• Benvenuto\a sul forum di Crocieristi.it, la più grande community italiana sulle crociere.

    Prendi confidenza con il forum leggendo le discussioni presenti, o ricerca l'argomento che più ti interessa attraverso l'apposito form. Per partecipare al forum è necessario registrarsi, ovviamente la registrazione è gratuita e non obbligatoria, non registrarti se per te non è davvero utile. Per eseguire eventuali cancellazioni il tempo previsto è di una settimana.

    Ricorda che il regolamento vieta l'uso di due o più nickname differenti relativi alla stessa persona. Se nel frattempo hai cambiato l'indirizzo e-mail di registrazione contattaci attraverso questo form e specifica il tuo problema assieme alla tua username, la tua vecchia e-mail ed il tuo nuovo indirizzo.

    Hai dimenticato la password? clicca qui

    Per qualsiasi problema TECNICO puoi contattare lo Staff attraverso questo form spiegando DETTAGLIATAMENTE il tuo problema
  • Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio ed i cookie stessi.
  • Ospite, seguici anche sui social!
    Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su YouTube

  • Ti andrebbe di condividere sui social, assieme a noi, le tue fotografie ed i tuoi video? Clicca qui!

  • Ciao Ospite e benvenuto su Crocieristi.it, siamo davvero felici di averti a bordo!

    ti invitiamo a leggere il regolamento per una migliore convivenza con gli altri utenti (clicca qui) mentre qui trovi qualche dritta sull'utilizzo del forum

    e poi... che ne dici di presentarti? Clicca qui per accedere alla sezione "il mio primo messaggio" ed apri un nuovo argomento!

COSTA FASCINOSA Capitali del Baltico 21/06/22-30/06/22

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Gabriele C.

Well-known member
itinerario bellissimo ,
io fatta nel 2013 Costa Pacifica il mio itinerario comprendeva 2 gg a San Pietroburgo
Si, era però più lungo, durava 10 o 11 giorni.
Era previsto San Pietroburgo con due giorni di sosta, ma per ovvie ragioni, è stato sostituito con Klaipeda e Gdynia
Anche se San Pietroburgo sarebbe stata la meta più ricca di visite e più importante, secondo me Costa ha rimediato al taglio con un'ottima soluzione.
 

stelladelmare

Active member
Complimenti sinceri, diario splendido come le tappe che ci stai illustrando, nonostante l'assenza di San Pietroburgo in questo itinerario. Se non fosse per il costo fuori dal mio budget considerando che siamo in 4, sarebbe la mia crociera perfetta.
Aspetto il resto del racconto, è una piacevolissima ed educativa lettura per me che so veramente poco di quei paesi.
 

edith

Member
Posso solo chiederti se la nave l'ultimo giorno ha attraccato in orario a Kiel, quindi alle ore 8?
Sto pensando di prendere il treno delle 9 da Kiel stazione centrale per tornare ma non so se posso fidarmi o se sto per fare una pazzia....
 

Gabriele C.

Well-known member
Posso solo chiederti se la nave l'ultimo giorno ha attraccato in orario a Kiel, quindi alle ore 8?
Sto pensando di prendere il treno delle 9 da Kiel stazione centrale per tornare ma non so se posso fidarmi o se sto per fare una pazzia....
Edith, un'ora sola dall'attracco nave alla partenza del treno è davvero insufficiente: non faresti in tempo, tra modalità di sbarco, ritiro bagagli, tempo necessario per recarsi dal porto alla stazione del treno...
E questo considerando che la nave sia puntuale...
Fossi in te, mi orienterei su un treno che non parta prima delle 11.
 

MARIMIKI

Member
Posso solo chiederti se la nave l'ultimo giorno ha attraccato in orario a Kiel, quindi alle ore 8?
Sto pensando di prendere il treno delle 9 da Kiel stazione centrale per tornare ma non so se posso fidarmi o se sto per fare una pazzia....
La nave era ferma in porto già alle 7.30 ma prima delle 8.15 non abbiamo potuto sbarcare. Noi avevamo il transfert per l'aeroporto di Amburgo e comunque abbiamo dovuto ritirare i bagagli. Ha ragione Gabriele, i tempi sono proprio ristretti anche se la stazione è a un quarto d'ora a piedi dal porto. Potresti provare a chiedere alla reception o direttamente al direttore di crociera se puoi tenere il bagaglio in cabina e scendere il prima possibile
 

edith

Member
In effetti é troppo rischiato.
Se avessimo optato avremmo senz'altro tenute le valigie con noi e saremo sbarcati in piena autonomia non appena fosse stato dato il via libera (non é la prima volta che con Costa lo abbiamo fatto).

Adesso ho preso un treno con partenza 12.30, cosí facciamo tutto con calma, anche se facciamo un pó piú tardi la sera.....
 

MARIMIKI

Member
Eccomi di nuovo per concludere il mio diario
OTTAVO GIORNO 28/6/22 GDYNIA

Questa sosta è la più lunga di tutta la crociera (dalle 8 alle 21). Purtroppo il tempo non ci assiste; infatti dopo un’alba luminosa e l’ingresso in porto, il cielo si riempie di nuvole. Costa Fascinosa entra fra due moli molto lentamente; a destra si intravede una base navale, a sinistra siamo in pieno porto commerciale con gru gigantesche, container, ruspe e camion per il trasporto di carbone. Davvero una brutta impressione! La città appare lontana. Comunque noi sbarchiamo per l’escursione a Danzica e inizia a piovere, prima leggermente, poi sempre più fitta. Il bus attraversa un lungo tratto all’interno del porto, in certi punti fatica anche a fare manovra; questo ci fa capire che, nonostante il tempo libero che avremo dopo l’escursione, sarà difficile muoversi in autonomia. Ci dispiace che Costa abbia scelto questo approdo e non il molo turistico. La guida polacca, che però parla molto bene l’italiano, ci spiega che Gdynia (il porto), con Sopot (zona turistica) e Danzica (chiamata Gdansk antica città della lega anseatica) formano la Tripla città. Attraversiamo le prime due, rubando immagini attraverso le gocce di pioggia che bagnano i finestrini (murales, quartieri di stampo sovietico che si alternano ad altri più moderni, spazi verdi). All’arrivo a Danzica un acquazzone ci costringe a fermarci in un sottopassaggio. Per fortuna portiamo sempre con noi i parapioggia che usiamo nelle nostre escursioni in montagna, per cui evitiamo il bagno indesiderato. Decidiamo di muoverci verso il centro storico appena sembra calmarsi un po’. La guida ci ricorda che Danzica è stata quasi del tutto distrutta durante la seconda guerra mondiale, ma il centro storico è stato ricostruito fedelmente.220628_065126-2536479.JPG220628_070043-1990778.JPG220628_065648-2205737.JPG220628_091725-2166945.JPG220628_091940-1887967.JPG220628_093939-1905640.JPG220628_094555-1992760.JPG220628_100223-1860893.JPG
.
 

MARIMIKI

Member
DANZICA
Percorriamo il fiume Motlava e già possiamo ammirare le casette colorate sul lungo fiume, mentre sul lato opposto le stesse sono imitate ma in stile moderno. Arriviamo fino al ponte che ci presenta la PORTA VERDE, proseguiamo a destra verso il GALEONE LEW e poco più avanti vediamo la GRU MEDIOEVALE: la guida ci dice che un tempo lì c’era una porta con due torri di difesa dalle minacce provenienti dal mare e, in seguito, al centro delle due torri hanno costruito la gru portuale di legno, che oggi vediamo, con la funzione di spostare e caricare merci. Poco più avanti del galeone, attraversiamo la PORTA DI SANTA MARIA che ci introduce in VIA MARIACKA, una via bellissima, con tanti palazzi ricostruiti come gli originali, con scalinate e ingressi e terrazzi particolari ornati da statue di animale usati come grondaie, porte decorate e ringhiere in ferro battuto. Questa è la via delle gioiellerie che vendono l’ambra autentica (non quella delle bancarelle). Sullo sfondo la BASILICA DI SANTA MARIA, la più grande chiesa al mondo costruita in mattoni, che raggiungiamo attraversando le vie laterali, fra cui la via dei birrai. Ci accoglie un imponente battistero, sovrastato da un bellissimo organo. Sul pavimento ci sono pietre tombali e fra i vari altari laterali troviamo quello della Madonna polacca (la Madonna nera) e della Madonna Bella di Danzica. Uno spettacolo è l’orologio astronomico, poi l’altare centrale in legno che raffigura l’incoronazione della Vergine Maria e la copia del trittico di Danzica, ovvero il giudizio universale (l’originale è al museo nazionale di Danzica) e che dire delle grandi vetrate?220628_102415-1442090.JPG220628_102421-1769685.JPG220628_102453-944663.JPG220628_102841-1952355.JPG220628_102955-2052435.JPG220628_103112-2544514.JPG220628_103215-1504974.JPG220628_103331-2758986.JPG220628_103422-2700592.JPG220628_103824-1774212.JPG
 

MARIMIKI

Member
DANZICA
Lasciata la basilica, ci muoviamo lungo la via Piwna, una strada stretta che ci porta davanti alla GRANDE ARMERIA, un bellissimo palazzo ricco di ornamenti: al centro c’è la statua di Atena, con la data 1605 quando è stato costruito e in alto sulle punte ci sono le palle di cannone, sulla facciata il doppio stemma di Danzica. Quella specie di pozzo davanti serviva per raccogliere la polvere da sparo dai sotterranei e portarla sulla strada. Giriamo intorno all’armeria, oltrepassando una strada in cui sono visibili le antiche mura della città e giungiamo in piazza del carbone. Sul retro l’armeria appare con 4 facciate a punta, un insieme di vetrate e due portoni con i leoni e la doppia croce. Poco più in là una torre bassa e uno spiazzo con l’ALBERO DEL MILLENIO di Danzica, realizzato da diversi artisti; alle sue spalle le case lunghe e strette dei paesi nordici. Questa è la piazza del mercato del carbone dominata dalla TORRE CARCERARIA e dalla CASA DELLE TORTURE. Alle spalle c’è la PORTA ALTA e di fronte la PORTA D’ORO, attraversata la quale inizia la VIA LUNGA che porta al MUNICIPIO. Sulla porta d’oro ci sono 4 statue dal lato della torre che rappresentano la pace, la fortuna, il successo e la libertà e sul lato della via Lunga altre 4 statue che raffigurano la concordia, la giustizia, la prudenza e la pietà.
220628_110854-2386600.JPG220628_111006-3123622.JPG220628_111217-1777452.JPG220628_111353-1005032.JPG220628_112024-2135441.JPG220628_111454-1953870.JPG220628_111535-2118247.JPG220628_111752-2337003.JPG220628_112235-2298627.JPG220628_112103-1270206.JPG
 

MARIMIKI

Member
DANZICA
Sulla via Lunga si affacciano tante casette colorate, dipinte con immagini degli antichi mestieri, e si trovano molti ristoranti, bar, negozi, gli stessi che si vedono nelle vie laterali. In fondo alla via svetta la TORRE del MUNICIPIO che fa bella mostra del suo orologio blu. Siamo riusciti a mezzogiorno a sentire il carillon con 37 campane che è collocato sulla cima. Il municipio si trova al centro fra la via Lunga e la via del MERCATO LUNGO, che insieme formavano la strada reale. Superato il municipio, sulla sinistra troviamo la FONTANA DI NETTUNO e alle sue spalle la CORTE DI ARTU’. C’è una leggenda legata alla fontana: quando al posto del vecchio pozzo fu edificata la fontana, i cittadini furono così contenti che cominciarono a gettare monete per avere la protezione del dio del mare. Nettuno, in segno di riconoscimento per la devozione che gli era riservata, col suo tridente colpì le monete e le trasformò in scaglie d’oro. Queste scaglie d’oro si trovano nel liquore tipico polacco chiamato Goldwasser, una vodka che sul fondo presenta scagliette d’oro commestibili. La Corte di Artù un tempo era un punto di incontro di cavalieri e ricchi mercanti, che qui venivano a trascorrere momenti di ristoro; poi fu frequentata da artisti e decoratori, che lasciarono segno del loro passaggio e infine divenne sede della borsa cittadina. Oggi fa parte del museo della storia di Danzica. Più avanti c’è la CASA D’ORO, costruita agli inizi del 1600 da un ricco mercante, che divenne sindaco della città. E’ un palazzo tutto bianco ornato di statue e grandi vetrate. Diversi palazzi su questa via ai n^ 1-4-16-20-36-37 sono state le residenze dei sovrani che si sono susseguiti nel tempo. Come l’antico mercato, anche oggi la strada è piena di bancarelle con souvenir per i turisti. La guida ci comunica che ci sono 40 minuti di tempo libero e, per chi lo volesse, c’è la possibilità di entrare nel laboratorio di una gioielleria lì vicino per vedere come viene lavorata l’ambra. E così vediamo com’è l’ambra grezza (leggerissima), come viene privata dello strato esterno con una mola, come viene lucidata, come viene classificata in base al colore, ma soprattutto ci viene fatto vedere come si può riconoscere l’ambra vera. La signora Julia ha preso una decina di braccialetti (apparentemente tutti di ambra con diversi colori) e li ha lasciati cadere in una vasca trasparente contenente una soluzione altamente salina. Solo uno di questi braccialetti è rimasto a galla e questo è di ambra vera. Il prezzi dell’oro del Baltico sono davvero alti, non per niente viene classificata come oro. Nel poco tempo a disposizione gironzoliamo fra le bancarelle e nelle stradine laterali per ritornare sul fiume e fotografare ciò che la mattino era stato scurito dalle nuvole di pioggia. La via del Mercato Lungo termina alla PORTA VERDE, con le sue 4 arcate, è un palazzo monumentale, chiamato così perché un tempo era verde, ora è in pietra e mattoni. All’interno avvengono esposizioni e mostre e riunioni importanti.220628_112145-2274310.JPG220628_112337-2400336.JPG220628_114158-2143548.JPG220628_114252-1131636.JPG220628_114418-3101294.JPG220628_114750-2681081.JPG220628_114913-2127471.JPG220628_114859-1898537.JPG220628_121619-1804588.JPG
 

MARIMIKI

Member
DANZICA
Riprendiamo il bus per rientrare in porto, intanto il tempo si è fatto nuovamente brutto. Rivediamo la piazza del mercato del carbone con la Grande Armeria e la Porta Alta, la chiesa di Santa Elisabetta, la stazione di Danzica e alle sue spalle in lontananza Le Tre Croci, un monumento dedicato agli operai del cantiere navale morti negli scontri del 1970. Passiamo a fianco alla sede del consiglio regionale di Solidarnosc e ai quartieri operai, con in lontananza le gru dei cantieri navali dove è nata la protesta del movimento guidato da Lech Walesa. Gli ultimi sguardi per questa città che merita tanto di essere visitata, magari con condizioni meteorologiche migliori. Di nuovo attraversiamo Sopot con i suoi grandi parchi e infine Gdynia, che ci aspetta ancora con la pioggia.220628_131723-2044559.JPG220628_131942-1608165.JPG220628_095858-1952421.JPG220628_095805-1954641.JPG220628_132012-985602.JPG220628_132039-2250229.JPG220628_132114-2058623.JPG220628_132850-1478596.JPG220628_133440-1931194.JPG220628_140101-1897437.JPG
 

MARIMIKI

Member
Sono le 14.30 quando saliamo a bordo e andiamo a mangiare al Tulipano nero. Il tempo non invoglia a far altro che una doccia e un po’ di riposo in cabina. Stasera sarà la notte bianca, quindi ci prepariamo a modo. In serata ci aspettano: in teatro la presentazione degli ufficiali, tutti i responsabili dei servizi di bordo e subito dopo uno spettacolo di danza acrobatica. Al Bar Amarcord al ponte 3 c’è uno special dedicato ai Queen, che ci piacciono molto. Ceniamo e ci spostiamo al Lido Blue Moon al ponte 9 per una speciale festa: Silent white night, ovvero: mentre 3 dj propongono musiche di generi diversi, i partecipanti indossano una cuffia wireless che è possibile connettere a scelta con ciascuno dei 3 dj e ballare, cantare a proprio piacimento, tutto nel silenzio della sala. Proprio divertente! Domani sarà giornata di navigazione, non importa se facciamo tardi. In cabina troviamo l’omaggio di Costa: una bottiglia termica.



NONO GIORNO 29/6/22 NAVIGAZIONE

Come tutte le mattine, a partire dalle 9 è possibile farsi la camminata mattutina al ponte 12 sulla pista da jogging, oppure seguire i seminari sulla depurazione del corpo e sulle corrette posture, oppure fare fitness. Stamattina dalle 8 si può anche fare yoga al ponte 11. Più tardi ci sono anche tornei di bowling, di calcio balilla, giochi con l’equipe di animazione, balli di gruppo, laboratorio creativo…

Stamattina il direttore di crociera alle 11 ci aspetta in teatro per darci informazioni relative allo sbarco di domani, per i bagagli, le etichette, i pagamenti. Oggi pranzo al ristorante Gattopardo e stasera cena in pizzeria al Pommid’Oro (come categoria Silver del Costa Club abbiamo la possibilità di mangiare gratuitamente una pizza e allora ne approfittiamo). Nel pomeriggio prepariamo i bagagli (entro la mezzanotte occorre lasciarli fuori dalla cabina, il personale provvederà a farceli trovare al terminal di Kiel). Vagabondiamo per la nave, quasi a volerla salutare; ascoltiamo la musica proposta al bar Topkapi dal gruppo Power band e ci prepariamo per la serata. Nell’atrio Amarcord al ponte 3 alle 20 c’è il gran ballo delle principesse e dei piccoli comandanti, che altro non è che il ballo delle bambine e dei bambini con i loro genitori, indossando abiti principeschi e divise da comandante. Alle 20.30 al bar Blue Velvet c’è un omaggio ai Pink Floyd e ci rilassiamo con questa musica speciale. E decidiamo di concludere la serata con la pizza e un buon gelato, passeggiando qua e là. Troviamo in cabina le etichette per i bagagli e l’orario di sbarco in base al loro colore. Noi scenderemo alle 8.15 al ponte 3 a prua.

DECIMO GIORNO 30/6/22 KIEL/SBARCO

Facciamo colazione e ci prepariamo allo sbarco. Ritiriamo i bagagli al terminal e ci avviamo al bus che ci porterà all’aeroporto di Amburgo. A quell’ora c’è traffico e arriviamo dopo un’ora e mezza. Sportello ITA per il check-in chiuso fino alle 12 (e sono ancora le 10.30) e poi funziona a rilento. Ci rendiamo conto che in aeroporto ci sono tempi di attesa lunghissimi e code interminabili; al controllo bagagli ci si accalca. Il nostro volo è alle 14, ma siamo in ritardo. Così il personale dell’aeroporto apre i cordoni di scorrimento e ci facilita il passaggio. Sentiamo dire che ci sono difficoltà per la scarsezza di personale, anche per il covid. Insomma, partiamo con mezz’ora di ritardo…ma poi tutto prosegue tranquillamente.
 

capricorno

Super Moderatore
Grazie per le belle immagini di Danzica, mi ha veramente sorpreso non credevo fosse così bella!
 

dalsnibba

Super Moderatore
Staff Forum
Grazie Marimiki, splendido reportage!
Anche a me ha sorpreso molto Danzica, durante la preparazione del'escursione fai da te!
C'e' moltissimo da vedere e secondo programma noi scaleremo solo dalle 8.00 alle 18.00
.. cerchero' di farmeli bastare....:ROFLMAO:
 

MARIMIKI

Member
Grazie Marimiki, splendido reportage!
Anche a me ha sorpreso molto Danzica, durante la preparazione del'escursione fai da te!
C'e' moltissimo da vedere e secondo programma noi scaleremo solo dalle 8.00 alle 18.00
.. cerchero' di farmeli bastare....:ROFLMAO:
Col pullman di Costa da Gdynia a Danzica ci abbiamo messo 40/45 minuti, forse per la pioggia.
Penso che tu abbia tempo sufficiente per visitare la città.
Ti auguro di godere a pieno tutte le meraviglie del tuo viaggio.
 

edith

Member
Mi sono letto tutto il diario!
Adesso me lo spulcio ancora al meglio in quanto - visto che é cosí perfetto - lo tengo come base per il nostro di viaggio che parte fra un mesetto....
Non vedo l'ora di vedere i posti dal vivo che giá mi hai fatto assaporare con le tue bellissime foto!
Grazie davvero per questo diario cosí bello e dettagliato!
 

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top