• Benvenuto\a sul forum di Crocieristi.it, la più grande community italiana sulle crociere.

    Prendi confidenza con il forum leggendo le discussioni presenti, o ricerca l'argomento che più ti interessa attraverso l'apposito form. Per partecipare al forum è necessario registrarsi, ovviamente la registrazione è gratuita e non obbligatoria, non registrarti se per te non è davvero utile. Per eseguire eventuali cancellazioni il tempo previsto è di una settimana.

    Ricorda che il regolamento vieta l'uso di due o più nickname differenti relativi alla stessa persona. Se nel frattempo hai cambiato l'indirizzo e-mail di registrazione contattaci attraverso questo form e specifica il tuo problema assieme alla tua username, la tua vecchia e-mail ed il tuo nuovo indirizzo.

    Hai dimenticato la password? clicca qui

    Per qualsiasi problema TECNICO puoi contattare lo Staff attraverso questo form spiegando DETTAGLIATAMENTE il tuo problema
  • Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio ed i cookie stessi.
  • Ospite, seguici anche sui social!
    Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su YouTube

  • Ti andrebbe di condividere sui social, assieme a noi, le tue fotografie ed i tuoi video? Clicca qui!

  • Ciao Ospite e benvenuto su Crocieristi.it, siamo davvero felici di averti a bordo!

    ti invitiamo a leggere il regolamento per una migliore convivenza con gli altri utenti (clicca qui) mentre qui trovi qualche dritta sull'utilizzo del forum

    e poi... che ne dici di presentarti? Clicca qui per accedere alla sezione "il mio primo messaggio" ed apri un nuovo argomento!

Quote di servizio

hermione78

New member
Ho sempre letto le varie discussioni relative all'argomento, e vedo che è da sempre uno dei più dibattuti, non solo su questo sito.
Personalmente non ho competenze tali da pretendere di poter sapere a cosa effettivamente servono le quote di servizio, né dove vanno a finire.
Le mie esperienze sono: addebito su MSC con facoltà di stornarle, e non l'ho fatto; addebito obbligatorio su Costa, saldato il penultimo giorno; Royal e Celebrity, prepagate in agenzia. In tutti i casi, ho aggiunto una personale mancia consegnata al cabinista e al cameriere del ristorante serale. Però, pur non rinunciando alla crociera per questo, nè facendone una tragedia, a me personalmente non mi piace questo modo di addebitarle, non trovo normale dover fare i conti a mano, dover leggere cento pagine di cataloghi o mille di forum, aggiornarmi continuamente su quanto si paga quest'anno e a partire da quale data....Le quote per me vanno o incluse nel prezzo del biglietto dall'inizio, senza specifiche, o unite alla simulazione di preventivo che uno si fa on line, dove il prezzo pubblicizzato di tot euro in due minuti diventa automaticamente di qualche centinaio di euro in più, perchè comprensivo di tasse, assicurazione eccetera. Non è un mio problema capire a chi vanno poi, se al cabinista, all'ufficiale o al comandante; non devo farmi carico io cliente di quanto guadagna il filippino, di quanto è lo stipendio medio del suo paese, di come viene invece retribuito quello invisibile che sta ai motori....io pago la tariffa che trovo in quel momento e che posso permettermi, poi aggiungerò volentieri una mancia dove e per chi serve.
Trovare scritto "Offerta a 669 euro a testa" a me fa lo stesso effetto di "Offerta a 609 euro a testa" ; è invece più fastidioso fare i calcoli a parte per le quote, per chi non è alla prima crociera; e ancora peggio trovarsi la sorpresa dopo per chi è alle prime esperienze. Poi ci saranno sicuramente altre opinioni; chi preferisce non pagarle prima per il rischio di perdere anche quelle se gli salta il viaggio; chi sceglie di farsele stornare (cosa che io non farei, ma non viaggio solo io sulle navi).
L'unica cosa certa, secondo me, è che sono logiche commerciali evidentemente più favorevoli e vantaggiose per le compagnie (in base a cosa non lo so, tasse, pubblicità? non sta a me saperlo) che secondo me non derivano nè dal costume europeo di non lasciare le mance, né dal voler aiutare il personale dei paesi poveri.
Io continuerò a calcolarle e pagarle come ho sempre fatto, ma la logica e le modalità di comunicazione non mi convincono del tutto e secondo me generano non poche incomprensioni e malcontento non del tutto ingiustificato. Un cliente, soprattutto alle prime esperienze, può non capire perchè gli vengono addebitati 8 o 9 euro al giorno, magari per dieci giorni e tre persone, per una cosa "non obbligatoria" o può non gradire di sapere che dovrà aggiungere altri tot euro a quelli che ha già preventivato in buona fede e che non si evincono nel contratto, ma a cui semplicemente si fanno rimandi o allusioni. Non comprenderò mai questa politica del "le tasse e le assicurazioni te li metto in vista, le quote di servizio te le faccio intravedere, sono obbligatorie, ma io non te lo dico, devi essere tu a leggere bene sotto o te lo scrivo da un'altra parte, o prendi il catalogo o vai lì". In questo modo non si abitua il cliente, occasionale o di lunga data, a considerarlo parte integrante del servizio, ma una specie di optional come il pacchetto bevande, con la differenza che quello non è obbligatorio e ha ben altre funzioni, che decido io se mi servono o meno. Torniamo a prezzi un attimino più consoni (non da élite o da venti anni fa), includiamo le quote nel totale e basta.
 

A

Allegrocontadino

Guest
Ciao Hermione,

penso rientri tutto nell'ottica della "guerra dei prezzi" che si sta vivendo in questi anni.
L'utente medio, se vede la tua crociera a 669 e un'altra analoga a 609, sara' portato a scegliere d'istinto la seconda. Salvo poi scoprire che ci sono spese occulte non indifferenti.
Io stesso che per lavoro sto commercializzando alcuni casali in Toscana, sto facendo ben attenzione a nascondere tra le righe che le spese di pulizia finale sono extra. Perche' se le includessi nel prezzo (a differenza di molti altri) le mie tariffe risulterebbero poco appetibili.

C'e' chiaramente molta confusione sull'argomento, e mi sembra che specialmente in questo periodo l'equivoco (se cosi' si puo' chiamare) stia aumentando in dimensioni... Vedremo cosa decideranno le compagnie nel breve periodo...
 

ENRICO747

New member
Hermione complimenti per l'analisi dettagliata educata precisa e direi anche imparziale.
La condivido pienamente.
Non fa na piega[emoji6]
 

fernando59

Active member
...cut....Le quote per me vanno o incluse nel prezzo del biglietto dall'inizio, senza specifiche...cut...

Se tutti facessero così sarebbe meglio, sono assolutamente d'accordo con te.

Noi abbiamo appena prenotato con AIDA e con piacere abbiamo notato che questa compagnia fa proprio così: quote di servizio ed anche bevande ai pasti, incluse nel prezzo. Senza sorprese.

Purtroppo è accaduto poche altre volte di avere le quote di servizio comprese, sicuramente con AZAMARA ma con altre compagnie anche blasonate non mi pare.
 

hermione78

New member
Anche io preferisco avere bevande e quote di servizio incluse nel prezzo, e sicuramente non sono 60 euro in più o in meno che mi fanno decidere di non partire. Però non tutti pagano solo per sè, soprattutto chi porta 3/4 persone in totale dovrebbe sapere da subito, senza rimandi o scritte in piccolo, quello che va a spendere in totale, se parliamo di cose "obbligatorie" o che contribuiscono in maniera diretta a determinare il livello di servizio che troverà a bordo.
Mi soddisfa molto di più avere un'idea già chiara dall'inizio di quella che sarà la mia tariffa "finita", poi gli altri extra o sfizi che siano me li gestirò direttamente a bordo. E magari è comodo poter usare 100 euro in più in contanti o sul plafond della carta di credito per altre attività o servizi sulla nave, sapendo che il necessario è stato già pagato e non ci sono ulteriori balzelli.
Non sempre chi paga le quote di servizio in anticipo o non se le fa stornare è chi spende di più: può essere astemio, o fare ogni escursione in fai da te, o non fare shopping sulla nave, o prendere l'interna garantita in offerta anzichè la minisuite.
Le compagnie-tutte- dovrebbero essere obbligate a maggiore trasparenza e uniformità in merito, secondo criteri validi per tutte, e poi continuare a farsi concorrenza tra loro usando le migliaia di opzioni e proposte possibili, anche in base al tipo di utenza a cui si punta (famiglie, coppie, italiani, americani, giovani, meno giovani).
Anche perchè già ora chi fa stornare le quote recupera altrove (ragazzi non più gratis) o alletta il cliente con altre cose (buffet sempre aperti, più varietà nella ristorazione, ecc.).
 

ENRICO747

New member
Sono sceso da poco da Preziosa...
Ieri, domenica 15 novembre la nave e' attracata a Genova dopo 1 notte di mini crociera.
Dalle 6 del mattino c'e' stata una coda perenne in reception per problemi sul conto e per lo storno delle quote di servizio.
Io sono sbarcato alle 10 circa e c'era la stessa cosa delle ore 6.
Stando in coda praticamente tutti i passeggeri (moltissimi alla prima esperienza) lamentavano la sorpresa nel vedere l'addebito di 8,50 euro a persona come qds (che ignoravano cosa fossero) e di 1 euro a favore dell'unicef.
C'e' stata una massa immensa che ha stornato le quote di servizio.
Ulteriore esempio di quanto sia sbagliato l'attuale sistema delle qds su Msc.
 

maxrm

Member
Credo che ormai ognuno si sia fatto una sua opinione sulle qds ma io mi chiedo se la compagnia le considera un optional ovvero che io possa scegliere se pagarle o no in base alla mia soddisfazione del servizio complessivo perché si accusa chi sceglie di non pagarle e magari dare un bella mancia che sò al cabinista che è stato impeccabile e non al cameriere o altri e viceversa?
Quanti di voi son rimasti soddisfatti al 100% da tutto il personale della crociera? Magari adesso risponderete tutti... Ma non sono convinto che sia così.
In tutto questo tralascio chi non le paga per semplice risparmio perché questa è pura scelta e coscienza personale.
Detto questo nella mia ultima crociera costa di 10 giorni con 2 bimbi dopo se non ricordo male 280€ di mance in 2 adulti e 2 bimbi io personalmente ero impossibilato a lasciare qualsiasi altra mancia a chi mi ha trattato meglio rispetto al resto del personale... E ci sono stati....
In tutto questo il dubbio di quanto e come vada al personale l'incasso delle mance obbligatorie rimane per il cliente un ulteriore motivo di insoddisfazione...
 

ENRICO747

New member
Quote di servizio

Io non giudico chi le paga o chi non le paga, anche perche' non lo trovo un elemento da giudicare proprio.
Ma avendo assistito a certe scene e scenate alla reception secondo me Msc cambiera' questa politica...
1 perche' il pagamento delle qds non e' esplicato in modo chiaro all'atto della prenotazione.
2 la procedura di storno a fine crociera genera tali code e confusione da ingolfare totalmente le procedure di sbarco.
E' un sistema strutturato proprio male dall'inizio alla fine.
E ci metto dentro anche la donazione Unicef.
 

Fabio DB

New member
Io non avevo mai stornato prima le quote di servizio perché avevo sempre avuto un buon servizio in tutte le compagnie. Per la prima volta domenica sulla Fantasia ho chiesto lo storno per la cabina di mia madre (per la mia erano già state stornate in automatico) a causa della questione cimici e lo hanno fatto subito, previa una telefonata a non so chi.

Ora, io non so se non hanno fatto storie per il grosso disservizio che ho avuto o se é sempre così; in quest'ultimo caso allora ci si sente quasi stupidi a pagarle :)!
 

Miryam

Active member
Scusate, vorrei capire una cosa.Leggo da Enrico la "donazione Unicef".Da dove salta fuori questa donazione?
 

Fabio DB

New member
É un "obolo" di un euro a persona che MSC addebita sul conto di bordo come donazione Unicef. Non ho idea sinceramente se si possa stornare, anche se penso di si.
 

allison

Member
Non so perchè e francamente non ho chiesto, ma oltre alle qds trattengono un euro a persona come contributo unicef
 

Miryam

Active member
Ma noi come facciamo a saperlo?E' scritto sul catalogo?...e da quando?
Scusate se faccio tante domande, ma questa mi è proprio nuova!
 

Fabio DB

New member
Da quanto mi ricordo, già nel 2011 MSC applicava la donaziome Unicef. Non ho idea se sul catalogo o nelle condizioni venga manzionata o meno... :(
 

ENRICO747

New member
Di certo da almeno un anno...non so sinceramente da quanto...
Io l'ho scoperto guardando il conto la prima volta. 1 euro a passeggero a crociera.
Per carita' nulla da dire sulla lodevole finalita' ma a me questa imposizione da profondamente fastidio, come se al supermercato ci aggiungessero un euro allo scontrino come contributo caritatevole a qualsivoglia ente benefico.
Scelgo io se, come, a chi e quanto devolvere. L'imposizione non mi piace, soprattutto se celata.
Comunque anche il contributo unicef puo' essere stornato con richiesta in reception.
Fabio le qds vengono sempre stornate su richiesta, senza nemmeno motivare tale scelta. E' la politica di Msc.
 

allison

Member
Sicuramente non è menzionata nella documentazione datami dalla adv, non l'ho letta sul catalogo e neanche sul sito dove si parla di qds. Puo' essere che mi sia sfuggito
 

Miryam

Active member
Sicuramente non è menzionata nella documentazione datami dalla adv, non l'ho letta sul catalogo e neanche sul sito dove si parla di qds. Puo' essere che mi sia sfuggito

Ciao Allison, anch'io non l'ho vista sul catalogo, ma adesso vado a controllare.
Quando ho prenotato in agenzia viaggi, non mi è stato detto nulla.Pero' non sarebbe bello, che si prenoti, si parta e poi senza dire nulla ti trovi la sorpresa nel conto;non è per 1 euro, è solo la gentilezza di avvisare.Grazie Allison.
 

Top