piacevole e da visitare assolutamente, ma con negozi non molto prestigiosi, e in zona che non pare sicurissima ( da visitare di giorno) mentre in effetti la zona commerciale di livello europeo è invece Nisantasi, zona interna che resta quasi sconosciuta ai turisti.

Visitare Nisantasi, dopo aver visto a Sultanamet e a Galata spendide moschee e il meraviglioso Topkapi, dopo aver visto tutto il Bosforo in vaporetto, dopo esser stati nella parte asiatica, dopo aver visto insomma una città splendida ma pure un po' confusionaria e con fasi di degrado anche in pieno centro , ci ha fatto credere di aver cambiato città solo prendendo la metro.
Il secondo giorno verso sera infatti abbiamo preso la metro e siamo scesi a Osmanbey, nel pieno del quartiere di Nisantasi.
Vie larghe ed animate piene di negozi a più piani e di grandi magazzini, vie pedonali con le boutiques delle grandi firme, miriadi di negozi, eleganti centri commerciali e gioiellerie prestigiosi, curati caffè e bar. Da vedere, tra le altre, le vie Rumeli, Vali Konagi, e almeno un pezzo della chilometrica Halaskargazi. In questa zona nessuno cercherà di fermarvi per farvi entrare nei negozi.
L'ambiente è totalmente diverso dalla zona di Topkapi e delle moschee, e dai vari quartieri un po' loschi del resto di istanbul. Marciapiedi puliti, locali moderni, tanta gente in giacca e cravatta che lavora negli uffici, quasi zero mendicanti ne' donne vestite all'ottomana, alcune belle vie con palazzi vittoriani fine ottocento e negozi alla moda potrebbero stare benissimo nel centro di città europee occidentali..


Raion-Osmanbey-Stambul-4.jpg


osmanbey.jpg


1360050097_mono-cafe-brasserie%20(1).jpg


nisantasi-shopping-street-istanbul-nisantasi.jpg


nisantasi.jpg


5842044813_48b00626f5_b.jpg


nisantasi-galeri-01.jpg


Nianta_6e06f2.jpg


woman-walks-past-shops-in-the-famous-nisantasi-shopping-district-on-picture-id501757450


valikonagi-caddesi.jpg


EXOziSb.png


27004677.jpg


Se avete un paio di ore a disposizione, è veramente un'altra Istanbul da vedere.
 

Ultima modifica:
Per il nostro scalo , stavolta avevo pensato di visitare i quartieri di Fatih, Fener e Balat con una guida locale , avendo già fatto nel 2014 il "tour classico " dei monumenti principali.
 

Arethus

New member
Per il nostro scalo , stavolta avevo pensato di visitare i quartieri di Fatih, Fener e Balat con una guida locale , avendo già fatto nel 2014 il "tour classico " dei monumenti principali.

Si, credo siano quartieri da fare accompagnati dalla guida. Buona crociera e fa un resoconto al ritorno !!
 

dodeco

New member
Se siete ad Istanbul e state pensando che anche nella zona europea sembra di essere in medio oriente, esiste anche un quartiere commerciale pulito e sicuro, da vera città europea.Le guide turistiche di solito indicano come via commerciale di stampo europeo la Grand Rue a Galata ( Istikal Caddesi), via piacevole e da visitare assolutamente, ma con negozi non molto prestigiosi, e in zona che non pare sicurissima ( da visitare di giorno) mentre in effetti la zona commerciale di livello europeo è invece Nisantasi, zona interna che resta quasi sconosciuta ai turisti.

Visitare Nisantasi, dopo aver visto a Sultanamet e a Galata spendide moschee e il meraviglioso Topkapi, dopo aver visto tutto il Bosforo in vaporetto, dopo esser stati nella parte asiatica, dopo aver visto insomma una città splendida ma pure un po' confusionaria e con fasi di degrado anche in pieno centro , ci ha fatto credere di aver cambiato città solo prendendo la metro.
Il secondo giorno verso sera infatti abbiamo preso la metro e siamo scesi a Osmanbey, nel pieno del quartiere di Nisantasi.
Vie larghe ed animate piene di negozi a più piani e di grandi magazzini, vie pedonali con le boutiques delle grandi firme, miriadi di negozi, eleganti centri commerciali e gioiellerie prestigiosi, curati caffè e bar. Da vedere, tra le altre, le vie Rumeli, Vali Konagi, e almeno un pezzo della chilometrica Halaskargazi. In questa zona nessuno cercherà di fermarvi per farvi entrare nei negozi.
L'ambiente è totalmente diverso dalla zona di Topkapi e delle moschee, e dai vari quartieri un po' loschi del resto di istanbul. Marciapiedi puliti, locali moderni, tanta gente in giacca e cravatta che lavora negli uffici, quasi zero mendicanti ne' donne vestite all'ottomana, alcune belle vie con palazzi vittoriani fine ottocento e negozi alla moda potrebbero stare benissimo nel centro di città europee occidentali..


Raion-Osmanbey-Stambul-4.jpg


osmanbey.jpg


1360050097_mono-cafe-brasserie%20(1).jpg


nisantasi-shopping-street-istanbul-nisantasi.jpg


nisantasi.jpg


5842044813_48b00626f5_b.jpg


nisantasi-galeri-01.jpg


Nianta_6e06f2.jpg


woman-walks-past-shops-in-the-famous-nisantasi-shopping-district-on-picture-id501757450


valikonagi-caddesi.jpg


EXOziSb.png


27004677.jpg


Se avete un paio di ore a disposizione, è veramente un'altra Istanbul da vedere.
Quindi dici che esiste una Istanbul "quasi sicura" ed una Istanbul in fermento dove è molto più alto il rischio di attentati? La mia è una domanda perché le informazioni dei media occidentali potrebbero non rispecchiare la realtà. Comunque parliamo di una metropoli enorme di 14 milioni di abitanti per certi versi potrebbe essere più alta la media vittime attentati/abitanti di Parigi, spesso gli obbiettivi degli attentatori è la polizia.

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk
 

ENRICO747

New member
Alla luce dell'ennesimo attentato odierno...direi che non ha proprio senso fare divisioni tra parti sicure e non sicure...almeno da un punto di vista terroristico...(altro discorso se ci si riferisce a scippi e microcriminalita') e' gia' arduo fare queste distinzioni a livello planetario fugurarsi all'interno di una singola citta'...


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

dodeco

New member
No infatti, dopo l'attentato all'aeroporto non ha più senso. Prima credevo che fossero colpite solo alcune zone. Istanbul è enorme.

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk
 

Arethus

New member
Alla luce dell'ennesimo attentato odierno...direi che non ha proprio senso fare divisioni tra parti sicure e non sicure...almeno da un punto di vista terroristico...(altro discorso se ci si riferisce a scippi e microcriminalita') e' gia' arduo fare queste distinzioni a livello planetario fugurarsi all'interno di una singola citta'...


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Eh... ovvio che zone sicure dagli attentati non ce ne sono, pensiamo a quelli che sono stati colpiti a New York stando dentro i grattaceli dove lavoravano. Io comunque segnalavo Nisantasi come zona sicura ( o perlomeno più sicura ) da borseggiatori, truffatori etc......e dove girano persone tranquille e nessuno ti si avvicina se non chiedi tu informazioni espressamente.
Avrete sperimentato o almeno letto tutti ad esempio che nel centro storico e a Galata è pieno di personaggi che si avvicinano ai turisti e poi chiedono soldi, se va male li pure truffano o peggio, come ad esempio famosissimo quello di portarti a bere nel locale dei loro amici, dove però esci con conti di mille euro e più e se non paghi ti sequestrano e minacciano col coltello.
senza parlare dei gruppetti con facce losche che girano per Galata specie la sera, forse molto sono onestissimi ma il loro aspetto non rassicura per nulla.
A me poi secca anche solo il venire assillato dai negozianti passando davanti ogni negozio, e questo a Nisantasi non accade.

No infatti, dopo l'attentato all'aeroporto non ha più senso. Prima credevo che fossero colpite solo alcune zone. Istanbul è enorme.

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

In quel paese purtroppo non sono mai mancati ma nelll'ultimo anno la frequenza è divenuta impressionante.

ll terrorismo inaspettatamente ha un impatto solo a breve termine sul turismo, ma sul lungo periodo le persone si dimenticano: hanno la memoria corta» ( di solito 2 mesi o poco più e si torna come prima !!)
Pensate che fra il 2010 e il 2015, Istanbul aveva visto comunque quasi raddoppiare il numero di turisti annui, passati da 7,5 milioni a 12,4.

Con l’aumento degli attacchi terroristici in un singolo Paese — come nel caso ora della Turchia — cresce tuttavia il rischio che i turisti «stiano alla larga» : 14 attentati vari in Turchia nei soli ultimi 12 mesi con 278 vittime sono davvero troppo e hanno fatto calare finora i turisti del 10%, le previsioni dopo quanto successo all'aeroporto ora sono davvero negative.
 

Ultima modifica:

Magellano

Utente livello Platinum
Vi prego di rimanere in Topic, affrontando qui Istambul quale mera meta turistica. Abbiamo altri argomenti ove discutere della scoraggiante situazione che stiamo vivendo.
 

Top